Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Danza d’autore e impegno sociale a Milano con l’intenso “Kintsugi” di Giovanna Belloni

Danza d’autore e impegno sociale a Milano con l’intenso “Kintsugi” di Giovanna Belloni

Kintsugi, Giovanna Belloni@Juri Gey Ronzoni

Il 1 marzo 2018, al Teatro dell’Arte di Milano andrà in scena l’intenso Kintsugi, progetto e regia Giovanna Belloni, coreografia Belloni e Daniele Ziglioli, interpreti Agnese Bargero, Giovanna Belloni, Simona Drago, Leonardo Moreno, Elena Valdetara, Daniele Ziglioli, musica Luciana Elizondo, in collaborazione con la compagnia di danza contemporanea Déjà Donné.

La cultura giapponese identifica nei difetti, nelle crepe e nelle cicatrici momenti di bellezza, particolarità della storia e della sofferenza dell’uomo da valorizzare e non nascondere, nella convinzione che dall’imperfezione e da una ferita possano rinascere perfezione estetica e interiore. In conformità a tale idea nasce il Kintsugi antichissima arte giapponese, che utilizza oro liquido per riparare frammenti di manufatti in ceramica, creando oggetti preziosi e unici, saldati in intrecci di linee uniche e irripetibili.

Ispirato alla medesima filosofia, lo spettacolo di Belloni vuole mostrare come una ferita e un dolore possano significare rinascita e nuova bellezza, e lo fa attraverso la danza, accompagnata dalla musica dal vivo della violista Elizondo. L’opera racconta in tre quadri le diverse tematiche esistenziali: il senso di abbandono, incomprensione ed emarginazione, l’Alzheimer e le fratture fisiche e dell’anima, l’invecchiamento del corpo e il suo continuo riadattarsi alla diverse fasi della vita. Sullo sfondo una scenografia suggestiva e di forte impatto, che interpreta attraverso effetti luminosi la fusione dell’oro liquido e la ricostruzione e cicatrizzazione delle ferite più profonde.

Parte dell’incasso sarà devoluta in beneficenza a due realtà collegate ai temi dello spettacolo, Il Centro di aiuto ai minori e alla famiglia in crisi (CAF), e il progetto Il paese ritrovato, centro di accoglienza per malati di Alzheimer creato dalla cooperativa La Meridiana.

ORARI & INFO

1 marzo 2018, ore 20.00

Teatro dell’Arte
via Emilio Alemagna, 6
20100 Milano (MI)

Tel: +39 02 72434258

E-mail: info@triennale.org

Stefania Napoli
Fotografia: Juri Gey Ronzoni
www.giornaledelladanza.com

Check Also

“Più che danza!”, Festival in scena a Milano dal 26 novembre al 2 dicembre

Più che danza!, Festival nato nel 2014,  si configura sempre di più come un’occasione di sviluppo ...

Franco Miseria: “La danza dovrebbe essere per tutti, anche per coloro che non danzano” [ESCLUSIVA]

Franco Miseria, ballerino e coreografo, è uno dei nomi più noto del panorama della danza ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi