Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità

Attualità

A Parma doppio elogio a Stravinskij per la Company di Michele Merola

A Parma doppio elogio a Stravinskij per la Company di Michele Merola

  Domenica 23 aprile alle ore 15:30 il Teatro Regio di Parma presenta due creazioni prodotte dalla MM Contemporary Dance Company di Michele Merola: La sagra della primavera e Pulcinella. Entrambe sulle musiche originali di Igor Stravinskij, le coreografie sono firmate da due differenti artisti: nel primo caso si tratta di Enrico Morelli, affiancato da Cristina Spelti per il disegno luci e da Nuvia Valestri per i costumi; nel secondo caso, invece, è lo stesso Merola a curare la partitura danzata, nata da un concept che il coreografo emiliano ha condiviso con la già citata Spelti, curatrice – tra l’altro – anche in questo caso del disegno luci, con cui si sposano perfettamente i costumi di Patricia Villirillo. Le Sacre è ispirato ad una antica leggenda slava. Secondo il mito, ad ogni primavera una vergine doveva essere ritualmente sacrificata, affinché la terra potesse rifiorire. Nella propria interpretazione del Sacre, il coreografo Enrico Morelli si accosta con profondo rispetto a questa partitura, che ha ispirato i più grandi coreografi del ‘900. Nell’allestimento che ne risulta, si rispecchia l’affannoso dinamismo del nostro tempo. Per combattere antiche e nuove paure, ed esorcizzare il male di vivere che accompagna il presente, ogni occasione è ...

Read More »

DEBUTTO SCALIGERO CON “SHÉHÉRAZADE”: INTERVISTA AD EUGENIO SCIGLIANO

Shéhérazade - prove in sala - foto Brescia e Amisano - Teatro alla Scala K65A7092

Eugenio Scigliano è nato a Cosenza nel 1968, ha iniziato i propri studi di danza con Maestri provenienti dal Teatro dell’Opera di Bucarest, in seguito si è perfezionato alla Scuola del Balletto Nazionale del Canada, a Toronto. Rientrato in Italia debutta nel Balletto di Toscana nel 1986, interpretando ruoli impegnativi in tutte le produzioni della Compagnia, diventandone elemento di spicco. Nella Stagione 1992-93 lascia temporaneamente il Balletto di Toscana per un’importante esperienza professionale come solista nell’English National Ballet, dove interpreta importanti ruoli nel “Lago dei Cigni” di Raisa Struchkova, in “Romeo e Giulietta” di Frederick Ashton e in “Sphynx” di Glen Tetley. Rientrato nel Balletto di Toscana riprende il suo ruolo di protagonista nelle creazioni dei più apprezzati autori italiani, quali Mauro Bigonzetti, Fabrizio Monteverde e Virgilio Sieni, nonché in quelle di importanti coreografi europei quali Van Manen, Bruce, Preljocaj, Gelabert, Christe, Wubbe. Nel 1994 riceve il Premio “Danza & Danza” come migliore danzatore italiano. Nella metà degli anni ‘90, su invito di Cristina Bozzolini, crea le sue prime coreografie: “Passaggio”, su musiche di Bach, “Quasi una Fantasia”, su musiche di Gorecki, “Noon”, su musiche di Serra e ”Grief”, su musiche di Sakamoto, tutte per il Balletto di Toscana. Conclusa ...

Read More »

Tra intrighi di potere ed ambizioni sfrenate arriva al cinema Bolshoi Babylon

bolshoi-babylon-home

Uno sguardo sincero e drammatico dietro le quinte della compagnia di danza più bella del mondo, tra intrighi e lotte politiche. Imperdibile Vogue Bolshoi Babylon, il documentario di Nick Read che si spinge dietro il sipario del tempio del balletto mondiale, sarà nelle sale cinematografiche italiane esclusivamente il 2 e 3 maggio. Per la prima volta nella sua storia il Teatro Bolshoi di Mosca ha consentito a una troupe cinematografica l’accesso totale e privo di censure al suo “dietro le quinte”. Da qui è nato un documentario che racconta dai retroscena gli intrighi del teatro più famoso di tutta la Russia e la vita degli artisti a cui spetta il dovere, giorno dopo giorno, di mantenere inalterato il suo antico ed imponente prestigio. Presentato al 40esimo TIFF – Toronto International Film Festival, Bolshoi Babylon del regista Nick Read arriva ora nei cinema italiani solo il 2 e 3 maggio, distribuito da Nexo Digital e Cinema srl, in collaborazione con i media partner Radio DEEJAY e MYmovies.it. Il regista e direttore di produzione inglese Nick Read vive a Londra ed è conosciuto per la realizzazione di documentari di grande successo, spesso realizzati in luoghi difficili o pericolosi. Tra questi vi sono documentari girati nelle carceri israeliane, nella ...

Read More »

Emozioni allo stato puro: intervista a Caterina Mantovani

Caterina Mantovani

Caterina Mantovani è nata a Torino, comincia i suoi studi di danza presso la scuola del Teatro Nuovo di Torino, sotto la direzione artistica di Loredana Furno prima e di Marika Besobrasova poi. All’età di 15 anni si trasferisce a Stoccarda per frequentare una delle scuole più importanti al mondo: la “John Cranko Schule”, dove si diploma nel 1990. Seguono ingaggi annuali al Teatro dell’Opera di Saarbrueken, di Hannover, di Praga, di Brno, di Graz e al Teatro dell’Opera di Lipsia sotto la direzione di Uwe Scholz. Interpreta ruoli solistici sia nel repertorio classico che in quello contemporaneo. Nel 1994 è assunta alla Scuola del Balletto del Teatro dell’Opera di Graz come docente per il livello elementare ed intermedio. Docente di danza classica presso il “Teatro Nuovo”, maitre della compagnia “Egri Bianco” nell’attività didattica per la Fondazione Susanna Egri durante i corsi principianti, intermedi, avanzati e professionali. Dal settembre 2014 è docente presso la Scuola di Balletto dell’Opera di Vienna. Gentile signora Mantovani, iniziamo la nostra conversazione con un ricordo sulla sua formazione. A quanti anni ha cominciato a danzare e come ha scoperto il fuoco sacro per la danza? La mia formazione è cominciata a Torino presso il Teatro ...

Read More »

Omaggio a Pina Bausch nelle “storie” dei suoi danzatori

Omaggio a Pina Bausch nelle “storie” dei suoi danzatori

  Pina Bausch, indiscutibilmente compianta Signora della danza del nostro Tempo, è stata omaggiata lo scorso 6 aprile al Teatro Duse di Bologna con lo spettacolo Lo sguardo dell’imperatrice, che ha visto protagonisti tre danzatori del Tanztheater Wuppertal, in scena con delle proprie creazioni coreografiche: l’italiano Damiano Ottavio Bigi con Cittadella e il colombiano Jorge Puerta Armenta con At 17 centimeters above the floor, performata da Pablo Aran Gimeno. Due assoli assai distanti a livello stilistico e interpretativo, ma perfettamente accomunabili nell’intenzione di debordare i confini della danza per travalicare quelli del teatro. Bigi, infatti, propone se stesso in una figura che va al di là dell’essere umano, un’entità artistica alla ricerca – inizialmente plausibile, poi quasi disperata – di una performance che gli renda giustizia. Una rappresentazione così meta-performativa da risultare davvero sincera, sebbene pensata e – di sicuro – minuziosamente collezionata per la messinscena del teatro bolognese. Il dialogo diretto col pubblico, in particolar modo, è la fonte principale del dubbio nascente nella mente dello spettatore: «sta improvvisando o ha davvero bisogno di essere rassicurato sull’andamento della performance e delle scelte coreografiche prestabilite?». La verità non conta, perché l’escamotage funziona e lo sguardo del pubblico non si distrae ...

Read More »

“Night garden”: la notte “luminosa” di Evolution Dance Theatre

Secret Garden - Evolution Dance Theatre -Ph.I Sansoni

Mistero, Bellezza e Meraviglia attendono tutti gli spettatori nel Giardino di Luce. Un vero e proprio passaggio in un regno magico, alla scoperta di cosa accade sotto la luce della luna quando il mondo si riposa e si avvia al sogno. Nella notte creature bioluminescenti si svegliano e  giocano in una nuova dimensione incandescente, dove le ombre hanno colore, il paesaggio è dipinto di luce, e le leggi della natura si trasformano in un’ affascinante illusione. Una serata piena di inventiva, eccitante e di grande impatto visivo, che riempie di magia il Teatro, resa possibile grazie alle magnifiche movenze di Evolution Dance Theatre. Vi è un momento onirico, tra il giorno e la notte, che trasforma il paesaggio e le sensazioni. Questo cambiamento di luce risveglia i nostri istinti più primitivi. La giornata di lavoro si è conclusa, e la timida luce del crepuscolo ci porta a riflettere e fantasticare sul domani. Mentre ci rifugiamo nel calore dei nostri desideri più profondi tutto un altro mondo, al di fuori, sta per svegliarsi. Vortici di vento fluorescente avvolgono lo spettatore in un abbraccio fluttuante, lampi di luce percorrono il palco, la luce cambia e si apre una finestra per guardare di nascosto ...

Read More »

A Torino è tempo di Tango, con l’International Tango Torino Festival

Tango Festival

L’ International Tango Torino Festival giunge quest’anno alla diciassettesima edizione, e si svolge in varie location del capoluogo piemontese – come sempre durante le vacanze di Pasqua – dal 13 al 17 aprile 2017. Diretto da Marcela Guevara e Stefano Giudice, il Festival prevede un programma strutturato intorno a stage e seminari di studio con la partecipazione dei ballerini e musicalizadores internazionali e un ricco calendario di milonghe e spettacoli teatrali che fanno da imperdibile corollario al programma principali. Ad aprire questa diciassettesima edizione, lo spettacolo La Cumparsita in scena giovedì 13 aprile alle ore 21 al Teatro Nuovo: uno spettacolo unico che presenta le coppie di artisti protagonisti del festival in coreografie di assolo e di gruppo. Non mancherà un omaggio alla compagnia TANGO X 2, interpretati dagli artisti ospiti del festival: Miguel Angel Zotto e Daiana Guspero, Sebastian Arce y Mariana Montes, Esteban Moreno y Claudia Codega, Sebastian Achaval y Roxana Suarez, Neri Piliu y Yanina Quinones, Facundo Pinero y Vanessa Villalba e Marcela Guevara y Stefano Giudice. A seguire, la Milonga di Apertura al Club Almagro. Anche quest’anno l’ITTF mantiene la sua matrice didattica, e a guidare gli allievi insieme ai direttori artistici saranno tutte le coppie ospiti, ognuna con un proprio corso specifico: dalle classi di tecnica e armonia ai ...

Read More »

Fiaba, contaminazioni artistiche e creatività con la Compagnia Oplas e “Swan Lake Re-load”

SWAN-LAKE-reload2

Il 14 e15 aprile 2017, il Teatro Tor Bella Monaca di Roma ospita, la Compagnia Oplas – Centro Regionale della Danza Umbria, con Swan Lake Re-load, riadattamento contemporaneo de Il lago dei cigni, regia e coreografia di Luca Bruni, musica originale di Marco Schiavoni. Nata nel 2001 come erede della Compagnia di danza Stabile in Umbria e diretta da Bruni e Mario Ferrari, Oplas ha prodotto numerosi spettacoli di danza per il teatro e per gli spazi non convenzionali, è stata ospite di manifestazioni culturali e rassegne nei Paesi dell’Unione Europea e dell’Europa dell’Est, in Oriente, negli Stati Uniti e nei Caraibi. Presentato in prima assoluta al Todi Festival nel settembre 2016, Swan Lake Re-load ripropone in modo originale e inedito la storia del Lago dei cigni, narrando le peripezie di un gruppo di giovani tramutati in cigni dal crudele e malefico Rothbart, e che potranno essere salvati solo grazie all’arrivo di un principe. Tuttavia, i ragazzi scopriranno che bontà e nobiltà d’animo non hanno niente a che vedere con l’aspetto esteriore, anzi, tali qualità vivono nell’animo di ogni essere umano. Swan Lake Re-load è uno spettacolo coinvolgente, fiabesco, caratterizzato da contaminazioni interdisciplinari, rappresentato in 18 Paesi nel mondo e ...

Read More »

“Testimonianze Ricerca Azioni”: molto più di un Festival

“Testimonianze Ricerca Azioni”: molto più di un Festival

Continua l’ottava edizione del Festival “Testimonianze Ricerca Azioni”, che quest’anno presenta un ricco programma di teatro, danza, musica, incontri, convegni, seminari, residenze che faranno di Genova un punto di riferimento nel panorama teatrale nazionale. Il Festival è promosso da Teatro Akropolis con la direzione artistica dei registi e drammaturghi Clemente Tafuri e David Beronio e realizzato con il sostegno del Comune di Genova e Società per Cornigliano e con la collaborazione di numerosi partner tra cui Palazzo Ducale – Fondazione per la Cultura, Compagnia di San Paolo, l’Università di Genova, l’Università di Bologna, il Conservatorio Niccolò Paganini, Anticorpi XL, il Museo Biblioteca dell’attore. Inaugurato lo scorso 5 aprile, si svolgerà fino al 7 maggio 2017. L’edizione di quest’anno  azioni rappresenta un’importante conferma del percorso intrapreso da Teatro Akropolis. Il rapporto fra l’accadere di un evento artistico e il luogo che lo ospita ha portato al naturale sviluppo del tema dell’accoglienza e dell’ospitalità anche attraverso l’organizzazione di Genius loci, periodi di residenza artistica per artisti nazionali e internazionali e Progetto Maia, nato per valorizzare la danza contemporanea ligure, che rappresentano una straordinaria occasione di incontro e di confronto sia per gli attori che per i danzatori. Fra gli artisti coinvolti in questa ...

Read More »

Una serata per tre coreografi al Teatro Massimo di Palermo

trittico contemporaneo rosellina-garbo-mg-5436_949

Va in scena dall’11 al 15 aprile al Teatro Massimo di Palermo la serata Trittico Contemporaneo, che riunisce coreografie di Jiří Kylián, Johann Inger e Matteo Levaggi. Ad aprire la serata un nuovo allestimento, quello di Water Game, coreografia di Matteo Levaggi – giovane coreografo dalla carriera internazionale – nata nel 2005 per il (fu) corpo di ballo dell’Arena di Verona, ripresa nel 2012 dal Balletto Teatro di Torino e qui riallestita con il corpo di ballo palermitano. Alla base della creazione, la musica di Michael Nyman e le atmosfere dei film di Greenaway, in particolare Giochi nell’acqua (titolo italiano di Drowning by Numbers) e L’ultima tempesta (Prospero’s books nella versione originale), che portano a una coreografia fluida e intensa. Segue Walking Mad di Johan Inger, coreografia nata nel 2001 per NDT1, che ha per tema la follia umana, creata sulla martellante musica di Ravel – il Bolero, ça va sans dire – e ambientata in uno spazio occupato da un muro, un muro mobile, che è segno sia di divisione sia, inaspettatamente, di apertura. Infine spazio a Kylián e alla sua Sechs Tänze, omaggio a Mozart e alle sue sei danze tedesche; un omaggio che non fa però riferimento ...

Read More »