Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / redattori

redattori

International Dance Competition, i talenti della danza arrivano a Spoleto

Spoleto 2016

Raggiunge quota 26 edizioni la manifestazione dedicata ai giovani talenti della danza provenienti da tutto il Mondo e si terrà a Spoleto dal 2 all’8 Aprile. Da ben 15 anni teatro di quello che oggi è l’unico evento italiano a far parte dell’International Federation Ballet Competition con un totale di 7mila giovani è la città dei Due Mondi. D’altronde, tra Spoleto e l’International Dance Competition è stato subito amore a prima vista tanto che Paolo Boncompagni nel 2003 decise di portare la manifestazione a Spoleto e da allora vi è rimasta stabilmente continuando, di primavera in primavera, a popolare palcoscenici e vie della città di giovani danzatori, aspiranti étoile, insegnanti, ospiti e giurati internazionali. “Oggi l’International Dance Competition è inserito nel calendario dei Grandi Eventi di Spoleto – spiega Boncompagni – è ormai un appuntamento fisso e vogliamo che continui ad esserlo. Noi ci siamo! – continua il Direttore Generale – nonostante le problematicità organizzative tipiche della gestione di un evento internazionale e le difficoltà logistiche incontrate quest’anno a causa del terremoto, la manifestazione crede nella Città di Spoleto e non l’abbandona. Ed è a Spoleto che abbiamo deciso di organizzare anche altri importanti eventi legati al mondo della danza, come ...

Read More »

GD Web TV: Robbins, Preljocaj, Ekman, intervista a Eleonora Abbagnato

DIRETTORE David Garforth

SERENADE
Musica Pëtr Il’ič Čajkovskij
Coreografia George Balanchine
ripresa da Ben Huys
Costumi Barbara Karinska

CLOSER
Musica Philip Glass
Coreografia Benjamin Millepied
Ideazione scenica e costumi Benjamin Millepied
Luci Roderick Stewart Murray
con Eleonora Abbagnato
Florian Magnenet

THE VERTIGINOUS THRILL OF EXACTITUDE
Musica (su base registrata) Franz Schubert
Coreografia William Forsythe
ripresa da Amy Raymond, Stefanie Arndt
Ideazione scenica e luci William Forsythe
Costumi Stephen Galloway

RAYMONDA III ATTO
Musica Alexander Glazunov
Coreografia Rudolf Nureyev
ripresa da Patricia Ruanne, Frédéric Jahn
Scene e Costumi Barry Kay
ORCHESTRA, ETOILES, PRIMI BALLERINI, SOLISTI E CORPO DI BALLO DEL TEATRO DELL’OPERA

In scena dal 31 marzo a sabato 8 aprile, Robbins, Preljocaj, Ekman è il nuovo trittico che del balletto del Teatro dell’Opera di Roma. Ospite speciale: Eleonora Abbagnato, direttrice del Corpo di Ballo che, in questa intervista (pubblicata sul canale youtube del Teatro dell’Opera) ci racconta che cos’è questa nuova pièce.     www.giornaledelladanza.com Foto di Yasuko Kageyama

Read More »

Tre “Short Stories” per raccontare il genio di Carolyn Carlson

Tre “Short Stories” per raccontare il genio di Carolyn Carlson

  La danza contemporanea, a livello internazionale, racchiude il cuore della propria essenza nell’operato creativo di alcuni artisti che marcano indelebilmente la storia dell’arte tersicorea. Una fra questi, senza alcun dubbio, è Carolyn Carlson, in tour presso alcuni dei più importanti teatri italiani con lo spettacolo Short Stories, in scena il prossimo 30 marzo alle ore 21 al Teatro Verdi di Pisa. Si tratta di un triade di assoli tutti al femminile, creati tra il 2010 e il 2011 e performati da tre danzatrici diverse: in ordine, la stessa Carlson, Sara Simeoni e Sara Orselli. Nel primo caso, Immersion, il disegno danzato equivale a un perdersi tra le onde del mare, in cui la coreografa e interprete californiana ne emula la fluidità per suggerire agli occhi del pubblico un’immagine di totale commistione con l’elemento naturale. Le musiche originali di Nicolas de Zorzi accompagnano questo mutamento corporeo, insieme alle luci di Giullaume Bonneau. Prodotta originariamente dal Centre Chorégraphique National Roubaix – Nord Pas de Calais, in collaborazione con il Théâtre National de Chaillot, la creazione è stata poi delegata alla Carolyn Carlson Company. Il secondo lavoro presentato, Wind Woman, in soli 8 minuti di performance intende “raccontare” l’ingente universo dell’effimero, del ...

Read More »

Essenza e passione: intervista a Josè Perez

José Perez

Josè Perez, nasce all’Havana (Cuba) nel 1976. Inizia i suoi studi alla Scuola Nazionale “Alejo Carpentier”. Si diploma nel 1996, dopo aver frequentato il “Nivel Mediio” al Teatro Garcia Lorca, con la qualifica di “Ballerino ed insegnante di danza classica”. Nell’estate del 1996 viene invitato in Italia per partecipare al “Concorso Giovani Talenti”, lo vince e viene scritturato dalla “Compagnia del Teatro Nuovo” di Torino con la qualifica di “Solista”. Dopo aver ballato per alcuni mesi con la “Compagnia Nazionale Cubana”, decide di lasciare il suo paese per trasferirsi in Brasile. Nello stesso anno vince la medaglia d’oro al “Concorso Internazionale di Balletto” dell’Havana ed un’altra al “Grand Prix Uneal”. Nel 1997 vincitore del premio al “Festival Internacional de Brasilia”. Nel 1998 si trasferisce in Germania, iniziando così la sua carriera di primo ballerino all’Opera di Dresda. Nel 2003 riceve il “Mary Wigman Price” come miglior ballerino dell’anno. Nel luglio del 2003 entra a far parte delle stelle dello “Scottish Ballet”. Nel marzo del 2004 viene invitato, per i suoi meriti artistici, alla trasmissione italiana “Amici di Maria De Filippi” e a Roma riceve il “Premio Gino Tani” per le sue straordinarie doti di ballerino classico. Sempre nel 2004 viene ...

Read More »

Corpo, gestualità e ricordi con “In between” di Arianna Rodeghiero

In between

Il 27 marzo 2017, il Teatro Sala Fontana di Milano ospita la danzatrice e coreografa Arianna Rodeghiero con In between, da lei creato e interpretato su musica di Samuel Moncharmont. Nata a Milano, Rodeghiero si laurea in D.A.M.S. a Bologna nel 2008 , frequenta il corso professionale di danza contemporanea Modem Atelier della Compagnia Zappalà e balla in diverse compagnie, tra cui Vi-Kap e Compagnia Laudati. Tra il 2014 e il 2016 lavora a Berlino con la coreografa Renate Graziadei. In between è un solo, nato come esplorazione del movimento e delle sensazioni fisiche di un corpo che si trova a ricordare e rivivere una particolare emozione o situazione. I ricordi sono qui ricreati attraverso un suono interrotto, un costante dialogo della musica con la danza, attraverso una gestualità che si diffonde poco a poco a tutto il corpo, partendo dalla sua parte superiore. La danza si espande e riempie lo spazio, attraverso movimenti che si contrappongono e al contempo si fondono, tra velocità e slow motion, tra movenze piccole, intime, e gesti ampi e manifesti. L’opera ha partecipato con successo a Vetrina giovane danza d’autore 2016 a Ravenna e ai Festival Find34 Cagliari, 638 Kilo tanz a Essen ed ...

Read More »

Il Teatro Bonci impazza a ritmo di “Parsons Dance”!

Il Teatro Bonci impazza a ritmo di “Parsons Dance”!

  Quando una delle più spettacolari e prorompenti compagnie di danza post-moderna al mondo giunge in Italia è sempre un onore ospitarla e goderne dell’insuperabile talento. È il caso dell’omonimo ensemble diretto da David Parsons, in scena con Parsons Dance il 28 marzo alle ore 21 al Teatro Bonci di Cesena. Oltre al Bonci di Cesena, comunque, il tour italiano del 2017 fa tappa, per il mese di marzo, in alcuni dei teatri che nei tempi presenti hanno dedicato moltissimo spazio, all’interno delle proprie stagioni, agli spettacoli di danza: il Teatro del Giglio di Lucca, il Teatro Morlacchi di Perugia, il Teatro Il Celebrazioni di Bologna, il Teatro Colosseo di Torino, nonché il Teatro Brancaccio di Roma, dove si concluderà la tournée nel Bel Paese dal 29 marzo al 2 aprile. Vera e propria icona della post modern dance statunitense, Parsons crea una danza solare, acrobatica, comunicativa, una mix di fisicità, umorismo e tecnologia. Le sue opere, prima fra tutte la celeberrima Caught del 1982, con straordinaria teatralità trasformano il gesto atletico in virtuosismo e leggerezza. L’alta preparazione degli interpreti e la capacità del fondatore di dare anima alla tecnica sono da sempre gli elementi distintivi della sua compagnia. (teatrobonci.it). ...

Read More »

“Rossini Ouvertures”: la celebrazione del Maestro Gioacchino Rossini al Teatro Vascello

Spellbound Rossini Ouvertures - Ph. Cristiano Castaldi

Dopo il debutto in prima mondiale al Teatro Rossini di Pesaro, arriva a Roma Rossini Ouvertures, pièce realizzata dal coreografo Mauro Astolfi. Rossini Ouvertures celebra la figura artistica e umana di Gioachino Rossini di cui, nel 2018, ricorreranno i 150 anni dalla morte. Al suo illustre concittadino, Pesaro, città della Musica, con il suo conservatorio e teatro storico, ha dedicato un ricchissimo calendario di attività artistiche, musicali e letterarie tese a onorare la vita e l’attività artistica del geniale compositore; tra queste si è inserito lo spettacolo creato da Mauro Astolfi a cui la città di Pesaro, insieme al Teatro Rossini, partecipa come co-produttore. È infatti l’attesissima nuova creazione di Mauro Astolfi realizzata con il contributo del MiBACT – Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo in collaborazione con il Comune di Pesaro & AMAT, inaugurando una nuova stagione di grandi tournée e successi non solo italiani per Spellbound Contemporary Ballet che si è affermata come una delle principali espressioni della danza made in Italy conquistando i primi posti dell’attenzione internazionale. Rossini Ouvertures vanta nel cast creativo, oltre alla regia e alla coreografia di Mauro Astolfi, il contributo al disegno luci di Marco Policastro (collaboratore storico ...

Read More »

Grease: un’edizione speciale per i 20 anni del musical in Italia

Grease Luca VAntusso

Dire Grease è dire “Compagnia della Rancia“: un titolo di grande successo, tra i molti, per la celebre compagnia di musical, che festeggia al Teatro della Luna di Milano fino al 30 aprile il ventesimo anniversario di questo storico titolo, che debuttò proprio nel 1997. Non una semplice operazione nostalgia per questo anniversario: il regista Saverio Marconi, pur conservando tutti gli ingredienti che hanno reso GREASE uno successo senza tempo, per questa edizione speciale propone una nuova lettura di alcuni momenti, coadiuvato dalle coreografie di Gillian Bruce e da Mauro Simone regista associato: motore trascinante, la Grease Band, sospesa a mezz’aria nella nuova scenografia di Gabriele Moreschi, che suonerà dal vivo, con la supervisione musicale di Marco Iacomelli e arrangiamenti e orchestrazioni di Riccardo Di Paola. Novità anche per il cast: nuovo volto per Danny Zuko sarà Guglielmo Scilla, star del web e della radio noto come Willwoosh, insieme a lui Lucia Blanco (già vista in A Chorus Line, La Bella e la Bestia, Mamma Mia!, La febbre del sabato sera, Dirty Dancing e Footloose) vestirà i panni di Sandy, la ragazza acqua e sapone come Sandra Dee e Doris Day. Oltre a tutti i personaggi più amati, da non perdere la Frenchy di Giulia Fabbri, che interpreta il nuovo ...

Read More »

A Milano il Balletto di Roma con l’intenso “Giulietta e Romeo” di Fabrizio Monteverde

ballettodiroma-giulietta-e-romeo-gallery017-02b

Dal 23 marzo al 26 marzo 2017, il Teatro Carcano di Milano ospita il Balletto di Roma con Giulietta e Romeo, balletto in due atti ispirato alla tragedia di William Shakespeare, regia e coreografia Fabrizio Monteverde, musiche Sergej Prokof’ev. A quasi trent’anni dalla sua creazione (il debutto risale al 1989), la Compagnia del Balletto di Roma torna in scena con la versione rinnovata di una delle sue produzioni di maggior successo, il racconto romantico e insieme struggente di un amore impossibile. Forte di un linguaggio coreografico appassionato, stilisticamente ed esteticamente impetuoso, l’originale riscrittura di Monteverde esprime la parte più cinica dell’opera di Shakespeare, dando vita a una narrazione essenziale ma intensa, poetica e insieme crudele, che scopre infine nell’amore un sentimento più elevato, in grado di placare odio e desiderio di vendetta. Sul palcoscenico gli straordinari danzatori della compagnia, Luca Pannacci (Romeo), Azzurra Schena (Giulietta), Raffaele Schicchitano, Adrian Marcos Becerra, Francesco Saverio Cavaliere, Roberta De Simone, Monika Lepisto, Stefano Zumpano, Valentina Pierini, Eleonora Pifferi, Dino Amante, Eleonora Peperoni. ORARI & INFO 23 e 25 marzo 2017, ore 20.30 24 marzo 2017, ore 19.30 26 marzo 2017, ore 16.00 Teatro Carcano Corso di Porta Romana, 63 20122 Milano Biglietteria: +39 02 55181377- 02 ...

Read More »

Addio a Trisha Brown, coreografa della postmodern dance americana

trisha_brown_2_full

È arrivata oggi, dalla compagnia che porta il suo nome, la notizia della scomparsa della coreografa Trisha Brown, avvenuta lo scorso 18 marzo all’età di 80 anni, sette mesi dopo il marito, in seguito a una lunga malattia a causa della quale già nel 2012 aveva dovuto annunciare il ritiro, definendo come “the last”, le ultime, le coreografie create alla fine del 2011. Pioniera della postmodern dance americana, Trisha Brown ha collaborato con i più grandi artisti suoi contemporanei: da Laurie Anderson a Robert Rauschenberg (entrambi coinvolti in Set and Reset del 1983), da Baryshnikov al corpo di ballo dell’Opera di Parigi. Proprio in Francia le conferirono nel 1988 il titolo di Chevalier dans l’Ordre des Arts et Lettres (fino a diventare Commandeur nel 2004), mentre è suo il primato di prima coreografa a ricevere, nel 1991, il riconoscimento McArthur Fellow. Nata nel 1936 ad Aberdeen, nello stato di Washington (da cui proveniva anche Merce Cunningham), Trisha Brown si diplomò in danza moderna al Mills College nel 1958, per poi spostarsi qualche anno dopo a New York e fondare il gruppo avanguardista Judson Dance Theater, che puntava ad eliminare i caratteri tipici del balletto e anche della danza moderna di Martha Graham, come ...

Read More »