Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Notizie

Notizie

Interconnessione di gesti ed emozioni in “One, one, one” di Noa Wertheim

Vertigo-Dance-Company-One.-One-One-di-Noa-Wertheim-2

Il 14 luglio 2018, all’interno del XXV Festival Internazionale Civitanova Danza, il Teatro Rossini di Civitanova Marche ospita Vertigo Dance Company con One, One & One, regia e coreografia Noa Wertheim, musica Avi Belleli, ‏interpreti Tamar Barlev, Yotam baruch, Jeremy Alberge, Liel Fibak, Sándor Petrovics, Nitzan Moshe, Shani Licht, Etai Peri, Daniel Costa e Hagar Shachal. Artista poliedrica, acclamata a livello internazionale e vincitrice di numerosi riconoscimenti come il premio del Ministero della Cultura israeliano del 1998 e del 2012 e il Premio Landau del 2003 per le arti dello spettacolo, la coreografa americana Wertheim crea una nuova e originale pièce che riflette la relazione tra il mondo interiore e quello esterno all’individuo, tra vicino e lontano, tra sé e l’altro. L’espressività personale dei dieci talentuosi performer riveste un ruolo essenziale in One, One & One, ogni singolo movimento dei danzatori si connette a quello degli altri, a dimostrazione che l’insieme non è la semplice somma degli elementi che lo compongono, ma un momento di connessione, consequenzialità e condivisione. L’opera ci ricorda che il mondo è una concatenazione di gesti, comportamenti ed emozioni, e che le nostre azioni influenzano e condizionano chi abbiamo intorno. ORARI & INFO 14 luglio 2018, ore 21:30 Teatro Rossini Via Bruno Buozzi, 6 ...

Read More »

Amore e danza: “Don Chisciotte” torna in scena al Teatro alla Scala

Don-Chisciotte-Nicoletta-Manni -Ph.Karla Nur

Prosegue anche a luglio l’omaggio a Rudolf Nureyev con cinque rappresentazioni di Don Chisciotte, uno dei veri cavalli di battaglia della Compagnia recentemente acclamato nel 2016 – anno che coincideva con il 400° anniversario della morte di Cervantes – in Scala e nella tournée a Tokyo, in occasione dei 150 anni dell’apertura delle relazioni diplomatiche tra Italia e Giappone. Con la sua frizzante energia, con i caldi colori dell’allestimento di Raffaele Del Savio e Anna Anni, il Don Chisciotte di Rudolf Nureyev, in repertorio alla Scala dal 1980 con Nureyev protagonista accanto a Carla Fracci, trasporterà il pubblico con freschezza, allegria, virtuosismi e ricchezza coreografica in una Spagna affascinante, tra danze di gitani, fandango, matadores, mulini a vento e il candore sospeso del giardino delle Driadi. Sulla musica immediata di Minkus le avventure di Don Chisciotte e del fido scudiero Sancho Panza si incrociano, o meglio fanno da pretesto per una storia d’amore e per una serata di scoppiettante danza, scintillante e piena di temperamento, con divertenti ruoli comprimari e virtuosistici ruoli principali. Fra fughe, inganni e travestimenti, Don Chisciotte danzerà con la sua Dulcinea, la giovane Kitri e il barbiere Basilio coroneranno il loro sogno. ORARI & INFO 11, 13, 16, 18 ...

Read More »

Il sacro come luogo di contaminazione creativa con “IMMA” di Teresa Noronha Feio e Gabriele Licchelli

Feio - IMMA

Il 13 luglio 2018, nell’ambito del festival multiculturale di danza, musica e immagini Voices&Borders, la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli ospita in prima nazionale IMMA-Invisibile Madre della Morte Aisha, di Teresa Noronha Feio e Gabriele Licchelli, performance Teresa Noronha Feio, musica tradizionale marocchina Gnawa, Desert blues e Trance. Una produzione Fondazione Nazionale della Danza/Aterballetto, in collaborazione con Les Halles de Schaerbeek – Bruxelles e Maison de l’Elu – Marrakech. Il videomaker Licchelli e la danzatrice contemporanea portoghese Feio sono due giovani artisti sostenuti da Fondazione Nazionale della Danza, coadiuvati dall’attore e drammaturgo Saverio Bari, in un lavoro che tenta di cogliere l’essenza di Aisha Kandisha, entità soprannaturale che si colloca tra mondo angelico e umanità della mitologia marocchina, seduttrice e demoniaca, simbolo di resistenza al colonialismo. Si manifesta sotto sembianze umane diverse, a volte una donna bellissima dai capelli rossi o neri, altre volte come un’anziana senza denti, ma sempre con zampe di cammello o di capra al posto delle gambe. Ambito del lavoro è quindi il concetto di sacro, inteso come motore dell’identità contemporanea, luogo di sperimentazione creativa e contaminazione culturale. Ne nasce una performance interdisciplinare, fresca e accattivante, che utilizza danza e video come linguaggi di trasposizione dei materiali raccolti durante ...

Read More »

#VERTIGINE – CORPO LINKS CLUSTER: la danza racconta la montagna

Marco D'agotin - photo Marco Davolio

Un festival nel festival si svolgerà a Bardonecchia, Pragelato, dal 14 luglio al 4 agosto e dal 12 al 14 ottobre 2018, una nuova idea di Torinodanza che coinvolge artisti di diverse generazioni per raccontare con la danza e lo spettacolo la montagna, uscendo da schemi e processi usuali per inventare un nuovo modo di coinvolgere la comunità, influenzare e farsi influenzare dall’ambiente in cui si sviluppa. #VERTIGINE è la prima tappa italiana del progetto triennale transfrontaliero, sviluppato fra Torino e Chambéry e sostenuto dal programma europeo ALCOTRA (Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera), Corpo Links Cluster, cappello sotto il quale Espace Malraux – Scène Nationale de Chambéry et de la Savoie (capofila), Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale / Torinodanza festival, Associazione Dislivelli di Torino e Université Savoie Mont Blanc stanno lavorando da un anno per costruire un nuovo modo di valorizzare il territorio attraverso l’innovazione culturale e creare un collegamento tra Italia e Francia attraverso le valli del Moncenisio. La Val di Susa e la Val Chisone sono al centro del lavoro di quest’anno e gli spettacoli presentati nascono nei territori di Bardonecchia e di Pragelato, luoghi fisici e ambienti creativi dove artisti, ricercatori e sportivi sono stati invitati a ...

Read More »

Al Teatro Costanzi in scena il saggio Spettacolo della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera

Saggio Spettacolo Scuola di Danza Teatro dell'Opera di Roma - Ph.Yasuko Kageyama

Appuntamento da non perdere al Teatro dell’Opera di Roma: mercoledì 11 luglio al Teatro Costanzi alle ore 20.00 va in scena il Saggio Spettacolo con gli allievi della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma diretta da Laura Comi. Il Saggio Spettacolo – ormai appuntamento annuale di riferimento per la città di Roma insieme alla Lezione Aperta e allo Spettacolo di Natale – è il momento più atteso dell’anno accademico, in cui tutti i giovani artisti, dopo tanto lavoro, possono finalmente mostrare, di fronte a un pubblico eterogeneo su di un palcoscenico d’eccezione, i risultati raggiunti. Quest’anno il Saggio Spettacolo è affidato ai coreografi Manuel Paruccini, Mauro Astolfi e Alessandra Delle Monache. Manuel Paruccini con la coreografia Note allo specchio accoglie tutti gli allievi in una coreografia ben articolata e fluida. Per Paruccini la coreografia qui simboleggia il viaggio artistico che i ragazzi affrontano per diventare dei danzatori: crea così qualcosa che rappresenta allo stesso tempo la loro freschezza e la loro maturazione. A tal proposito la musica di Franz Joseph Haydn si presta perfettamente e il tema di apertura The Clock è l’orologio che segna il tempo inteso sia come tempo musicale sia come lo scorrere degli anni, ...

Read More »

Istinto distruttivo e spinta vitale con l’ipnotico “Ember” di Ziya Azazi

Ember

Il 10 luglio 2018, nell’ambito della rassegna Estate d’eventi – I mille volti di Giulietta, la stupenda cornice del Castello di Romeo di Montecchio Maggiore (VI) farà da sfondo a Ember, Trapped in fire, concept, coreografia, drammaturgia Ziya Azazi, testi Isin Onol, musiche Mike Ottis, effetti scenici Robert Nagel, una produzione Za&office, Freeart, Mediterrania Manresa. Laureato in ingegneria a Istanbul, Azazi collabora con il Teatro di Stato di Istanbul e con numerosi artisti come Philippe Arlaud, Anne-Marie Gros, Ismael Ivo, Marcia Haydée, Yoshi Oida e Thierry Smits. Dal 1999 studia le danze tradizionali sufi dando vita a originali coreografie che vedono il coinvolgimento di musicisti come Mercan Dede, Sertap Erener e Sabri Tuluğ Tırpan. Ispirato al mito di Prometeo che rubò il fuoco agli dei per donarlo agli uomini, Ember racconta temi carichi di significato per il coreografo, l’istinto distruttivo dell’essere umano, il dolore nella presa di consapevolezza della propria mortalità, la fine inevitabile di tutto, espressi attraverso la ripetizione dei gesti e il movimento di rotazione tipico della danza sufi. Tali concetti, insiti nella dualità della nostra esistenza, inizio e fine, presenza e assenza, vita e morte, sono enfatizzati dalla presenza in scena di ipnotiche lingue di fuoco, che ...

Read More »

L’Università di Firenze conferisce la laurea magistrale ad honorem in Scienze dello Spettacolo a Michail Baryshnikov

Brodsky-Baryshnikov_The-New-Riga-Theatre_Photo-Janis-Deinats-1-610x407

L’Università di Firenze conferisce la laurea magistrale ad honorem in Scienze dello Spettacolo a Michail Baryshnikov. La cerimonia si svolge oggi nell’Aula Magna dell’Ateneo fiorentino.  Il titolo accademico è un riconoscimento alla straordinaria figura di artista e interprete, assegnato, come si legge nella motivazione, “per la sua lunga e ancora attiva carriera creativa nelle diverse declinazioni delle arti performative, dalla danza, al cinema, al teatro, alla musica. l risultati del suo lavoro ne fanno uno dei più completi protagonisti nella storia della scena contemporanea. L’alto valore delle sue creazioni è apprezzato e riconosciuto in tutto il mondo”. Redazione www.giornaledelladanza.com

Read More »

A Festival Civitanova Danza in prima assoluta “Farde-moi” della Compagnia MF

Maxime-e-Francesco

Il 14 luglio 2018, all’interno del Festival Civitanova Danza, il Teatro Annibal Caro di Civitanova Marche ospita la Compagnia MF con la prima assoluta di Farde-moi, ideazione, regia e coreografia Francesco Colaleo e Maxime Freixas, musiche Vincenzo Pedata, interpreti Francesco Colaleo, Maxime Freixas, Francesca Linnea Ugolini, Laura Lorenzi e Rosada Letizia Zangri. Produzione Artemis Danza, coproduzione Festival Oriente Occidente / CID Centro Internazionale della Danza. In collaborazione con Civitanova Danza Festival & AMAT Arteven Circuito Teatrale Regionale, ACS Abruzzo Circuito Spettacolo, con il contributo di ResiDance XL – Network Giovane Danza D’autore, con il sostegno del MiBACT e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura. Compagnia italo-francese di danza contemporanea e physical theater, fondata in Francia nel 2012 e diretta da due giovani danzatori e coreografi, il francese Freixas e il napoletano Colaleo, MF è co-prodotta e sostenuta dalla compagnia italiana Artemis Danza di Monica Casadei. Con i suoi lavori, MF ha conquistato numerosi Festival Internazionali come Mouvement Contemporain, Festival Onze Bouge, Entrez dans la danse, Dix en Scène Festival, Zoom Festival, Interplay Festival, Inequilibrio Festival, Teatri di Vetro, Ra.I.D, Warsaw Zawirowania Dance Festival, Vetrina Anticorpi XL, NID Platform. Farde-moi, (dal francese truccami, ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi