Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Al via la stagione di danza 2015/2016 del Teatro Duse

Al via la stagione di danza 2015/2016 del Teatro Duse

Les Ballets Trockadero de Monte Carlo_Swan Lake © Les Ballets Trockadero de Monte Carlo

Dalla seconda metà di novembre ha il via al Teatro Duse di Bologna la stagione di danza 2015/2016, nota anche come DUSEdanza, proponente cinque spettacoli assai differenti tra di loro, tanto per stile quanto per contenuto.

Ad “aprire le danze” il 19 novembre alle ore 21 sono i Mnai’s, l’emergente crew d’hip hop – composta da 7 danzatori e 3 ballerine – protagonista di tutti gli interventi coreografici delle ultime due edizioni del programma tv Zelig.

La loro storia ha inizio molti anni prima, quando la formazione originaria era solo maschile e lasciava il segno in ogni contest, battle o manifestazione della scena underground italiana e internazionale. Il talento smisurato di ognuno dei componenti, abili nelle più svariate discipline tecniche d’hip hop, ha regalato alla crew il massimo della visibilità con la vittoria della seconda edizione dello show Italia’s got talent.

Il nuovo gruppo eterogeneo porta in scena Around, “un viaggio gioioso e doloroso, spesso ironico, che esorcizza la paura del diverso ed esalta la cultura della conoscenza” (Teatro Duse). Lo spettacolo è ideato da Mirella Russo e Marco Silvestri, curatori anche delle coreografie insieme a Christian Buzzi (in arte Kris), pietra miliare della street dance italiana.

Il secondo appuntamento della stagione, in calendario il 26 dicembre alle ore 19 e il 27 dicembre alle ore 16, è dedicato a Lo schiaccianoci, performato dal Balletto di Roma con la partecipazione di Andrè De La Roche. Una triade di nomi altisonanti per celebrare al meglio le festività natalizie, anche a teatro.

Lo spettacolo, in scena dal 2006, è diretto e coreografato da Mario Piazza in collaborazione con Riccardo Reim, artefice della riscrittura librettistica e dell’elaborazione drammaturgica. Quella che per decenni è stata considerata una dolce fiaba per bambini, viene svelata nella reale identità: una tragedia incentrata sul doloroso e traumatico atto del crescere, quando cioè da fanciulli ci si rende conto di dover abbandonare il mondo dei giochi e delle sicurezze, perdendo gradatamente il tanto amato diritto all’innocenza.

In questa nuova versione, dove spesso situazioni e psicologie vengono letteralmente ribaltate, lo Schiaccianoci – sorta di inquietante alter ego di Drosselmeyer, quasi un Mr. Hyde – diviene il grumo di tutti gli incubi della piccola Clara, sinistro personaggio capace di assassinare il fratellino Fritz o di trasformarsi in una macabra Fata Confetto (simbolo dell’ingannevole “dolcezza” dei malvagi). (R. Reim).

La terza tappa di DUSEdanza 2015/2016 arriva sino in Ungheria: protagonista la Ballet Company of Gyor che, il 20 gennaio alle ore 21, presenta due spettacoli consecutivi, Bolero e Carmina Burana.

Ispirati dichiaratamente a celeberrime opere della storia musicale novecentesca, entrambi i pezzi sono coreografati da András Lukács, ma sviluppati sotto due prospettive differenti: se la musica di Maurice Ravel tende a fare del balletto “un monumentale atto di danza” (A. Lukács) senza trama specifica, la coreografia sulle note di Carl Orff racconta una storia precisa, quella dell’Uomo in rapporto al Destino e al desiderio di amore e felicità.

Il quarto spettacolo in cartellone vede in scena una delle compagnie di danza classica, neoclassica e moderna più eccentriche e virtuosistiche dell’ultimo quarantennio: Les Ballets Trockadero de Monte Carlo, composto da soli uomini che ripropongono coreografie della tradizione ballettistica en travesti e con spassosa ironia.

In attivo sin dal 1974, la compagnia ha fatto il giro del globo attraverso decine di Paesi e centinaia di città, calcando sempre il palcoscenico col medesimo imperterrito obiettivo: dimostrare al pubblico che la qualità della danza non è esclusivista e che, quindi, anche ballerini professionisti, dalla virilità nient’affatto oscurata, sono in grado di danzare e interpretare qualsiasi personaggio con la stessa bravura delle colleghe di tutto il mondo.

Dulcis in fundo, DUSEdanza propone per l’1 marzo alle ore 21 Duum dei Sonics, la compagnia acrobatica italiana nata nel 2003 da un’idea di Alessandro Pietrolini (performer, autore degli spettacoli e direttore artistico) e Ileana Prudente (performer, costumista e coreografa) insieme alla manager Fanzia Verlicchi.

Lo spettacolo rende omaggio ad Agharta, mondo leggendario situato nelle viscere della terra, dove il pubblico viene catapultato in una visione travolgente di acrobati, ballerini e atleti impegnati in virtuose evoluzioni aeree, coadiuvate da macchine sceniche originali, giochi di luce mozzafiato e le parole del personaggio Serafino, intente a narrare la storia della sua gente e del salto verso la superficie.

“DUUM” è infatti il rumore di un SALTO, è il tentativo di un gruppo di persone di raggiungere il mondo in superficie, in attesa di cogliere la giusta vibrazione, il “segreto” che permetterà loro di lasciare per sempre le viscere della terra. (sonics-acrobaticsaerial.com).

ORARI & INFO

19 novembre 2015 – 1 marzo 2016

Teatro Duse

Via Cartoleria, 42 – Bologna

Tel. +39 051 231836

http://www.teatrodusebologna.it/

Marco Argentina

www.giornaledelladanza.com

Les Ballets Trockadero de Monte Carlo/ Swan Lake © Les Ballets Trockadero de Monte Carlo

Sonics/ Duum © 2013 Carlo Vespertino

Check Also

GD Web TV: Wiener Staatsballett – Forsythe | van Manen | Kylián

Quando Jiří Kylián, allora direttore artistico del Nederlands Dans Theatre, ha presentato la sua “Sinfonia ...

“School of Rock”: debutta il nuovo musical di Massimo Romeo Piparo

La musica come ragione di vita, un adulto un po’ stravagante e visionario che trascina ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi