Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / News (page 590)

News

Il Balletto dell’Opera di Riga in scena a Cagliari con Lo Schiaccianoci

Da martedì 30 novembre fino al 7 dicembre al Teatro Lirico di Cagliari, in collaborazione con la Fondazione Banco di Sardegna, si potrà assistere al balletto natalizio per eccellenza, Lo Schiaccianoci, portato in palcoscenico dal Balletto dell’Opera di Riga. Ad alternarsi nelle varie serate, nei ruoli principali del balletto, ci saranno alcuni tra i nomi più illustri del panorama ballettistico internazionale, da Baiba Kokina a Sabine Guravska, da Sergei Neikshin a Viktors Seiko. Il Balletto dell’Opera di Riga è uno dei più importanti e prestigiosi corpi di ballo della Repubblica di Lettonia che vanta una ricca tradizione artistica. L’altissimo livello professionale raggiunto, tanto dal corpo di ballo che dai solisti, permette alla compagine di poter offrire un repertorio che spazia dalla tradizione classica alle coreografie contemporanee. Questo prestigioso corpo di ballo, massimo esempio della tradizione coreografica romantica, ritorna al Teatro Lirico di Cagliari dopo il successo ottenuto, lo scorso anno, con Le Corsaire. Ad accrescere il prestigio della serata ci saranno l’Orchestra ed il Coro di voci bianche del Teatro Lirico diretti da Farhads Stade, regia e coreografia sono affidate ad Aivars Leimanis. ORARI martedì 30 novembre ore 20.30 mercoledì 1 dicembre ore 20.30 giovedì 2 dicembre ore 20.30 venerdì ...

Read More »

“Il quattordicesimo fiore” in prima assoluta al Contemporanea Festival di Ferrara

Sacrificio, sacrificium, sacer facere, rendere sacro. Rito, morte, nuova nascita. Le Sacre du printemps. Da qui parte la riflessione sul sacrificio e la sacralità di Giovanni Di Cicco e Francesca Zaccaria, coreografi della compagnia Dergah Danza Teatro: “Molti hanno rivisitato l’opera di Nijinskij in differenti chiavi stilistiche, la nostra ricerca è legata all’esperienza profondamente corporea connaturata al tema di fondo: morire di danza, aprire, attraverso la danza, una porta di passaggio tra mondo materico, umano, e divinità.” La danza intesa come vissuto iniziatico, punto di non ritorno e come veicolo rituale dell’umano che si relaziona al divino, darà forma a Il quattordicesimo fiore. Sarà in scena in prima assoluta sul palco del Teatro Comunale di Ferrara ospite del Contemporanea Festival. INFO 2 dicembre, ore 21,00 Teatro Comunale di Ferrara C.so Martiri della Libertà, 5 Ferrara Tel. +39 0532 202675 biglietteria.teatro@comune.fe.it www.teatrocomunaleferrara.it www.dergahdanzateatro.it Maura Dessì Foto di Aldo Mantovani

Read More »

“Glima”: al Teatro Vascello va in scena la complicata relazione tra uomo e donna

I protagonisti si scrutano, lottano, si abbracciano, si sfiorano e poi cadono, fuggono ma sono uniti indissolubilmente da solidi filamenti: sono queste le dinamiche rappresentate da Glima, performance ideata dal duo Masbedo e messa in scena il 19 e 20 Novembre al Teatro Vascello di Roma all’interno del Romaeuropa Festival. Uno spettacolo da togliere il fiato, tale è l’intensità dei movimenti e del messaggio che gli autori riescono a trasmettere con questa rappresentazione, un ottimo connubio di danza, teatro e musica dal vivo. L’equilibrio instabile, complesso e assai complicato delle relazioni tra uomo e donna è il fil rouge di Glima, performance che prende il nome da una lotta nordica alla quale possono partecipare anche le donne: uno sport nazionale risalente al Medioevo, una lunghissima danza dove i concorrenti si osservano fino a trovare l’attimo di debolezza e di disequilibrio dell’avversario per farlo cadere. Un plauso fortissimo va al duo di videoartisti Masbedo (acronimo di Nicolò Massazza e Jacopo Bedogni) che per la prima volta hanno affrontato il palcoscenico: con la loro performance ricca di energia e soprattutto grazie al corpo e al linguaggio del movimento portati sul palco da due bravissimi ballerini, gli artisti hanno messo in danza legami ...

Read More »

Il California Ballet presenta “Lo Schiaccianoci” di Maxine Mahon

  Dall’11 al 21 dicembre il California Ballet metterà in scena Lo Schiaccianoci, balletto in due atti su musiche di Tchaikovsky, coreografia di Maxine Mahon.  Interpreti principali Carlo Di Dio, Bernadette Torres, Cassandra Lund, Chie Kudo, Vtaliy Nechay, Oscar Burciaga e Hugo Carreon. Artisti ospiti Gennadi Saveliev, solista dell’American Ballet Theatre, e Raydel Caceres. Oltre al corpo di ballo, il cast è composto da 200 bambini della California Ballet School di età dai 4 ai 14 anni. La trama del balletto è tratta da una favola borghese di Ernst Theodor Amadeus Hoffman, Schiaccianoci e il re dei topi, pubblicata nel  1816, liberamente reinterpretata in Francia da Alexandre Dumas. Fu in questa versione che arrivò al coreografo Petipa, che eliminò subito i risvolti più inquietanti del racconto a favore di una formula spettacolare che esaltasse maggiormente lo spirito favolistico e con questo impianto la consegnò poi ad Ivanov, suo successore, che ne portò a termine la coreografia. Così reinterpretato, il balletto tradì l’opera letteraria di Hoffman, ignorando i risvolti oscuri della vicenda che si nascondevano dietro la favola, ma  fu egualmente un successo perché furono esaltati gli elementi tradizionali dell’amore, dei prodigi e dei divertimenti. È la sera della vigilia di Natale. Nella casa ...

Read More »

Il Croatian National Ballet seleziona giovani talenti in Puglia

Grande attesa in Puglia per l’arrivo del Croatian National Ballet che porterà in scena, mercoledì 1 dicembre, il balletto natalizio per antonomasia, Lo Schiaccianoci. Tra i danzatori pugliesi il fermento è grande perché sembra proprio che saranno gli allievi di alcune scuole di danza delle tre province pugliesi, che ospiteranno la tournèe del Balletto Croato diretto da Almira Osmanovich, l’elemento che impreziosirà Lo Schiaccianoci, che andrà in replica giovedì 2 dicembre al Teatro Italia di Gallipoli, al Palatour di Bitritto venerdì 3. Lo spettacolo è prodotto da Luigi Pignotti, promoter di eventi internazionali, nonché manager di Rudolf Nureyev per 25 anni. Lo stesso Pignotti ha in programma anche un laboratorio di danza in cui far interagire le tante scuole di ballo del territorio. Per preparare i giovanissimi danzatori è arrivato in Puglia il settantatreenne croato Jozo Borcic, ex primo ballerino della Scala di Milano insieme a Carla Fracci e oggi affermato coreografo. È proprio lui a istruire gli allievi: “Abbiamo privilegiato in questo spettacolo la presenza di tanti bambini per fare una grande operazione culturale che coinvolga le realtà locali dove portiamo in scena Lo Schiaccianoci. Attingendo dalle scuole di danza che operano nelle diverse città, otteniamo due obiettivi: i ...

Read More »

Cristian Petricca: “Il tango è la danza della passione, del dettaglio e della pazienza, da trasmettere con costanza”

Lo conosci, quasi per caso, te ne innamori alla follia e non lo lasci più: è il destino di ogni ballerino di tango ed è anche, molto brevemente, la relazione di Cristian Petricca con questa bellissima danza di origini argentine. Un amore per il dettaglio, per la passione e soprattutto per la ricercatezza del movimento: è questo quello che Cristian, noto ballerino ed insegnante, cerca di trasmettere quando ascolta e danza le inebrianti musiche di Piazzolla. È inutile negarlo: anche i più insensibili ne restano abbagliati ed affascinati. Balli il tango da dieci anni: come è iniziato questo tuo bellissimo percorso artistico? Sono sempre stato affascinato dal tango ma non avevo mai avuto un’occasione speciale o particolare per iniziare a ballare. Con una mia amica, parecchi anni fa oramai, abbiamo deciso di iscriverci ad un corso: nel momento in cui sono entrato in una scuola di tango, l’attrazione e la passione hanno avuto il sopravvento e non sono più uscito! È cominciato tutto come passatempo: il tango è anche diventato il mio lavoro e un po’ tutta la mia vita. Non si tratta soltanto di una danza o un insieme di passi che si studiano: il tango per me ha ...

Read More »

Carla Fracci si inchina di fronte alla “maestra” Alicia Alonso

Oggi pomeriggio, appena entrata nel foyer del Teatro San Carlo di Napoli gremito per l’occasione del suo incontro aperto con il pubblico,  Alicia Alonso è stata accolta da un lunghissimo, interminabile applauso. Per più di un’ora la grande madre della danza contemporanea, ospite del festival della danza curato da Alessandra Panzavolta, si è raccontata al pubblico senza filtri, mentre scorrevano le immagini della sua straordinaria parabola artistica. Punta di commozione nel momento in cui Alicia dona al Museo del Teatro di San Carlo le scarpette da punta utilizzate per danzare nel ruolo di Giselle nel 1953. La soprintendente Rosanna Purchia le ha accolte su un cuscino di velluto rosso, insieme a manifesti e libri, che “Alicia la tigre”, come la chiamava affettuosamente Nureyev, vuole “siano conservati in un tempio, in cui anche io ho avuto il privilegio di potermi esprimere”. A sorpresa tra il pubblico, a rendere omaggio alla leggenda, anche Carla Fracci, negli anni ’80 interprete, proprio al San Carlo, della Giselle coreografata dalla Alonso. Ovazione quando la Fracci si inginocchia ad Alicia: “Tutti lo dobbiamo fare davanti a lei”. Lorena Coppola

Read More »

RA.I.D a Salerno: l’Italia si unisce a passi di danza contemporanea

Un progetto importante che ha l’ambizione di offrire nuovi spazi di comunicazione alle compagnie emergenti di danza contemporanea: è RA.I.D (viaggio su un percorso accidentato), rassegna interregionale di danza, in scena a Salerno da Novembre 2010 ad Aprile 2011. Presso l’Auditorium del Centro Sociale della cittadina campana si esibiranno cinque giovani gruppi di danzatori provenienti da altrettante regioni italiane: Toscana, Veneto, Puglia e Sardegna   avranno il compito di portare le loro coreografie in questa rassegna e soprattutto di condividere passioni ed idee tra di loro e con il pubblico partecipante. RA.I.D, progetto nato da un’idea di Borderline Danza, Progetto Sogno e Teatro delle Botteghelle per AltriOrizzonti Piattaforma delle Arti Contemporanee della Campania, si prefigge degli obiettivi ben precisi: primo tra tutti, creare un network tra compagnie italiane di danza contemporanea e offrire loro nuove prospettive e spazi di espressione. I gruppi aderenti all’iniziativa avranno l’opportunità di presentare i propri lavori in Campania, Toscana, Veneto, Sardegna, Puglia e nel contempo attivare programmi di formazione per il pubblico, come ad esempio incontri con l’autore al termine di ciascuno spettacolo. Di fondamentale importanza del progetto è il partenariato con associazioni locali del settore: in ciascuna regione, ogni associazione è partner del progetto che ...

Read More »

Trittico Balanchine/Brown/Bausch all’Opéra di Parigi

Dal 10 al 29 dicembre le étoiles, i primi ballerini e il corpo di ballo dell’Opéra di Parigi, accompagnati dall’orchestra dal vivo diretta da Vello Pähn, presenteranno Apollon di George Balanchine, su musiche di Igor Stravinsky; O złozony/O composite di Trisha Brown, figurea emblematica dell’avanguardia newyorkese, su musiche di Laurie Anderson; Le Sacre du printemps di Pina Bausch, su musiche di Igor Stravinsky. Astrazione lirica ed evocatrice, la coreografia Apollon di George Balanchine instaura un dialogo diretto con la musica di Stravinsky. Creato nel 1928 per i Ballets Russes ed entrato nel repertorio dell’Opéra di Parigi nel 1947, testimonia l’impatto decisivo per George Balanchine della scoperta della musica di Igor Stravinsky, che lo indusse a creare una danza scevra da qualsiasi riferimento narrativo, immaginata unicamente come una visualizzazione della partitura musicale. O złozony/O composite, creato da Trisha Brown per l’Opéra nel 2004, è basato sui versi del poeta polacco Czeslaw Milosz, che ispirano un linguaggio in cui la complessità della danza postmoderna è coniugata col vocabolario classico. L’eleganza aerea di queste prime due opere del trittico contrastano con l’atmosfera tutta terrena e con la potenza quasi tellurica del mitico Sacre du Printemps, creato nel 1975 per il Tanztheater Wuppertal in cui, discostandosi dall’immaginario della ...

Read More »

Standing Ovation al Teatro San Carlo di Napoli per Alicia Alonso

Splendida, elegante e carismatica come sempre, alla sua apparizione sul palco alla fine dello spettacolo, Alicia Alonso ha mandato in tripudio il numeroso pubblico presente ieri al Real Teatro San Carlo di Napoli per la prima del Balletto Nazionale di Cuba diretto dalla “tigre della scena”, come la definiva Nureyev, divenuta ormai un’icona e un mito della danza. Splendido anche il corpo di ballo, con straordinari danzatori in perfetto sincronismo in tutte le coreografie e di grande tecnica sia i solisti che i primi ballerini che si sono alternati nei vari ruoli: Elier Bourzac, Anette Delgado, Ernesto Díaz, Jessie Domínguez, Amanda Fuentes, Marizé Fumero,  Maureen Gil, Maikel Hernández, José Losada, Omar Morales, Leandro Pérez, Mercedes Piedra, Yanela Piñera, Victoria Prada, Analucía Prado, Camino Ramos, Félix Rodriguez, Yadil Suárez, Viengsay Valdés, Aymara Vassallo, Alejandro Virelles.    Lo spettacolo si è aperto con il meraviglioso quadro de Le Silfidi, coreografia di Alicia Alonso dall’originale di Mikhail Fokin, su musiche di Fryderyck Chopin. Le scene di Salvador Fernández da Alexander Benois hanno reso l’atmosfera ancor più magica, creando una sorta di sospensione fra realtà e dimensione onirica. Le movenze delicate delle ballerine in un’armonia così perfetta da far perdere lo sguardo in reminiscenze fiabesche, la ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi