Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Al via la prima edizione di AbelianoDanza, curata da Domenico Iannone

Al via la prima edizione di AbelianoDanza, curata da Domenico Iannone

Chenapan (Large)

La prima edizione di AbelianoDanza, curata da Domenico Iannone, dopo un prologo autunnale – “La Tempesta”, “Devozione”, “L’attesa” – inizia il 10 gennaio con la compagnia Zappalà danza “Romeo e Giulietta”, che Roberto Zappalà ha deciso di riprendere e riportare in scena come primo spettacolo di Antologia. Una revisione che è anche e soprattutto un rinnovamento. Un romeo e giulietta 1.1 sulle musiche di John Cage, Sergej Prokofiev e degli intramontabili Pink Floyd. A metà rassegna ci sarà una serata dedicata allo Spellbound Contemporary Ballet (8 marzo 2018), in chiusura “Come back to italy” (29 aprile -3 maggio) coreografie di Domenico Iannone, Ana Presta, Orazio Caiti.

La rassegna AbelianoDanza, si presenta come pioniera della ricerca del linguaggio del corpo approfondendo l’arte della danza con la partecipazione di giovani talenti e compagnie di formazione classica. Sono coinvolte 17 compagnie, di cui 15 pugliesi, per un totale di 67 danzatori in scena.

Il cartellone è diviso in cinque le sezioni di danza: Neoclassico, Modern, Contemporaneo, Hip Hop e Tradizione Popolare:

Il 24 gennaio, per la sezione Contemporaneo vanno in scena “ατμός “(atmós) di e con Vera Sticchi e Claudia Gesmundo, “[O] siamo” di e con Alessandra Caito e Lidia Serini, “Ricalcolo” di e con Ada Triggianese.

Il 15 febbraio per la sezione NeoClassico sono in programma tre coreografie: “Sulle note di Bach” di e con Vito Iacobellis, “Omaggio a Gershwin” di e con Natascia Corradino e “Le quattro stagioni” di e con Milena Di Nardo.

Il 15 marzo è la volta della sezione Moderna con “Kyrie Eleison” di e con Milena Di Nardo “Universalità del 7”di e con Claudia Incalza e “In bilico” di e con Sabrina Speranza.

Il 18 aprile per la sezione Hip Hop va in scena “Ahimsa” con Baduclan Dance Company, su coreografie di Leandro Annese, e “Yuvaika” di e con Marilisa Sassanelli e Grazia Lovergine.

 

“ατμός “(atmós)

con Vera Sticchi e Claudia Gesmundo:
Coreografie: Claudia Gesmundo Vera Sticchi

Musiche : autori vari

Luci: Roberto De Bellis, Danilo Milillo

Siamo come nuvole. Effimeri pulviscoli di vapore sospesi nell’aria. Rimaniamo a galla in un mondo di forze capaci di governarci, spingerci, modellarci.

Ci muoviamo. Insieme possiamo trovare unità, soli rimaniamo immersi nella nostra sostanza. Mutiamo. Le nostre forme sono determinate dalle menti di chi le osserva ed è attraverso gli occhi esterni che otteniamo una forma.

 

“[O] siamo”
con Alessandra Caito e Lidia Serini

Coreografie di Alessandra Caito e Lidia Serini.

Musiche: Iggy Pop, Meredith Monk

Costumi: L’Histoire, Bari.

Luci di Roberto De Bellis, Danilo Milillo

 

“Ricalcolo”
con Ada Triggianese

Coreografie di Ada Triggianese

Luci di Roberto De Bellis, Danilo Milillo.

 

Capolinea. Fini ricorrenti e ripetute interruzioni.Non è forse di questo che è fatta la vita?

Sii flessibile e abituati a comprendere; prima imparerai ad adattarti agli imprevisti, prima sarai capace di gestire qualsiasi cosa accada. Fermati un momento, trova un’altra strada, ricalcola un percorso. Vai avanti.

 

15 febbraio 2018 – ore 21

Sezione NeoClassico

 

“Sulle note di Bach”

Con Vito Iacobellis

Coreografie di Vito Iacobellis

 

 

Musiche di J. S. Bach

Luci: Roberto De Bellis, Danilo Milillo

 

Inserti coreografici in stile barocco,così come nello stile musicale del celebre compositore, Coroegrafia giocosa, lirica, buffa, caratterizzata da slanci, cesure, accenti patetici e frasi liriche, improvvise deviazioni e riprese…tutto ciò  come un recitativo altamente drammatico. Riferimento

senza dubbio all’opera più rappresentativa di Johann Sebastian Bach. “Fantasia cromatica” come viene definita dai più grandi critici e maestri del tempo. “Toccata e fuga”, uno sviluppato preludio di

grandi dimensioni. Rappresenta il momento soggettivo caratterizzato dalla più grande libertà fantastica e da una assoluta immediatezza espressiva.

 

“Omaggio a Gershwin”

con Natascia Corradino
Coreografie di Natascia Corradino

Musiche di George Gershwin

Luci di. Roberto De Bellis e Danilo Milillo

 

Non c’è una trama. L’uso di queste musiche si addicono ad uno stile coreografico personale indotta proprio dalla bellezza delle musiche del compositore.

 

“Le quattro stagioni” (liberamente tratto)
di Milena Di Nardo

Coreografie, costumi e regia di Milena Di Nardo

Musiche di A. Vivaldi.

Luci: Roberto De Bellis, Danilo Milillo

 

8 marzo 2018

Spellbound Contemporary Ballet

“Serata Spellbound”

 

15 marzo 2017

Sezione Moderna

“Kyrie Eleison”

Di Milena Di Nardo
Coreografie di Raffaella Pucillo

Musiche: autori vari.

Luci: Roberto De Bellis, Danilo Milillo

 

“Voci prima del silenzio, e contro il silenzio. Umanità che fugge dalla guerra, dalla fame, dalla

persecuzione, dalla tirannia, con il sogno di un altrove.” S.Veca – Sarabanda

Prima, vite vissute, impresse come dei ricordi su pellicola fotografica. Poi, perse nel caos di un

momento così contemporaneo. Una preghiera, una riflessione sulle vite.

 

“Universalità del 7”

Di Claudia Incalza
Coreografie di Claudia Incalza

Musiche di R. Aubry, Despat.

 

 

Video proiezioni di Paola Milone.

Luci di Roberto De Bellis, Danilo Milillo, Paola Milone.

 

Secondo la “legge del 7” propugnata da Gurjiff, tale numero rappresenta l’ordine universale: 7 sono i colori dell’arcobaleno, 7 sono le note musicali, 7 sono i giorni della settimana, 3 volte 7

rappresenta la divinità, l’equilibrio perfetto. Ma il 7 è anche il numero della ricerca delle verità attraverso l’introspezione, oltre le apparenze del mondo materiale. L’idea di base di Gurjiff è quella

dell’identità tra microcosmo e macrocosmo: l’uomo è immagine dell’Universo e dunque segue le sue stesse leggi.

 

“In bilico”

Di Sabrina Speranza
Coreografie di Sabrina Speranza.

Musiche di J.S. Bach

Luci di Roberto De Bellis, Danilo Milillo

 

“…Non era traccia alcuna della sottile affinità chimica in virtù della quale le passioni s’attirano e si respingono, s’associano, si neutralizzano e poi si separano e ricompongono un’altra volta.” Goethe

Percorso di sei perfomer.

 

18 aprile 2018

Sez. Hip Hop:

Baduclan Dance Company
“Ahimsa”
Coreografie di Leandro Annese

Musiche: autori vari

Luci: Roberto De Bellis, Danilo Milillo

 

Dal concetto yogico della “non violenza su se stessi”, un percorso emozionale ispirato alle diverse fasi dell’amore, nel gioco dualista che sempre caratterizza questo sentimento.

 

“Yuvaika”

di e con Marilisa Sassanelli e Grazia Lovergine

Musiche: autori vari.

Luci di Roberto De Bellis e Danilo Milillo

 

Aprire un’anta e scoprire la più profonda intimità nascosta dall’universo femminile. Un viaggio attraverso il senso di delicatezza e forza che ogni giovane donna conquista giorno dopo giorno, con pazienza e determinazione, segnato dalla ciclicità che appartiene al simbolo: yuvaika.

29 aprile/3 maggio 2018

Compagnia AbelianoDANZA

“Come back to italy” (trittico)

Coreografie di Domenico Iannone, Ana Presta e Orazio Caiti
Luci: Roberto De Bellis, Danilo Milillo

 

Sara Zuccari

Direttore www.giornaledelladanza.com

 

Check Also

barbara_berti_05_bau1

Connessioni invisibili fra corpo e mente con il premiato “Bau #2” di Barbara Berti

Il 24 febbraio 2018 al Teatro Palamostre di Udine andrà in scena Bau #2 – ...

Artemis-Danza-Il-Barbiere-di-Siviglia-di-Monica-Casadei-ph.-Vincenzo-Cerati-1-610x407

Il Barbiere di Siviglia di Monica Casadei per Artemis Danza debutta a al Teatro Rossini di Pesaro

Centocinquant’anni dalla morte di Gioacchini Rossini, Monica Casadei con la compagnia Artemis Danza porta in scena ...