Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità (page 20)

Attualità

“La bella addormentata”: il debutto di Jean-Guillaume Bart all’Opera di Roma

La bella addormentata - Ph.Francesco Squeglia

Un debutto importante per La bella addormentata di Jean-Guillaume Bart, ieri sera, al Teatro Costanzi. Il Balletto del Teatro dell’Opera di Roma diretto da Eleonora Abbagnato, porterà questa versione de La bella addormentata anche al Teatro La Fenice di Venezia dal 10 al 14 maggio 2017. Il Sovrintendente Carlo Fuortes durante la conferenza stampa di presentazione del balletto ha dichiarato: “Con La bella addormentata va in scena al Teatro Costanzi la grande tradizione del balletto classico. Un titolo importante per la nostra stagione e per l’identità della nostra compagnia che con questo balletto andrà a maggio al Teatro La Fenice di Venezia. Ringrazio il maestro Jean-Guillaume Bart per aver accettato di lavorare qui al Teatro dell’Opera, per la prima volta, portando tutta la sua preziosa conoscenza”. La Direttrice del Ballo Eleonora Abbagnato ha aggiunto: “Per far crescere i nostri giovani ballerini La bella addormentata è il balletto ideale. Jean-Guillaume Bart è la persona giusta per farlo. Un professionista straordinario, un uomo eccellente con il quale ho una relazione artistica e umana profonda, iniziata da quando ero una bambina alla scuola di danza dell’Opera di Parigi. La sua conoscenza della danza classica pura e la sua sensibilità stanno facendo crescere i ...

Read More »

Opera e grandi classici per il Jas Art Ballet a Chioggia

Sabrina-Brazzo-Andrea-Volpintesta-e-lo-Jas-Art-Ballet-ne-Il-Mantello-di-Pelle-di-Drago-di-Massimiliano-Volpini-ph.-Franco-Covi-2-610x406

Va in scena domenica 12 febbraio alle 17 all’Auditorium S. Niccolò di Chioggia il Jas Art Ballet di Sabrina Brazzo e Andrea Volpintesta con lo spettacolo Opera Danza Festival/Swan Lake Suite. Fondata nel maggio 2012, la compagnia ha collezionato numerosi successi anche all’estero, e continua la propria tournée italiana con i titoli in repertorio, tra cui proprio Opera danza festival. Un titolo scelto non a caso dai due artisti, attenti alla danza e ai giovani talenti,  ma anche ad altre forme d’arte teatrali come l’Opera e la Musica, che danno vita ad una sinergia unica e affascinante, che va a valorizzare ancor più quello che è il mondo della danza. Si alterneranno in scena brani e coreografie del repertorio classico del balletto e dell’opera oltre che nuove creazioni in stile neoclassico e contemporaneo che daranno anche spazio a giovani coreografi. Proprio ad un giovane coreografo sarà dedicata la seconda parte della serata, in cui verrà presentata in anteprima una suite dalla nuova creazione e produzione della Jas Art Ballet: lo Swan Lake coreografato e rivisitato in chiave contemporanea dal giovane coreografo e ballerino Giorgio Azzone. Una serata da non perdere, per scoprire un giovane coreografo e riscoprire i classici del bel canto…in danza. ORARI&INFO: Opera danza festival/Swan Lake 12 ...

Read More »

Dentro la Danza: premi, ricordi, decisioni e scarpette alla moda!

Dentro la Danza

Secondo appuntamento di febbraio per Dentro la Danza, che porta le news più curiose e i retroscena del mondo della danza direttamente sui vostri schermi! In questo numero un aggiornamento sui premi internazionali, su due stelle russe della danza e sulla moda… BRAVI, BRAVI! Oltre ai bravissimi Michele Esposito, grande vincitore al Prix de Lausanne, ed Edoardo Sartori, tra i finalisti della competizione e tornato alla scuola di danza – l’Academia Veneta che vede tra gli insegnanti anche Letizia Giuliani – con numerose borse di studio, vanno ricordati ogni febbraio i vincitori dei National Dance Awards inglesi. Da segnalare, il Dancing Times Award per il miglior danzatore a Chase Johnsey, danzatore americano dei Les Ballets Trockadero de Monte Carlo; il premio artista emergente a Francesca Hayward del Royal Ballet; il coreografo Jonathan Watkins ha vinto il suo primo premio (Miglior Coreografia) per 1984 creato per il Northern Ballet, stesso premio, nel contemporaneo, per Kim Brandstrup per la sua creazione Transfigured Night per Rambert. Tra i numerosi premi ai soliti ENB, Royal Ballet e Akram Khan, segnaliamo la miglior compagnia indipendente di quest’anno: la Gary Clarke Company. RICORDI IN BLU! L’English Heritage ha annunciato le nuove targhe commemorative blu – quelle ...

Read More »

Aperte le iscrizioni per la 26esima edizione del Concorso di Spoleto

Concorso di Spoleto Sara Zuccari e Simone Acri

Si terrà dal 2 all’8 aprile 2017, al Teatro Nuovo Giancarlo Menotti di Spoleto, la 26esima edizione della Settimana Internazionale della Danza, unico evento italiano a far parte dell’International Federation Ballet Competition, Federazione che associa, sulla base delle capacità organizzative e delle qualità artistiche dei partecipanti, i migliori concorsi di danza nel mondo. Anche quest’anno la Direzione Generale di Paolo Boncompagni, la Direzione Artistica di Irina Kashkova e la Presidenza Onoraria di Alberto Testa conferma un evento di altissimo livello e ricco di novità, prima tra tutte la media partnership con Rai, Radiotelevisione Italiana, in collaborazione con Rai Teche, la quale accresce ancora di più il prestigio della competizione. In 15 anni a Spoleto sono giunti circa 7.000 giovani danzatori provenienti da tutto il mondo. Le migliori Accademie e Scuole Professionali nazionali ed estere inviano ogni anno i loro allievi al Concorso Internazionale di Danza Città di Spoleto dove vengono giudicati da una giuria composta da direttori dei più importanti Enti Lirici o compagnie di danza del mondo. Quest’anno, a presiedere la giuria del Concorso troveremo Roberto Fascilla (Presidente di Giuria), Valentina Koslova(Fondatrice IBCVK), Viencheslav Gordeev (Direttore Artistico corpo di ballo Russian State Ballet), Oleksei Bessmertny(Direttore Tanz Olimp Berlino), Mauro Astolfi (Direttore SpellBound Dance Company), Sonya Meyer (Coordinatrice Dance Program al Codarts di Rotterdam), Steffi Scherzer (Direttore Artistico Zurigo Dance Academy). Come sempre ...

Read More »

Tris d’Oro al Prix de Lausanne: intervista a Michele Esposito [ESCLUSIVA]

Michele Esposito

Michele Esposito nasce a Caserta il 9 settembre del 1999. Si forma artisticamente alla scuola “Centro danza Diana” di Aversa che frequenta dal 2005 al giugno del 2011 sotto l’egida di Diana Pagano e Claudio Diligente. Nel 2010 partecipa alla settimana di stage “Chianciano dance studio” a Chianciano Terme, dove studia con Andrè De La Roche, Rosy Loconte, Fritz Zamy, Massimiliano Martoriati, Laura Ruocco, Anbeta Toromani e Margarita Trayanova. Dall’agosto del 2011 studia presso la “Tanz Akademie Zurich” di Zurigo in Svizzera con Marina Stocker, Denise Welten, Oliver Matz, Akos Sebestyen, Ivan Dinev, Udo Kersten per diventare ballerino professionista. Tra i vari riconoscimenti: Borsa di studio di danza classica a “Chianciano Dance Studio” nel 2010, Premio di studio di danza del “Percento culturale Migros” nel 2015, “Tanzolymp Berlino” (argento) nel 2015, Premio di studio di danza del “Percento culturale Migros” (2016), Vincitore del Premio speciale Silvio Berlusconi al “Premio MAB” di Milano (2016). Nel febbraio del 2017 a Losanna, in Svizzera, è risultato vincitore al “Prix de Lausanne” di ben tre premi: “Medaglia d’Oro” con la prima borsa di studio, “Premio come Migliore Interprete nel Contemporaneo” e del “Premio come Migliore Danzatore Svizzero”. Carissimo Michele, innanzitutto complimenti e felicitazioni per ...

Read More »

GD Web TV: Ballet in a slum

Ballet in a slum

In questo video, realizzato dall’emittente Al Jazeera, viene raccontata la storia di alcune bimbe che abitano in una delle periferie più difficili di Nairobi, in Kenya. Nonostante le difficoltà giornaliere, però, non rinunciano al sogno di studiare danza per diventare, un giorno, ballerine.     www.giornaledelladanza.com

Read More »

“L’Uomo della sabbia” e le nostre paure più profonde in “Coppelia” di Amedeo Amodio

Coppelia

Il 16 febbraio 2017 al Teatro Duse di Bologna andrà in scena Coppelia, balletto in due atti, coreografia e regia di Amedeo Amodio, musica di Léo Delibes, interpretato da Anbeta Toromani e Alessandro Macario. Ispirato a Der Sandmann, L’uomo della sabbia, famosissimo quanto inquietante racconto dello scrittore tedesco E.T.A. Hoffmann, lo spettacolo racconta la storia di Nataniele, studente universitario in una città italiana, fidanzato con Clara, che si innamora di Olimpia, una bambola meccanica che egli scambia per una donna reale, creata da uno no scienziato di nome Spallanzani. Il giovane impazzisce si rende conto che Olimpia è un automa e viene ricoverato in un ospedale psichiatrico. Una volta guarito torna da Clara, con la quale progetta finalmente il matrimonio, ma durante una passeggiata, impazzisce nuovamente e scambia la ragazza per una bambola. Tenta di ucciderla gettandola dalla torre di un municipio, ma sarà lui stesso a suicidarsi, quando riconosce nella piazza sottostante Coppelius, che in realtà è Spallanzani, quello che lui considerava l’uomo della sabbia, un uomo che strappava gli occhi ai bambini per darli in pasto agli uccelli. ORARI & INFO 16 febbraio 2017, ore 21.00 Teatro Duse Via Cartoleria, 42 40124 Bologna Telefono: +39 051 231836 E ...

Read More »

Parsons Dance Italian Tour: l’evento più atteso del 2017

Parsons Dance Italian Tour: l’evento più atteso del 2017

Bags Entertainment è lieta di presentare il nuovo tour italiano di Parsons Dance che torna a grande richiesta nei mesi di febbraio e marzo 2017 nelle maggiori città italiane. Parsons Dance, nata dal genio creativo dell’eclettico coreografo David Parsons e del light designer Howell Binkley, è tra le poche compagnie che, oltre ad essersi affermate sulla scena internazionale con successo sempre rinnovato, sono riuscite a lasciare un segno nell’immaginario teatrale collettivo e a creare coreografie divenute veri e propri “cult” della danza mondiale. I loro show sono, sempre richiestissimi, sono già andati in scena in più di 383 città, 22 paesi nei cinque continenti e nei più importanti teatri e festival in tutto il mondo, fra i quali il The Kennedy Center for the Performing Arts di Washington, la Maison de la Danse di Lione, il Teatro La Fenice di Venezia, il Teatro dell’Opera di Sydney e il Teatro Muncipal do Rio de Janeiro. Parsons Dance incarna alla perfezione la forza dirompente di una danza carica di energia e positività, acrobatica e comunicativa al tempo stesso. E’ ormai un caposaldo della danza post-moderna made in Usa, che può mixare senza paura tecniche e stili per ottenere effetti magici e teatrali, creativi ...

Read More »

Arena di Verona addio al corpo di ballo, 19 ballerini licenziati

Arena di Verona

Licenziato tutto il corpo di ballo dell’Arena di Verona. Giuliano Polo, nuovo Sovrintendente della Fondazione, ha inviato 19 lettere di licenziamento ai ballerini, come già annunciato dopo che a fine 2016 non era stato trovato nessun accordo nella trattativa con le organizzazioni sindacali. In seguito all’apertura della procedura di mobilità da parte della stessa Fondazione, chiude dunque definitivamente il corpo di ballo stabile “nel disinteresse delle istituzioni, con in testa il Ministero dei Beni Culturali deputato a vigilare e tutelare le arti di cui la danza è essenziale bene comune”, denunciano in un comunicato i sindacati Fials e Cisal. Nelle 14 Fondazioni Lirico-Sinfoniche italiane, rimangono ora solo quattro corpi di Ballo: Milano, Roma, Napoli e Palermo. Nel comunicato viene denunciata “con estremo sdegno” l’attuazione “del disegno del Governo di smantellamento delle eccellenze artistiche delle Fondazioni Lirico-Sinfoniche italiane”. I sindacati sottolineano come 19 ballerini siano stati licenziati “con presunte motivazioni economiche in contraddizione con gli enormi incassi del botteghino”. “Quali risposte culturali la politica sta fornendo alle giovani generazioni che, entusiaste, riempiono i teatri soprattutto negli spettacoli di balletto? Solo tagli e nessun investimento o progetto”, scrivono ancora Fials e Cisal.   Redazione www.giornaledelladanza.com 

Read More »

“Made in Italy 16.0”: Agorà Coaching Project a Palcoscenico Danza

AGORA Over the Skin_cor. E.Morelli - Ph. Tiziano Ghidorsi

Agorà Coaching Project, giovane realtà da sempre sostenuta all’interno del cartellone di Palcoscenico Danza, presenta al Teatro Astra Made in Italy 16.0: tre coreografie firmate da Paolo Mohovich, Michele Merola e Gustavo Ramirez Sansano (rispettivamente Bach Éclat, O Fortuna, Flabbergast), caratterizzate dall’energia esplosiva e coinvolgente dei giovani interpreti della compagnia. Bach Éclat è una sorta di omaggio del coreografo Paolo Mohovich alla musica di Bach e in particolare ai Concerti Brandeburghesi, su alcuni dei quali è costruito il balletto: in diversi quadri indipendenti tra loro sono presenti la giocosità, l’intimità, la solennità e la dinamicità che si ritrovano anche nelle partiture. È come un percorso tra le stanze di un palazzo, nelle quali assistiamo a diverse scene di convivenza sociale, per finire in una sorta di divertissement finale ispirato al crescendo della musica stessa, ma anche alle prospettive di un immaginario labirinto. Con Flabbergast lo spirito latino si accende di combustione spontanea in questo pezzo eccentrico e gioioso sulla musica di Juan García Esquivel. Il coreografo Gustavo Ramírez Sansano svela con umorismo e ironia gli stereotipi spagnoli, presentando una coreografia che è energia pura, divertimento e voglia di vivere. Flabbergast è dedicata alla madre del coreografo, che gli ha insegnato a ballare il ...

Read More »