Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Alberto Testa: “Daniele Cipriani non è mai stato un mio allievo, no e poi no, non è vero!!!”

Alberto Testa: “Daniele Cipriani non è mai stato un mio allievo, no e poi no, non è vero!!!”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Apprendo, senza volere fare opera denigratoria alcuna, che il sig. Daniele Cipriani continua ad insistere di essere stato mio allievo. Perché questo signore persiste in questa menzogna? No e poi no, non è vero!!!

Non poteva esserlo poiché al tempo in cui frequentava l’Accademia Nazionale di Danza  io non c’ero più. Dunque, materialmente impossibile. È vero, invece, che egli  abbia partecipato in un breve ruolo mimato ad un mio ballettino “Il Tempo” consegnandomi varie maschere utili all’uopo.  Ma sul palcoscenico della Spiaggia Grande egli non ha mai danzato. Non basta una sporadica collaborazione per guadagnarsi il titolo di allievo. Per un tale riconoscimento occorrono anni e anni di studio… È vero anche  che durante l’edizione 2003 del Premio ricevetti la Targa d’argento del Presidente della Repubblica dalle mani della madrina Elisabetta Terabust.  Non altri possono fregiarsi  di aver ricevuto  tale Premio in quella occasione, non altri, lui compreso.

Abbiamo bisogno di “manager”e faccia  con buona pace sua e nostra  il manager, continui a fornire danzatori  per i suoi Gala e non si cimenti in ciò che non gli è congeniale. Non  di “direttori artistici” necessitiamo ma di persone competenti che ci aiutino a trovare , se ancora ci sono, danzatori del calibro di Nureyev, Vassiliev, Bolle, (premiati a Positano e Bolle due volte), Fracci, Makarova, Maximova (premiate a Positano).

Per quanto concerne l’ “argomento Ambrosoli”, tirato in ballo ancora una ennesima volta,  è ora di finirla con queste sciocche storielle. La signora  Renata  Ambrosoli non ha mai avuto  l’incarico di strutturare quello che sarebbe stato il Premio  in questione. Non ne aveva e non ne ha le competenze necessarie.  Quindi non le è mai stato affidato il compito non solo di scegliere ma suggerire nominativi da essere premiati.  Rispolverare questa vecchia cantilena è pretestuoso e anche di cattivo gusto.

Alberto Testa

Check Also

Danza, fiabe e rottura degli schemi tradizionali in “Princess” di Eisa Jocson

Il 20 e 21 novembre 2019, al Teatro Massimo di Cagliari sarà in scena Princess, ...

Gala di danza BalletSchoolStars: per la prima volta in Italia i talenti delle scuole più prestigiose del mondo

Per la prima volta in Italia, i talenti delle più prestigiose accademie della danza da ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi