Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Al via FIND 36, XXXVI Festival Internazionale della Nuova Danza a Cagliari

Al via FIND 36, XXXVI Festival Internazionale della Nuova Danza a Cagliari

jerome_bel_16_Gala

Il futuro della danza, da oltre trent’anni, attraversa la città di Cagliari grazie alla consolidata presenza di FIND – Festival Internazionale Nuova Danza, giunto quest’anno alla sua XXXVI Edizione, che si terrà dall’8 ottobre al 5 novembre 2018 sul territorio di Cagliari e provincia.

Danza contemporanea, performance e incursioni artistiche in spazi urbani accompagneranno il pubblico in diversi luoghi della città e del suo hinterland. Venti titoli, tra prime assolute e grandi nomi della coreografia europea e progetti in collaborazione con network nazionali.

Il programma dell’edizione 2018 è diviso in tre sezioni: cartellone principale a Cagliari (dall’8 ottobre al 5 novembre), FIND Ragazzi – Cagliari (dal 15 al 25 novembre) e cartellone Serrenti (cittadina a 30 km da Cagliari, dal 19 al 27 settembre e dal 21 ottobre all’11 novembre). Fitto programma anche di eventi collaterali, tra masterclass condotte dagli artisti ospiti (18 – 31 ottobre), la rassegna di videodanza del International Dance Film Festival BREAKING8 (14 – 25 ottobre) con una selezione di opere video provenienti da tutto il mondo, incontri con artisti e studiosi, dj set serali, momenti conviviali tra pubblico e operatori con aperitivi e il sinergico infiltrarsi da parte della danza nel tessuto urbano e cittadino con progetti site specific.

Attesissimo appuntamento domani 11 ottobre, alle ore 21 al Teatro Auditorium Comunale, la Massala Dance Company (Francia) presenta in prima nazionale NÄSS [PEOPLE], del coreografo francese-marocchino Fouad Boussouf, dialogo tra danze e musiche del Marocco e il vocabolario hip-hop. Sette uomini, sette danzatori, esaltano la forza dell’essere in gruppo in una danza intensa e acrobatica.

Il 12 ottobre alle ore 21 al Teatro Auditorium Comunale Noi come Noi di e con Giulio Petrucci (Tocnadanza), esperimento corporeo di sensibilizzazione sul fenomeno dell’integrazione sociale e, a seguire, Salvo Lombardo/Chiasma con Outdoor Dancefloor, un vero e proprio dj set che mescola techno, synt pop, R&B, tropical e classica insieme ad atmosfere operistiche e cinematografiche.

Il 13 ottobre alle ore 19, presso la Terrazza Umberto I del Bastione di Saint Remy, la Danza Urbana XL invade lo spazio urbano del centro storico con Incognito di Lali Ayguadé, coreografa spagnola formatasi con Anne Teresa De Keersmaeker, interprete per lavori di Wim Vandekeybus e Akram Khan. Alle 21 al Teatro Auditorium Comunale la compagnia Atacama presenta Frida am I, di e con Federica Gumina, spettacolo tra teatro danza e tango argentino dedicato alla pittrice messicana Frida

Kahlo. Il 14 ottobre alle 21, il Gruppo E-Motion di Francesca La Cava sarà al Teatro Auditorium Comunale con Four#Generation, viaggio al femminile sulla liberazione da antichi condizionamenti in cerca di nuove regole per la propria vita.

Il 19 e il 21 ottobre, sarà invece il debutto della performance nata dal progetto Edudance in collaborazione con il Liceo Artistico Brotzu alle 19.30 presso il Teatro Auditorium Comunale e, alle 21, la compagnia Francesca Selva con Mercy, un concerto a più voci sul bisogno d’amore. Il 20 ottobre i giovani Francesco Capuano e Nicola Picardi (Danza Urbana XL), sconvolgeranno i passanti della Terrazza Umberto I del Bastione di Saint Remy alle ore 19 con Glitch project. Alle 21 (Teatro Auditorium Comunale) la compagnia Cinqueminuti diretta da Mario Coccetti con Progetto S. Il 21 ottobre la compagnia Ersilia Danza propone alle 21 al Teatro Auditorium Comunale la coproduzione col FIND Siamo Tutti Guerrieri, debutto di uno spettacolo di Laura Corradi per quattro interpreti che ci vede tutti chiamati in causa in una guerra quotidiana di sopravvivenza.

Al Teatro Auditorium Comunale il 26 ottobre alle 21 la compagnia salernitana Borderline, insieme al Balletto di Sardegna ASMED, presentano la prima assoluta della coproduzione Point of view: un duetto intensamente fisico di Claudio Malangone sull’interpretazione delle cose a partire da un differente punto di vista.

La Terrazza Umberto I del Bastione di Saint Remy diventa nuovamente casa a cielo aperto di Danza Urbana XL alle ore 19 del 27 ottobre, con I’m not a kid anymore, coreografia sul concetto di maturità di Arnau Perez De La Fuente. Alle 21 Padova Danza è al Teatro Auditorium Comunale con Trittico D’Autore, storie di tormenti, migrazioni e amicizia firmate da Sharon Fridman, Valerio Longo e Paolo Mohovic.

Il 28 ottobre alle 19.30 Marco Flores (Danza Urbana XL) è protagonista di Extracto Abierto (Bastione Saint Remy). Al Teatro Auditorium Comunale alle 21 l’attesa compagnia polacca Zawirowania Dance Theatre presenta per la prima volta in Italia Real Love, intenso poema coreografico al confine della metafisica di Daniel Abreu su tre donne dalle diverse fasce generazionali. L’1 novembre (Teatro Auditorium Comunale) la Serata Explò (Rete Anticorpi XL) con Kokoro di Luna Cenere, Glauco di Sabrina Fraternali e Meru di Daria Menichetti, presentata in un incontro alle 19.00 da Fabio Acca.

Artista di punta che il Festival è felice di presentare per la prima volta in Sardegna è Jerome Bel, nome ormai celebre della nouvelle danse francese dalla verve geniale e irriverente. A coinvolgere un numero di circa 20 cittadini cagliaritani, danzatori e non, è lo spettacolo in scena il 2 novembre alle 21 (Auditorium del Conservatorio) Gala in cui la presunta impotenza dell’amatore, del disabile e del danzatore non professionista vive un riscatto mobilitando il loro desiderio di espressione e sfidando con delicatezza e ironia l’autorità e il timore dell’essere sul palcoscenico.

Due prime assolute nell’ultimo weekend del Festival al Teatro Auditorium Comunale: il 3 novembre alle 21 l’esito della residenza FINDER con le cinque coreografie, sul tema delle radici, ideate da un gruppo di studenti diplomandi dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma. A seguire Perdas, nuovo lavoro di Luca Massidda liberamente ispirato al romanzo Mal di Pietre di Milena Agus. Il 4 novembre alle 20.30 chiude il FIND 2018 al Teatro Auditorium Comunale la creazione Act of Mercy, di Antonello Tudisco per Interno5 ispirata alle Le Sette Opere della Misericordia di Caravaggio. A seguire un dj set presso Zalu’s Club per condividere insieme a ospiti e pubblico l’intensa edizione che si conclude con l’anteprima della rassegna FIND-Ragazzi, dedicata al giovane pubblico e alle scuole, con il debutto di Giannino e il Gatto del regista e scenografo Marco Nateri, lunedì 5 novembre (ore 11, Teatro Auditorium Comunale).

INFO

www.findfestival.org

 

www.giornaledelladanza.com

 

Check Also

Stéphane Fournial: “La danza non ha confini” [ESCLUSIVA]

Sabato 15 dicembre 2018, nel quartiere Scampia, la danza sarà protagonista per un progetto mirato ...

Contemporaneità e tradizione ne “Lo Schiaccianoci” del Balletto di San Pietroburgo

Il 19 dicembre 2018, il sipario del Teatro Il Celebrazioni di Bologna si alza sullo ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi