Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Un trittico di “Amore” per Svetlana Zakharova

Un trittico di “Amore” per Svetlana Zakharova

Un trittico di “Amore” per Svetlana Zakharova

 

Giovedì 12 maggio alle ore 21 il Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena ospita una delle stelle più brillanti nel firmamento del balletto a titolo mondiale, Svetlana Zakharova, la quale presenta per l’occasione in prima italiana il suo nuovo programma intitolato Amore.

Ed è proprio questa la parola-chiave che anima la scelta dei tre pezzi coreografici previsti per lo spettacolo: Francesca da Rimini, Rain Before it Falls e Strokes through the Tail, appartenenti a quel filone di creazioni virtuosistiche della generazione artistica più contemporanea.

Il primo lavoro è firmato da Yuri Possokhov (formatosi alla Choreografic Ballet Academy di Mosca sotto l’influenza del maestro Pyotr Pestov) su musica di Pëtr Il’ič Čajkovskij. La trama rimanda alla celeberrimo Canto V dell’Inferno di Dante Alighieri, dove si racconta la travagliata e “vorticosa” (vista anche l’immagine della pena da scontare) disavventura degli amanti clandestini Paolo e Francesca. Da qui il musicista russo trasse ispirazione nel 1876 per comporne la fantasia sinfonica.

La seconda opera è del coreografo germanico-nigeriano Patrick de Bana, allievo dell’Hamburg Ballet nonché componente del Béjart Ballet Lausanne nel 1987. Sul lato creativo, sono annoverate moltissime collaborazioni con diverse compagnie e/o singoli danzatori del calibro di Manuel Legris, Agnes Letestu, Aurélie Dupont, Eleonora Abbagnato, Friedeman Vogel, Mizuka Ueno, Farouk Ruzimatov, Ilze Liepa, Dimo Kitilov-Milev, Eva la Yerbabuena, Helena Martin, Tamako Akiyama, Ivan Vassiliev, Isabelle Guérin e la stessa Zakharova. Rain Before it Falls scava nel profondo dell’essere umano, cavalcando prepotentemente sulle note di Georg Friedrich Händel, Ottorino Respighi e Carlos Pino-Quintana.

Penso a Marilyn Monroe; penso a Marlene Dietrich; penso a Maria Callas e Romy Schneider. Bellissime, talentuose, famose; ma sole. Terribilmente, disperatamente sole. In questa condizione la solitudine diventa la compagna di ogni momento e ciò che ti ritrovi a fronteggiare: questo è l’Amore Assoluto. Come una droga, che inganna le menti fino a quando esse non inventano una ragione per vivere ancora; una chimera. E poi ci sono persone dalla vita ordinaria il cui destino cambia in un istante; un terremoto, lo schianto di un aereo… Famosi o anonimi siamo uguali di fronte al vuoto abissale che rifiutiamo, con cui ci ribelliamo nella violenza della disperazione. Il Fato non suole piangere: torniamo dunque alle nostre chimere e viviamo, se ci è ancora possibile. (J.-F. Vazelle).

Last but not least, la creazione di Marguerite Donlon, coreografa di origine irlandese a direzione dello Saarländisches Staatstheater di Saarbrücken (Germania). A ritmo della Sinfonia n. 40 di Wolfgang Amadeus Mozart, il genio creativo di Donlon gioca con l’umorismo dettato dalla musicalità barocca e la personalità dei danzatori coinvolti. “Incuriosita dalla tecnica di notazione musicale di Mozart, la Donlon creò questa coreografia nel 2005 per la Hubbard Street Dance Company di Chicago con la Chicago Symphony Orchestra diretta da Pinchas Zukerman”, come annuncia il sito web del Teatro Comunale di Modena.

A interpretare ognuno di questi capolavori, naturalmente insieme alla “padrona di casa”, sono Mikhail Lobukhin, Denis Rodkin, lo stesso de Bana e i Solisti del Balletto Bol’šoj di Mosca.

La soirée si prospetta, dunque, assai emozionante e travolgente, soprattutto grazie alle doti tanto eccelse quanto incomparabili di una delle ballerine migliori del panorama internazionale.

Étoile del Balletto del Teatro Mariinskij, la Zakharova, ancora giovanissima, con questa compagnia ha preso parte alle maggiori tournée internazionali e dal 1999 è invitata come guest artist dalle maggiori compagnie di balletto al mondo, inclusi New York City Ballet, American Ballet Theatre, Balletto dell’Opéra di Parigi, English National Ballet e New National Theatre Ballet di Tokyo. Dall’ottobre 2003 ha iniziato a danzare come étoile del Balletto del Bol’šoj di Mosca. Il 6 giugno 2005 è stata eletta Artista Emerita di Russia. Dal 2007 è Prima Ballerina étoile del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano. (teatrocomunalemodena.it).

ORARI & INFO

12 maggio ore 21

Teatro Comunale Luciano Pavarotti

Via del Teatro, 8 – Modena

Tel: +39 059 2033010

www.teatrocomunalemodena.it

 

Marco Argentina

www.giornaledelladanza.com

Svetlana Zakharova © Jack Devant

Svetlana Zakharova © Gene Schiavone

Check Also

Jas Art Ballet Junior al Teatro Golden di Roma con “Il mantello di pelle di drago” e “Vivaldi Reloaded”.

Dream è un appuntamento unico di spettacolo al Teatro Golden di Roma che va in ...

GD Web TV: Scottish Ballet – Tremble

Sono 26 i danzatori dello Scottish Ballet protagonisti di Tremble, docu film coreografato e diretto ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi