Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Amleto” del CollettivO CineticO a Drodesera: la performance si fa talent show!

“Amleto” del CollettivO CineticO a Drodesera: la performance si fa talent show!

“Amleto” del CollettivO CineticO a Drodesera: la performance si fa talent show!

 

Giunge alla XXXVII edizione il Festival di danza contemporanea e performance “Drodesera”, intitolato quest’anno Supercontinent, nel cui programma è prevista la partecipazione del CollettivO CineticO con Amleto, in scena il 27 luglio alle ore 22:15 presso la Sala Comando della Centrale Fies di Dro (TN).

Lo spettacolo, realizzato in co-produzione dalla stessa compagnia ferrarese e il Teatro Franco Parenti, nasce da concept e regia firmati dalla talentuosa Francesca Pennini, affiancata nella drammaturgia dall’impareggiabile Angelo Pedroni.

La creazione dell’opera vanta, inoltre, la presenza di altri due performer, “pietre miliari” del CollettivO: Carmine Parise e Stefano Sardi, attori in prima persona sul palcoscenico (compreso anche Pedroni) insieme ai quattro candidati in competizione per il ruolo di Amleto (vero e proprio scopo dell’intero atto performativo).

Sulle note di Dmitri Shostakovich, infatti, lo spettacolo ripercorre – in maniera del tutto unica nel suo genere – la vicenda della celeberrima tragedia shakespeariana, nell’intenzione, però, di Pennini di riportare un pezzo di Storia del teatro (e della performance a tutto tondo) ad un grado zero per donargli un nuovo senso, quasi una nuova vita.

L’Amleto di CollettivO CineticO é un meccanismo letale. La scena é spazio preparato ad ospitare aleatorietà e inevitabilità in un limbo costante tra ironia e tragedia. Attori professionisti, dilettanti, malcapitati, timidi intellettuali, registi, parrucchieri, esibizionisti, danzatori, assicuratori annoiati, sostituti dell’ultimo minuto, critici, virtuosi e sfigati si contendono il titolo di protagonista dello spettacolo. Reali candidati che non sanno quello che li aspetterà in scena. Il loro unico riferimento è un manuale di istruzioni inviatogli due settimane prima. Ciascuno si prepara da solo e si presenta a teatro direttamente per salire sul palcoscenico.
Guidati da una incorporea voce fuori campo e seguiti da secondini muti, i candidati si sfidano in una serie di prove che sintetizzano i principi formali dell’opera shakespeariana. Lasciati in balia di un’istruzione e nell’impossibilità di controllare fenomeni e competenze, precipitano tutti nella condizione amletica per eccellenza. Tra desolazione e intrattenimento sono gli spettatori di ciascuna replica ad eleggere il vincitore del titolo, unico superstite tra i corpi e i resti dei suoi avversari abbandonati al suolo. Un panorama improbabile di Amleti tra gli innumerevoli interpreti che si sono confrontati per secoli con il più emblematico testo teatrale.
(centralefies.it).

La creazione performativa è stata realizzata nell’ambito del progetto apap – Performing Europe 2020, finanziato dal programma europeo Europa Creativa.

Ma allora cos’è quest’Amleto? Per citare Andrea Nanni, è «una macchina celibe» che fatica a trovare il suo significato persino nell’idea di talent show del CollettivO, decapitando (quasi) letteralmente l’acme di espressività dei partecipanti, costretti ad affinare la propria mimica corporea sulla stregua di Comici dell’Arte. Abilità tutto sommato alquanto lodevole, date le risate fragorose del pubblico in sala. Risate, sì. Perché l’idea di Francesca Pennini è proprio quella di surclassare la consueta drammaticità dell’opera shakespeariana, di ridurre Amleto a un grado zero di teatralità per dare forma a una messinscena fuori dalle righe, dove svariate sfumature di performance (gag da commedia, stacchetti di pura danza e improvvisazioni da cabaret) si fondono, sovrappongono e alternano nell’arco di 60 minuti. Il risultato finale? La sopravvivenza di un solo e unico concorrente in grado di accattivarsi al meglio l’empatia degli spettatori, giudici incontrastati dell’“essere o non essere” della pièce. Amleto, dunque, non è più Amleto. Bisognerà farsene una ragione. (ipercinetica.wordpress.com)

ORARI & INFO

27 luglio ore 22:15

Centrale Fies – Sala Comando

Località Fies, 1 – Dro (TN)

Tel: +39 0464 504700 (Ufficio prenotazioni Drodesera)

www.centralefies.it

Marco Argentina

www.giornaledelladanza.com

CollettivO CineticO / Amleto © Marco Davolio

Check Also

La complessità dell’animo femminile raccontata in “Notes on frailty” di Ingun Bjørnsgaard

Il 18 luglio 2019, nell’ambito della 39sima edizione di Operaestate Festival Veneto, il Teatro Remondini ...

Balletto Civile: Concerto fisico di Michela Lucenti

Balletto Civile: “Concerto Fisico” di Michela Lucenti

Nell’ambito del Festival “Da vicino nessuno è normale”, il 19 luglio 2019 il BALLETTO CIVILE ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi