Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: Compagnia Abbondanza/Bertoni

Tag Archives: Compagnia Abbondanza/Bertoni

Metafora dell’evoluzione umana con “Erectus” della compagnia Abbondanza-Bertoni

Il 3 agosto 2018, nell’ambito del XXV Festival Internazionale Civitanova Danza, il Teatro Annibal Caro di Civitanova Marche (MC) ospita la compagnia Abbondanza-Bertoni con la prima assoluta di Erectus, produzione, regia e coreografia Michele Abbondanza e Antonella Bertoni, musica Charles Mingus, interpreti Marco Bissoli, Nicola Cisternino, Cristian Cucco e Nicolas Grimaldi. Con il sostegno di MiBACT, Direzione Generale Spettacolo dal Vivo, Comune di Rovereto, Assessorato alla Cultura, Provincia autonoma di Trento, Regione autonoma Trentino Alto Adige. Seconda parte di un progetto triennale in fase di produzione volto a tradurre la musica in suono da vedere, Erectus nasce sulle note di Pithecanthropus erectus del geniale jazzista Mingus e racconta la metafora dell’evoluzione umana spiegata da un punto di vista prettamente maschile. Attraverso i gesti e le emozioni di creature provenienti da Marte, interpretate da quattro talentuosi danzatori della compagnia, osserveremo la trasformazione della nostra civiltà, i cambiamenti fisici ed espressivi che ci caratterizzano, in un viaggio intenso, suggestivo e inaspettato. ORARI & INFO 3 agosto 2018, ore 21:30 Teatro Annibal Caro 62012 Civitanova Alta (MC) Telefono: +39 0733 892101 Stefania Napoli www.giornaledelladanza.com

Read More »

“I dream”: una riflessione sul presente – memoria di Michele Abbondanza

Domenica 9 aprile, alle ore 18.15 al Teatro Mecenate di Arezzo, nell’ambito della rassegna Invito di Sosta va in scena l’ultimo spettacolo: presente l’autore, coreografo e danzatore Michele Abbondanza con il suo I dream, creato insieme ad Antonella Bertoni e prodotto dalla Compagnia Abbondanza/Bertoni. Lo spettacolo è un viaggio frastagliato all’interno dell’immaginario di Michele Abbondanza, nome storico della nuova danza italiana anni Ottanta e co-fondazione della Compagnia Abbondanza/Bertoni. Per la prima volta da solo sul palco, l’autore ripercorre la sua carriera artistica danzando, suonando, cantando e recitando in una performance ironica ed emozionante. Usando le parole di Michele Abbondanza: “Questa prima occasione di solitudine scenica mi induce all’outing coreografico, a una riflessione sul presente in forma di memoria. Proprio la forma, dopo iniziali effluvi di parole, è uscita fuori prepotentemente e così, partito da un punto, mi ritrovo misteriosamente in un altro. Un punto non a caso; un punto che in fondo, conosco bene, dove il corpo, i suoi contorni, spasmi, fragilità, eccessi e difetti, assurgono a unici e definitivi simboli. Capita che alcune visioni ti prendano le gambe, ti facciano infilare una parrucca e non ti impediscano più di recitare una patetica felicità. E allora danzi la danza degli ...

Read More »

Le “Esecuzioni” di Abbondanza/Bertoni ad Autunno Danza 2015

Il Teatro Auditorium Comunale di Cagliari ospita il 20 novembre alle ore 21 la compagnia Abbondanza/Bertoni con lo spettacolo Esecuzioni, inserito all’interno della XXI edizione del festival di danza contemporanea Autunno Danza. Gli omonimi fondatori della compagnia, Michele Abbondanza e Antonella Bertoni – artefici dal 1988 di una smisurata sequela di successi in Italia e all’estero – appongono a questo lavoro un sorta di sottotitolo, Duo d’assoli, indice di quella singolarità performativa che li contraddistingue. Si tratta infatti di una realizzazione di partiture coreografiche parallele nello spazio scenico di 20 metri quadrati, sviluppate su di una traiettoria sequenziale convergente verso l’unitarietà dei corpi danzanti. Da un freddo distacco, con cui le due personalità si “presentano” al pubblico, si arriva a una sublime fusione di gestualità, forme plastiche e rievocazioni artistiche legate alla classicità. Nell’avvenire di queste due libere “Esecuzioni”, si percepisce un crescendo di considerazione reciproca, fino a quando i due sentieri solitari cominciano a incrociarsi, trovando inizialmente rari punti in comune e poi via via incontrandosi sempre più frequentemente; anche aggrappandosi, in questo naufragio comunicativo, l’uno all’altro come due naufraghi al legno della zattera, non per amore del legno ma per amore della propria salvezza e quindi di sé. ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi