Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Rubriche

Rubriche

“Danza chi, come e perché?” – La Posta di Anna Maria Prina

La Posta di Anna Maria Prina

Cara Signora Prina, sono una sua fan da anni ed ero curiosa di sapere se potremo avere a breve di nuovo il piacere di rivederla sul palcoscenico. (Carmen da Cuneo) Cara Carmen, grazie per la sua gentile affezione. Per quanto riguarda il mio ritorno sul palcoscenico ho deciso consapevolmente di non tornare in scena. Sebbene le mie ultime esperienze – Madame a Parma e TreD a Milano – siano state molto stimolanti, anche nel processo di preparazione, sono convinta che l’autocritica debba prevalere. Le doti interpretative acquisite in decenni di esperienze non cancellano gli anni vissuti dal corpo, infatti ci si ritrova meno elastici e meno sicuri di sé stessi. Questo comprova che la Danza è fatta per i giovani! E proprio per loro continuerò con entusiasmo il mio lavoro di docente per allievi danzatori e insegnanti, di giurata per concorsi ed Esami e di consulente per “sostegno e consiglio” a miei ex allievi e a chi ha bisogno di una voce esperta. Un caro saluto! Gentilissima, volevo chiederLe secondo Lei qual è il motivo per cui la Danza viene sempre considerata come la figlia minore delle arti dal pubblico generale e anzi spesso snobbata dai più? (Felice da Bassano ...

Read More »

Tra sogni e fiabe arriva al cinema Ballerina, il nuovo film sulla Danza

Ballerina-locandina

Il consolidato rapporto tra la Danza e il grande schermo ritorna a dare i suoi frutti e questa volta con l’aggiunta di una suggestiva atmosfera fiabesca, ideale per fare sognare grandi e piccini. Dopo la presentazione al prestigioso Festival di Annecy, il 16 febbraio arriverà infatti nei cinema italiani, distribuito da Videa, Ballerina, il film d’animazione per tutta la famiglia ambientato nell’incantato mondo della danza in una fiabesca Parigi di fine Ottocento. A dare le voci a Regine, Odette, Rudolph, Félicie e gli altri incredibili personaggi del film, è un team di star italiane tra cui l’attrice Sabrina Ferilli, l’étoile Eleonora Abbagnato, l’interprete della serie televisiva Alex&Co Federico Russo ed Emanuela Ionica, già doppiatrice italiana dell’amatissima Violetta. La canzone ufficiale del film è stata interpretata da Francesca Michielin, cantante italiana molto apprezzata in questo momento. Le coreografie sono frutto della maestria di Benjamin Millepied, ballerino, coreografo ed ex direttore dell’Opéra di Parigi. Félicie è una piccola orfana della Bretagna ed ha un’unica grande passione: la danza. Insieme al suo migliore amico Victor, che sogna di diventare un inventore, studia un piano folle per fuggire dall’orfanotrofio dove vive e fuggire verso la meta dei propri desideri, Parigi. Félicie dovrà impegnare tutte le sue forze per superare i propri limiti e gli ostacoli ...

Read More »

Da Dubai, l’intervista al Maestro Del Piero Olokun

Da Dubai, l’intervista al Maestro Del Piero Olokun

Con un’esperienza di insegnamento di più di 3000 ballerini, Del Piero Olokun è l’insegnante di Salsa leader a Dubai. Oltre ad aver progettato “laboratori Salsa Rhythm & timing”, Del Piero è stato riconosciuto a livello internazionale come “Ambasciatore della danza cubana”, diplomato con certificazione da Cuba e Regno Unito quale maestro di ballo con il più alto grado di “Raices profundas” e “Escenarte Accademia Havana”. Ha studiato con il celebre insegnante a Cuba “Juan de Dios” ed è fondatore della comunità di Ballo di Salsa Cubana a Dubai, “Ritmo de L’Avana”.   Può descriverci la scena salsera nel Paese dove insegni? La UAE è un posto bellissimo che abbraccia tutte le culture, è stupefacente avere una possibilità di ballare salsa qui a Dubai. La scena del ballo latinoamericano, la Salsa più in particolare, a Dubai, è avanzata. Avendo viaggiato in molte città nel mondo, posso dire che questa città moderna è tra le prime cinque destinazioni di Salsa in tutto il mondo. Grazie anche alle molte popolazioni diverse, questa città incarna una sorta di “porta” per gli studi di danza che offrono diversi stili. Ci sono differenze nell’insegnare Salsa nella UAE rispetto agli altri Paesi? Non proprio. Quando insegni qualcosa ...

Read More »

“Danza chi, come e perché?” – La Posta di Anna Maria Prina

Prina

Gentile Signora Anna Maria Prina, sono un Suo grande ammiratore e la stimo tantissimo, sia come persona che professionalmente. Lei che ha danzato con Rudolf Nureyev, a distanza di anni, sa dirmi che persona era il grande Rudy in sala prove e cosa le ha trasmesso? (Luca da Firenze) Caro Luca, Nureyev era un artista dalla forte personalità, un uomo estroso, eclettico e imprevedibile. Infatti non lo si può definire solo danzatore, sarebbe restrittivo. In lui si racchiudevano diverse personalità: l’uomo senza regole, scanzonato ed eccessivo, il danzatore esaltato e dirompente, il ballerino estremamente disciplinato che si allena e studia per ore infinite per raggiungere la perfezione, il Maestro esigente e severo, ma generoso, che mette al servizio di colleghi e partners tutta la sua competenza ed esperienza. Quando Nureyev entrava in sala, anche senza vederlo si percepiva la sua presenza. Ogni tanto aveva comportamenti aggressivi e sgarbati nei confronti dei ballerini più indolenti, ma tutto sommato godeva del massimo rispetto per il suo rigore. Rudy, infatti, pretendeva dagli altri ciò che pretendeva da se’ stesso. A me ha trasmesso un grande senso del dovere, l’importanza della concentrazione e della dedizione al lavoro, ma anche l’attenzione quasi maniacale al particolare. ...

Read More »

A Natale scoppia una malattia che ha un nome: il balletto “Schiaccianoci”. Di Alberto Testa

StampsRussia_CPA50-53

A New York ogni anno scoppia, insieme alle malattie di stagione (raffreddore, influenza, morbillo, rosolia, scalattina, ecc,) un’altra malattia che si chiama il balletto “Schiaccianoci”. Anche da noi, in Europa, a Londra come a Parigi, a Roma come a Milano, sotto le feste natalizie, riappare questo fortunato balletto fantastico. E’ quasi inevitabile per la gioia dei bambini, come per il divertimento degli adulti. E’ un regalo che dal 18 dicembre 1892 ci ha fatto il Teatro Marijnsky di San Pietroburgo grazie a Piotr Cijaicovsky, musicista e al librettista-coreografo Marius Petipa. Si tratta in realtà di un racconto “Schiaccianoci e il Re dei Topi” di Ernst Thomas Amadeus Hoffmann. Non si sa se fu malattia diplomatica o per qualche altro motivo, ma il compito di comporne la coreografia fu poi affidato in un secondo tempo a Lev Ivanov, maestro in seconda di Petipa. Pare che il lavoro compositivo incontrò da ambo le parti non poche difficoltà soprattutto causa i precedenti contatti di sofferenza tra il musicista e Petipa coreografo. Tali punti di dissenso continuarono durante il non facile cammino del balletto. Ancora oggi “Schiaccianoci” sta subendo rivolgimenti diversi, ma immutabile permane sempre fascino e successo. Il motivo risiede nella sua storia ...

Read More »

Torino Anima Tango, Festival internazionale di Tango

Torino Anima Tango, Festival internazionale di Tango

  Si inaugura domenica 25 dicembre, fino all’8 gennaio, la quattordicesima edizione del festival Torino Anima Tango. Un appuntamento atteso da migliaia di appassionati della danza in Italia. L’evento, ideato da Alfonso Fuggetta, direttore artistico dell’Aldobaraldo, storico tempio del tango che ospiterà la rassegna, è ormai divenuto il più importante e conosciuto festival europeo con ospiti artisti e musicalizador di fama mondiale. Il tango è un ballo basato sull’improvvisazione, con poche regole semplici che scandiscono i limiti dell’ispirazione nell’ambito del concetto l’uomo guida e la donna segue. Il Tango è, evidentemente, anche molto di più: per dirlo con le parole di Enrique Santos Discépolo, il tango è un pensiero triste che si balla. Le coppie che si esibiranno quest’anno, nelle serate dedicate alla milonga, sono Carina Lucca y Leo Mosqueda, Giselle Gatica Lujan y Roque Castellano, Florencia Labiano y Hernan Rodriguez, Malika Pitou – Nicolier y Haris Mihail, Isabel Costa y Nelson Pinto e Mariana Patsarika y Dimitris Biskas. Tutte le coppie, oltre ad esibirsi, terranno dei corsi e degli stage per principianti e professionisti. I livelli intermedi e avanzati sono dedicati a coloro che intendono imparare nuove tecniche, nell’ambito di nuovi stili di tango. Ogni danzatore ha, infatti, un ...

Read More »

“Danza chi, come e perché?” – La Posta di Anna Maria Prina

"Danza chi, come e perché?" - La Posta di Anna Maria Prina

Cara Signora Prina, sono un ballerino di danza contemporanea e mi sono da poco diplomato. Desidero fare esperienza all’estero per accrescere le mie conoscenze nel settore. Sa dirmi qual è il luogo più adatto dove studiare danza contemporanea e quali potrebbero essere gli insegnanti a cui dovrei rivolgermi per realizzare degli stage formativi? (Francesco da Roma) Caro Francesco, peccato tu non mi dica dove ti sei diplomato. Come saprai ci sono molti indirizzi e stili di danza contemporanea che si sono evoluti nel tempo, grazie alle variegate personalità di artisti, traendo ispirazione dagli insegnamenti dei “padri” storici della danza moderna, ad esempio Doris Humphrey. Vi sono le scuole e le Compagnie storiche come la Martha Grahm, Alvin Ailey, Merce Cunningham, Alwin Nikolais, José Limon fino a Pina Bausch e altri. Ti consiglio, se non l’hai già fatto, di leggere un buon libro sulla storia della Danza contemporanea che ti chiarisca il percorso storico. Poi, potrai iniziare una ricerca per individuare ciò che più ti si addice, magari anche con il consiglio dei tuoi insegnanti. Troverai moltissime informazioni sia per stages, sia per scuole e Compagnie in Internet. Tieni presente che gli Stati Uniti d’America, la Germania, la Francia e l’Inghilterra ...

Read More »

Il Tango di Carina Calderon: “Il mio sogno è ballare per sempre”

Il Tango di Carina Calderon: “Il mio sogno è ballare per sempre”

  La ballerina Carina Calderon ha fatto parte della Compagnia Tango x2 di Miguel Angel Zotto ed è stata in tournée in Italia, a Londra, in Israele. In Italia ha creato la scuola di Tango Juntos insieme al suo compagno Marco del Forno. Tornata in Argentina crea la Compagnia di Tango “Improvizacion Tango”, lo spettacolo “un tango antes de partir“ con storie vere di immigranti italiani, mette in scena come regista e interprete “La bodeguita del tango”, “Postales de tango”, “Tu vuelta”, “Tango y vino”. Dal 2015 ha creato la scuola Nonsolotango nella città di Messina.   Conosciamo Carina Calderon, ballerina di tango Argentino. Sono nata a Mendoza, una città dell’Argentina centro-occidentale. Ho iniziato a ballare praticamente sin da tre anni danza classica, fino a quando sono stata al Ballet di La UNC. Poi mi sono trasferita a vivere a Buenos Aires per studiare danza contemporanea nel teatro General San Martin, Tango Argentino con diversi ballerini conosciuti come Carlos Perez, Carlos Copes, Carlos Coppelo, Osvaldo Zotto, Miguel Zotto.  Ho ballato per anni nelle diverse case di Tango di Buenos Aires come Sr Tango, Sabor A tango Michelangelo etc, e creato molti spettacoli uno su tutti “Labodeguita del Tango“ in Moliere ...

Read More »

Francesco Serrao: l’equilibrio nutrizionale nel ballo

Francesco Serrao: l’equilibrio nutrizionale nel ballo

Diplomato F.I.P.D. settore danze caraibiche, il maestro Francesco Serrao intraprende una serie di viaggi a Puerto Rico e New York dove partecipa a manifestazioni internazionali con il proprio gruppo di ballo i mambostar. Partecipa con il gruppo dark latin dance al “East coast salsa congress” di New York, al meeting Salsamania di Guadalupe, al 1° congresso mondiale di salsa di Santo Domingo, al Salsakongress di Zurigo e Siciliasalsacongress come Mambostar Dancers insieme alla sua compagna e ballerina Emanuela Laurenti. Studia con lo stile di New York con i maestri Eddie Torres e Frankie Martinez che porta a collaborazioni con compagnie come quella di Duplesey Monik Walker e Carlos Konig in spettacoli al New Yor Salsa Congress. Come hai intrapreso questo percorso nel campo della nutrizione abbinata alla danza? Avvicinarmi alla sana nutrizione è stata una conseguenza dei miei primi successi nel mondo dell’insegnamento della danza. Nello stesso momento in cui ho acquisito le competenze come maestro ho capito che dovevo esserlo nella totalità della mia persona e non solo nella preparazione tecnica. E’ scattata in me quella necessità di operare un cambiamento, non solo nell’aspetto esteriore come molti sono portati a pensare, ma nello stato di salute e benessere generale. ...

Read More »

Arriva al cinema il film evento “Roberto Bolle. L’arte della Danza”

Arriva al cinema il film evento “Roberto Bolle. L’arte della danza”

  La danza è il fuoco che ho dentro. Mi ha formato, mi ha dato un’identità. L’uomo che sono ora lo devo alla danza Roberto Bolle  Appassionato, carismatico, apollineo. Tre dei tanti aggettivi più positivi che potrebbero essere attribuiti a Roberto Bolle; l’artista che è stato capace di trasformare l’arte della danza in un genere pop: l’étoile italiana che ha portato il balletto ancora più vicino al grande pubblico e che attraverso la bellezza del movimento ha saputo rivelare in modo sorprendente il potere comunicativo della danza. Ora la sua storia arriva al cinema solo per tre giorni, dal 21 al 23 novembre con Roberto Bolle. L’arte della Danza, il film di Francesca Pedroni che ci guida attraverso i gala Roberto Bolle and Friends in tre luoghi simbolo del patrimonio culturale italiano: l’Arena di Verona, il Teatro Grande di Pompei, le Terme di Caracalla a Roma. Un tour formidabile alla scoperta delle grandi interpretazioni di Roberto Bolle attraverso immagini esclusive dal palcoscenico e dal “dietro le quinte” degli spettacoli. Roberto Bolle. L’arte della Danza  verrà distribuito nei cinema italiani dal 21 al 23 novembre da Nexo Digital in collaborazione con i mediapartner Radio DEEJAY e MYmovies. Il film sarà presentato in anteprima al 34 Torino Film Festival, ...

Read More »