Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Notizie

Notizie

Addio ad Arthur Mitchell, primo ballerino afro-americano a ottenere notorietà internazionale

Arthur Mitchell

Si è spento a Manhattan all’età di 84 anni Arthur Mitchell, fondatore del rivoluzionario Dance Theatre di Harlem e primo ballerino afro-americano a raggiungere la notorietà internazionale con il New York City Ballet. Fatale un’insufficienza renale che ha causato un grave scompenso cardiaco. Arthur Adam Mitchell Jr. nasce ad Harlem il 27 marzo 1934. Un consigliere di orientamento della sua scuola media lo vede ballare a una festa di classe e gli propone un’audizione presso la famosa ed esclusiva High School of Performing Arts di Manhattan. Da quel momento, la carriera di Mitchell nella danza decolla. Ottiene una borsa di studio per la danza moderna al Bennington College, nel Vermont, e una per la danza classica presso la School of American Ballet di New York. Mitchell sceglie coraggiosamente la seconda, nonostante la quasi totale assenza di sbocchi professionali all’epoca per i danzatori di colore nelle compagnie di balletto, ma il suo sorriso, la sua tenacia, la sua velocità di apprendimento e il suo carisma lo conducono a un successo velocissimo e inaspettato. Vincitore di numerosi riconoscimenti, tra cui Dance Magazine Award nel 1975, Kennedy Center Honor nel 1993 la National Medal of the Arts nel 1995, Mitchell è stato protagonista ...

Read More »

MilanOltre Festival 2018 … e la danza continua

Milanoltre - ph- Baki

Nuove linee internazionali per la 32ª edizione di MilanOltre Festival, diretta da Rino De Pace, che volge lo sguardo ad Oriente ed esplora nuove latitudini con un focus su Corea del sud e Cina. Accoglie inoltre nuovamente grandi artisti come Louise Lecavalier che nella precedente edizione ha infiammato il pubblico del Festival con la sua inesauribile energia. Ma anche nuove linee nazionali con il battesimo di Artisti Italiani Associati (AIA) che unisce MilanOltre a Roberto Zappalà, Diego Tortelli, Simona Bertozzi, Susanna Beltrami/DanceHauspiù nella comune visione di una danza nazionale di grande valore, di uno stile contemporaneo in evoluzione, di un pubblico sempre più partecipe. E MilanOltre quest’anno ha una grande anteprima il 17 settembre con Bach Project, primo appuntamento della neonata rete MilanOltre/MiTo Settembre Musica/Torino Danza. Il dittico che ruota intorno alla nuova coreografia di Diego Tortelli (Artista Associato a MilanOltre), Domus Aurea, danzata da 16 interpreti sulle Suite Francesi di Bach eseguite dal vivo dall’ensemble musicale Sentieri selvaggi e sulla Sarabande di Jiří Kylián. Il Festival debutta il 27 settembre 2018 con il focus su Laboratory Dance Project di Seoul, stile coreografico elegante e aggressivo e danzatori dallo straordinario talento in un mix tra danza contemporanea, hip hop, arti marziali ...

Read More »

Nureyev il film evento sul genio ribelle che danzava per la libertà

rudolf_nureyev4

A 25 anni dalla morte, arriva nelle sale solo il 29 e il 30 ottobre (elenco a breve su www.nexodigital.it) un film evento sorprendente e commovente dedicato al più grande ballerino di tutti i tempi: Rudolf Nureyev (Irkutsk, 1938 – Parigi, 1993). In Nureyev i registi candidati al BAFTA, Jacqui e David Morris, ripercorrono la vita straordinaria dell’uomo che ha trasformato il mondo della danza diventando un’icona della cultura pop del tempo. Il film evento racconta la vita dell’artista: dalle umili origini alla relazione con l’amata compagna di ballo, Margot Fonteyn, la più famosa Prima Ballerina del Royal Ballet, dal suo rapporto con i Kennedy alle celebri feste con Liza Minnelli allo Studio 54 di New York. Sino ad arrivare, naturalmente, alla rocambolesca fuga in Occidente, evento che ha scioccato il mondo intero trovando spazio ed eco sui media di tutto il mondo. In un’epoca in cui la guerra fredda tra Russia e Occidente imperversava, Nureyev si è così trasformato in un fenomeno culturale globale. Unendo filmati mai visti prima, la colonna sonora originale del pluripremiato compositore Alex Baranowski e una serie affascinante di esclusivi tableaux di danza moderna diretti da Russell Maliphant del Royal Ballett, Nureyev propone un’esperienza cinematografica diversa da qualunque altro film biografico mai realizzato prima sull’artista, chiamato dagli amici più cari ma anche da moltissimi dei suoi ...

Read More »

“Biancaneve e i sette nani” arriva al Manzoni di Milano

biancaneve 4

Il balletto classico di repertorio Biancaneve e i sette nani arriva al Manzoni di Milano, nella sua versione professionale, mai rappresentata in Italia. Per due anni di fila, lo spettacolo ha registrato il sold out al teatro degli Arcimboldi, nella versione degli alunni dell’Accademia Ucraina di Balletto. Ora viene proposto dal Balletto Ucraino, una compagnia stabile che nasce dalla pluriennale esperienza dell’Accademia Ucraina, costituita da ballerini diplomati formatisi secondo la rigida tradizione classica della Metodica Vaganova dei paesi dell’Est. Il Balletto Ucraino è l’unica compagnia in Italia a detenere i diritti originali, con le musiche di Bogdan Pavlovskij e le coreografie di G. Maiorov. NADEJDA SCEPACIOVA, ex prima ballerina del Teatro dell’Opera della Moldavia, oggi docente dell’Accademia, sarà la protagonista del Balletto a fianco di GENADIJ ZHUKOVSKIJ, primo ballerino del Teatro dell’Opera di Vilnius. Realizzato per la prima volta in questa versione al teatro dell’Opera di Kiev nel 1975, questo spettacolo, presente nel repertorio di tutti i più grandi teatri dell’Est Europeo compreso il teatro Bolshoi, è una produzione per bambini e genitori ed è un modo per avvicinare i più piccini al mondo del teatro e della danza attraverso la famosissima e amatissima favola dei Fratelli Grimm. Gli animali del ...

Read More »

“Dancing in New York”: Adriana Cava e la sua compagnia raccontano la città che non dorme mai

Dancing in New York

La città che non dorme mai, raccontata rigorosamente attraverso la musica, la danza e la movenza di un gruppo di bravissimi ballerini. Adriana Cava e la sua compagnia, con Dancing in New York, uno spettacolo che è come un melting pot di musiche, racconta al meglio la metropoli statunitense attraverso un vero e proprio viaggio virtuale che accompagna il pubblico per le strade della grande mela, ripercorrendo luoghi divenuti mitici come Central Park, Ground Zero, il Village, attraverso le tipiche atmosfere newyorkesi che hanno reso la città un simbolo della moda e delle arti e dell’avanguardia nel mondo. Sfrecciando sulle rotaie di una immaginaria highline lo spettacolo attraversa la città da downtown a uptown svelando gli angoli più nascosti, in un racconto senza parole dove i corpi danzanti si muovono sulle note delle musiche che l’hanno resa indimenticabile. Lo cantava Lisa Minelli che New York è la città che non dorme mai, ma è anche la Grande mela con i teatri di Broadway, in cui musical e spettacolo vivono e fanno scuola, registrando ogni giorno sold out e proponendo da anni show inimitabili, pieni di straordinari interpreti, dallo stile copiato in tutto il mondo. La coreografia di Adriana Cava, in scena al Teatro Martinitt di Milano in occasione del Festival ...

Read More »

AUDIZIONE – Il West Australian Ballet cerca danzatori

West-Australian-Ballet-Photo-Sergey-Pevnev

MAYLANDS – AUSTRALIA Termine presentazione candidature: entro il 5 ottobre 2018 Sono aperte le audizioni per il West Australian Ballet, compagnia diretta da Aurélien Scannella con sede a Maylands in Australia. L’invito a presentare candidature è rivolto a danzatori con esperienza e formazione adeguata. Per partecipare all’audizione inviare un’email a audition@waballet.com.au con il riferimento (nel titolo della mail): OPEN AUDITION APPLICATION – <NOME E COGNOME DEL CANDIDATO> All’email andrà allegato quanto segue: 1) Curriculum Vitae 2) Foto (preferibilmente in formato JPEG preferito) 3) Link a video online (Youtube o Vimeo) che ritraggono il candidato in una variazione classica  Le domande si chiuderanno venerdì 5 ottobre 2018. Le domande incomplete o quelle ricevute dopo la data di scadenza dell’audizione, non saranno prese in considerazione. I candidati selezionati attraverso le candidature saranno contattati dalla segreteria del West Australian Ballet confermare l’orario dell’audizione e altri dettagli relativi alla partecipazione. Il West Australian Ballet fu fondato nel 1952 da Madame Kira Bousloff ed è la prima compagnia di danza istituita in Australia tuttora esistente. Madame Bousloff era una ballerina dei Ballets Russes che nel 1938 aveva viaggiato verso la costa orientale dell’Australia. Dopo aver completato il suo impegno con i Ballets Russes, si recò ...

Read More »

GD Web TV: “YOUR PASSION IS PURE JOY TO ME” – Staatsballett Berlin

Your passion is pure joy to me - Berliner Staatsballet

Your passion is pure joy to me è una delle ultime creazioni di Stijn Celis, uno dei principali coreografi contemporanei. Una pièce creata nel 2009 per la Gothenburg Danskompani, con i brani di Nick Cave.  L’analisi intensiva dei testi si riflette nella selezione di altre composizioni di Pierre Boulez, Gonzalo Rubalcaba e Krzysztof Penderecki e forma l’orizzonte davanti al quale l’esperienza personale dei ballerini si condensa in un evento emotivo.

Read More »

Audizioni Accademia Kataklò Giulia Staccioli cerca nuovi talenti per il 2018|19

Puzzle - Kataklò PH Alberto Reina

Giulia Staccioli, coreografa e direttrice artistica, cerca nuovi talenti da inserire in Accademia Kataklò, la prima accademia di formazione e avviamento professionale dedicata a performer di Athletic Dance Theatre, da lei diretta a Milano dal 2010. “In tanti anni di lavoro artistico ho intuito e dimostrato come il contatto tra il mondo della ginnastica e quello della danza genera un mix vincente ormai ricercatissimo da tutti i contesti artistici e spettacolari. Dopo aver formato e inserito stabilmente nel mondo dello spettacolo attraverso la compagnia Kataklò generazioni di ginnasti ora professionisti affermati, nel 2010 ho deciso di mettere la mia competenza a disposizione di un’utenza più ampia aprendo la prima accademia di formazione per performer di Athletic Dance Theatre, in collaborazione con DanceHaus Susanna Beltrami” (Giulia Staccioli). La peculiarità di Accademia Kataklò è quella di garantire una formazione multidisciplinare che integri lo studio delle tecniche della danza contemporanea con lo studio del linguaggio e del gesto atletico/acrobatico: l‘obiettivo è sviluppare il potenziale espressivo di ciascun allievo, valorizzarne le capacità e le peculiarità, per costruire personalità artistiche uniche, in linea con i criteri di selezione professionale odierni. Sul modello delle grandi accademie europee, il corso ha durata triennale e si articola in ...

Read More »

Dimitris Papaioannou racconta l’Umanità e la sua misteriosa esistenza con “The Great Tamer”

THE GREAT TAMER by Dimitris Papaioannou_photograph by Julian Mommert

Dal 20 al 22 settembre 2018, nell’ambito di Torinodanza Festival, al Teatro Fonderie Limone sarà in scena The Great Tamer, concept, regia e coreografia Dimitris Papaioannou, in collaborazione con Tina Tzoka, musica Johann Strauss II, adattamento musicale Stephanos Droussiotis, interpreti Pavlina Andriopoulou, Costas Chrysafidis, Ektor Liatsos, Ioannis Michos, Ioanna Paraskevopoulou, Evangelia Randou, Drossos Skotis, Christos Strinopoulos, Yorgos Tsiantoulas, Alex Vangelis. Produzione Onassis Cultural Centre di Atene, coproduzione Culturescapes Greece 2017, Dansens Hus Sweden, Edm Productions, Festival D’avignon, Fondazione Campania Dei Festival–Napoli Teatro Festival Italia, Les Théâtres De La Ville De Luxembourg, National Performing Arts Center-National Theater & Concert Hall | Npac-Ntch di Taiwan, Seoul Performing Arts Festival Spaf, Théâtre De La Ville di Parigi, con il sostegno di Alpha Bank E Megaron The Athens Concert Hall. Attraverso il mito di Persefone, moglie di Ade e regina dell’oltretomba, Papaioannou esplora il concetto di tempo inteso come grande domatore delle illusioni, attraverso un susseguirsi di visioni oniriche dalla forte vocazione simbolica. Il coreografo cerca e racconta il buio e la luce dell’umana esistenza, passando attraverso passioni, paure e sconfitte, riferimenti alla storia dell’arte di Raffaello a Rembrandt, all’antica Grecia per arrivare fino a Stanley Kubrick, con l’intento di comprendere e rappresentare il ...

Read More »

“La Signora delle Camelie” in prima nazionale al Teatro San Carlo di Napoli

La Signora delle Camelie - foto Francesco Squeglia

È sempre acceso, nell’universo delle arti, l’amore che lega Marguerite ad Armand: gli infelici protagonisti del romanzo La Dame aux Camélias – di Dumas figlio – continuano a ispirare adattamenti dalla straordinaria potenza comunicativa. E vivranno ancora al Teatro di San Carlo, nell’ultimo appuntamento della Stagione di Danza 2017/18. Dal 15 al 22 settembre 2018 il Massimo napoletano ospiterà in prima nazionale la nuova trasposizione per balletto de La Signora delle Camelie, realizzata su musiche originali di Carl Davis e coreografia di Derek Deane. Nicola Giuliani dirigerà l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini. Marguerite avrà i volti di Maria Yakovleva, Prima Ballerina dello Staatsballet di Vienna, Anna Chiara Amirante e Claudia D’Antonio. Saranno Armand, invece, Istvàn Simon, Primo Ballerino del Dortmund Ballett, Alessandro Staiano e Stanislao Capissi. Con loro il Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo. Si tratta di un racconto che ha l’amaro sapore della realtà: il soggetto del romanzo trae il suo intreccio dalla vita dell’autore, dal legame che unì lo stesso Dumas alla cortigiana Marie Duplessis. Qui ne risiede il fascino, l’immensa forza. “è una vicenda vera, disincantata, lontana dall’atmosfera fiabesca dei grandi classici”, afferma Deane, impegnato in questi giorni nelle prove dello spettacolo. “Anche il legame con ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi