Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: Carlo Pesta

Tag Archives: Carlo Pesta

Allegria, verve e un pizzico di magia a Bologna con “Lo Schiaccianoci” del Balletto di Milano

  Dal 29 al 31 dicembre 2018, al Teatro Comunale di Bologna sarà in scena il Balletto di Milano con Lo Schiaccianoci, coreografia di Federico Veratti, concept di Carlo Pesta, scenografia originale di Marco Pesta, musiche di Pëtr Il’ič Čajkovskij, eseguite dall’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, diretta dal Maestro Gianmario Cavallaro. Omaggiata del Riconoscimento di Rilevanza Regione Lombardia, sostenuta dal Comune di Milano e diretta dal noto coreografo Carlo Pesta, la compagnia è considerata tra le più importanti realtà nazionali nell’ambito della danza, grazie all’eccellenza dei suoi danzatori e al suo vasto repertorio che spazia dai grandi classici rivisitati a produzioni contemporanee. Ispirato a Schiaccianoci e il re dei topi di Ernst Theodor Amadeus Hoffmann, Lo Schiaccianoci del Balletto di Milano si mantiene fedele al libretto originale di Marius Petipa, inserendo la storia nel contesto storico e culturale degli anni ’20. L’atmosfera briosa e allegra, i colori vivaci dell’allestimento scenografico, i personaggi fortemente caratterizzati e perfettamente rappresentati dagli straordinari interpreti (Giordana Roberto nel ruolo di Clara, Federico Mella in quello del Principe Schiaccianoci e Alessandro Orlando nei panni di Drosselmeyer), regalano all’opera un sapore moderno e attuale, esaltando il clima fiabesco del racconto che più di tutti e da sempre incarna lo spirito del ...

Read More »

“Passione Mozart”: il Balletto di Milano torna a danzare la pièce per una data straordinaria

Dopo l’incredibile successo dello scorso aprile torna al Teatro di Milano per una data straordinaria il nuovo allestimento prodotto dal Balletto di Milano. Lo spettacolo Passione Mozart unisce due elementi che hanno segnato la storia dell’intera umanità, la musica di Mozart e la figura di Gesù Cristo, riscoprendo un genere artistico che ha rivestito una particolare importanza nel corso dei secoli: la sacra rappresentazione.  La scelta delle musiche di Mozart come base musicale deriva dalla convinzione che la sua musica, come ebbe modo di scrivere il teologo Hans Kung, contenga delle tracce di trascendenza che meglio di ogni altra avvicinano l’ascoltatore ad un’esperienza col divino. In questo lavoro la compagnia ha inserito alcuni arrangiamenticon strumenti orientali e motivi popolari egiziano-palestinesi ad opera del musicista francese Huges de Courson per creare un’atmosfera che tenesse conto dell’ambiente originale in cui hanno avuto luogo le vicende della passione e per rappresentare la portata universale del messaggio cristiano attraverso una scelta musicale che unisse due mondi, oriente ed occidente, in un’unica partitura. Lo stile della danza è quello neoclassico che ha da sempre caratterizzato la compagnia di danza del Balletto di Milano, diretta dal M° Carlo Pesta, tra le più importanti del nostro paese, ...

Read More »

Un omaggio in danza al genio musicale di Giuseppe Verdi

Torna al Teatro di Milano lo spettacolo W Verdi dedicato al compositore Giuseppe Verdi per ricordare il celebre maestro in un repertorio molto particolare: la danza. Un occasione davvero unica per scoprire la poesia e l’originalità dei balletti presenti in alcune delle sue opere più belle. Pagine musicali di altissimo livello, interpretate dai giovani artisti della compagnia del Balletto di Milano che rende così omaggio al grande compositore in occasione del bicentenario della sua nascita. La passione di Verdi per il balletto si può far risalire alla sua prima esperienza con l’Opéra di Parigi e, anche se non se ne parla come si dovrebbe, il contributo della musica del Cigno di Busseto alla danza è notevole. Pagine di pregevole fattura sono infatti dedicate ai ballabili all’interno della maggior parte delle sue opere e il Balletto di Milano ha scelto proprio quelle che raramente vengono rappresentate. In apertura Aida, opera di Giuseppe Verdi tra le più note nel mondo, le cui danze raggiungono l’apice nel famoso Trionfo. Segue la Danza delle Streghe dal Macbeth, (evocazione di Ecate da parte delle streghe) ballabile tra i più belli mai scritti da Verdi. Chiude la prima parte Traviata che ha festeggiato nel 2013 i ...

Read More »

Danza in Fiera 2012: Speciale “Uomini della Danza”- Paganini, Fontano, Pesta, Macario

L’incontro dello Speciale “Uomini della Danza” per DANZA IN FIERA 2012 organizzato dal Giornaledelladanza.com e moderato dal Direttore Sara Zuccari si concluderà Sabato 25 Febbraio, ore 16.30 presso l’area press – Fortezza da Basso – Firenze. ——————————————————————————————————— RAFFAELE PAGANINI La danza, quando ha iniziato Lei, non era cosa da uomini: come l’hanno presa i Suoi genitori quando ha deciso di iniziare a studiare e soprattutto a danzare? Sono stato molto fortunato perché, al contrario di tanti miei coetanei, non ho dovuto lottare per andare a danza! È stato mio papà a spronarmi ad entrare alla Scuola del Teatro dell’Opera: lui, infatti, era un grande appassionato di danza ed è stato anche un buon ballerino…pensi che mio nonno, invece, si faceva insegnare i passi dalle sue sorelle che, ogni sera al rientro della lezione, gli spiegavano i passi imparati durante il giorno. Papà aveva già visto delle doti in me, io forse no, visto che non ero avvezzo alla danza classica, anzi! Entrato, però, alla Scuola del Teatro è stato subito amore e già dopo quindici giorni ero follemente innamorato di questa bellissima disciplina. Ha dovuto affrontare dei pregiudizi? Tantissimi! E ho detto anche molte bugie ai numerosi amichetti del mio ...

Read More »

Nadejsda Ivanova, una straordinaria Clara ne “Lo Schiaccianoci” del Balletto di Mosca “La Classique”

Elemento di spicco de Lo Schiaccianoci rappresentato ieri al Teatro Bellini di Napoli dal Balletto di Mosca “La Classique” la splendida ballerina Nadejsda Ivanova, nel ruolo di Clara. Di notevole tecnica anche Roman Shuparskiy nel ruolo del Re dei Topi. Altri interpreti: Andrey Shalin (il Principe); Anastasia Sverchkova (lo Schiaccianoci); Alexander Sedov (Drosselmeyer); Evgenia Bespalova (Colombina); Anton Skosyrkiy (Arlecchino); Andrei Shiporov (il Saraceno) e le coppie Karina Kudriavtseva e Mikhail Eremenko (Danza Spagnola); Anastasia Vlasova e Vadim Pakhonov (Danza Orientale); Eugenia Bespalova e Alexander Sedov (Danza Cinese); Ekaterina Karpova e Andrei Shiporov (Danza Russa); Anastasia Sverchkova e Anton Skosyrkiy (Pastorale).    Il primo atto ha esaltato le aspettative degli spettatori, mentre nel secondo si è notata qualche imprecisione del corpo di ballo, sicuramente di grande preparazione tecnica ma forse ancora un po’ acerbo dal punto di vista della coesione artistica. Nell’insieme un allestimento molto vivace, in perfetto tema natalizio, nella versione coreografica di Alexander Vorotnikov, interessante la rivisitazione dell’originale di Petipa. Belli anche i costumi e le scenografie di grande effetto. Prodotta dalla Fondazione Arteatro di Carlo Pesta, la compagnia, fondata nel 1990 da Elik Melikov e formata da danzatori provenienti dal Bolshoi, dal Kirov e dai Ballets Theatres di Kiev ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi