Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Gallery

Gallery

“Zorba il Greco”: il capolavoro di Lorca Massine chiude il San Carlo Opera Festival 2017

“Zorba il Greco”: il capolavoro di Lorca Massine chiude il San Carlo Opera Festival 2017

Martedì 12 settembre 2017 alle ore 20.30, al Teatro di San Carlo di Napoli, è in programma il balletto Zorba il Greco, con la coreografia originale di Lorca Massine, sulle popolarissime musiche di Mikīs Theodōrakīs. Si replica fino al 17. Il titolo chiude la quarta edizione del San Carlo Opera Festival, promosso per Napoli Città Lirica con il contributo della Regione Campania. Il Massimo napoletano riprende l’allestimento presentato nel 2014. Nel ruolo del protagonista, danzerà David Khozashvili, stella del balletto di Ankara. Con lui, solisti, primi ballerini e Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo, diretto da Giuseppe Picone. Il mio Zorba – racconta Lorca Massine – è l’eroe di un popolo d’avanguardia. Il suo antenato potrebbe essere Dioniso. La sua suprema affermazione del “sì alla vita”, con tutto il piacere e la sofferenza che essa contiene, gli ordina di danzare, superando le pagine del dramma con la filosofia del movimento. L’ispirazione per questa coreografia, che riporto al San Carlo dopo il successo del 2014, mi è venuta durante i numerosi soggiorni in Grecia. Lì ho capito che per un greco la danza non è mai un semplice fatto spettacolare. Quando un greco danza, lo fa principalmente per sé ...

Read More »

Étoile d’eccellenza: intervista ad Eleonora Abbagnato [ESCLUSIVA]

c/Julien Benhamou

Eleonora Abbagnato (Danseuse Étoile, Ballet de l’Opéra National de Paris e Direttrice del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma) inizia a studiare danza classica all’età di quattro anni in Italia, poi frequenta la scuola di Marika Besobrasova a Monte Carlo. Scelta da Roland Petit per essere “Aurora bambina” nella sua versione de La Bella addormentata nel bosco, Eleonora continua la sua formazione al Centro di Danza Rosella Hightower a Cannes (1991) ed entra l’anno seguente alla scuola di Danza dell’Opéra di Parigi. Qui frequenta i suoi corsi, partecipa alle tournée e agli spettacoli. Eleonora Abbagnato è scritturata nel balletto dell’Opéra di Parigi nel 1996 partecipando a numerosi spettacoli del repertorio classico e di quello contemporaneo (da George Balanchine a Rudolf Nureyev, Roland Petit e Pina Bausch). Coryphée nel 1999 e Sujet nel 2000, Eleonora è Solista nelle creazioni di Rudolf Nureyev (Don Chisciotte, La bella addormentata nel bosco, Cenerentola, La Bayadère, Raymonda, Lo schiaccianoci), Martha Graham (Temptations of the Moon), Pierre Lacotte (La Sylphide), Roland Petit (Clavigo e Le jeune homme et la mort) e George Balanchine (Emeralds), ecc. È promossa a “Première Danseuse” nel 2001 a soli ventidue anni. Da quel momento Eleonora Abbagnato amplia notevolmente il ...

Read More »

“Mamma mia!”: la versione italiana del celebre musical conquista il pubblico

Nel ruolo di protagonista femminile Sabrina Marciano, circondata da un cast di oltre 30 artisti. Le musiche degli Abba sono eseguite dal vivo dall’orchestra in un’ambientazione tecnologica con vera acqua di mare e bagnasciuga Mamma Mia! è uno di quei musical che si sogna un po’ tutta la vita, soprattutto chi come me è cresciuto sulle note degli Abba ‒ spiega Massimo Romeo Piparo ‒ Sarà il titolo dell’estate e quello che anche quest’inverno per due ore ci farà sentire al mare […] Sono cresciuto con gli Abba e ho visto lo spettacolo per la prima volta a Londra alla sua terza replica  ‒ prosegue Piparo ‒ Volevo farlo in inglese, ma dall’Inghilterra hanno voluto un’edizione in italiano. Oggi mi accorgo quanto funzioni, perché la storia sta tutta dentro i testi delle canzoni. I puristi? Sono quelli che meno conoscono le cose. È uno spettacolo molto femminile, molto “donna”  ‒ continua il regista ‒ la protagonista per vent’anni ha gestito una sconfitta sonora, di quelle che noi uomini riusciamo a dare senza nemmeno accorgercene. Ha metabolizzato e trasformato tutto in forza, concentrandosi sulla figlia. Ma a rovinare la festa si ripresenta lui e in un momento ribalta 20 anni di ...

Read More »

Torinodanza Festival – Edizione 2017: un’occasione unica e imperdibile di ammirare la grande danza

Torinodanza Festival - Edizione 2017: un’occasione unica e imperdibile di ammirare la grande danza

L’edizione 2017 del Festival Torinodanza ‒ programmata dal 12 settembre al 1° dicembre 2017 ‒ propone un cartellone ricco e affascinante e si configura in particolare come un mosaico di quegli stili e di quegli artisti che precedono il contemporaneo e ne costituiscono il fondamento. Per raccontare la dimensione artistica di questo festival è sufficiente citare i nomi di alcuni coreografi: Angelin Preljocaj, Jiří Kylián, Hans van Manen, Lucinda Childs, Trisha Brown, Ohad Naharin, Nacho Duato, Hofesh Shechter, Emio Greco, Sharon Eyal, Gai Behar, nonché la prima assoluta di due creazioni di Aterballetto (ancora Shechter e Cristiana Morganti). Non manca naturalmente lo spazio per gli stili più visionari e ibridi: da Philippe Decouflé a Serge Aimé Coulibaly; agli incontri tra giocoleria e danza, con il Collectif Petit Travers, oltre all’astro nascente del circo contemporaneo, Clément Dazin. Candoco Dance Company ci porterà poi nello straordinario universo della danza d’autore interpretata grazie ad abilità diverse e il festival farà un’incursione in Spagna con la compagnia Mal Pelo. Torinodanza, come di consueto, dedica spazio ai giovani talenti italiani, e quest’anno coprodurrà due artisti davvero interessanti: Daniele Albanese e Annamaria Ajmone. Torinodanza 2017 offre al pubblico un ventaglio di proposte artistiche originali, multidisciplinari e dall’alto profilo qualitativo: saranno 24 ...

Read More »

La “Coppélia” di Sergej Vikharev ritorna al Bolshoi

La “Coppélia” di Sergej Vikharev ritorna al Bolshoi

  Per l’annunciata nuova stagione di Balletto al Teatro Bolshoi di Mosca, il direttore del Corpo di Ballo Makhar Vaziev, ha inserito una creazione del compianto Sergei Vikharev, dando ancora visibilità alla sua versione rivista di “Coppélia” (dall’originale di Marius Petipa ed Enrico Cecchetti) su musica di Léo Delibes, prevista a Gennaio 2018 con in scena i Principal, Solisti e i danzatori del Corpo di Ballo. Versione di Coppélia che, a detta di critici e pubblico, fin da subito è apparsa come un piccolo gioiello prezioso. Nel corso della stagione del Bolshoi è inoltre previsto un programma speciale di celebrazioni per Petipa che coinvolgerà nuovamente il lavoro di Vikharev nel luglio del 2018. La fama di Sergei Vikhraev è dovuta agli importanti progetti di ricostruzione filologica dei balletti dell’epoca classico/romantica sulla base di alcune notazioni conservate. Un lavoro che ha attinto dai documenti del passato per essere fedele, quanto più possibile, all’intento e allo stile di Marius Petipa con una visione rispettosa ed autentica. Sergei Vikhraev scomparso prematuramente all’età di 55 anni, il 2 giugno 2017 per un arresto cardiaco (era nato a San Pietroburgo il 15 febbraio del 1962), dopo la veglia svoltasi presso il Teatro Mariinsky l’8 giugno ...

Read More »

Dentro la Danza: #IOSTOCONBOLLE – #INNAMORATI – #IOSTOCONLUCA – #INCODA

Dentro la Danza

La rubrica del giornaledelladanza.com, Dentro la Danza, è un mix di notizie a volte importanti altre piccanti, divertenti, raccontate con ironia e leggerezza per svelare cosa avviene dietro le quinte del mondo della danza e del balletto. Anche i nostri lettori possono diventare protagonisti delle news del giornale scrivendoci all’indirizzo mailto:redazione@giornaledelladanza.com specificando nell’oggetto Dentro la Danza e raccontandoci in anteprima le indiscrezioni di cui sono a conoscenza.    #IOSTOCONBOLLE Dopo la presentazione della prossima stagione del Teatro alla Scala, l’étoile Roberto Bolle risulta essere tra i più nominati sul web. Il motivo della discussione è dovuto alla decisione di affidargli il ruolo di protagonista nel balletto Boléro firmato Béjart, scelta non piaciuta a quanti non lo ritengono adatto a quel ruolo. Il passaggio da Boléro a Bollero è stato velocissimo, ed i Bollerini sono subito scesi in campo in difesa del danzatore. Non si può criticare Bolle, vilipendio all’Etoile! E’ stato addirittura creato l’hashtag #iostoconbolle. Il principal dancer dell’ABT non ha certo bisogno di essere difeso; una, due, cento critiche non scalfiranno di certo la sua splendida carriera e tutte queste chiacchiere si trasformeranno presto in tante Bolle di sapone, almeno fino al prossimo scivolone! #INNAMORATI Procede a gonfie vele ...

Read More »

Al via il GD AWARDS 2017: vota la tua eccellenza della danza

Al via il GD AWARDS 2017: vota la tua eccellenza della danza

Da giovedì 20 aprile 2017 sono aperte le votazioni per la settima edizione del GD AWARDS, concorso interattivo in cui i lettori sono chiamati a scegliere i protagonisti preferiti del panorama artistico internazionale. Quest’anno il GD AWARDS si rinnova e permette ai lettori di votare la propria eccellenza della danza tra una rosa di sei candidati tra i migliori interpreti della danza attuale, prescelti dalla giuria del GD AWARDS 2017, presieduta da Sara Zuccari e formata dalla redazione, nella figura di: Sara Zuccari (Presidente di giuria) Alberto Testa (Presidente onorario) Emilio Carelli (Consulente Editoriale) Lorena Coppola Leonilde Zuccari Alessandro Di Giacomo Marco Argentina Valentina Clemente Stefania Napoli Michele Olivieri Massimiliano Raso I candidati del GD AWARDS 2017 “Vota la tua eccellenza della Danza” sono: Roberto Bolle Marianela Nuñez Natalia Osipova Sergei Polunin Ivan Vasiliev Svetlana Zakharova Le votazioni si apriranno il giorno 20 aprile 2017, data in cui i nomi dei candidati prescelti saranno pubblicati sulla homepage del giornaledelladanza.com, Sezione GD AWARDS 2017 e i lettori del giornadelladanza.com potranno esprimere le loro preferenze votando direttamente online nella sezione GD AWARDS fino al giorno 20 giugno 2017. L’elenco dei vincitori sarà comunicato in data 21 giugno 2017. Redazione www.giornaledelladanza.com

Read More »

Aperte le iscrizioni per la 26esima edizione del Concorso di Spoleto

Concorso di Spoleto Sara Zuccari e Simone Acri

Si terrà dal 2 all’8 aprile 2017, al Teatro Nuovo Giancarlo Menotti di Spoleto, la 26esima edizione della Settimana Internazionale della Danza, unico evento italiano a far parte dell’International Federation Ballet Competition, Federazione che associa, sulla base delle capacità organizzative e delle qualità artistiche dei partecipanti, i migliori concorsi di danza nel mondo. Anche quest’anno la Direzione Generale di Paolo Boncompagni, la Direzione Artistica di Irina Kashkova e la Presidenza Onoraria di Alberto Testa conferma un evento di altissimo livello e ricco di novità, prima tra tutte la media partnership con Rai, Radiotelevisione Italiana, in collaborazione con Rai Teche, la quale accresce ancora di più il prestigio della competizione. In 15 anni a Spoleto sono giunti circa 7.000 giovani danzatori provenienti da tutto il mondo. Le migliori Accademie e Scuole Professionali nazionali ed estere inviano ogni anno i loro allievi al Concorso Internazionale di Danza Città di Spoleto dove vengono giudicati da una giuria composta da direttori dei più importanti Enti Lirici o compagnie di danza del mondo. Quest’anno, a presiedere la giuria del Concorso troveremo Roberto Fascilla (Presidente di Giuria), Valentina Koslova(Fondatrice IBCVK), Viencheslav Gordeev (Direttore Artistico corpo di ballo Russian State Ballet), Oleksei Bessmertny(Direttore Tanz Olimp Berlino), Mauro Astolfi (Direttore SpellBound Dance Company), Sonya Meyer (Coordinatrice Dance Program al Codarts di Rotterdam), Steffi Scherzer (Direttore Artistico Zurigo Dance Academy). Come sempre ...

Read More »

Giornale della Danza: Auguri dal Direttore Sara Zuccari

sara

Auguri. Sei anni fa nasceva il nostro giornale. Innovativo, dinamico, sempre aggiornato e in linea con le grandi testate giornalistiche per contenuti, stile e comunicazione. E questa è una pubblicazione speciale: un altro anno di informazione di danza si chiude tra alti e bassi, ma sempre con una profonda e sentita passione per quest’arte meravigliosa. Non mi soffermerò a ricordare , non sono tanto il tipo. Ma siccome credo nel merito, lasciatemi accennare una cosa: questo giornale ha aiutato migliaia di danzatori, coreografi, compagnie e festival a promuovere, ad avere una visibilità mediatica, di circuito e di botteghino, ma soprattutto ad informare il grande pubblico ogni giorno sul lavoro fatto (credo sia per questo che i nostri lettori lo hanno reso il giornale di danza più seguito e letto in Italia). Il giornaledelladanza.com non si è mai fermato, non è da noi. Anzi siamo stati continuamente alla ricerca per aggiornare il nostro servizio nel migliore dei modi, puntando sempre ad un’informazione corretta e sempre in tempo reale. Oggi posso dire a piena voce e con fermezza che il giornaledelladanza.com ha radicalmente cambiato il mondo del giornalismo e della critica di danza, diventando per tutte le altre realtà nate inseguito un ...

Read More »

Idee regalo 2016 per gli appassionati e amanti della danza

Regali Natale 2013

Ideare, acquistare e confezionare i regali di Natale è sempre un’impresa ardua ed è proprio per questo che quest’anno il giornaledelladanza.com ha selezionato varie idee regalo, ispirati ovviamente al mondo della danza e del balletto, da consigliare ai nostri lettori. Ciambella o hair donut in inglese Basso, alto, morbido, tirato, lo chignon è una delle acconciature fondamentali per le danzatrici! Se siete a corto di idee e siete in vena di una pettinatura ricercata, seguite i miei consigli per avere uno chignon da fare invidia! Per realizzarlo avrete bisogno di uno strumento, chiamato ciambella o hair donut in inglese. E’ una specie di grande elastico a forma di ciambella appunto che vi servirà come base per fare il famoso chignon. Inoltre vi serviranno molte forcine, due elastici per capelli, uno normale e uno molto sottile nero, trasparente o, meglio ancora se del colore dei vostri capelli, e infine una spazzola. Scegliete la dimensione della cipolla in base a quanto grande volete che sia il vostro chignon ma anche in base alla lunghezza dei vostri capelli. Più li avete lunghi, più grande può essere l’hair donut. Per creare il vostro chignon iniziate facendo una coda di cavallo sulla parte alta della testa e ...

Read More »