Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Il Balletto di Roma porta “Otello” al Tuscia Opera Festival

Il Balletto di Roma porta “Otello” al Tuscia Opera Festival

La Tuscia protagonista indiscussa dell’estate culturale laziale, grazie soprattutto al Tuscia Opera Festival: giunta alla quinta edizione, la manifestazione vanta la presenza di trentacinque eventi, in un arco di tempo che si concluderà il 15 agosto.

Tanti i generi d’arte presenti, come puntualizzato dal direttore artistico Stefano Vignati: musica sinfonica, sacra, lirica e da camera, ma anche danza e jazz. Il 6 Agosto piazza San Lorenzo ospiterà Otello e la compagnia Balletto di Roma: le coreografie di Fabrizio Monteverde non mancheranno di allietare occhi e spirito di tutti i presenti.

Dopo il grande successo di critica e pubblico riscosso nelle scorse stagioni con Giulietta e Romeo sempre per la compagnia capitolina, il Maestro del dance-drama “post romantico” si cimenta in una nuova rivisitazione ispirata al testo shakespeariano.

In questa occasione Monteverde fa un’esplorazione contemporanea e provocatoria della tragedia, proponendo una narrazione danzata mirata a svelare ed esaltare le pulsazioni della passioni che si celano dietro la ragione, piuttosto che a ripercorrere la storia.

Lo spettacolo si consuma in un moderno porto di mare, una scelta mirata del coreografo: se Otello è davvero un “diverso”, un outsider, non tanto per il colore della pelle quanto per il suo essere “straniero”, è anche vero che la banchina di un porto è una sorta di “zona franca”, un limbo dove si arriva o si attende di partire dove, per il continuo brulicare del ricambio umano, lo straniero e il diverso non esistono.

Il protagonista è un dominatore che, imbrigliato nel triangolo Otello – Desdemona – Cassio, sottomette quest’ultimo e soggioga la donna, figura passionale e sensuale. Con questa produzione il coreografo-regista lascia confluire tutto nel tragico finale, nel quale la violenza raggiunge il culmine con l’omicidio della donna, vittima sacrificale di intrighi e subdoli legami psicologici.

Pertinente anche la scelta musicale, lo spartito languido e sensuale di Dvoràk, che qui trova una sua perfetta collocazione fungendo da sottile contrappunto ironico all’azione dei personaggi. Interpreti principali: Vincenzo Caprino (Otello), Claudia Vecchi (Desdemona), Placido Amante (Cassio), Marco Bellone (Jago) e Azzurra Schena nei panni di Emilia.

ORARI & INFO

6 Agosto ore 21.00

Piazza San Lorenzo

Viterbo

www.tusciaoperafestival.com

Valentina Clemente

Foto di Rolando Paolo Guerzoni

Check Also

ariella-2

L’arte deve stimolare una reazione: intervista ad Ariella Vidach

Vissuta per anni negli Stati Uniti, Ariella Vidach si forma artisticamente con Trisha Brown, Twyla ...

Oltre il tempo e lo spazio con i Catapult e lo spettacolare “Magic Shadows”

Il 17 dicembre 2016, il sipario del Teatro Il Celebrazioni di Bologna si alza su ...