Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: Andrea Cagnetti

Tag Archives: Andrea Cagnetti

Andrea Cagnetti: “Una forte struttura interna è fondamentale per il processo creativo”

A. Cagnetti

Andrea Cagnetti, danzatore e coreografo, per anni direttore della Compagnia Ars Movendi, in seguito direttore della Compagnia Oriolo Romano B side,  promotore di molteplici iniziative a favore della danza, tra cui Cultural Bridge, Limen ed altri, ideatore di un corso per diventare coreografi che ha visto la luce proprio in questi giorni, si racconta al giornaledelladanza.com Gli sviluppi del Suo percorso artistico negli ultimi anni… Dal Natale 2008 ho iniziato una trasformazione interna che mi ha portato a tanti e drastici cambiamenti nella mia vita. Sentivo che tutti i risultati raggiunti, le gratificazioni e i riconoscimenti, oltre a rendermi orgoglioso, mi bloccavano. Erano diventati la mia identità pubblica e inibivano completamente quella mia qualità che mi aveva portato fino a lì: la curiosità, l’essere duttile, il nutrirmi di nuove esperienze. In altre parole, mi sentivo fossilizzato. Così ho deciso di esplorare il mio mondo interno senza il condizionamento del presente e ho scoperto nuovi desideri. Ho iniziato a studiare la comunicazione e la creatività in modo scientifico iscrivendomi allo IED di Roma in un corso per diventare Copywriter e Art Director, poi ho seguito dei corsi di comunicazione e ascolto efficaci diretti dal maestro Piero Capodieci. Ho iniziato un profondo ...

Read More »

Una finestra sul ponte: il Cultural Bridge al Teatro Greco di Roma per un delicato tema sociale

cagnetti

Il prossimo 10 ottobre, nel contesto della rassegna nazionale  “CHE DANZA VUOI?”, al Teatro Greco di Roma, il Cultural Bridge presenterà in prima assoluta quattro lavori coreografici di giovani autori supervisionati da Andrea Cagnetti: Noemi Garavagno, Hélène Mastroianni, Noah Ajamì, Gaspare Savio Lo Vacco. Il Cultural Bridge, nato come festival internazionale d’arte e creatività, è un movimento di artisti che ha origine sul territorio della Tuscia. Andrea Cagnetti, coreografo e creativo, ne è l’artefice e direttore artistico. Il progetto è nato in seguito ad un incontro di Cagnetti con Paolo Bellingeri, quando nel 2008, era il direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Città del Messico. Oggi il Cultural Bridge è riconosciuto dall’Istituto Italiano di Cultura di San Francisco, dall’Accademia delle Belle Arti di Roma, dall’European Choreographic Organization, dall’Ente Regionale del Parco di Bracciano e Martignano, dai comuni di Oriolo Romano, Bracciano, Manziana, Canale Monterano, Vejano, Bassano Romano e Villa San Giovanni in Tuscia. L’intento è quello di produrre un’arte frutto di collaborazioni, attraverso il dialogo il confronto e la conoscenza per giungere alle tecniche di creatività di gruppo. Ogni opera, originale e complessa, ha in se un concept e un messaggio, spesso sociale e legato al rispetto per la natura, ...

Read More »

“Danza come mangi”: laboratorio di danza e cucina

Andrea Cagnetti

La città di Cuneo ospiterà l’evento Danza come mangi, un laboratorio dedicato all’incontro tra due arti, la danza e la cucina, curate dal coreografo e chef diplomato al Gambero Rosso, Andrea Cagnetti. Tre giorni di full immersion  tra balli e creazioni culinarie a cui prenderanno parte anche due coreografe cuneesi: Valentina Taricco e Noemi Garavagno. Il tutto si svolgerà in collaborazione con l’Associazione Cultural Bridge presso il Centro di aggregazione giovanile Qi dove sarà possibile partecipare a laboratori di condizionamento fisico, performance di danza, degustazioni, corso di cucina, laboratorio danza-cucina. Andrea Cagnetti  si è formato artisticamente presso l’Istituto Internazionale di Danza Rosella Hightower di Cannes, il Teatro del Movimento di Jacques Lecoq di Parigi ed il Laboratoire d’Etude du Mouvement. Nel 1999 ha fondato la compagnia di danza contemporanea ARSmovendi con cui, in sette anni di attività, ha realizzato una decina di produzioni. Dal 2004 gli spettacoli dell’ARSmovendi iniziano a farsi conoscere anche all’estero, in particolar modo in Messico, California, Slovacchia dove Cagnetti oltre ad esibirsi per i Festival locali, firma le coreografie della compagnia Nemian di Città del Messico. Ha collaborato con il Ministero per la realizzazione del programma destinato alle materie artistiche del Liceo Artistico con inclinazione Coreutica ...

Read More »

Scarpe rosse contro il femminicidio: una danza di denuncia

scarpe rosse

Nel 2009 la messicana Elina Chauvet raccolse 33 paia di scarpe rosse per disporle tra vie e piazze di Ciudad Juárez, quale metafora di una marcia silenziosa ma di protesta, di e per donne assenti, uccise o rapite e mai tornate a casa. Da allora il progetto “Zapatos Rojos” viaggia nel mondo. Alle prime scarpe, se ne sono aggiunte migliaia portate dalla gente di ogni nazione. Scarpe da donna, ma senza donne.  Scarpe color sangue.  Passi di solidarietà. Il Comune di Oriolo Romano ha aderito alla campagna di sensibilizzazione sull’emergenza sociale del femminicidio, promossa da Cgil, Auser Viterbo, Associazione Onlus Erinna, per ricordare le donne uccise, violate, ferite ogni giorno da mariti, ex mariti, compagni attraverso una giornata dedicata interamente a questo delicato tema, che si svolgerà il prossimo 29 settembre. La direzione artistica dell’evento è stata affidata al coreografo Andrea Cagnetti che con il Cultural Bridge, fermento artistico creativo che si muove dalla Tuscia fino ad arrivare in California, metterà in scena due coreografie interattive con i presenti e diverse installazioni scenografiche di forte impatto emotivo. Gli spazi della Piazza Umberto I e le splendide sale di Palazzo Altieri si trasformeranno in una scenografia che legherà in un’unica drammaturgia ...

Read More »

Il meglio di… Realtà e coreografi emergenti – Cultural Bridge: dalla natura all’arte, dall’arte alla natura.

Andrea Cagnetti

Intervista del 30.03.2013 Cultural Bridge, il primo festival delle arti e della creatività dedicato alla cura e al rispetto della natura, organizzato dalla Compagnia Oriolo Romano B Side, quest’anno compie due anni. Una realtà emergente basata su un percorso di cultura e creatività, una delle poche iniziative di rilancio nel settore in Italia al momento.  Ne conosciamo finalità e obiettivi attraverso le parole del suo fondatore: Andrea Cagnetti. Andrea Cagnetti, danzatore e coreografo, per anni direttore della Compagnia Ars Movendi ed attualmente direttore della Compagnia Oriolo romano B side, come nasce quest’idea di Cultural Bridge? Il Cultural Bridge nasce dal confronto che ebbi con Marco Bellingeri quando, nel 2008, era il direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Città del Messico. In quell’occasione mi chiese di pensare a un progetto con il quale potessi interagire con le realtà artistiche locali. Ma, fino a quando vivevo a Roma, non mi sentivo nel contesto giusto. Da quando mi sono trasferito a Oriolo Romano, le persone che mi sono vicine hanno un approccio nella collaborazione più trasparente e costruttivo. Qui il progetto ha preso forma anche grazie alla presenza di Eleonora Cerri Pecorella con la quale ho prodotto il festival. Cultural Bridge, lo dice ...

Read More »

“Realtà e coreografi emergenti” – Cultural Bridge: dalla natura all’arte, dall’arte alla natura.

Andrea Cagnetti

Cultural Bridge, il primo festival delle arti e della creatività dedicato alla cura e al rispetto della natura, organizzato dalla Compagnia Oriolo Romano B Side, quest’anno compie due anni. Una realtà emergente basata su un percorso di cultura e creatività, una delle poche iniziative di rilancio nel settore in Italia al momento.  Ne conosciamo finalità e obiettivi attraverso le parole del suo fondatore: Andrea Cagnetti. Andrea Cagnetti, danzatore e coreografo, per anni direttore della Compagnia Ars Movendi ed attualmente direttore della Compagnia Oriolo romano B side, come nasce quest’idea di Cultural Bridge? Il Cultural Bridge nasce dal confronto che ebbi con Marco Bellingeri quando, nel 2008, era il direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Città del Messico. In quell’occasione mi chiese di pensare a un progetto con il quale potessi interagire con le realtà artistiche locali. Ma, fino a quando vivevo a Roma, non mi sentivo nel contesto giusto. Da quando mi sono trasferito a Oriolo Romano, le persone che mi sono vicine hanno un approccio nella collaborazione più trasparente e costruttivo. Qui il progetto ha preso forma anche grazie alla presenza di Eleonora Cerri Pecorella con la quale ho prodotto il festival. Cultural Bridge, lo dice la parola stessa, ...

Read More »