Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / News (page 589)

News

Al Teatro Italia il Balletto di Roma presenta “Cenerentola” di Fabrizio Monteverde

Cenerentola, si sa, è proprio una storia senza tempo: sin da piccola, mi è sempre stata raccontata questa fiaba meravigliosa, così bella e sognatrice. Vederla trasformarsi in passi di danza è sempre una bellissima emozione: una sorta di piccolo sogno diventato realtà. Ebbene, è arrivato il momento di tornare a teatro e viverla di nuovo, in una nuova versione, quella di Fabrizio Monteverde, coreografia creata appositamente per Il Balletto di Roma e in scena al Teatro Italia di Roma: in questa produzione cambiano un po’ le atmosfere e le ambientazioni, ma non i valori immutabili, che rimangono e trionfano. Pochi tratti di riferimento con l’originale e lo spettacolo si arricchisce di suggestioni che incollano lo spettatore alla scena, rimanendone incantato e in alcuni tratti estasiato. L’intento di Monteverde è immortalare una fotografia svilita dal tempo, farla rivivere e a tratti rianimarla: il noto coreografo e Azzurra Schena, la Cenerentola della scena, riescono a seguire a tempo di danza l’introspezione, scavando l’apparente semplicità che contraddistingue la modernità che ci circonda. Questa versione della fiaba scritta dai Fratelli Grimm può risultare alquanto sui generis e non molto conforme alle versioni a cui tutti siamo abituati ma non per questo motivo meno interessante ...

Read More »

“Dancing for the children”: Mara Galeazzi danza per i bambini africani e la Great Ormond Street Hospital Children’s charity

Domenica 3 Aprile p.v. il noto teatro londinese Sadler’s Wells ospiterà un’importante serata dedicata alla danza e alla musica: Mara Galeazzi ed alcuni importanti performers, tra i quali alcuni danzatori del Royal Ballet, i Balletboyz, Le Ballet Trockadero de Montecarlo, 4 Poofs & A Piano, balleranno sulle note di musiche classiche e contemporanee per i bimbi africani e per la Great Ormond Street Hospital Children’s charity. Scopo della serata, appunto, è raccogliere fondi per bambini inglesi ed africani e per permettere ad alcuni danzatori di ritornare in Sudafrica quest’anno per poter continuare l’attività di scambio interculturale iniziata nel 2007. Un’attività molto importante scaturita e messa in pratica dall’italianissima ballerina Mara Galeazzi, Principal Dancer del Royal Ballet: il desiderio e la volontà di aiutare i bambini con la danza è sempre stato dentro di lei e, da pochi anni, è riuscita a renderli concreti. Non ci resta, quindi, che sostenere questa sua attività, magari trascorrendo e assistendo a questa bellissima serata totalmente dedicata alla danza e con un fine molto nobile: aiutare piccoli amici che hanno bisogno di noi e che costruiranno il nostro futuro. ORARI 3 Aprile ore 19.00 INFO Sadler’s Wells Theatre & the Lilian Baylis Studio Rosebery Avenue ...

Read More »

Mozart e la danza dell’inconscio al Teatro Biblioteca Quarticciolo di Roma

Ha inaugurato il 5 luglio scorso la stagione estiva dell’Accademia Filarmonica Romana e continua a stupire e ad incuriosire lo spettacolo Perché le scimmie non amano Mozart (e i gatti si)?, ideato e con la regia di Caterina Inesi. I protagonisti sono i giovani danzatori del gruppo romano Immobile Paziente che ballano sul famoso Quartetto K.465 mozartiano, eseguito dal Quartetto d’archi dell’ Accademia Filarmonica Romana. Una scelta musicale significativa, non solo per la notorietà del brano, ma per la sperimentazione che esso ha rappresentato nella produzione del compositore salisburghese. Soprannominata “Delle dissonanze”, l’opera spinge fino agli estremi le leggi armoniche, creando effetti discordanti, quasi note stonate, un apparente errore di partitura che nel corso dell’esecuzione torna in perfetta armonia con l’insieme di cui è parte. La compagnia romana tenta di trasferire queste “dissonanze” musicali in movimento, e crea uno spazio dell’inconscio materiale, delimitato realmente da una linea e dal quartetto d’archi, nel quale ogni nota stonata o movimento rotto sono l’espressione di qualcosa che irrefrenabilmente viene a galla dalla personalità istintiva di ognuno. Il pubblico può entrare in questa realtà e intuire gli avvicinamenti, le rotture, i ritorni tra gli interpreti da una danza implicita in cui musica e corpo ...

Read More »

Last but not the least: a Equilibrio – Festival della nuova danza va in scena “32, rue Vandenbranden”, ultimo spettacolo della rassegna romana

Equilibrio – Festival della nuova danza giunge oramai al termine ma, prima di chiudere definitivamente i battenti dell’edizione 2011, propone al pubblico l’ultima creazione dello straordinario collettivo Peeping Tom intitolata 32, rue Vandenbranden. Dopo la celebre trilogia composta da Le Jardin, Le Salon e Le Sous Sol, il gruppo belga presenta al pubblico italiano la sua nuova coreografia, che affronta il ruolo dell’estimità, termine coniato ad hoc per questa pièce, in contrapposizione con intimité, in un piccolo paese. In questo spettacolo l’azione si svolge sotto il vasto cielo di un paesaggio di montagna, dove solo qualche sgangherato prefabbricato funge da rifugio: i protagonisti vivono in una piccola comunità isolata e si devono costantemente confrontare con la propria solitudine. L’attenzione si concentra sulle forze interiori che determinano la direzione dei movimenti dei personaggi, mentre le loro motivazioni sono esposte e spogliate di ogni consapevolezza. In questo spettacolo i protagonisti sviluppano il loro essere in uno spazio essenzialmente “mentale”; il confine tra ciò che accade nella realtà e ciò che loro credono accada è sfumato, e si perdono per paura di qualcosa che in verità sta dentro di loro, restando prigionieri del proprio isolamento. Fonte di ispirazione per questa rappresentazione è stato ...

Read More »

“Un buon danzatore è quello che proviene dallo studio della danza, che l’ha studiata con fatica e disciplina” – Intervista a Gino Landi

Luigi Gregori, detto Gino Landi, nasce nel 1933 a Milano, sul palcoscenico del teatro Dal Verme, i suoi genitori si trovavano li per uno spettacolo. A 15 anni conosce la passione della danza e da allora ha costruito una carriera fatta all’insegna della danza di qualità. Cos’è per Lei la coreografia? Per me è la vita! Io sono un figlio d’arte, sono nato in palcoscenico, ero destinato a questo lavoro. Ho iniziato a 15 anni coreografando piccoli spettacoli, mi pagavano con i gelati! Quanto è importante per un coreografo poter curare la regia dei propri balletti? Ho sempre pensato che il coreografo è anche il regista dei propri balletti. Quando capita di lavorare con registi che amano la danza e la conoscono è sempre un piacere collaborare. Purtroppo però in Italia in pochi conoscono bene questa disciplina. Regia televisiva e regia teatrale di un balletto Due cose completamente differenti. In teatro è il pubblico a scegliere la propria inquadratura, la propria ballerina da seguire, sceglie chi vuole seguire. In televisione lo spettatore è costretto a seguire ciò che il regista decide di mostrare. C’è un problema anche di tempi coreografici di cui il teatro ha bisogno, ma quei tempi coreografici ...

Read More »

L’American Ballet Theatre II al Teatro Ponchielli di Cremona

Venerdì 18 marzo il Teatro Ponchielli di Cremona ospiterà l’American Ballet Theatre II in U.S.A. GREAT DANCE, un ricco spettacolo che prevede coreografie di grandi nomi della danza Robbins, Balanchine e Tudor riproposte attraverso la creatività dei giovani artisti della compagnia. Il programma prevede: Interplay, coreografia di Jerome Robbins; Pavlovsk, coreografia di Roger Van Fleteren; Allegro brillante, coreografia di George Balanchine; la prima italiana di Ballo per sei, coreografia di Edwaarg Liang (prima italiana); Stars and Stripes, coreografia di George Balanchine e A taste of sweet velvet, coreografia di Jodie Gates. L’American Ballet Theatre II, diretta da Wes Chapman, è una compagnia classica di 15 giovani ballerini, dai 16 ai 19 anni, di eccezionali qualità, selezionati in tutto il mondo. Giunta alla sua quindicesima stagione di attività, forma il ricambio dei ballerini della compagnia principale dell’American Ballet Theatre e di altre prestigiose compagnie internazionali. Il suo vasto repertorio ricalca la grande tradizione dell’ABT, prevalentemente rivolta al balletto classico, ma promuove anche lo sviluppo di nuovi talenti coreografici e di giovani compositori. Il programma della splendida formazione giovane dell’American Ballet Theatre si muove nel panorama della storia della danza americana, spaziando da celebri coreografie dei suoi grandi maestri alle creazioni di ...

Read More »

Damiano Mongelli: “La danza, nonostante tutto, è la passione della mia vita, mi completa e mi fa felice!”

La semplicità fatta a persona, anzi: a ballerino. Damiano è timido, semplice, quasi si nasconde quando mi racconta la sua storia di danzatore, dei sacrifici fatti per poter ballare su uno dei palchi più importanti d’Italia, il Teatro dell’Opera di Roma. Qualità che pochi ballerini ancora serbano e che, molto spesso, stanno dimenticando. Damiano, però, quando entra in scena si trasforma: da riservato e quasi timoroso, affronta il pubblico e dà il meglio di se stesso, lasciando da parte ogni piccolo sentore di paura e insicurezza che, magari, ancora la vita gli pone davanti. Un ragazzo fragile e forte allo stesso tempo che, nonostante le difficoltà di natura economica che il mondo dei teatri sta affrontando, continua a credere nella danza e nel ruolo fondamentale che può svolgere nella società attuale. Come tanti danzatori, anche tu hai iniziato da piccolo: a sei anni hai cominciato a studiare, a dieci sei stato ammesso alla Scuola del Teatro dell’Opera per poi proseguire la preparazione fino al diploma. Hai faticato tanto, visto che comunque ti spostavi ogni giorno da Nettuno a Roma per inseguire i tuoi sogni… In effetti ho faticato parecchio ma l’ho fatto perché mi piaceva quello che facevo e soprattutto ...

Read More »

Anche l’étoile Carla Fracci coinvolta nel caso Affittopoli

Carla Fracci torna a far parlare di sé, questa volta però non per le sue straordinarie capacità artistiche ma per questioni burocratiche, sembra infatti che il suo appartamento in Via della Spiga a Milano sia coinvolto nel caso Affittopoli ovvero l’inchiesta sugli appartamenti degli enti pubblici assegnati a personaggi VIP pagando l’equo canone.  L’étoile scaligera, in un’intervista al Corriere della Sera ha tenuto a ribadire la regolarità del suo contratto di affitto avendolo ottenuto, insieme al marito Beppe Menegatti, partecipando ad un bando pubblico. Il Comune di Milano dal canto suo sta esaminando la lunga lista di nominativi di assegnatari di appartamenti simili a quelli della signora Fracci per controllare se ci sono casi di irregolarità nelle assegnazioni. Un appartamento in affitto da 16 anni per l’étoile, che racconta di pagare un canone mensile di euro 4.300,00 e si dice anche preoccupata a causa della scadenza del suddetto contratto temendo la possibilità di ricevere la richiesta di aumento del canone già abbastanza pesante dal suo punto di vista.  L’appartamento milanese rappresenta per la Fracci un valore affettivo molto importante, è lì che è stato portato il suo primo nipote appena nato, è lì che ha ospitato grandi nomi del panorama ...

Read More »

Al via Danzainfiera 2011: il programma, i personaggi, le novità dell’evento più atteso dell’anno

Gli amanti della danza, di tutta la danza in ogni sua forma, si stanno preparando da tempo all’evento annuale che finalmente, da giovedì 24 a domenica 27 febbraio, aprirà le porte della Fortezza da Basso di Firenze alla più importante manifestazione dedicata alla danza e al ballo. Quattro giorni di appuntamenti imperdibili è l’offerta di Danzainfiera, tra centinaia di eventi, spettacoli, lezioni con maestri da tutto il mondo, gare, campionati, concorsi e ospiti importanti, per un totale di quattrocento eventi in quattro giorni di pura danza. Giunta alla sua sesta edizione, dopo cinque anni di successo, Danzainfiera ha allestito lo spazio della Fortezza da Basso in modo tale che i luoghi siano del tutto adeguati ad accogliere un evento sempre più grande: saranno a disposizione dei partecipanti 14 padiglioni, 5 palchi, 3 piste e 13 mila metri quadri di area espositiva, dove i migliori marchi del settore presenteranno le nuove collezioni al grande pubblico. Ma la forza di Danzainfiera sta in un programma in grado di soddisfare ogni tipo di pubblico, anche quello più esigente. Tra gli eventi più attesi quelli dedicati al musical, tra i quali workshops di canto e ballo sulle coreografie di Mamma Mia!, La Bella e ...

Read More »

La compagnia “Liberi Di…” – Physical Theatre presenta “Inverni” al Teatro Nuovo di Milano

Il prossimo 28 marzo la Compagnia “Liberi Di”… – Physical Theatre, formata da Valentina Marino, Davide Agostini, Stefano Pribaz, Romina Minadeo, Francesca Mottola, Mauro Ardenti, Massimo Bellai, Marzia Laini e Damiano Petitti, presenta Inverni al Teatro Nuovo di Milano. In una società dove le persone sopravvivono alla propria quotidianità con fare spento e robotico e dove il simbolo dell’inverno, la neve, non incanta più ma crea solo disagi, ecco una magia che calando sul gelo si identifica in un mezzo per assaporare una realtà diversa, divertente e bizzarra, dove la scansione del tempo non ha più valore, la corsa contro di esso si trasforma in acrobazie e la solita routine viene ridisegnata attorno alle persone… Con questa interpretazione i “Liberi Di…”affrontano il mondo come uno spazio senza gravità e senza confini, raccontano una realtà quotidiana  attraverso evoluzioni incredibili e poesia, comunicando attraverso il corpo, le atmosfere, le immagini e le diverse emozioni suscitate dall’inverno. Una divertente rivisitazione in senso atmosferico dei rapporti umani, di una tappa della vita. Un atto unico che scioglierà i cuori, che farà sognare, ma anche riflettere. La curiosità sta alla base di una continua crescita, con questo spirito la compagnia “Liberi Di…”, fondata nel 2007, ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi