Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Anche l’ètoile Giuseppe Picone omaggia Paola Leoni

Anche l’ètoile Giuseppe Picone omaggia Paola Leoni

Sabato 14 gennaio al Teatro Greco la danza italiana omaggia Paola Leoni, recentemente scomparsa,  e anche l’ètoile internazionale Giuseppe Picone parteciperà all’evento e  per l’occasione ha preparato una coreografia creata appositamente per il gala.

Sarai presente con la partecipazione straordinaria al Gala che si terrà il 14 gennaio al Teatro Greco in omaggio a Paola Leoni recentemente scomparsa?

Sono stato per due anni allievo dell Accademia Nazionale di Danza di Roma dove la Sig.ra Leoni insegnava ed ho accettato con piacere l’invito per omaggiarla.

Presenterai per l’occasione un coreografia in prima nazionale. Ce ne parli?

In molti mi hanno raccontato della forte personalità della Sig.ra Leoni ed essendo di origine sarda era  molto solare. Così ho pensato di creare un assolo su Carmina Burana (O Fortuna) perchè questa musica ispira forza, passione e grinta. D’altronde non è la prima volta che mi cimento in coreografie. Nel 2002  ho creato“Per voi”presentato alla XXXV edizione del Premio Positano e nel 2007  l’adagio del secondo atto della Bella Addormentata per il Premio Acqui Danza e Premio Ugo dell Ara 2010.

Sappiamo che sarà una serata molto importante per la danza italiana. Tu cosa ne pensi?

E’ veramente importante ricordare persone che hanno dedicato la loro esistenza alla magnifica arte della danza.

 Recentemente sei stato il protagonista del Gran Concerto di Capodanno di Venezia 2012 in onda su Rai Uno, ci racconti questa esperienza?

 Fortunatamente avevo già alle spalle l’esperienza del Concerto di Capodanno del 2010 ed ho affrontato questa nuova sfida con molta più calma. Danzare per le calle di Venezia non è facile… quest anno il tempo mi ha graziato con tre magnifici giorni di sole,mentre nel 2010 ho avuto serie difficoltà perchè pioveva ed indossavo le scarpette da mezza e la calzamaglia, praticamente ero un ghiacciolo in punta di piedi. Comunque quello che importa è il risultato e devo dire che in tutti e due casi ne è valsa la pena.

Tra qualche giorno debutterà la nuova edizione di “Ballando con le Stelle” ci racconti la tua partecipazione?

Con Milly Carlucci siamo amici da anni. Mi invitò come ospite a soli quattro giorni dalla finale 2010 per ballare con la splendida Natalia Titova, lasciata sola dall’attore Lorenzo Crespi. Con Natalia è nato da subito un feeling artistico e il giorno precedente alla finale ci siamo conosciuti ed abbiamo creato una rumba e un jive  in un tempo record di un ora con lo stupore di tutto il cast di Ballando e devo ammettere di essermi molto divertito nel cimentarmi in balli a me estranei.

 Hai avuto anche altre esperienze televisive ci ricordi quali? E ci racconti le tue sensazioni?

La prima esperienza fu la Festa della Repubblica 2002 in onda su Rai1 presentata proprio da Milly Carlucci e mi chiesero di interpretare  c’era una volta in America del grande Maestro Ennio Morricone presente in prima fila alla diretta, il quale si complimentò per la coreografia e sinceramente ero molto nervoso per questo debutto televisivo. Poi ci sono stati altri appuntamenti come il Premio Caruso, I Sogni son Desideri, Concerto dell’Epifania e tanti altri interventi in vari programmi ma una menzione speciale va al Festival di Sanremo perchè l’adrenalina che provi nell’essere ospite della serata finale con Paolo Bonolis che ti incita dietro le quinte ed aprire la diretta con il Lago dei Cigni ispirato dal film Billy Elliot con milioni di persone che ti guardano…è inspiegabile.

Che rapporto hai con la televisione? Quali sono per te le differenze tra il teatro e la Tv?

La Televisione è un bel mezzo per diffondere notizie in poco tempo, guardare documentari, dibattiti, film,quiz ecc. Non sempre c è spazio per la qualità. Ho sicuramente un bel rapporto con questo mezzo geniale ma per quel che riguarda l’arte della danza non è come all’estero dove almeno due volte a settimana su un canale statale puoi goderti un balletto classico o moderno o contemporaneo, ed ecco che i Teatri sono sempre pieni e il pubblico è esperto e esigente come lo si è in Italia con il Calcio e la Lirica…ma all’estero si è esigenti anche con il Calcio e la Lirica ma hanno molta più attenzione per la danza, basta prendere come esempio la Russia, Giappone, Francia, Germania, Austria, Inghilterra ecc.. paesi dove ho danzato e la realtà tersicorea è ben diversa da quella Italiana…peccato!

Il Teatro è il regno degli amanti delle emozioni dal vivo. L’Artista è nudo all’occhio dello spettatore ed è questa la differenza tra Teatro e Tv.

Prossimi progetti?

 Ritorno a Verona con il balletto dell’Arena per interpretare Blue Moon e sono presente nella Serata (Il Valore di una vita) basato sui ricordi del grande Alberto Testa critico della danza Italiana e Internazionale…ed altri progetti che si stanno realizzando e a breve sarete informati.

Cosa ti aspetti dal 2012?

Un 2012 pieno di soddisfazioni artistiche,a settembre festeggio vent’anni di carriera e forse me lo merito. Che sia soprattutto un anno di pace perchè ne abbiamo bisogno e spero che la nostra amata Italia riesca a dare spazio alla danza negli Enti Lirici  e non solo, soprattutto per non far morire un settore di altissimo profilo culturale.

Giuseppe Picone allo specchio: come si vede oggi?

 Una persona pulita, onesta e molto generosa verso chi merita…sono stato cresciuto con dei valori che mi accompagneranno per tutta la mia vita…

Sara Zuccari

 Direttore www.giornaledelladanza.com

Check Also

Il gioco perverso dell’umanità in “Beast without beauty” di Carlo Massari

Il 24 novembre 2019, all’interno di Wonderland Festival 2019, il Teatro Idra di Brescia ospita ...

“Ballata d’autunno”, spettacolo di circo-danza, in scena il 22 novembre

Domani, venerdì 22 novembre al Teatro delle Arti di Lastra a Signa primo appuntamento della ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi