Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: La Sagra della primavera

Tag Archives: La Sagra della primavera

A Parma doppio elogio a Stravinskij per la Company di Michele Merola

A Parma doppio elogio a Stravinskij per la Company di Michele Merola

  Domenica 23 aprile alle ore 15:30 il Teatro Regio di Parma presenta due creazioni prodotte dalla MM Contemporary Dance Company di Michele Merola: La sagra della primavera e Pulcinella. Entrambe sulle musiche originali di Igor Stravinskij, le coreografie sono firmate da due differenti artisti: nel primo caso si tratta di Enrico Morelli, affiancato da Cristina Spelti per il disegno luci e da Nuvia Valestri per i costumi; nel secondo caso, invece, è lo stesso Merola a curare la partitura danzata, nata da un concept che il coreografo emiliano ha condiviso con la già citata Spelti, curatrice – tra l’altro – anche in questo caso del disegno luci, con cui si sposano perfettamente i costumi di Patricia Villirillo. Le Sacre è ispirato ad una antica leggenda slava. Secondo il mito, ad ogni primavera una vergine doveva essere ritualmente sacrificata, affinché la terra potesse rifiorire. Nella propria interpretazione del Sacre, il coreografo Enrico Morelli si accosta con profondo rispetto a questa partitura, che ha ispirato i più grandi coreografi del ‘900. Nell’allestimento che ne risulta, si rispecchia l’affannoso dinamismo del nostro tempo. Per combattere antiche e nuove paure, ed esorcizzare il male di vivere che accompagna il presente, ogni occasione è ...

Read More »

La MM Contemporary Dance Company approda su RAI 5 e RAI 1!

Oggi, venerdì 19 febbraio, alle ore 19.40 su RAI 5 e questa notte, alle ore 2.30 su RAI 1, sarà trasmesso, all’interno della trasmissione MEMOTEATRO, il servizio dedicato alla prima nazione de La sagra della primavera/La metà dell’ombra della MM Contemporary Dance Company, che ha avuto luogo riscuotendo grande successo lo scorso 30 gennaio al Teatro Asioli di Correggio. La sagra della primavera, insieme a La metà dell’ombra, altro caposaldo del loro repertorio, sono stati presentati nell’originale versione coreografata da Enrico Morelli. Il coreografo, sulle note di Igor Stravinskij, collega la vicenda mitologica del sacrificio della fanciulla necessario al ritorno della primavera e della vita, alla storia attuale. Questa incredibile creazione è divenuta così una bellissima allegoria dell’esistenza umana, da sempre minacciata dalla sfera del tragico e del male. Enrico Morelli fin dal 2010 collabora in maniera fruttuosa con Michele Merola, Direttore artistico e primo coreografo della compagnia, fin dalla sua fondazione avvenuta nel 1999. La sua attività e il suo impegno meticoloso ha permesso alla MM Contemporary Dance Company di divenire una delle compagnie di danza contemporanea più prestigiose del suolo nazionale. Le coreografie portate sulla scena, sia in Italia sia all’estero, costituiscono una rassegna davvero ampia, tra cui ...

Read More »

“La Sagra della Primavera” e “La Metà dell’Ombra”: un dittico d’autore

Debutta sabato 30 gennaio la nuova produzione 2016 della MM CONTEMPORARY DANCE COMPANY diretta da Michele Merola al Teatro Asioli di Correggio: La Sagra della Primavera, coreografie di Enrico Morelli (prima nazionale) e La metà dell’Ombra, coreografie di Michele Merola, una produzione MM Contemporary Dance Company, con il sostegno della Compagnia Naturalis Labor, del Teatro Asioli di Correggio, dell’ASD Progetto Danza, Reggio Emilia, Partner tecnico: Pro Music. Il 29 Maggio 2013 Le Sacre du Printemps di Igor Stravinskij ha compiuto cento anni: dopo lo scandalo suscitato all’esordio, con la prima versione della coreografia, realizzata a Parigi da Vaslav Nijinsky per i Ballets Russes di Diaghilev, la partitura è diventata notissima, tanto da poter essere riconosciuta alla prima battuta. Possente capolavoro musicale, scritto per un organico orchestrale al gran completo, Le Sacre è ispirato ad una antica leggenda slava. Secondo il mitico racconto, ad ogni primavera una vergine doveva essere ritualmente sacrificata, affinché la terra potesse rifiorire. Nella propria interpretazione del Sacre, il coreografo Enrico Morelli si è accostato con profondo rispetto a questa partitura, che ha ispirato i più grandi coreografi del ‘900. Nell’allestimento, che vede come interpreti Paolo Lauri, Fabiana Lonardo, Alessio Monforte, Giovanni Napoli, Miriam Re, Cosmo Sancilio, Nicola Stasi, ...

Read More »

Virgilio Sieni a Roma con “La sagra della primavera”

Dall’8 al 10 gennaio 2016, nell’ambito del progetto Teatro che Danza, la Compagnia Virgilio Sieni sarà in scena al Teatro Argentina di Roma con due creazioni firmate da Sieni, Prelude, su musica di Daniele Roccato e La sagra della primavera di Igor Stravinsky. Ideatore di un teatro-danza sperimentale e fortemente evocativo, Sieni introduce l’opera di Stravinsky con Prelude, una riflessione sul corpo e sui suoi movimenti originari e primitivi, interpretato da sei danzatrici (Ramona Caia, Claudia Caldarano, Patscharaporn Distakul, Vittoria Sapetto De Ferrari Giulia Mureddu, Sara Sguotti), che animano il palcoscenico disegnando linee rette, grovigli e figure in movimento. Con Sacre, che vede in scena 11 talentuosi danzatori della compagnia (Jari Boldrini, Ramona Caia, Claudia Caldarano, Nicola Cisternino, Patscharaporn Distakul,Vittoria Sapetto De Ferrari, Maurizio Giunti, Giulia Mureddu Giulio Petrucci, Rafal Pierzynski, Sara Sguotti, Davide Valrosso), assistiamo invece a una vera e propria indagine nata dalla ricerca e dallo studio di se stessi, del proprio corpo, del ritmo e delle emozioni che sottendono i gesti, spesso atavici e istintivi. Una poesia danzata, quella di Sieni, sempre originale e innovativa, che anche in questa doppia opera coinvolge lo spettatore, regalando forti e inaspettate emozioni. ORARI & INFO 8 gennaio 2016, ore 21.00 ...

Read More »

Granhøj Dans al Gender Bender Festival: doppio rito, doppio realismo

Due giorni fa, il 31 ottobre, all’Arena del Sole di Bologna sono andati in scena consecutivamente due spettacoli della compagnia danese Granhøj Dans, Rose: Rite of Spring – Extended 2 (ore 19:30) e Rite of Spring – Extended (ore 21), nell’insieme denominati Double Rite e in cartellone per l’edizione 2015 del Gender Bender Festival. Fonte d’ispirazione musicale e contenutistica è stata La Sagra della Primavera di Igor’ Fëdorovič Stravinskij, celeberrimo balletto del primo Novecento allestito, sin dalle origini, nelle modalità più disparate e originali. In entrambe le performance della serata il coreografo e direttore artistico Palle Granhøj ha voluto incentrare l’attenzione sul concetto di perdita dell’innocenza, proponendo una visione femminile e una maschile di quelli che gli antropologi chiamano “riti di passaggio” (dalla fanciullezza all’età adulta). Rose vede la presenza di sole donne, precisamente otto: cinque danzatrici “mature”, due più giovani e una pianista, per null’affatto estranea all’azione scenica. Altalenando, infatti, da un pianoforte bianco a mezza coda ad uno verticale a muro trasportabile (avvolto in un telo rosso scarlatto), l’esecutrice sonora attraversa spesso l’intero palcoscenico con aria scrutatrice, come a controllare che tutto proceda nel modo giusto. E probabilmente sono proprio queste le intenzioni: ogni volta che agita magistralmente ...

Read More »

Balletto del Sud – “Serata Stravinskij”: una lettura moderna del repertorio storico

Venerdì  27 Marzo, al Teatro Team di Bari e Domenica 30 Marzo, al Teatro A. Masini di Faenza, il Balletto del Sud presenta Serata Stravinskij, balletto in due parti con le coreografie di Fredy Franzutti. Il programma  accosta due capolavori musicali del genio di Igor Stravinskij: L’Uccello di Fuoco e La Sagra della Primavera. L’Uccello di Fuoco, del 1908, è un omaggio di Stravinskij al suo maestro Rimskij-Korsakov. Il balletto è ambientato in una terra che si identifica con la Siberia, nel conflittuale rapporto con la confinante Mongolia; una Russia preistorica, dove è presente la figura di un principe di stirpe reale, ma guerriero.   Il soggetto è un’antica favola Russa che racconta l’avventura del principe Ivan che, grazie all’aiuto del magico uccello dalle piume di fuoco, salva la bella principessa Zarievna, prigioniera del terribile mago Katscheij.  Ne L’Uccello di Fuoco, in una speciale rivisitazione ispirata ai film di avventura fantasy – e precisamente ad un capolavoro degli anni ‘80, Conan il Barbaro di John Milius – Franzutti propone la figura del principe come eroe distruttore dal cuore di pietra.  La sagra della primavera, del 1913, è considerato unanimemente una meraviglia della cultura del ‘900 europeo. Dalla prima edizione a oggi diversi coreografi si sono ...

Read More »

Nelle pieghe del corpo, nelle pieghe della città: il progetto di Virgilio Sieni a Bologna

Quanto influisce un’arte performativa come la danza su una città? Come si rapporta alla sua geografia e ai suoi abitanti? Sono domande cui probabilmente potremo dare risposta probabilmente in aprile, al termine del progetto di Virgilio Sieni a Bologna, progetto-rassegna curato da Emilia Romagna Teatro Fondazione, in collaborazione con Centro La Soffitta del Dipartimento delle Arti – Università di Bologna, ATER Associazione Teatrale Emilia Romagna, DOM la cupola del Pilastro/Laminarie, Teatri di Vita. Il progetto, dal titolo Nelle pieghe del corpo_Bologna, ha preso il via il 27 febbraio scorso e continuerà fino ad aprile, con la prima assoluta del nuovo spettacolo Cena Pasolini. Ma il progetto non si limita a delle prime: il suo compito è quello di indagare le geografie umane, di interrogare individui e comunità, le loro aspirazioni e tensioni, i loro sogni e felicità. Perciò oltre a danzatori ed artisti il progetto coinvolgerà bambini e anziani partigiani, studenti dell’università e cittadini di ogni tipo. Questo weekend (dal 7 all’11 marzo) una prima assoluta: La sagra della primavera su partitura di Stravinskij eseguita dall’Orchestra del Teatro Comunale, preceduta dal Preludio originale di Daniele Roccato, su cui Sieni costruisce una coreografia che si rapporta al rito come archeologia del ...

Read More »

Serata Stravinskij: alchimia di tecnica, passione e comunicazione del Balletto del Sud

“Compagnia grintosa, realmente stabile, e superiore di gran lunga alla media delle altre compagnie del nostro paese”. Così Vittoria Ottolenghi sulle pagine di L’Espresso commentava il lavoro del Balletto del Sud, fondato nel 1995, composto da 16 solisti di diverse nazionalità di elevatissimo livello tecnico e diretto da Fredy Franzutti, uno dei più stimati coreografi del panorama nazionale. Il 14 dicembre 2014, nell’ambito del Festival Lasciateci Sognare ideato dall’Associazione La Sfera Danza di Padova, la Compagnia ha presentato al Teatro Dei Colli di Padova lo spettacolo Serata Stravinskij, accostando due capolavori musicali del grande compositore russo, che hanno segnato la storia della musica e della danza: L’uccello di Fuoco e La Sagra della primavera, entrambe coreografate da Franzutti. Ad aprire la serata è L’uccello di Fuoco, rivisitato dal coreografo in chiave fantasy, ispirato ai fumetti di Robert E. Howard, diventati poi un film cult degli anni ‘80, Conan il Barbaro, di John Milius. Il balletto, definito dallo stesso coreografo come una favola di confine, è ambientato in una terra che si identifica con la Siberia, in cui il principe guerriero Ivan incontra e cattura L’uccello di Fuoco, che lo salverà dalle aggressioni dei sudditi-prigionieri del mago Katschei, permettendo di coronare ...

Read More »

Martha Graham Dance Company in scena al Festival Internazionale di Villa Adriana

Il 25 giugno il Festival Internazionale di Villa Adriana a Tivoli accoglierà la Martha Graham Dance Company, diretta da Janet Eliber e LaRue Allen. Quattro coreografie, La Sagra della Primavera, Depak Ine, Diversion of Angels e Errand, riadattate e messe in scena dagli eccezionali danzatori della compagnia, fra cui Miki Orihara, Katherine Crockett, Ben Schultz e Xiaochuan Xie. The Rite of Spring, titolo originale de La Sagra della Primavera, mantiene le coreografie originali della Graham riadattate da Janet Eliber. L’idea di questa coreografia nacque nel 1930, quando la Graham partecipò alla prima produzione americana della Sagra, diretta Leopold Stokowski su coreografie di Léonide Massine. Cinquant’anni dopo questa collaborazione, nel 1984, Martha decise di creare un proprio lavoro sul tema, ergendolo a suo ultimo capolavoro. L’essenziale fisicità dello stile Graham, che ne costituisce il tratto distintivo, ha molte similitudini con l’essenza primitiva evocata dalla rivoluzionaria musica di Stravinsky. La struttura del gruppo costituisce un calmo, a volte addirittura disturbante, contrappunto alla drammaticità del racconto e alla violenta fisicità del movimento. Nacho Duato firma le coreografia di Depak Ine, Prima Europea per questa performance su musiche di Arsenije Jovanovic e John Talabot, rappresentata in prima mondiale al New York City Center lo ...

Read More »

Pina Bausch Tanztheater Wuppertal al Teatro San Carlo di Napoli

In occasione del quarantennale delle sue attività, il Tanztheater Wuppertal di Pina Bausch torna al Teatro San Carlo di Napoli. Da giovedì 11 luglio a domenica 14, in collaborazione con Andres Neumann International, la compagnia della “madre” del teatro-danza sarà in scena  – per la sua seconda e ultima data italiana dell’estate 2013 – con un programma esclusivo che comprende due celebri capolavori della coreografa tedesca scomparsa nel 2009: Café Müller (1978) e La Sagra della Primavera (1975), con scene e costumi di Rolf Borzik. Nel 1975 Pina Bausch monta la sua versione della Sagra della Primavera di Igor Stravinskij, banco di prova per alcuni tra i massimi coreografi del ‘900, tra cui Vaslav Nijinsky, autore della discussa prima rappresentazione nel 1913 al Théâtre des Champs-Elysées di Parigi e, dopo di lui, coreografi quali Léonide Massine, Martha Graham, Maurice Béjart e tanti altri ancora. Dalla data della prima rappresentazione di quest’opera è trascorso ormai un secolo e, per le celebrazioni di questo importante centenario, il Lirico Napoli ha scelto, insieme ai teatri di Parigi e Mosca, la versione della Bausch, nella quale trenta ballerini, quindici uomini e quindici donne in vesti minimali e leggere danzano in una scena ricoperta di argilla, ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi