Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / News (page 134)

News

Tutto pronto per l’edizione 2014 della Settimana Internazionale della Danza di Spoleto. Novità anche per il Premio della Critica

spoleto

Sempre più cosmopolita la Settimana Internazionale della Danza, che dal 7 al 12 aprile 2014, trasformerà Spoleto nella capitale mondiale della “sesta arte”, grazie a spettacoli, film, convegni, stages ed eventi culturali, miscelati e proposti al pubblico dalla direzione artistica di Irina Kashkova. Saranno più di cento i giovani ballerini delle scuole professionali di danza che si esibiranno sul palco del Teatro Nuovo Giancarlo Menotti. Quattro le sezioni del Concorso: “Classica”, “Pas de deux”, “Moderna e contemporanea” e “Composizione coreografica”. L’edizione del 2014 è dedicata al coreografo Aurelio Milloss nel 25esimo anniversario della sua scomparsa: un grande personaggio della danza mondiale, fondatore del balletto italiano moderno, al quale Alberto Testa dedicherà il consueto incontro di metà settimana. Sono molte le novità dell’edizione 2014 della storica manifestazione. Tutte caratterizzate da un sempre più forte legame con l’Umbria. La Settimana internazionale della Danza verrà ufficialmente aperta il 4 aprile da uno spettacolo ispirato al libro “Il piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry. Sotto la regia di Arturo Cannistrà danzeranno gli allievi dell’Associazione TerniEventi Danza. L’esibizione è dedicata agli studenti spoletini delle scuole elementari, medie e superiori che nel corso dell’anno scolastico hanno letto il celebre testo dello scrittore francese che, ancora oggi, ...

Read More »

“La bellezza dell’uomo in movimento” di Ivan Putrov

Men in motion

    Il coreografo e ballerino Ivan Putrov, ex principal dancer del Royal Ballet, , presenta una serata di opere che esplorano la bellezza della forma maschile in movimento: Men in motion. Lo spettacolo, che ha debuttato al Sadler’s Wells, andrà in scena al London Coliseum di Londra dal 30 al 31 gennaio.  Di temperamento solitario e riflessivo, fin dai suoi primi spettacoli Putrov ha avuto l’ opportunità di sviluppare le sue idee e le sue ricerche; nel suo repertorio mette in scena opere rese memorabili e pezzi affascinanti che evidenziano il virtuosismo e la potenza del ballerino prendendo spunto dal grande Nižjinskij ad altre coreografie d’autore più recenti. Il danzatore maschio diviene così il fulcro assoluto della scena, abbandonando ogni ruolo accessorio rispetto alla ballerina.   Con le musiche di Mozart, Debussy , Tchaikovsky , Stravinsky e Faure suonato dal vivo con orchestra e coro sotto la guida del Maestro Richard Bernas; Men in motion vedrà Putrov  affiancato dai ballerini come Edward Watson , Vadim Muntagirov , Marian Walter , Daniel Proietto , Marijn Rademaker e Yonah Acosta. La celebrazione dei 100 anni del ruolo maschile nella danza inizierà con due opere iconiche: L’ Après midi d’ un faune e Le Spectre de la Rose, il programma prevede inoltre una nuova ...

Read More »

Ritrovato inedito lungometraggio che Pina Bausch aveva realizzato nel 1987

Pina Bausch

La coreografa tedesca Pina Bausch, creatrice del teatro-danza, scompare prematuramente nel giugno del 2009, poco prima che la sua Compagnia internazionale, il Tanztheater Wuppertal, si rechi in Italia per presentare lo spettacolo Bamboo Blues al Festival di Spoleto. Da allora è in corso un progetto di recupero e digitalizzazione dell’Archivio di Pina Bausch contenente tutto il materiale che riguarda il lavoro, l’Opera e le tournées internazionali dell’artista e del Tanztheater Wuppertal Pina Bausch. Affidato alla Pina Bausch Foundation, diretta da Rolf-Salomon Bausch (figlio della coreografa), questo lavoro sta dando adesso i suoi primi frutti con l’inattesa scoperta di un lungometraggio da lei diretto e mai reso pubblico fino a ora. È stato recentemente rinvenuto, nell’Archivio della Pina Bausch Foundation, un secondo lungometraggio, AHNEN ahnen, che Pina Bausch aveva realizzato nel 1987 quando stava girando Il Lamento dell’Imperatrice (1990), unica altra produzione cinematografica resa nota fino ad ora. La straordinaria scoperta di questo documento, che è restato depositato nell’Archivio per un quarto di secolo, racconta dell’originale, misterioso e millimetrico metodo di lavoro di Pina Bausch con la sua Compagnia, come furono create le opere che hanno commosso fino ad oggi il mondo intero. AHNEN ahnen (1987, 77’, L’Arche Editeur, 2014), era ...

Read More »

La “Carmen” di Amedeo Amodio al Teatro Massimo di Palermo

Carmen_scene

Dal 19 al 25 marzo al Teatro Massimo di Palermo andrà in scena Carmen, balletto tratto dal racconto di Prosper Mérimée e ispirato alla celebre opera lirica di George Bizet. Amedeo Amodio firma le coreografie di questo lavoro innovativo, trascendendo dall’originale impostazione di Roland Petit per approdare ad una visione introspettiva dell’opera stessa e dei suoi personaggi. La trama si ribalta: la danza inizia sulle note finali dell’opera, nel momento in cui il sipario si chiude. In palcoscenico inizia lo smontaggio delle scene e, a poco a poco, tutti coloro che hanno partecipato allo spettacolo (dai coristi alle sarte, fino ai macchinisti) vengono catturati dai fantasmi del dramma appena concluso. Un gesto, uno sguardo, un oggetto posto lì per puro caso, li porta ad immedesimarsi in ognuno dei personaggi. E sarà proprio per puro caso che Don José incontra Carmen, per lui unico momento di vita autentica, intensa, ma anche preludio della sua morte. Vittima della stessa sorte, anche per Carmen il destino è scritto nelle carte: la storia della bella sigaraia riprende vita, tutto è stabilito tranne il labirinto dei due destini ormai indissolubilmente legati. Così la scenografia creerà di volta in volta ambienti imprevedibili e surreali seguendo lo ...

Read More »

Gli appuntamenti di febbraio della Stagione di Danza del Teatro Comunale Città di Vicenza

Le Corsaire - Ballet du Capitole

Prosegue con importanti appuntamenti nel mese di febbraio, la Stagione di Danza del Teatro Comunale Città di Vicenza, XVIII edizione di VicenzaDanza. La Stagione è promossa e sostenuta dalla Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza in collaborazione con Arteven. Il primo appuntamento del nuovo anno è giovedì 13 febbraio alle 20.45 con il trittico presentato dai Ballets Jazz de Montreal, Zero In On – Night Box – Harry, coreografie firmate dai tre giovani coreografi della compagnia, rispettivamente Cayetano Soto, Wen Wei Wang, e Barak Marshall. Ballets Jazz de Montreal è una compagnia dal repertorio di caratura internazionale, nata nel 1972, è universalmente riconosciuta per il suo stile espressivo e solare, una danza basata sulla tecnica classica, ma che privilegia l’unicità di espressione della danza contemporanea. Grazie ai fondatori, Geneviève Salbaing, Eva von Gencsy e Eddy Toussaint, questa energia danzata, fatta di brio e vitalità, è diventata la cifra inconfondibile del gruppo, la cui “mission” è infatti “provocare emozioni grazie alla danza contemporanea”, Con Louis Robitaille, già ballerino del gruppo, alla direzione artistica della Compagnia dal 1998, i BJM continuano nel loro percorso di crescita ed evoluzione: in oltre quarant’anni di attività hanno messo in scena più di 2.000 spettacoli in ...

Read More »

GD Web TV – Divinamente ‘Guillem’

Sylvie-Guillem

Documentary about the famous french dancer Sylvie Guillem,writen by Sylvie Guillem and directed by Françoise Ha Van Kern.

Read More »

La Compagnia Aterballetto debutta al Teatro Comunale di Bolzano con Don Q.

DonQ-Aterballetto

Un debutto assoluto per la Compagnia Aterballetto che il 29 gennaio porterà sul palcoscenico del Teatro Comunale di Bolzano una creazione del coreografo Eugenio Scigliano: Don Q. – Don Quixote de la Mancha. Una piece in cui Scigliano proietta sé stesso nel suo personaggio interpretandone lo spaesamento umano ed il bisogno di non scendere a compromessi con i propri ideali. In una Spagna che stava mutando rapidamente, che stava abbandonando le sue regole e i suoi valori, il Don combatte l’angoscia e l’incertezza di tempi rozzi e confusi restando fedele ai suoi  sogni e al suo codice morale e regalandone i segreti al suo amico Sancho. Allo stesso modo, in un periodo altrettanto disorientante e dettato da mutamenti repentini e francamente oscuri, il Cavaliere di Scigliano viene a incarnare l’essenza dell’ essere artista. Non è il caso di aspettarsi un Don Quixote referenziale in questa creazione in cui il protagonista assume connotazioni contemporanee tra visioni oniriche e percezione di un contesto d’azione reale. Emerge, da un impianto scenico sospeso fra il concettuale e il “puro visivo”, un uomo che da un lato sopravvive alla decadenza del suo tempo grazie alla sua stessa follia e dall’altro vive in virtù dei sentimenti ...

Read More »

A Equilibrio – Festival della nuova danza, va in scena “生长 genesis”

Genesis Eastman Sidi Larbi Cherkaoui-Ph.Koen Broos

Alla decima edizione di Equilibrio Festival della nuova danza, rassegna prodotta dalla Fondazione Musica per Roma dalla panoramica mondiale, con maestri eccelsi della scena internazionale e artisti emergenti che si muovono in territori di confine tra la danza e il teatro, arriva la compagnia Eastman/Sidi Larbi Cherkaoui/Yabin Dance Studio con 生长 genesis. Il richiamo dell’Oriente è un elemento ricorrente nella vita di Cherkaoui. E l’Oriente ha chiamato ancora: questa volta da Pechino, con la voce di Yabin Wang, coreografa e danzatrice di grande talento, direttrice artistica dell’acclamata compagnia Yabin & Her Friends, nota come l’esecutrice della strabiliante danza dei tamburi nel film di Zhang Yimou La foresta dei pugnali volanti. Così si sono incontrati e hanno deciso di condividere la scena con altri artisti. Tre danzatori della Compagnia Eastman fanno da contrappunto a tre colleghi cinesi. 生长 genesis è diventata una relazione in termini di reciprocità, nella quale le due compagnie mettono in comune competenze, reti e risorse, per creare le condizioni che consentano all’una e all’altra di realizzare la propria visione. Un’estensione della convinzione di Cherkaoui che, pur non parlando la stessa lingua, possiamo costruire e crescere insieme. I legami che ci uniscono sono più forti delle linee che ...

Read More »

Il musical “Sette spose per sette fratelli” al Teatro Sistina

Sette-spose-locandina

Continua la fortunatissima stagione del Teatro Sistina che sotto la direzione di Massimo Romeo Piparo sta registrando il tutto esaurito in tutte le rappresentazioni. Cifre da capogiro confermano il successo della direzione Piparo con circa 6 milioni di euro di incassi e 150.000 biglietti venduti. Dopo il grande successo del musical Rugantino, adesso in tournée in tutta Italia, sta per arrivare sul palcoscenico del celebre teatro romano Sette spose per sette fratelli interpretato da Flavio Montrucchio, Roberta Lanfranchi ed un cast di 20 persone tra ballerini, cantanti, acrobati. Il musical è chiaramente ripreso dal film del 1954 le cui musiche vinsero un Oscar ed il film ottenne 4 nomination: miglior film, miglior sceneggiatura, migliore fotografia, miglior montaggio. La storia narra di Adamo, maggiore di 7 fratelli, rozzi boscaioli che vivono tra le montagne e che, stanco della solitudine, vuole prendere moglie. Conquista Milly che però scopre presto di dover prendersi cura non solo del marito ma di altri 6 rozzi uomini disordinati e rissosi. Come nella favola di Biancaneve trasforma la baita sporca dei boscaioli in una casa accogliente e insegna ai fratelli di Adamo l’arte del corteggiamento, cosicché anche loro possano conquistare una ragazza e sposarsi. Dopo mille vicissitudini, ...

Read More »

“Blind Date”, l’appuntamento “al buio” di Mei Hong Lin

Blind Date | Mei Hong Lin | Tanzstück über Begegnungen und die Suche nach dem großen Glück
Uraufführung | Premiere 8.4.2011 | Staatstheater DarmstadtInszenierung und Choreografie Mei Hong Lin | Bühne Corina Krisztian-Klenk | Kostüme Bjanka Ursu

La rassegna Il Movimento del Teatro Manzoni di Milano presenta The Darmstadt State Theatre Dance Company con Blind Date lavoro firmato per la coreografia e la regia dalla taiwanese Mei Hong Lin, allieva prediletta di Pina Bausch. Lo spettacolo getta uno sguardo acuto e raffinato sui nuovi tipi di relazioni umane e sentimentali che si affermano nell’epoca di internet: Blind Date ci parla della ricerca del partner ideale, un sogno che spinge gli esseri umani da tempo immemorabile. Come si arriva al “blind date”, all’appuntamento “al buio”? Che cosa è un flirt? Quali segnali e quali strategie fanno la differenza quando uomini e donne si corteggiano? Come si passa dalla prima impressione alla speranza della felicità del grande amore? La iniziale comunicazione non verbale nel corteggiamento tra i due sessi e la ricerca del vero amore diventano per Mei Hong Lin il materiale ideale per un vivace e frenetico momento di teatro-danza. La ricerca del partner ideale è da sempre una priorità per il genere umano. In una società sempre più improntata all’individualismo, la paura della solitudine è oggi più che mai diffusa. Agenzie matrimoniali, eventi per single, social network e chatroom in internet, rappresentano i trend più diffusi e ...

Read More »