Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Quelli che la Danza – Linguaggi della danza contemporanea a Napoli chiude con “Metamorfosi” e “Assioma”

Quelli che la Danza – Linguaggi della danza contemporanea a Napoli chiude con “Metamorfosi” e “Assioma”

Metamorfosi

Il 19 marzo 2017, a chiusura della manifestazione Quelli che la Danza – Linguaggi della danza contemporanea, il Teatro Nuovo di Napoli vede in scena due spettacoli di forte impatto, Metamorfosi – La trasformazione del conflitto, concept, coreografia e regia di Claudio Malangone, e Assioma, coreografia di Tiziana Petrone.

Interpretato dai danzatori Adriana Cristiano, Natalia Cristofaro, Luigio Aruta, Alessandro De Santis Antonio Formisano e Francesca Montesanto su musiche di autori vari rielaborate da Alessandro Capasso, Metamorfosi prende spunto dalla famosa opera di Ovidio per raccontare e mettere a confronto i concetti di ordine e caos, riflettendo sui miti odierni, sulla natura umana, sul suo desiderio di cambiamento e trasformazione e sull’eterna lotta tra il bene e il male.

Assioma, interpretato da Felicia Luciano e Assunta Gaeta, esprime attraverso la danza il significato dell’assioma, principio evidente per sé che non ha bisogno di dimostrazioni, come l’amore tra due esseri viventi, emozione pura, assoluta, avulsa da differenze di lingua, colore o genere, che si spinge oltre pregiudizi, critiche e censure.

ORARI & INFO

19 marzo, ore 21.00

Teatro Nuovo
Via Montecalvario 16
80134 Napoli

Tel: +39 081 497 6267

Stefania Napoli
www.giornaledelladanza.com

Check Also

The Nutcracker The Scottish Ballet

GD Web TV: Lo Schiaccianoci – The Scottish Ballet

Anche allo Scottish Ballet è già tempo di Schiaccianoci! In questo video, però, la compagnia ...

L'età dell'horror © Ph Federico Ranieri

L’estensione del gesto verso infinite direzioni

C’è una potente energia nell’ultimo lavoro di Riccardo Buscarini dal titolo L’età dell’Horror. Il riferimento ...