Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Il giornaledelladanza.com proclama Jacopo Tissi danzatore dell’anno 2018

Il giornaledelladanza.com proclama Jacopo Tissi danzatore dell’anno 2018

Anche quest’anno il giornaledelladanza.com ha proclamato il suo danzatore dell’anno che, per questo 2018, è Jacopo Tissi. Negli anni precedenti il titolo di danzatore dell’anno è andato a Roberto Bolle, Giuseppe Picone, Claudio Coviello, Nicoletta Manni, Rebecca Bianchi e Sergei Polunin. La straordinaria carriera del giovanissimo danzatore è ciò che ha orientato la scelta del Direttore Sara Zuccari, dei lettori e della redazione del GD.com verso Tissi. Jacopo, infatti, dopo essersi diplomato al Teatro La Scala di Milano, è stato il primo danzatore italiano nella storia ad essere stato ammesso al Teatro Bolshoi, dove attualmente detiene il ruolo di “leading soloist”.

Nato nel 1995 in Landriano, in provincia di Pavia, Jacopo Tissi ha conseguito il suo diploma alla Scuola di Ballo del Teatro alla Scala nel 2014, sotto l’egida dei maestri Maurizio Vanadia e Leonid Nikonov. Durante la stagione 2014-2015 ha danzato presso il Vienna State Ballet sotto la direzione di Manuel Legris. Nella stagione 2015-2016 è tornato in Italia, dove ha lavorato come solista aggiunto presso La Scala sotto la direzione di Makhar Vaziev, con i ripetitori Vladimir Derevianko ed Olga Chenchikova

Nel 2016 è volato in Russia per entrare a far parte della compagnia del Bolshoi, dove da aggiunto è diventato in brevissimo tempo primo ballerino. Molteplici i ruoli di repertorio interpretati, in cui si è sempre distinto per tecnica, grazia ed eleganza. Il segreto della sua brillante carriera è sicuramente nella sua grande dedizione e nel suo spirito di sacrificio, unito a un pizzico di coraggio. Tra i suoi spunti di ispirazione negli anni in cui studiava alla Scala Roberto Bolle e per alcuni Tissi è considerato il suo erede, anche per l’incredibile somiglianza fisica. Di sicuro il suo talento lo rende uno dei danzatori più promettenti del panorama artistico internazionale, oltre che un orgoglio e un vanto per l’Italia.

Redazione

www.giornaledelladanza.com

Photo Credits: Cristiano Castaldi e Alexander Yakolev

Check Also

Emozione, pathos e fusione di linguaggi artistici nell’intenso “Giselle” di Dada Masilo

Il 22 marzo 2019, il Teatro Storchi di Modena ospita la Compagnia Dada Masilo / ...

“Fiori di garza”: la poesia incontra la danza

Colore e bellezza. Fragilità e forza. Sono i fiori i prescelti dalla natura per rinascere ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi