Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / admin

admin

“Paradox”: un’esplorazione del concetto di “genere”

“Paradox”: un’esplorazione del concetto di “genere”

Venerdì 17 febbraio 2017 al Teatro Goldoni di Venezia quarto appuntamento con EVOLUZIONI, la Stagione di Danza promossa dal Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale. In scena Paradox, una produzione Balletto di Roma, frutto di un rinnovato percorso di ricerca coreografica, portato avanti dal direttore artistico Roberto Casarotto. Paradox, che ha debuttato con successo l’anno scorso al Belgrade Dance Festival, è una serata dedicata all’indagine del concetto di “genere”, da parte dei due coreografi Itamar Serussi Sahar e Paolo Mangiola: due sguardi distanti per colori e prospettive, accomunati dall’universale strumento di comunicazione della danza e rappresentati attraverso le abilità tecniche e interpretative dell’ensemble del Balletto di Roma. Protagonisti di Paradox, che è stata la creazione di apertura del nuovo progetto artistico dello storico gruppo romano, sono il coreografo di origine israeliana Itamar Serussi Sahar, già danzatore per Batsheva Dance Company e resident coreographer di Scapino Ballet, e Paolo Mangiola, autore per Royal Ballet e Wayne McGregor | Random Dance e coreografo associato del Balletto di Roma. Provenienti da percorsi formativi differenti, Serussi e Mangiola scelgono di esplorare le storie e gli esiti di un universo diviso in due, calando gli interpreti in un ideale stato di separazione dei generi. ...

Read More »

“Danza chi, come e perché?” – La Posta di Anna Maria Prina

La Posta di Anna Maria Prina

Cara Signora Prina, sono una sua fan da anni ed ero curiosa di sapere se potremo avere a breve di nuovo il piacere di rivederla sul palcoscenico. (Carmen da Cuneo) Cara Carmen, grazie per la sua gentile affezione. Per quanto riguarda il mio ritorno sul palcoscenico ho deciso consapevolmente di non tornare in scena. Sebbene le mie ultime esperienze – Madame a Parma e TreD a Milano – siano state molto stimolanti, anche nel processo di preparazione, sono convinta che l’autocritica debba prevalere. Le doti interpretative acquisite in decenni di esperienze non cancellano gli anni vissuti dal corpo, infatti ci si ritrova meno elastici e meno sicuri di sé stessi. Questo comprova che la Danza è fatta per i giovani! E proprio per loro continuerò con entusiasmo il mio lavoro di docente per allievi danzatori e insegnanti, di giurata per concorsi ed Esami e di consulente per “sostegno e consiglio” a miei ex allievi e a chi ha bisogno di una voce esperta. Un caro saluto! Gentilissima, volevo chiederLe secondo Lei qual è il motivo per cui la Danza viene sempre considerata come la figlia minore delle arti dal pubblico generale e anzi spesso snobbata dai più? (Felice da Bassano ...

Read More »

“Nijinski”: omaggio a uno dei più grandi danzatori di tutti i tempi

“Ninjinski”: omaggio a uno dei più grandi danzatori di tutti i tempi

Al Teatro Ponchielli di Cremona la Gauthier Dance Company presenta “Nijinski”, un omaggio a uno dei ballerini più straordinari della storia della danza per il suo virtuosismo e per la sua grande intensità interpretativa. Dopo il successo di Poppea, Poppea, sabato 11 febbraio 2017, torna al Teatro Ponchielli la Gauthier Dance Company, fiore all’occhiello tra le compagnie di danza tedesche, che proporrà la struggente ed intensa storia della stella dei Ballets Russes Nijinski con la coreografia di Marco Goecke. Il repertorio della compagnia include titoli del direttore e fondatore Eric Gauthier, ma anche di Jiri Kylian, Mauro Bigonzetti, Christian Spuck, Hans Van Manen, William Forsythe, Itzik Galili, Paul Lightfoot & Sol León. La nuova produzione Nijinski è stata affidata a  Marko Goecke, coreografo dalla brillante carriera, che ha legato il suo nome a due grandi compagnie europee: il Balletto di Stoccarda  e il Nederlands Dans Theater. Goecke ha deciso di confrontarsi con il grande genio della danza del XX secolo Vaslav Nijinski, la stella dei Ballets Russes di Sergei Diaghilev, danzatore e coreografo di capolavori quali L’Après-midi d’un faune e Le Sacre du Printemps, che hanno stravolto le regole della tradizione del balletto. Da tempo – spiega Goecke – pensavo ...

Read More »

Claudio Cocino nominato Primo Ballerino del Teatro dell’Opera di Roma

01_Company Class

Con grande emozione  Claudio Cocino, al termine della rappresentazione di ieri mercoledì 8 febbraio de La bella addormentata di Jean-Guillaume Bart, in scena al Teatro Costanzi fino a mercoledì 15 febbraio, è stato nominato dal Sovrintendente Carlo Fuortes e dalla Direttrice del Ballo Eleonora Abbagnato, Primo Ballerino del Teatro dell’Opera di Roma. In tale occasione il Sovrintendente Carlo Fuortes ha dichiarato: “La nomina a Primo Ballerino di Claudio Cocino, elegante e versatile talento, è nota di orgoglio per noi tutti e avvalora il magnifico percorso di crescita di cui il nostro Balletto, diretto da Eleonora Abbagnato, è protagonista. Dalla scuola al palcoscenico dell’Opera di Roma, Claudio Cocino è un ballerino che molto ha dato e darà a questo Teatro”. Claudio Cocino, torinese di nascita, inizia i suoi studi alla Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma diretta da P. Jorio. Nel 2005 vince il concorso di Spoleto con una borsa di studio per la Royal Ballet School di Londra. Dopo essersi diplomato sia al Teatro dell’Opera che alla Royal Ballet School, entra a far parte, nel 2007, del Corpo di Ballo capitolino sotto la direzione di Carla Fracci. Nel 2010 riceve il Premio Positano Léonide Massine. Debutta nel ruolo di Siegfried ne Il lago dei cigni di P. Bart ...

Read More »

Aperte le iscrizioni per la 26esima edizione del Concorso di Spoleto

Concorso di Spoleto Sara Zuccari e Simone Acri

Si terrà dal 2 all’8 aprile 2017, al Teatro Nuovo Giancarlo Menotti di Spoleto, la 26esima edizione della Settimana Internazionale della Danza, unico evento italiano a far parte dell’International Federation Ballet Competition, Federazione che associa, sulla base delle capacità organizzative e delle qualità artistiche dei partecipanti, i migliori concorsi di danza nel mondo. Anche quest’anno la Direzione Generale di Paolo Boncompagni, la Direzione Artistica di Irina Kashkova e la Presidenza Onoraria di Alberto Testa conferma un evento di altissimo livello e ricco di novità, prima tra tutte la media partnership con Rai, Radiotelevisione Italiana, in collaborazione con Rai Teche, la quale accresce ancora di più il prestigio della competizione. In 15 anni a Spoleto sono giunti circa 7.000 giovani danzatori provenienti da tutto il mondo. Le migliori Accademie e Scuole Professionali nazionali ed estere inviano ogni anno i loro allievi al Concorso Internazionale di Danza Città di Spoleto dove vengono giudicati da una giuria composta da direttori dei più importanti Enti Lirici o compagnie di danza del mondo. Quest’anno, a presiedere la giuria del Concorso troveremo Roberto Fascilla (Presidente di Giuria), Valentina Koslova(Fondatrice IBCVK), Viencheslav Gordeev (Direttore Artistico corpo di ballo Russian State Ballet), Oleksei Bessmertny(Direttore Tanz Olimp Berlino), Mauro Astolfi (Direttore SpellBound Dance Company), Sonya Meyer (Coordinatrice Dance Program al Codarts di Rotterdam), Steffi Scherzer (Direttore Artistico Zurigo Dance Academy). Come sempre ...

Read More »

Parsons Dance Italian Tour: l’evento più atteso del 2017

Parsons Dance Italian Tour: l’evento più atteso del 2017

Bags Entertainment è lieta di presentare il nuovo tour italiano di Parsons Dance che torna a grande richiesta nei mesi di febbraio e marzo 2017 nelle maggiori città italiane. Parsons Dance, nata dal genio creativo dell’eclettico coreografo David Parsons e del light designer Howell Binkley, è tra le poche compagnie che, oltre ad essersi affermate sulla scena internazionale con successo sempre rinnovato, sono riuscite a lasciare un segno nell’immaginario teatrale collettivo e a creare coreografie divenute veri e propri “cult” della danza mondiale. I loro show sono, sempre richiestissimi, sono già andati in scena in più di 383 città, 22 paesi nei cinque continenti e nei più importanti teatri e festival in tutto il mondo, fra i quali il The Kennedy Center for the Performing Arts di Washington, la Maison de la Danse di Lione, il Teatro La Fenice di Venezia, il Teatro dell’Opera di Sydney e il Teatro Muncipal do Rio de Janeiro. Parsons Dance incarna alla perfezione la forza dirompente di una danza carica di energia e positività, acrobatica e comunicativa al tempo stesso. E’ ormai un caposaldo della danza post-moderna made in Usa, che può mixare senza paura tecniche e stili per ottenere effetti magici e teatrali, creativi ...

Read More »

Arena di Verona addio al corpo di ballo, 19 ballerini licenziati

Arena di Verona

Licenziato tutto il corpo di ballo dell’Arena di Verona. Giuliano Polo, nuovo Sovrintendente della Fondazione, ha inviato 19 lettere di licenziamento ai ballerini, come già annunciato dopo che a fine 2016 non era stato trovato nessun accordo nella trattativa con le organizzazioni sindacali. In seguito all’apertura della procedura di mobilità da parte della stessa Fondazione, chiude dunque definitivamente il corpo di ballo stabile “nel disinteresse delle istituzioni, con in testa il Ministero dei Beni Culturali deputato a vigilare e tutelare le arti di cui la danza è essenziale bene comune”, denunciano in un comunicato i sindacati Fials e Cisal. Nelle 14 Fondazioni Lirico-Sinfoniche italiane, rimangono ora solo quattro corpi di Ballo: Milano, Roma, Napoli e Palermo. Nel comunicato viene denunciata “con estremo sdegno” l’attuazione “del disegno del Governo di smantellamento delle eccellenze artistiche delle Fondazioni Lirico-Sinfoniche italiane”. I sindacati sottolineano come 19 ballerini siano stati licenziati “con presunte motivazioni economiche in contraddizione con gli enormi incassi del botteghino”. “Quali risposte culturali la politica sta fornendo alle giovani generazioni che, entusiaste, riempiono i teatri soprattutto negli spettacoli di balletto? Solo tagli e nessun investimento o progetto”, scrivono ancora Fials e Cisal.   Redazione www.giornaledelladanza.com 

Read More »

Tra sogni e fiabe arriva al cinema Ballerina, il nuovo film sulla Danza

Ballerina-locandina

Il consolidato rapporto tra la Danza e il grande schermo ritorna a dare i suoi frutti e questa volta con l’aggiunta di una suggestiva atmosfera fiabesca, ideale per fare sognare grandi e piccini. Dopo la presentazione al prestigioso Festival di Annecy, il 16 febbraio arriverà infatti nei cinema italiani, distribuito da Videa, Ballerina, il film d’animazione per tutta la famiglia ambientato nell’incantato mondo della danza in una fiabesca Parigi di fine Ottocento. A dare le voci a Regine, Odette, Rudolph, Félicie e gli altri incredibili personaggi del film, è un team di star italiane tra cui l’attrice Sabrina Ferilli, l’étoile Eleonora Abbagnato, l’interprete della serie televisiva Alex&Co Federico Russo ed Emanuela Ionica, già doppiatrice italiana dell’amatissima Violetta. La canzone ufficiale del film è stata interpretata da Francesca Michielin, cantante italiana molto apprezzata in questo momento. Le coreografie sono frutto della maestria di Benjamin Millepied, ballerino, coreografo ed ex direttore dell’Opéra di Parigi. Félicie è una piccola orfana della Bretagna ed ha un’unica grande passione: la danza. Insieme al suo migliore amico Victor, che sogna di diventare un inventore, studia un piano folle per fuggire dall’orfanotrofio dove vive e fuggire verso la meta dei propri desideri, Parigi. Félicie dovrà impegnare tutte le sue forze per superare i propri limiti e gli ostacoli ...

Read More »

“Quaestio”: la danza vista da un altro angolo prospettico

Andrà in scena il 1 febbraio 2017 l’ultimo lavoro coreografico di Thomas Michael Voss dal titolo Quaestio, che debutterà nell’ambito di Resolution 2017, il più grande festival londinese. Il fulcro tematico dello spettacolo è il linguaggio del corpo e il movimento analizzato dal punto prospettico della disabilità, in un mondo basato su stereotipi. Lo scopo è integrare la disabilità nella danza utilizzando I suoi “sobbalzi”, “distorsioni” e “disequilibri” per mostrare allo spettatore le sfide che si trova ad affrontare ogni giorno chi convive con la disabilità, che in questo spettacolo diventa l’unico linguaggio di tutta la compagnia, formata da quattro danzatori, di cui uno diventato disabile a seguito di un brutto incidente. I quattro interpreti in scena sono Joshua Robertson, Bruno Aversa, Rafael Blanco, Ashley Goosey, Top Norrington. La loro danza sarà accompagnata dalla splendida voce del soprano Eliana Pretorian sulle note del compositore Hero Douglas, insieme al violinista David Shaw. Un’opera che, come si legge in un commento Twitter,  fa riflettere, fa piangere, vi ispirerà e vi motiverà. Un lavoro geniale! Da vedere! Thomas Michael Voss è un coreografo che ha avuto molti riconoscimenti nella sua lunga carriera in cui ha firmato molte coreografie in diversi contesti artistici: teatro, video, ...

Read More »

Enrica Palmieri è il nuovo Direttore dell’Accademia Nazionale di Danza

Enrica Palmieri

Enrica Palmieri è il nuovo Direttore dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma. Rimarrà in carica nel triennio 2017/2019. Danzatrice, coreografa e coordinatrice della Scuola di Coreografia dell’AND è stata eletta ieri giovedì 26 gennaio 2017  con 44 voti al ballottaggio. Enrica Palmieri, coreografa e danzatrice romana, studia danza moderna con Jean Cebron e Patrizia Cerroni con la quale danza nel gruppo I Danzatori Scalzi partecipando a numerosi Festival in Italia (Recitarcantando, Autunno Musicale di Como, Festival dei Trulli, Spoleto Festival, Festival delle Cinque Terre ecc.) e tourneè all’estero (Germania, Svezia, Olanda, Belgio, Svizzera). Si trasferisce negli Usa a New York City presso la Alvin Nikolais and Murray Louis Dance Theatre Lab, dove studia tecnica, metodologia,  improvvisazione e composizione della danza con Hania Holm (già assistente di Mary Wigman), Murray Louis e Alvin Nikolais. Continua a studiare la tecnica Nikolais-Louis-Holm presso il Reed College a Portland (Oregon) e a San Francisco (California)  con Richard Haisma (danzatore della Murray Louis Dance Company) con il quale collabora per alcuni anni interpretando le sue coreografie negli Usa e in Europa. Sempre in California partecipa ad un progetto sul metodo dell’attore di Grotowski con Reizard Cieslack presso la Sonora University. Tornata in Italia danza con ...

Read More »