Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / News (page 560)

News

Nel Gala finale del “Premio Guido Lauri per la danza” il Giornale della Danza consegnerà il “Premio Interprete Emergente”

Il Giornale della Danza in prima linea al Premio Guido Lauri per la danza: la nostra testata, molto giovane ma attivissima, consegnerà domani sera il Premio Interprete Emergente a Davide Dato, danzatore appena ventenne, già destinatario di molti riconoscimenti di rilievo, sia nazionale che internazionale, e “ambasciatore” della preparazione e passione di casa nostra presso il Balletto dell’Opera di Stato di Vienna. Ancora un po’ di attesa, quindi, prima della serata dedicata a Guido Lauri, pietra miliare della danza italiana e internazionale: domani, sabato 26 Marzo, si conosceranno anche gli altri nomi dei vincitori delle selezioni del concorso intitolato al grande Maestro, manifestazione fortemente voluta e sostenuta dalla figlia, Tiziana Lauri, nonché da Fabio Grossi, affermato danzatore e insegnante. Se la serata di domani, appunto, completerà la lista dei ballerini destinatari del riconoscimento, già da oggi possiamo svelare i danzatori, già scelti, vincitori di altri due premi principali. Un compito arduo per la giuria: oltre al riconoscimento a Davide Dato, il presidente Alberto Testa, aiutato dai colleghi Paola Belli, Gabriella Borni, Francesca Corazzo, Mario Piazza e Sara Zuccari e sostenuto dal parere favorevole del Maestro Guido Lauri, dopo numerose consultazioni, ha assegnato il Premio Interprete Esordiente a Flavia Stocchi. Una danzatrice ...

Read More »

California Ballet:“A Touch of Classics”

Il 26 e il 27 Marzo il California Ballet metterà in scena “A Touch of Classics” . Il programma prevede estratti dai principali capolavori di repertorio nella versione di Maxine Mahon: il pas de deux da Le Corsaire, su musiche di Adolphe Adam, il II Atto Il Lago dei Cigni e  il III Atto de La Bella Addormentata, su musiche di Tchaikovsky. Interpreti principali: Carlo Di Dio, Bernadette Torres, Chie Kudo, Vitaliy Nechay, Raydel Caceres e Rebecca Correia, oltre al corpo di ballo del California Ballet. ORARI & INFO Sabato 26 Marzo, ore 14.30 e 20.00 Domenica 27 Marzo, ore 13.00 Garfield Theatre di La Jolla, San Diego, USA California Ballet Company www.californiaballet.org Lorena Coppola Foto di Alessio Buccafusca

Read More »

La danza in primo piano per sette giorni a Nocera Inferiore

“La danza comincia ove la parola si arresta”: con le parole di Alexandre Tairoff si apre l’atteso evento interamente dedicato al mondo della danza Settimana della danza, presentato dall’Associazione artistico-culturale Dansepartout, sostenuta dal comune di Nocera Inferiore e Noceraracconta. Dal 19 al 23 aprile il Teatro Comunale Diana di Nocera Inferiore ospiterà un programma fitto di eventi, lezioni, e, soprattutto, importanti occasioni di crescita professionale per danzatori di tutti i generi. L’evento più importante per chi ritiene di avere il talento necessario per emergere è il I Concorso nazionale Dansepartout, che si svolgerà dal 19 al 22 aprile e nell’ambito del quale il corpo docenti assegnerà il  Premio Speciale Dansepartout 2011, selezionando ballerini di ambo i sessi per l’assegnazione di borse di studio per la partecipazione a stage estivi o per periodi di formazione presso la compagnia di balletto Dansepartout diretta dal Maestro Luc Bouy e la scuola di ballo del Teatro dell’Opera di Roma. Il concorso è accessibile sia da solisti, sia da gruppi di danza, e i generi ammessi per ogni categoria vanno dal classico al modern jazz, hip-hop, neoclassico, contemporaneo. Ma il programma prevede anche una serie di lezioni, aperte anche agli esterni, con insegnanti di fama ...

Read More »

“Faux Sans Blanc” al Nuovo Teatro Nuovo di Napoli

Stasera, 24 marzo, alle ore 22.00, nell’ambito del Festival “Uomini e Danza” al Nuovo Teatro Nuovo di Napoli, andrà in scena Faux Sans Blanc, regia, coreografia e musica di Francesco Nappa e Franck Laizet. Come in un luogo asettico, privo di emozioni e colori, una luce artificiale ad intermittenza illumina la purezza e l’ingenuità di corpi spinti da pulsazioni di ritmi disuguali. Il voler ritrovare quella perfezione vissuta in un’altra dimensione nascosta negli angoli della memoria. Ricoperti di cenere chiara, quella forse di cloni precedenti, polvere bianca, quella dove molti pensano di trovare le risposte ma incontrano solo dipendenze, dolori e la difficoltà a disfarsene una volta che si appiccica alla pelle, alla mente. La forza di due individui che nelle loro somiglianze ma diversità cercano di guardare al di là di quello che sono, prigionieri di una società troppo poco affidabile e dove, se non si conoscono le origini, si rischia di seguire gli altri come dei libri già scritti. ORARI & INFO Giovedì 24 marzo, ore 22.00 Nuovo Teatro Nuovo Via Montecalvario 16, Napoli Tel. +39 081 406062 www.nuovoteatronuovo.it Lorena Coppola

Read More »

Roberto Bolle e Lucía Lacarra in “Romeo e Giulietta” al San Carlo di Napoli: armonia e perfezione di un tema intramontabile

Pubblico in visibilio ieri ai saluti della prima di Romeo e Giulietta al Teatro San Carlo di Napoli, nella versione di Amedeo Amodio, su musiche di Hector Berlioz eseguite dall’orchestra diretta da Massimiliano Stefanelli. Roberto Bolle e Lucia Lacarra nei ruoli rispettivamente di Romeo e Giulietta si sono confermati due grandissimi interpreti in grado di rendere appieno lo spirito dell’opera in tutte le sue sfaccettature e nell’interpretazione del carattere dei personaggi. Roberto Bolle un Romeo perfetto, elegante, raffinato, dio ed umano al tempo stesso. Lucía Lacarra l’espressione più alta della femminilità nella danza, nei suoi movimenti fluidi, delicati e nello stesso tempo intensi, un vero spettacolo nello spettacolo. Bravissimi anche Alessandro Macario nel ruolo di Mercuzio, Domenico Luciano (Paride) ed Edmondo Tucci (Tebaldo). Altri interpreti principali: Alessandra Veronetti (Fata Mab), Marco Spizzica (Benvolio), Valentina Vitale (Ms. Capuleti), Francesco Volpe (Mr. Capuleti), Marzia Carola (Ms. Montecchi), Fabrizio Esposito (Mr. Montecchi). Molto bravi anche tutti gli altri solisti e componenti del corpo di ballo nei vari intrecci coreografici. Stupenda la voce del mezzosoprano Carmen Topciu. Molto interessante dal punto di vista coreografico il contrappunto fra i momenti “festosi” e i momenti tragici e l’accento posto sui temi del duello e della lotta ...

Read More »

MAB, Premio Internazionale di Danza Classica Maria Antonietta Berlusconi per giovani danzatori

La seconda edizione del Premio, ripropone ed arricchisce un impegno che fa dei giovani i protagonisti di un evento unico. Se la DANZA si conferma uno stile di vita, il sostegno alle nuove generazioni si riafferma come obiettivo imprescindibile.  MAB, Premio Internazionale di Danza Classica Maria Antonietta Berlusconi per i giovani è: GRATUITO: Per partecipare al Premio non è fatta richiesta di alcuna quota di iscrizione. MAB provvederà al soggiorno dei partecipanti presso struttura alberghiera convenzionata, nel corso delle fasi SEMIFINALE e FINALE dell’evento, come da bando di concorso.  INTERNAZIONALE: Nel 2011 MAB attiva un network mondiale dedicato ad offrire occasioni lavorative e di perfezionamento ai giovani talenti del balletto, in collaborazione con Carolina Ballet Theatre, Vancouver City Dance Theater, EM Producciones, Desiderio Management, GisellaZilembo_EventiDanza.  GENEROSO: Premio MAB offre premi di grande valore, che non hanno eguali nell’ambito delle analoghe manifestazioni di settore e corrispondono ad un valore complessivo superiore a 50.000 euro, incluso, per la seconda edizione,  un premio speciale del valore di 20.000  euro al gruppo coreografico con la migliore qualità performativa.  Prima ancora dell’ufficializzazione dell’apertura lavori per l’edizione 2011, Premio MAB colleziona adesioni da tutto il mondo e riceve candidature da Colombia, Uruguay, USA, Argentina e Alaska.  ...

Read More »

Al Teatro San Raffaele di Roma il “Premio Guido Lauri per la Danza”

Una giornata dedicata al danseur noble per eccellenza: sabato 26 Marzo, il Teatro San Raffaele di Roma apre le sue quinte e dà il via alla prima edizione del Premio Guido Lauri, concorso nazionale per coreografi di ogni disciplina coreutica e per danzatori classici e contemporanei. Dedicato alla fantastica figura di Guido Lauri, artista eccellente del panorama italiano ed internazionale, il riconoscimento ha lo scopo di rendere omaggio al suo talento di artista ed al contempo al suo impegno professionale, nella consapevolezza di una tradizione di grande valore che ha nutrito buona parte di tutti i danzatori e che ci chiede sottovoce di custodirne il tesoro prezioso. La giuria, composta da Alberto Testa, Paola Belli, Gabriella Borni, Francesca Corazzo, Mario Piazza e dal direttore del Giornale della Danza, Sara Zuccari, avrà modo di esaminare giovani danzatori e creazioni di coreografi, ai quali poter conferire importanti borse di studio e inviti a rassegne teatrali. Già assegnate, però, le targhe di ringraziamento e riconoscimento per il prestigio artistico: il primo Premio alla Carriera è stato dato a Zarko Prebil, danzatore formatosi nei teatri lirici di Zagabria e Belgrado per poi approdare, dopo numerosi anni di intensa carriera, all’Accademia Nazionale di danza in ...

Read More »

Vito Conversano: “Da bambino ho studiato ginnastica artistica ma oggi sono un ballerino dell’English National Ballet”

Ha un carattere forte e determinato, si è diplomato al Teatro San Carlo di Napoli e sogna di poter diventare un professionista della danza classica magari in compagnia della sua ragazza Debora. Il suo percorso nella scuola di Amici di Maria De Filippi non è stato facile ma è arrivato in finale vincendo uno dei contratti di lavoro in palio. L’intervista del giornaledelladanza.com a Vito Conversano. Come è iniziato il tuo rapporto con la danza? Io ho iniziato studiano ginnastica artistica dai 9 ai 14 anni. Ricordo che il mio istruttore volle ad un certo punto volle cambiare categoria ed ho deciso allora di lasciare la ginnastica. Poi per caso un giorno mentre ero a casa ho visto che in televisione trasmettevano Il Lago dei Cigni in cui era protagonista Roberto Bolle e sono rimasto estasiato da quello spettacolo bellissimo. Decisi allora di iscrivermi ad una scuola di danza privata ma i primi periodi non furono dei migliori in quanto credevo pochissimo in me e questo mi portava ad essere incostante negli studi. E dopo cos’è successo? Un giorno d’estate, mentre mi trovavo in vacanza, ho conosciuto una ballerina del Teatro San Carlo di Napoli che notò subito la mia ...

Read More »

Giro di boa, nuove nomine al Teatro Bolshoi di Mosca

Un passo da gigante per Sergei Filin: il celeberrimo ballerino-étoile del Teatro Bolshoi, ritiratosi dalle scene da pochi anni per dedicarsi alla direzione artistica della compagnia del Teatro Stanislavsky e Nemirovich-Danchenko, ha ricevuto l’importante nomina di direttore artistico del Teatro Bolshoi per i prossimi cinque anni. Un importantissimo riconoscimento per il quarantunenne artista che subentra a Yuri Burlaka, a cui è scaduto il contratto proprio nel momento in cui il direttore tecnico del noto teatro moscovita Gennadi Yanin ha rassegnato le dimissioni a causa di alcune foto compromettenti che lo vedevano protagonista. Yanin è stato prontamente sostituito da Yan Godovsky, ballerino solista del Bolshoi. Il giovane Filin, nonostante l’età, ha un curriculum veramente internazionale: formatosi all’Istituto Moscovita di Coreografia, è stato nominato principal dancer proprio dal Teatro Bolshoi, per poi imporsi sulla scena internazionale grazie ad importantissime tournées. Non ci resta che fargli le nostre più sentite congratulazioni e …good luck! Valentina Clemente

Read More »

“Slava’s Snowshow” al Teatro Bellini di Napoli

Stasera la sala e il palcoscenico del Teatro Bellini di Napoli diventeranno un grande unico spazio interattivo dove Slava Polunin, artista da sempre legato al Cinque du Soleil, darà vita ad uno show sulla neve spettacolare e magico: Slava’s Snowshow, in collaborazione con Gwenael Allan. Declinata in tutte le sue diverse forme, la neve è il tema dominante e il fil rouge che lega insieme i vari momenti dello spettacolo, tutti impregnati sui sentimenti della tristezza e della gioia, dell’introspezione e della commozione più autentica, perché, come dice Slava: «la neve è per me un’immagine bellissima, come un abito da sposa, come un foglio bianco quando un pittore comincia a disegnare. Ma mi riempie anche di paura e di orrore, di freddo e di morte». Continua Slava Polunin: «È un teatro rituale, magico e festoso, costruito sulla base delle immagini e dei movimenti, sui giochi e sulla fantasia. È un teatro che nasce inesorabilmente dai sogni e dalle fiabe. È teatro ricco di speranze e sogni, di desideri e di nostalgie, di mancanze e di disillusioni. È un teatro in continuo mutamento che si nutre dell’improvvisazione spontanea nel rispetto scrupoloso della tradizione. È un teatro che si colloca nel filone ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi