Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / admin

admin

Scuola di Ballo del Teatro di San Carlo: indetto il bando di selezione per i corsi di danza classica paralleli

Scuola di Ballo del Teatro San Carlo

Stéphane FournialDirettore della Scuola di Ballo del Teatro San Carlo di NapoliPhoto Credits: Francesco Squeglia La Scuola di Ballo del Teatro San Carlo di Napoli ha appena indetto il bando di selezione per l’ammissione ai corsi di danza classica paralleli della Scuola di Ballo della Fondazione Teatro San Carlo per l’anno accademico 2019/2020. Il presente bando di ammissione è rivolto a tutti coloro che studiano danza classica a livello semi-professionale o professionale e che desiderano conoscere la metodologia adottata presso una delle accademie più prestigiose del mondo. Il bando è riservato a giovani aspiranti ballerini di ambo i sessi che dimostrano di possedere sufficienti requisiti per l’ammissione ai corsi paralleli della Scuola di Ballo del Teatro San Carlo. Tale bando è rivolto ad aspiranti ballerini che non hanno mai fatto parte della Scuola di Ballo del Real Teatro di San Carlo e agli ex allievi che, non avendo conseguito una valutazione di completa idoneità, dimostrano, comunque, di possedere i requisiti sufficienti per l’ammissione di cui sopra. Gli allievi ammessi ai corsi paralleli potranno, attraverso il bando di ammissione alla Scuola di Ballo del Teatro San Carlo, presentarsi alle audizioni annuali previste per i corsi ordinari della Scuola di Ballo. I ...

Read More »

Gender Bender Festival: Radical Choc

Gender Bender Festival - Riccardo Buscarini- Photo Credits Federico Ranieri

Sorour Darabi – “Savusun” Photo Credits: Otto Zinsou Torna a Bologna, dal 23 ottobre al 3 novembre 2019 GENDER BENDER, il Festival Internazionale prodotto dal Cassero LGBTI Center con la direzione artistica di Daniele Del Pozzo e Mauro Meneghelli, giunto quest’anno alla sua XVII edizione. Più di 120 appuntamenti in 12 giorni su 20 diverse location, realizzati grazie a una stretta collaborazione con più di 50 partner internazionali. “Radical Choc”, il titolo scelto per questa edizione, porta l’idea che la radicalità sia scioccante. In particolare, quest’anno Gender Bender si dimostra radicale per la libertà, la franchezza e l’apertura con cui guarda al contemporaneo, osservando in modo aperto, schietto e diretto le grandi contraddizioni di oggi. È un’edizione choc, perché si avventura in aree geografiche calde come il Medio Oriente, l’America Latina e l’Africa e affronta temi caldi come i nuovi femminismi e la costruzione di comunità al di là delle possibili conflittualità, dando spazio alle voci delle nuove generazioni. “Radical Choc” per Gender Bender è l’occasione in cui far esplodere le contraddizioni per scardinare i luoghi comuni e creare uno spazio di confronto artistico e culturale inclusivo, inaspettato, sorprendente. La sezione Danza conta 28 repliche di 12 spettacoli, di cui 4 in prima nazionale, con ...

Read More »

La danza fa bene ai bambini: durante l’infanzia il momento migliore

I benefici della danza per bambini sono innumerevoli, si tratta infatti di una delle discipline motorie più complete in assoluto: abitua a una corretta postura, rende aggraziati i movimenti, insegna il senso del ritmo, favorisce uno sviluppo muscolare armonico e soprattutto diverte da impazzire i nostri bambini! Nonostante sia un’attività solitamente associata alle femminucce, in realtà riscuote enorme successo anche tra i maschi, che la scelgono sempre più numerosi già dalla tenera età. Scopriamo insieme quando, come e perchè indirizzarli verso questa elegante disciplina. La danza è un’attività completa dai molteplici benefici fisici e psicologici. Praticata sin da piccoli, contribuisce a sviluppare un corpo armonico e ad apprendere il senso del ritmo, utile per mettersi in sintonia con le parti più profonde. Ciò favorirà in età adulta un maggior benessere psicofisico e il potenziamento delle proprie capacità. E’ possibile iniziare a praticarla sin dalla tenera età, ma a livello agonistico a partire dagli 8 anni. L’insegnamento non può prescindere da una fase iniziale in cui si pratica la ginnastica, fondamentale per preparare il fisico a esercizi più complessi. Inoltre grazie all’apprendimento del senso musicale si amplifica la capacità di ascolto del mondo esterno, garantendo fiducia in se stessi e nel proprio corpo, plasmando positivamente il carattere. Oltre ai benefici della ...

Read More »

Giselle ritorna alla Scala. Per la prima insieme in questo balletto: Svetlana Zakharova e David Hallberg

Manca dal palcoscenico scaligero dal 2016, ma in questi anni ha girato il mondo: dopo il grande successo presso l’NCPA di Pechino il mese scorso, Giselle torna alla Scala dal 17 settembre all’8 ottobre, per otto recite che vedranno in scena gli artisti scaligeri che hanno ottenuto grande successo nel corso delle recenti recite internazionali, e due superstar che apriranno le rappresentazioni nelle serate del 17, 19 e 24 settembre: per la prima volta insieme alla Scala in questo titolo l’étoile Svetlana Zakharova e David Hallberg, straordinario artista ospite già applaudito alla Scala e, proprio con Giselle, nel corso delletournée scaligere a Hong Kong e in Australia. Nelle successive recite torneranno in scena nei ruoli di Giselle e Albrecht i protagonisti della trasferta a Pechino: Vittoria Valerio e Claudio Coviello, nella recita pomeridiana del 19 settembre e nella serale del 3 ottobre, Nicoletta Manni e Timofej Andrijashenko, in scena il 30 settembre, poi nella pomeridiana del 3 ottobre e nella recita del ciclo ScalAperta dell’8 ottobre. Nel ruolo di Myrtha si alterneranno in scena Maria Celeste Losa poi Alessandra Vassallo, nel ruolo diHilarion Mick Zeni, poi Christian Fagetti e Marco Agostino, mentre il passo a due dei contadini verrà affidato ...

Read More »

Ballerine si diventa: l’importanza della danza nei bambini

La danza non può essere considerata solo come una disciplina sportiva, ma rappresenta anche un percorso culturale e artistico. Generalmente nello sport ci si allena per potenziare i propri muscoli e la resistenza fisica per raggiungere prestazioni più elevate, nella danza invece è anche previsto “fare lezione”. Si tratta di un mezzo formativo completo perché non solo potenzia il fisico, ma sviluppa anche l’apprendimento di nuovi passi e tecniche. La danza è davvero aperta a tutti. Malgrado sia inizialmente apprezzata soprattutto dalle bambine, in realtà è appropriata anche per i maschietti. Non solo per i piccoli assumerà una forma di svago e divertimento, ma avranno la possibilità di intraprendere un percorso educativo adeguato che non tralascia gli aspetti importanti e fondamentali per la loro crescita. Secondo il parere dei medici sportivi, non sono presenti controindicazioni per i bambini che iniziano a praticare danza. Le uniche avvertenze interessano chi soffre di disturbi alla colonna vertebrale. È comunque importante fare attenzione che durante le lezioni i bambini svolgano esercizi volti a contrastare l’iperlordosi lombare. Inoltre come sostiene Miyako Yoshida, “La danza non è un campo esclusivo per nessuno. Dà gioia e euforia a tutti coloro che vi partecipano come danzatori o spettatori. Il linguaggio della danza non conosce confini. Va ...

Read More »

Al via Maravilia Festival: Carla Fracci super Star

Carla Fracci La rassegna prenderà il via questa sera, mercoledì 4 settembre, alle 20, con il concorso “La Sfoglia d’Oro”.  Durante la serata si esibiranno, tra gli altri, Oliviero Bifulco di Amici e si alterneranno sul palco ballerini di boogie woogie, capoeira, tip tap e break dance. Giovedì 5 settembre, alle 21, sarà il giorno di “Danza in Villa” con le migliori scuole di Verona e alla presenza di Kledi Kadiu, il famosissimo ballerino che, dopo la sua esperienza televisiva ad Amici, dirige una nota scuola di danza a Roma e tiene stage in tutta Italia. Venerdì 6 settembre, alle 20.30, doppio appuntamento con la danza.Prima, Carla Fracci presenterà il suo libro “Passo dopo Passo”. A seguire gli spettatori potranno assistere a uno straordinario Gala con protagonisti Claudio Coviello primo ballerino del Teatro alla Scala di Milano, Vittoria Valerio solista del Teatro alla Scala di Milano e Denise Gazzo del corpo di Ballo della Scala; Alessandro Vinci e Elisabeth Vincenti, ballerini del corpo di ballo del Teatro dell’Opera di Roma; Luca Condello e Elisa Cipriani ballerini dell’Arena di Verona. Sabato 7 settembre, alle 21, il protagonista del Festival sarà il grande musical. Ad esibirsi nello spettacolo “Le voci del Musical” Fabrizio Voghera, interprete per otto anni in Notre Dame de Paris, con la partecipazione della compagnia di danza Jazz Ballet di Adriana Cava. Accompagneranno Voghera ...

Read More »

Balla che ti passa! Tutti i benefici della danza nella terza età

Negli ultimi anni moltissimi studi hanno testato i benefici della danza sugli anziani, sia a livello fisico che mentale. I risultati delle ricerche dimostrano infatti che tutti coloro che seguivano regolarmente lezioni di danza hanno migliorato notevolmente il loro senso dell’equilibrio. Piroettare ed eseguire passi complicati ha accresciuto la loro stabilità riducendo il rischio di cadute che, nelle persone anziane, può comportare anche gravi conseguenze. Il ballo è una ginnastica dolce che stimola il tono muscolare e quindi aumenta la forza, la resistenza e la flessibilità. Aiuta a perdere peso e ad acquistare fiducia in se stessi. Il movimento migliora il sistema cardiovascolare riducendo il rischio di ipertensione arteriosa e aiuta a contrastare e prevenire l’osteoporosi. La danza è anche una disciplina rigorosa che insegna a tenere una postura corretta ed elegante – molti dei partecipanti agli studi hanno affermato di riuscire a camminare più velocemente e con meno dolori – e da praticare con concentrazione, il che mantiene la mente occupata ed allontana le preoccupazioni. Inoltre, ballando i livelli di endorfina salgono favorendo il buonumore. Partecipare ad una classe di ballo è anche un’occasione per conoscere nuove persone, migliorando la propria vita sociale. I risultati più impressionanti sono i benefici sulla mente. La danza, infatti, riduce notevolmente il rischio di Alzheimer e altre demenze, stimolando l’acutezza cognitiva più di tante altre ...

Read More »

La Danza come percorso di benessere, al via il progetto “Social Tango”

Un percorso incentrato sul tango per promuovere il benessere sociale. Domenica 8 settembre alle 18, in piazza Michele Campione a Poggiofranco, si terrà il primo atto di “Social tango”, l’iniziativa promossa dalla Cooperativa Sociale Comunità San Francesco e dal Centro Antiviolenza dell’Assessorato al Welfare del Comune di Bari nell’ambito del progetto Rete Civica Picone Poggiofranco. All’evento parteciperanno Francesca Bottalico, assessore al Welfare Comune di Bari, Marika Massara, coordinatrice Centro antiviolenza Comune di Bari e Milena Marzano, referente del percorso “Social tango”, il team di insegnanti di tango composto da Pino Prezioso, Andrea Popolizio, Rossana Tursi e Annarita Riefolo. Il ciclo di incontri offrirà un’occasione per l’equipe del Centro Antiviolenza del Comune di Bari per informare la cittadinanza tutta sui servizi offerti dal Cav e per farsi promotore di una cultura della bellezza garante delle pari opportunità e del riconoscimento e della tutela dei diritti inalienabili per tutte le persone. Il percorso social tango prenderà avvio l’8 settembre con l’evento di presentazione per poi proseguire nelle date 15, 22, 29 settembre, 6, 13, 20, 27 ottobre, 3, 10, 17, 24 novembre con lezioni di tango nelle strutture di Dance Fever e con la milonga finale del corso, il giorno 1 dicembre, ...

Read More »

“Cassandra” di Luciano Cannito al Ballet Nice Méditerranée

Luciano Cannito Eric Vu An, attuale direttore del Ballet Nice Méditerranée, conferma il suo antico sodalizio artistico con il coreografo italianoLuciano Cannito, con cui creò diversi lavori . A lui infatti affida l’inaugurazione della nuova stagione della compagnia nizzarda con la produzione di Cassandra, lavoro creato da Cannito alcuni anni fa e rimesso in scena per i francesi. Cassandra, tratto dal capolavoro di Christa Wolf che rielabora partendo dal mito classico il valore dell’indipendenza femminile, è uno dei lavori di maggior successo di Luciano Cannito tutt’ora presente nei repertori di molte affermate compagnie internazionali. Lo spettacolo traspone in chiave moderna la guerra di Troia ambientandola nella Sicilia degli anni Cinquanta. La giovane Cassandra, profetessa inascoltata, si innamora, contro il volere del padre Priamo, sindaco di un paese dell’entroterra, di Enea, un giovane disoccupato, e viene per questo rinchiusa nella sua camera, dove una notte sogna che una bellissima donna sarà la causa della sventura della sua gente. Dall’America, dove era emigrato in cerca di fortuna, torna inaspettatamente il fratello Paride portando con sé Hellen, fascinosa signora strappata a un miliardario. Nonostante i tentativi di dissuasione di Cassandra le nozze si celebreranno. La profezia di Cassandra rimarrà inascoltata e non le resterà che ...

Read More »

Storia della danza: Alla riscoperta di balletti dimenticati di Flavia Pappacena

  Flavio rianimato ovvero il Filosofo inimico delle Donne di Giuseppe Salomoni (Venezia 1764) Con questo articolo volgiamo lo sguardo alla danza italiana che tanto peso ha avuto sull’evoluzione del balletto europeo tra il XVIII e il XIX secolo. In particolare, osserviamo il genere “grottesco” della metà del Settecento, genere che, come suggerisce il termine, era una modalità di danza acrobatica mista a pantomima, realizzata da Maschere della Commedia dell’Arte o da figure standardizzate (Giardinieri, Buffoni di corte, Marinai, Soldati ecc.) definite “Caratteri”. Queste bizzarre figure erano protagoniste di scenette basate su brevi vicende molto vivaci e su vistosi effetti scenografici, che non di rado scivolavano in situazioni paradossali. Per dare un’idea di quest’ultimo caso, riportiamo un ballo rappresentato a Venezia nel 1764 all’interno (tra il primo e il secondo atto) del dramma giocoso per musica Li Creduti spiriti. Si tratta di un raro esempio di ballo “integrato” (in continuità con il soggetto dell’opera), infatti il personaggio di riferimento è Flavio, protagonista dell’opera, e le scene di magia, giocate sull’assurdo e l’imprevedibile, sono anch’esse coerenti con il primo atto. Coreografo è Giuseppe Salomoni (detto “di Portogallo”) che, insieme al padre Giuseppe e al fratello Francesco, fu uno dei più interessanti ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi