Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Al Teatro Costanzi in scena il saggio Spettacolo della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera

Al Teatro Costanzi in scena il saggio Spettacolo della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera

Saggio Spettacolo Scuola di Danza Teatro dell'Opera di Roma -3-Ph. Yasuko Kageyama

Appuntamento da non perdere al Teatro dell’Opera di Roma: mercoledì 11 luglio al Teatro Costanzi alle ore 20.00 va in scena il Saggio Spettacolo con gli allievi della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma diretta da Laura Comi. Il Saggio Spettacolo – ormai appuntamento annuale di riferimento per la città di Roma insieme alla Lezione Aperta e allo Spettacolo di Natale – è il momento più atteso dell’anno accademico, in cui tutti i giovani artisti, dopo tanto lavoro, possono finalmente mostrare, di fronte a un pubblico eterogeneo su di un palcoscenico d’eccezione, i risultati raggiunti. Quest’anno il Saggio Spettacolo è affidato ai coreografi Manuel Paruccini, Mauro Astolfi e Alessandra Delle Monache.

Manuel Paruccini con la coreografia Note allo specchio accoglie tutti gli allievi in una coreografia ben articolata e fluida. Per Paruccini la coreografia qui simboleggia il viaggio artistico che i ragazzi affrontano per diventare dei danzatori: crea così qualcosa che rappresenta allo stesso tempo la loro freschezza e la loro maturazione. A tal proposito la musica di Franz Joseph Haydn si presta perfettamente e il tema di apertura The Clock è l’orologio che segna il tempo inteso sia come tempo musicale sia come lo scorrere degli anni, quelli che i ragazzi trascorrono all’interno della Scuola di Danza per diventare artisti del domani.

Mauro Astolfi con la coreografia Se creo con te, su musica di autori vari, coinvolge gli allievi dei corsi intermedi e superiori in un percorso alla scoperta di altri linguaggi corporei. Attraverso questa coreografia i ragazzi sperimentano un modo diverso di comunicare con il corpo, fuori dai loro schemi abituali. Se creo con te è il frutto di una riflessione condivisa. Il coreografo ha lavorato con i ragazzi sul movimento in maniera più consapevole, non invitandoli alla riproduzione, ma analizzando insieme gli impulsi dei loro movimenti e come questi raccontano di loro. Hanno generato insieme una sorta di co-creazione attraverso la quale hanno messo in campo concetti come consapevolezza, mettere in discussione le proprie abitudini, riconsiderare la possibilità di un corpo e quella di una danza più sensibile.

Alessandra Delle Monache con la coreografia Il Flauto Magico propone un racconto coreografico del percorso iniziatico di Tamino, sviluppando e approfondendo con gli allievi dei corsi intermedi e superiori della Scuola di Danza il messaggio edificante contenuto nella storia: una favola popolare, ricca di allegorie e simboli, un connubio di idee sagge e luminose che invitano ad intraprendere insieme il percorso verso la saggezza, l’uguaglianza e la fraternità. Dopo un lungo lavoro di ricerca e ascolto musicale, la coreografia de Il Flauto Magico nasce sugli arrangiamenti musicali per soli strumenti dall’Opera cantata e recitata di Wolfgang Amadeus Mozart su libretto del tedesco Emanuel Schikaneder.

Nell’allestimento del Teatro dell’Opera di Roma le scene del Saggio Spettacolo sono di Michele Della Cioppa, i costumi di Anna Biagiotti – realizzati per Note allo specchio e Se creo con te dalla Sartoria D’Inzillo Sweet Mode – e le luci di Agostino Angelini. La consulenza musicale è di Giuseppe Annese.

ORARI & INFO

11 luglio ore 20.00

Teatro Costanzi

Piazza Beniamino Gigli, 1

Roma

operaroma.it

 

www.giornaledelladanza.com

Foto di Yasuko Kageyama

Check Also

Tre “Short Stories” per raccontare il genio di Carolyn Carlson

Al Teatro Massimo la coreografia Carolyn Carlson, Short Stories

Successo al Teatro Massimo per la prima dello spettacolo di Carolyn Carlson, Short Stories. La ...

love-chapter

L’amore e le sue molteplici forme nell’originale “Love Chapter 2” di Sharon Eyal

Dal 24 al 26 settembre 2018, in occasione di Romaeuropa Festival, il Teatro Argentina di ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi