Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / L’étoile Elonora Abbagnato minacciata da lettere anonime: a processo la mamma di una ballerina

L’étoile Elonora Abbagnato minacciata da lettere anonime: a processo la mamma di una ballerina

abbagnato_pech_3

L’étoile dell’Opera di Parigi e, dal 2015, direttrice del corpo di ballo del Teatro di Roma, Elonora Abbagnato, è stata vittima di uno spiacevole episodio. Nel 2016 per diversi mesi sono giunte lettere anonime a diversi quotidiani e alla Polizia giudiziaria con insinuazioni e calunnie sul conto dell’étoile. Dopo mesi di minacce si è scoperto il mittente; la madre di una ragazza che non era stata promossa a prima ballerina. Nelle lettere si accusava la Abbagnato e l’impresario Daniele Cipriani di favoritismi, con l’insinuazione dell’esistenza di “diabolico progetto” dei due che avrebbero voluto “annientare” l’intero corpo di ballo. La prima lettera, scritta a mano e fotocopiata, recitava: “Aprite un’inchiesta, subito. Ciò che succede al corpo di ballo del Teatro dell’Opera è al di là dell’immaginabile. Innanzi tutto è stata affidata la direzione a Eleonora Abbagnato, pazza bipolare, dispotica.”

A processo la madre della ballerina in questione, con accusa di diffamazione e calunnia. Nel processo la Abbagnato si è costituita parte civile e in un’intervista a Il Messaggero ha rivelato: “Ho avuto paura. Quelle lettere erano inquietanti. Ero preoccupata anche per i miei figli. Forse un tempo funzionava minacciare per ottenere ruoli di rilievo, ma con me le cose sono cambiate”.

La denuncia della ballerina, secondo quanto riportato su Il Messaggero, è giunta in seguito alla seconda lettera, con toni ben più inquetanti: “Padre nostro che sei nei cieli, ti preghiamo: liberaci della Abbagnato e donaci di nuovo la serenità del nostro lavoro per il quale tanti sacrifici abbiamo fatto. Se scoppia un casino, noi l’avevamo già detto tanto tempo fa, ma evidentemente non ci aveva preso sul serio… e quando le bombe scoppiano, anche se in senso figurato, non ci sono più mediazioni, ma solo distruzione, morti e feriti”.

Incredibile come è stata incastrata la donna responsabile delle minacce; grazie ad una foto postata su Facebook, che mostrava delle marmellate con delle etichette scritte a mano, è stata riconosciuta la medesima calligrafia della prima elttera scritta a mano. “Il nostro è un lavoro di squadra e questa storia ci ha turbati. Quello che mi rattrista di più è che nessuno ci abbia chiesto scusa. La figlia, oltretutto, lavora ancora nel corpo di ballo” ha infine affermato l’étoile.

Gaia Cavalluzzo

www.giornaledelladanza.com

Check Also

barbara_berti_05_bau1

Connessioni invisibili fra corpo e mente con il premiato “Bau #2” di Barbara Berti

Il 24 febbraio 2018 al Teatro Palamostre di Udine andrà in scena Bau #2 – ...

Artemis-Danza-Il-Barbiere-di-Siviglia-di-Monica-Casadei-ph.-Vincenzo-Cerati-1-610x407

Il Barbiere di Siviglia di Monica Casadei per Artemis Danza debutta a al Teatro Rossini di Pesaro

Centocinquant’anni dalla morte di Gioacchini Rossini, Monica Casadei con la compagnia Artemis Danza porta in scena ...