Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: Londra (page 2)

Tag Archives: Londra

“Rhapsody”, “Tetractys” e “Gloria”: l’omaggio del Royal Ballet ai suoi tre grandi coreografi

Dal 7 al 15 febbraio il palcoscenico della Royal Opera House presenterà tre opere ideate dai grandi coreografi Frederick Ashton, Kenneth MacMillan e Wayne McGregor: uno spettacolo in omaggio ad illustri personalità della danza, complici del clamoroso successo delle produzioni londinesi. Creata nel 1980 per celebrare l’ineguagliabile tecnica di Mikhail Baryshnikov e Lesley Collier, Rhapsody è uno degli ultimi lavori di Frederick Ashton: una conclusione virtuosa alla sua serie di balletti non-narrativi. La musica di Sergej Rachmaninov, Rhapsody on a Theme of Paganini, racchiude ogni passo, completa la coreografia incentrandola sulle linee morbide ed i movimenti decisi dei due protagonisti, evolvendosi da burrascosi passaggi in motivi armoniosi. Con Tetractys-The Art of Fugue, Wayne McGregor continua ad esplorare sulle musiche di J.S. Bach la connessione che esiste fra le diverse arti, avvalendosi dell’aiuto della scenografa Tauba Auerbach e del disegno luci di Lucy Carter. La prima mondiale andrà in scena il 7 febbraio come parte dello spettacolo celebrativo. L’evento si concluderò con Gloria, omaggio toccante di MacMillan ai caduti della prima guerra mondiale, sulle sublimi musiche corali di Francis Poulenc. Come soldati barcollanti attraverso un paesaggio arido, i danzatori incontrano figure spettrali vestite di grigio, angeli che li confortano ma che ...

Read More »

“La bellezza dell’uomo in movimento” di Ivan Putrov

    Il coreografo e ballerino Ivan Putrov, ex principal dancer del Royal Ballet, , presenta una serata di opere che esplorano la bellezza della forma maschile in movimento: Men in motion. Lo spettacolo, che ha debuttato al Sadler’s Wells, andrà in scena al London Coliseum di Londra dal 30 al 31 gennaio.  Di temperamento solitario e riflessivo, fin dai suoi primi spettacoli Putrov ha avuto l’ opportunità di sviluppare le sue idee e le sue ricerche; nel suo repertorio mette in scena opere rese memorabili e pezzi affascinanti che evidenziano il virtuosismo e la potenza del ballerino prendendo spunto dal grande Nižjinskij ad altre coreografie d’autore più recenti. Il danzatore maschio diviene così il fulcro assoluto della scena, abbandonando ogni ruolo accessorio rispetto alla ballerina.   Con le musiche di Mozart, Debussy , Tchaikovsky , Stravinsky e Faure suonato dal vivo con orchestra e coro sotto la guida del Maestro Richard Bernas; Men in motion vedrà Putrov  affiancato dai ballerini come Edward Watson , Vadim Muntagirov , Marian Walter , Daniel Proietto , Marijn Rademaker e Yonah Acosta. La celebrazione dei 100 anni del ruolo maschile nella danza inizierà con due opere iconiche: L’ Après midi d’ un faune e Le Spectre de la Rose, il programma prevede inoltre una nuova ...

Read More »

Il Sadler’s Well presenta la première Britannica della creazione di Boris Charmatz

Il danzatore e coreografo francese Boris Charmatz, considerato uno dei ” leader della Nouvelle Vague francese ” e il movimento della non-danza. Questa creazione esplora uno stile innovativo di coreografia , utilizzando un cast di nove ballerini adulti, dodici figli e un musicista “Un materiale malleabile, fragile e incontrollato. Un carico di realtà che mette in crisi l’equilibrio della scena. Trasportati, fatti sdraiare, manipolati dai danzatori, i corpi dei bambini invadono lo spazio, lo allargano, lo scolpiscono. Dalle loro relazioni cresce un gioco di tensione e rilassamento che mischia forza inerziale e processo di trasformazione” dice il coreografo. Enfant rappresenta per il Charmatz un balletto in cui i rapporti tradizionali diventano invertiti e i confini si confondono tra giovani e anziani, professionisti e dilettanti, i vivi e i morti . Boris Charmatz mantiene un ampio programma itinerante, lavorando su pezzi improvvisati su base regolare pur continuando il suo lavoro come performer con Tino Sehgal eAnne Teresa De Keersmaeker. Alunno della Scuola di Danza dell’Opera di Parigi e il Conservatorio di Lione, Boris Charmatz ha lavorato come interprete con Régine Chopinot, Odile Duboc, Olivia Grandville, Xavier Marchand e Meg Stuart. Durante la sua carriera ha vinto numerosi premi internazionali e riconoscimenti dal pubblico; Charmatz è riconosciuto per i suoi molti esperimenti e il suo approccio radicale alla danza, e ...

Read More »

Il Royal Ballet di Londra in scena con “Giselle”

Peter Wright firma ancora una volta le coreografie di Giselle, in scena al The Royal Opera House di Londra dal 18 gennaio al 10 febbraio 2014. Sei famosissime coppie di danzatori si divideranno il palcoscenico: Mariela Nuñez e Thiago Soares, Natalia Osipova e Carlos Acosta, Roberta Marquez e Steven McRae, Sarah Lamb e Rupert Pennefather, Lauren Cuthbertson e Federico Bonelli, Laura Morera e Nehemiah Kish interpreteranno i ruoli di Giselle e Albrecht, i protagonisti di questa favola romantica che ha segnato il mondo della danza fin dalla sua prima performance a Parigi, nel 1841. Sebbene la coreografia e le scene abbiano subito molti cambiamenti nel corso degli anni, l’essenza di Giselle rimane la stessa nell’adattamento del Royal Ballet. Wright resta fedele alla classica versione di Marius Petipa andata in scena a San Pietroburgo nel 1884, posteriore rispetto all’originale coreografia di Jules Perrot e Jean Coralli in cui l’eccezionale Carlotta Grisi fece commuovere il pubblico con la sua struggente interpretazione. Mentre il primo atto del balletto è pieno di dettagli storici e di colore rustico, il secondo atto (conosciuto col nome di “Atto Bianco”) immerge il pubblico in un inquietante bosco al chiaro di luna infestato dalle eteree Villi, spiriti vendicativi ...

Read More »

N.N.N.N. e Studio # 3, doppio spettacolo di William Forsythe al Sadler’s Well di Londra

Per tre giorni consecutivi, dal 18 al 20 giugno, al Sadler’s Wells di Londra William Forsythe, porterà sul palco due delle sue coreografie più recenti. Forsythe, danzatore e coreografo statunitense, è riconosciuto come uno dei compositori contemporanei più importanti del mondo. Il suo lavoro è conosciuto soprattutto per la decostruzione che fa del balletto classico per poi ritrasformarlo in una forma d’arte dinamica del ventunesimo secolo. La Forsythe Company, fondata nel 2005 che oltre a lusingare il pubblico con strabilianti coreografie, produce anche opere di installazione, film, performance e supporti didattici, ed in questi tre giorni si esibirà in un Doppio Spettacolo: il quartetto N.N.N.N. e Studio # 3. N.N.N.N. appare come una mente divisa in quattro parti, quattro uomini in uno stato di costante collegamento tra loro. Su sottofondo musicale di Thom Willem, i danzatori entrano in un complesso e intenso contatto. Le loro braccia, teste, corpi e le gambe diventano voci singolari, ciascuno sintonizzato e in contrappunto con l’altro. I danzatori scrivono il testo della performance con il proprio corpo, prima lentamente, poi sempre più rapidamente. Studio # 3, l’altro spettacolo coreografico che completa la serata, è stato creato e presentato in anteprima a Francoforte nel mese di ...

Read More »

Cenni autobiografici di Hofesh Shecther all’interno di “Uprising” e “The art of not looking back”, al Sadler’s Well di Londra

Per tre giorni consecutivi la Hofesh Shechter Company calcherà il palco del Sadler’s Wells di Londra con due delle sue coreografie Uprising e The art of not looking back.  Hofesh Shechter, uno dei più promettenti coreografi israeliani oggi attivo a Londra pone il suo sguardo sulle dinamiche della modernità, con due coreografie formate da due gruppi di danzatori di sesso opposto: per Uprising utilizza uomini e per The art of not looking back donne. I suoi lavori spiccano sempre per il senso dell’assieme, della spettacolarità, della brillantezza fisica, dell’energia del movimento e della cura del dettaglio. Uprising è una coreografia ispirata dalla rivolta nelle banlieues del 2006, le zone peiferiche dei grandi agglomerati parigini, dove sono protagoniste le dinamiche di gruppo e di banda, in cui Shechter riesce a cogliere anche la condotta del singolo individuo, sempre più simile al comportamento di un branco. La coreografia della durata di venti minuti è messa in scena da sette danzatori uomini della multietnica compagnia, sette figure che ricordano nei movimenti e negli atteggiamenti situazioni violente e cameratesche. Guardandola vengono in mente film come Fight Club o Lebanon. Questo militarismo poetico, ma al contempo angosciante, è il frutto autobiografico della giovinezza di Shechter, costretto a tre lunghissimi ...

Read More »

“La gente mi chiamava il pittore delle danzatrici” a Londra la mostra di Edgar Degas

Appena tornata da Londra vi racconto la mostra di Edgar Degas al Royal Accademy. Passato alla storia come il pittore delle danzatrici, Edgar Degas era – contrariamente a quanto si potrebbe credere – ben poco interessato alle ballerine in sé. Ciò che lo arrapava sul serio non erano i corpi esili e aggraziati delle lolite in calzamaglia bensì il complicato gioco dei loro movimenti. «La gente mi chiama il pittore delle danzatrici, ma in realtà a me interessa catturare il movimento» disse una volta l’artista. Attorno a questa frase la Royal Academy di Londra ha costruito una mostra spettacolare e piena di sorprese. Intitola «Degas and the ballet. Picturing movement» la rassegna è curata da Richard Kendall, Jill DeVonyar e Anna Dumas, e sponsorizzata da BNY Mellon. Molto nel fascino dell’esposizione sta nel fatto che essa racconta una storia che sta a cavallo tra arte e scienza. Noi siamo abituati a considerare Degas soprattutto un pittore impressionista. Il che è vero. Degas – nato Parigi nel 1834 da un padre banchiere e da una mamma creola – si formò all’Ecole des Beaux Arts di Parigi, viaggiò molto e copiò molto, esponendo con un certo successo opere a soggetto storico ai ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi