Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: Compagnia Zappalà Danza (page 2)

Tag Archives: Compagnia Zappalà Danza

La Compagnia Zappalà Danza al Festival I Art

Venerdì 24 e sabato 25 luglio, dalle 18 alle 20, in Piazza Università a Catania andrà in scena  Lava Bubbles ovvero “Bolle di lava”, ad evocare l’Etna, ed è la seconda produzione originale della Compagnia Zappalà Danza per il Festival I ART. Lo spettacolo oltre ad evocare ovviamente l’Etna, rappresenta la metafora di un magma continuo, di un ribollio incessante, ma anche di uno straordinario senso di rinascita di cui la città di Catania necessita. In Lava Bubbles si intende far “reagire” la performance con il territorio che la ospita quindi la città di Catania, la sua storia, la sua cultura e soprattutto le persone che la abitano e la vivono, diventano contenitore e contenuto. I corpi e le performance dei danzatori si inscrivono in uno scenario architettonico determinato, quello della barocca piazza Università appunto, la cui consistenza è tale da diventare parte integrante dello spettacolo. Sulla scena i dodici danzatori dalla compagnia:  Maud de la Purification, Filippo Domini, Alain El Sakhawi, Sonia Mingo, Gaetano Montecasino, Gioia Maria Morisco Castelli, Marco Mantovani, Adriano Popolo Rubbio, Fernando Roldan Ferrer, Claudia Rossi Valli, Ariane Roustan, Valeria Zampardi.    ORARI&INFO 24 e 25 Luglio ore 18.00 Piazza Università, Catania www.i-art.it    Alessandro Di ...

Read More »

“La Nona”: la nuova creazione della Compagnia Zappalà Danza

La Compagnia Zappalà Danza festeggia i 25 anni di attività presentando al pubblico il 20 maggio al Teatro Massimo Bellini di Catania, la sua ultima creazione intitolata La Nona, dal caos, il corpo. Su musiche di Ludwig Van Beethoven, sinfonia n°9 op. 125 nella trascrizione per due pianoforti di Franz Liszt, La Nona si inserisce all’interno di Transiti Humanitatis, di cui già fanno parte le produzioni Invenzioni a tre voci ed Oratorio per Eva. Lo spettacolo rientra anche e all’interno di Twenty five years running, che oltre ad essere il titolo del libro che racchiude i 25 anni di storia della compagnia, è anche il titolo del percorso che accompagnerà l’ensemble siciliano nei prossimi spettacoli. In questa nuova produzione, il coreografo Roberto Zappalà, ancora una volta, prende spunto dal corpo e dalle sue storie per realizzare la coreografia, proponendo una riflessione sulla condizione dell’uomo e sull’umanità in generale. L’umanità che danza nello spettacolo è un‘umanità che si sviluppa da un processo di accumulazione, da un caos primordiale, da una pluralità di intrecci e microstorie conflittuali e “negative”, che sfociano, nella seconda parte, nella pacificazione dell’adagio e nella gioia finale del quarto movimento. In scena, insieme ai due pianisti Luca Ballerini ...

Read More »

Al Camploy di Verona va in scena “Verona/Oratorio per Eva”

Inizia in quest’ultima settimana di marzo la nuova edizione del calendario di appuntamenti di danza al Teatro Camploy di Verona promosso ed organizzato dal Comune di Verona in collaborazione con il Circuito Arteven / Regione del Veneto, come del resto la sezione prosa dell’Altro teatro. Sono quattro gli spettacoli della sezione L’altra danza, in programma fino al 17 aprile. Domani al Teatro Camploy della città scaligera la rassegna si apre con uno spettacolo della Compagnia Zappalà Danza che propone un’originale creazione dal titolo Verona/Oratorio per Eva, secondo step di Transiti Humanitatis, progetto grazie al quale il singolo allestimento attraverso collaborazioni con le realtà artistiche locali prende una forma diversa in ogni città che lo ospita. Così, nella tappa veronese, lo spettacolo oltre alla danzatrice Maud de la Purification vede in scena “nove corpi in transito” – amatori che incontrano il coreografo Roberto Zappalà in un laboratorio precedente lo spettacolo – e il quintetto vocale di Verona CMA Cosmopolit Music Art per l’esecuzione di madrigali di Monteverdi. Creazione per sola danzatrice, violino e un quintetto vocale rinascimentale, il transito in questione parte da una dichiarata e onesta riformulazione di un vecchio progetto sulla sofferenza del corpo rivisto da una diversa angolazione ...

Read More »

“Oratorio per Eva”: la nuova produzione della Compagnia Zappalà Danza

Trasferta austriaca per la Compagnia Zappalà Danza che dal 3 al 5 dicembre porterà in scena, all’ Odeon Theater di Vienna, Oratorio per Eva,  la seconda tappa del progetto Transiti Humanitatis, un percorso che insieme al lavoro precedente, Invenzioni a tre voci, si concluderà nel 2016 con la produzione  I am beautiful. Quest’ultima creazione di Roberto Zappalà è incentrata su un’unica danzatrice accompagnata da un violino, un ensemble di voci barocche, e da un gruppo di dieci amatori che verranno selezionati di volta in volta nelle diverse città in cui si andrà in scena, insieme per raccontare Eva come emblema di una nascita che è sofferenza e liberazione, dolore e consapevolezza, bellezza e affermazione di sé. Attraverso una danza spigolosa ma anche tenera, dolce e anche violenta, la Compagnia ci farà scoprire tutte le sfaccettature di un’Eva simbolica e reale che si trasfigura nella danzatrice che la interpreta / rappresenta, Maud de la Purification. Il nuovo progetto creativo di Roberto Zappalà, “transiti humanitatis” si articola in più fasi, partendo da alcuni passaggi chiamati  “transiti” e che sono presentati al pubblico in vari episodi all’interno di un universo coreografico che cerca di mettere il corpo quale elemento fondante e transito ineludibile ...

Read More »

Al Teatro Sociale di Bergamo con il Festival Danza Estate

Ha luogo al Teatro Sociale di Bergamo la 26° edizione del Festival Danza Estate, iniziata il 4 maggio, e che proseguirà fino al 3 luglio. Ad arricchire il programma teatrale anche  i Seminari d’autore rivolti ai professionisti e alle scuole di danza del territorio, con alcuni dei protagonisti del cartellone di questa edizione, proiezioni ed una mostra dislocata in luoghi chiave della città. La manifestazione è stata inaugurata dalla compagnia Ariston Proballet di Sanremo con lo spettacolo Opera Ballet Rock – People,  coreografato da Marcello Algeri. Il secondo appuntamento è previsto per il 15 maggio con la prima nazionale di My name is nobody con il Koreokroj Ballet di Zagabria. Il 18 maggio sarà la volta di  Due tipe, spettacolo di lucylab.evoluzioni derivante da un lavoro di ricerca che mette in movimento alcune questioni fondamentali della vita: l’identità di persone, i rapporti umani, la territorialità. Precariato è il titolo di un lavoro fatto in tandem dai torinesi Zerogrammi, appartenenti alla nuova forte generazione di coreografi nazionali, e dagli artisti campani della ARB Dance Company, con coreografie di Stefano Mazzotta ed Emanuele Sciannamea, che verrà presentato martedì 27 maggio. Il palcoscenico del Sociale ospiterà il 5 giugno la Compagnia Zappalà Danza ...

Read More »

La Compagnia Zappalà Danza al Festival di Belgrado

Dal 30 marzo al 14 aprile si svolgerà l’undicesima edizione del Festival di Belgrado in cui l’ambasciatrice italiana sarà la Compagnia Zappalà Danza. La compagnia siciliana si esibirà l’8 aprile con Instrument 1- scoprire l’invisibile,  spettacolo che fa parte di un progetto suddiviso in 3 momenti, nell’esplorazione di strumenti inconsueti quali l’hang , il marranzano, il didgeridoo. Instrument 1 è dedicato al marranzano ed ha il compito di rileggere la Sicilia attraverso il suo linguaggio scenico. La Compagnia Zappalà Danza è stata fondata nel 1989 a Catania da Roberto Zappalà, direttore artistico e coreografo principale, e regolarmente sostenuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali Dipartimento dello Spettacolo sin dal 1996 e dalla Regione Siciliana. L’ensemble siciliano si distingue per la disponibilità di un repertorio ampio e articolato, frutto del lavoro sinergico e prolifico di Roberto Zappalà e del drammaturgo Nello Calabrò che, negli anni, hanno tracciato un percorso progettuale in continua espansione, ciò ha permesso la realizzazione di produzioni di diversa tipologia, dalle creazioni intime per pochi danzatori a quelle per l’intera compagnia, molte delle quali con musica dal vivo. Dal 2002 la compagnia zappalà danza è residente a Catania presso Scenario Pubblico international choreographic centre Sicily, una struttura ...

Read More »

Compagnia Zappalà Danza in scena al Teatro Pim Off di Milano con “Pre-testo1: Naufragio con spettatore”

Roberto Zappalà e la sua compagnia si preparano per la prima milanese dello spettacolo Pre-testo1: Naufragio con spettatore. Ideato e coreografato da Roberto Zappalà su musiche di J.S.Bach e C.Gounod eseguite da Luca Ballerini, Pre-testo1: Naufragio con spettatore è un’opera liberamente ispirata al saggio “Naufragio con spettatore: paradigma di una metafora dell‘esistenza”, scritto nel 1985 dal filosofo tedesco Hans Blumenberg. Ad interpretare il ruolo dei due immigrati in preda alla fame e alla sete saranno Roberto Provenzano e Fernando Roldan Ferrer accompagnati dalla voce di Marianna Cappellani, dai costumi di Debora Privitera e dalle luci curate dal coreografo Roberto Zappalà. “È la prima tappa di Odisseo, un lavoro sull’emigrazione/immigrazione e sul rapporto che noi bianchi/occidentali abbiamo nei confronti del popolo migrante. Sia il viaggio di Ulisse che molte delle tragiche odissee del tempo presente si dislocano entrambi nella stessa mappa: il mediterraneo. Mediterraneo che vede la Sicilia al suo centro, come sempre la Sicilia è stata tra la massime produttrici di “materiale umano da esportazione” tra ‘800 e ‘900.” Prodotto da Compagnia Zappalà Danza, Scenario Pubblico International choreographic centre Sicily in collaborazione con Teatro Stabile di Catania, ArtEZ Arnhem, Uva Grapes Catania Contemporary dance festival e AME Associazione Musicale Etnea, Pre-testo1: Naufragio ...

Read More »

“Instrument 1” – Scoprire l’invisibile di Zappalà Danza al N.I.D. Platform

    La compagnia Zappalà Danza presenterà il suo lavoro nell’ambito della manifestazione N.I.D Platform, la nuova piattaforma della danza italiana che si terrà in Puglia dal 22 al 25 novembre, ubicato in diverse location fra Lecce e Brindisi, quattro giorni ricchi di un fitto programma di incontri, showcase, performance ed aree espositive, saranno diciotto gli spettacoli ospitati. Instrument 1 – scoprire l’invisibile è la prima tappa del progetto del coreografo Zappalà, un viaggio danzato attraverso i meandri oscuri della Sicilia che rompe ogni schema per rendere visibile la relazione del corpo  con musica,  suono e   rumore,  esplorando strumenti inconsueti quali l’hang , il marranzano, il didgeridoo. La prima tappa è dedicata al marranzano, per questa produzione Puccio Castrogiovanni, uno dei leader del gruppo catanese Lautari, ha esplorato lo strumento in un’interessante ricerca, portandolo a ritmi e sonorità innovativi e di grande impatto, durante lo spettacolo il musicista utilizza vari tipi di marranzani, di diversa provenienza. In scena  sette danzatori della compagnia Zappalà danza, tutti uomini, per interpretare una Sicilia senza confini, in cui tradizione e modernità si ritrovano e si fondono. Con Instrument 1 Roberto Zappalà ha anche avviato il progetto re-mapping Sicily, un percorso con cui il coreografo ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi