Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Italian Dance Connection”: a New York la danza contemporanea italiana

“Italian Dance Connection”: a New York la danza contemporanea italiana

La danza contemporanea italiana torna a New York. Per la sua quinta edizione, dal 21 al 24 maggio, l’Italian Dance Connection, IDACO NYC, porterà nella Grande Mela ballerini, coreografi e registi all’insegna dell’unità nella diversità.

Il tema dell’edizione 2019 è DIVER / CITY, un concetto ispirato al motto dell’Unione Europea, unità senza uniformità e diversità senza frammentazione: l’arte può essere uno strumento per trovare unità nella diversità e comprendere che le differenze arricchiscono le interazioni umane. Quando viene permesso a diverse realtà e culture di coesistere rispettandosi reciprocamente si produce una società armonica.

La rassegna di danza, ideata nel 2015 da Vanessa Tamburi ed Enzo Celli, seleziona artisti attraverso un bando rivolto alle compagnie italiane, anche quelle con base all’estero, con l’obiettivo di creare un programma eclettico, in cui trovino spazio sia artisti noti e riconosciuti che giovani di talento, consentendo nuove connessioni con la scena della danza locale e la sua forte componente internazionale.

Quest’anno il festival si aprirà martedì 21 maggio, all’Istituto Italiano di Cultura (686 Park Avenue) con una

tavola rotonda tematica e proiezioni di film alle 14.00 e una presentazione della rassegna accompagnata da proiezioni video ed esibizioni site specific. Il programma proseguirà il 22, 23 e 24 maggio al The Sheen Center (18 Bleecker Street) con quattro spettacoli che includono 16 lavori di danza, 12 film e installazioni e che presentano lavori coreografici innovativi e sperimentali, dieci dei quali in anteprima. Gli artisti

partecipanti arrivano da tutta Italia e dall’estero e hanno background diversi, componendo un programma variegato e vivace che va dalla urban dance (Noha Dance Company) al puro movimento

(LineOut Dance Company) e al teatrodanza (Balletto di Sardegna) fino alle sperimentazioni più innovative (Alice Nardi).

INFO

http://www.idaconyc.com/

www.giornaledelladanza.com

Foto di Alessandro Calvani

Check Also

LA MIA VITA D'ARTISTA

Sabrina Brazzo danza la sua dislessia in: “La mia vita d’artista”

La mia vita d’artista, frutto del lavoro di un folto gruppo di danzatori e coreografi, ...

“KALSA” di Giuseppe Muscarello in scena a Cagliari

Un eterno conflitto tra corpo e anima, tra visibile e invisibile. La pièce, Kalsa, nasce ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi