Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Tierra y Alma”: Miguel Ángel Berna omaggia con la sua danza Luis Buñuel

“Tierra y Alma”: Miguel Ángel Berna omaggia con la sua danza Luis Buñuel

Miguel Angel Berna_Manuela Adamo

Prosegue l’VIII edizione del Festival Internazionale della Danza di Roma della Filarmonica Romana e Teatro Olimpico dopo l’inaugurazione dello scorso 8 marzo con due classici della coreografia italiana di oggi con la Carmen di Amedeo Amodio e Mediterranea di Mauro Bigonzetti.

Dal 13 al 15 aprile il palcoscenico del teatro capitolino ospita in prima italiana Tierra y Alma, la nuova produzione del ballerino e coreografo di Saragozza Miguel Ángel Berna e della sua compagnia, fra le maggiori di Spagna: un omaggio a Luis Buñuel, attraverso un itinerario simbolico in cui si alternano visioni, pensieri e preoccupazioni che hanno segnato il lavoro del grande cineasta e sceneggiatore aragonese, anche lui come Berna di Saragozza, fra i più celebri esponenti del cinema surrealista del secolo scorso, rivivendo emozioni, istinti e desideri che hanno popolato il suo mondo onirico.

Principale danzatore spagnolo della jota aragonese, ballo tradizionale che ha successivamente integrato con il balletto classico, la danza contemporanea e il flamenco, creando un suo stile personalissimo, Miguel Ángel Berna costruisce un viaggio musicale – impreziosito dalla presenza di alcuni musicisti della storica Cofradía Tambores de Albalate del Arzobispo -, coreografico e visivo in cui la terra, la morte, il simbolo, la carne e il desiderio tracciano un percorso frammentario che appartiene solo alla profondità dell’inconscio e del mondo onirico. Un omaggio al ricordo di questa terra aragonese che non ha mai smesso di battere nel cuore di Buñuel: il ritmo del tamburo, il suono delle campane, testimoni dei legami indissolubili che lo legavano alla sua identità e alla sua memoria.

Completano la serata gli elementi più spettacolari e significativi della compagnia di Berna. Il suono scrosciante delle nacchere, l’incalzare dei ritmi, il fluttuare delle gonne colorate, la potenza espressiva del corpo di ballo, trascinano il pubblico in un vortice sulla scia della migliore danza spagnola, con intensità e raffinatissima spettacolarità, frutto anche di una sapiente contaminazione multiculturale, riesce ad esprimere la sua più profonda alma spagnola.

ORARI & INFO

13 e 14 aprile ore 21.00

15 aprile ore 18.00

Teatro Olimpico

Piazza Gentile da Fabriano, 7

Roma

www.teatroolimpico.it – www.filarmonicaromana.org

 

www.giornaledelladanza.com

 

Check Also

Romeo-y-Julieta-ph-Luigi-Gasparroni-n

A Estate d’eventi l’appassionato “The Lovers” di Silvia Bertoncelli e Luciano Padovani

  Il 31 luglio 2018, nell’ambito della rassegna Estate d’eventi – I mille volti di ...

Daphne (3)

“Daphne – La danza del mito” chiude il Festival Ferie di Augusto

Dopo due settimane di programmazione di “tutto esaurito” per autori quali Plauto, Cicerone, Aristofane ed ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi