Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Dentro la Danza: premi, ricordi, decisioni e scarpette alla moda!

Dentro la Danza: premi, ricordi, decisioni e scarpette alla moda!

Dentro la Danza

Secondo appuntamento di febbraio per Dentro la Danza, che porta le news più curiose e i retroscena del mondo della danza direttamente sui vostri schermi! In questo numero un aggiornamento sui premi internazionali, su due stelle russe della danza e sulla moda…

National Dance AwardsBRAVI, BRAVI!

Oltre ai bravissimi Michele Esposito, grande vincitore al Prix de Lausanne, ed Edoardo Sartori, tra i finalisti della competizione e tornato alla scuola di danza – l’Academia Veneta che vede tra gli insegnanti anche Letizia Giuliani – con numerose borse di studio, vanno ricordati ogni febbraio i vincitori dei National Dance Awards inglesi. Da segnalare, il Dancing Times Award per il miglior danzatore a Chase Johnsey, danzatore americano dei Les Ballets Trockadero de Monte Carlo; il premio artista emergente a Francesca Hayward del Royal Ballet; il coreografo Jonathan Watkins ha vinto il suo primo premio (Miglior Coreografia) per 1984 creato per il Northern Ballet, stesso premio, nel contemporaneo, per Kim Brandstrup per la sua creazione Transfigured Night per Rambert. Tra i numerosi premi ai soliti ENB, Royal Ballet e Akram Khan, segnaliamo la miglior compagnia indipendente di quest’anno: la Gary Clarke Company.

RICORDI IN BLU!Rudolf Nureyev

L’English Heritage ha annunciato le nuove targhe commemorative blu – quelle che si vedono qui e là per le strade di Londra, in corrispondenza dei luoghi dove vissero o soggiornarono personalità importanti della cultura o personaggi famosi – e tra le molte figura anche una targa per Rudolf Nureyev. Dal 2017 quindi, la sua casa a Kensington – bianca e dal classico stile inglese, dove trovò alloggio grazie all’amica Margot Fonteyn – sarà segnalata dalla targa blu.

alexandrovaGOODBYE!

Maria Alexandrova, stella storica del Bolshoi di Mosca, ha deciso di lasciare la compagnia russa per dedicarsi al altri progetti. La danzatrice, 38enne, ha dato l’annuncio sul suo profilo Instagram, ringraziando il pubblico e i colleghi, e i propri maestri N.L. Semizorova e V.S. Lagunov. Lascia qualche sospetto sulla sua decisione la frase che appare nel post: “ho deciso di voltare pagina. Il posto di un artista è il palcoscenico, il resto è un’illusione e un inutile tergiversare che fa male al cuore”.

MODA

puma

Lo scatto social questa volta viene da una campagna pubblicitaria. Un noto marchio internazionale, produttore di scarpe e abbigliamento sportivo, ha deciso di affiancarsi, per la collezione 2017 al New York City Ballet. Nascono così le scarpe da ginnastica ispirate alle scarpette da punta, come quelle nella foto. Fashion ballet blogger, siete avvisat*!

Sul catwalk o sul palcoscenico, vi teniamo d’occhio!

 

Greta Pieropan

www.giornaledelladanza.com

Check Also

1.-Gabriel-Schenker-_-Pulse-Constellations-ph.-Bart-Grietens

Confini tra danza e vibrazione nell’originale “Pulse Constellations” di Gabriel Schenker

Il 24 ottobre 2017, al Teatro Grande di Brescia sarà in scena Gabriel Schenker con ...

W Momix Forever

“W Momix Forever”: 35 anni..di Momix!

Gli acclamati ballerini/illusionisti più famosi al mondo per le loro opere di eccezionale bellezza e ...