Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: Onegin

Tag Archives: Onegin

Roberto Bolle con Marianela Nuñez nuovamente protagonista dello straordinario balletto di John Cranko: Onegin

Dopo Giselle, un altro grande ritorno sul palcoscenico della Scala: in scena dal 24 ottobre al 10 novembre Onegin, esempio perfetto di moderno “dramma in danza” ispirato al romanzo in versi di Aleksandr Puškin¸ che John Cranko riscrisse con maestria e sensibilità. Con la sua grande intensità, vedrà nuovamente protagonista la nostra étoile Roberto Bolle che torna a rivestire gli ombrosi panni di Onegin, giovane aristocratico annoiato dalla vita che si lascia sfuggire quello che troppo tardi riconoscerà come il vero, grande amore. Accanto a lui Marianela Nuñez, Principal del Royal Ballet: nel 2017 per la prima volta danzarono insieme questo balletto e fu alla Scala; ora questa liaison si rinnova, nella recita di apertura del 24 ottobre, poi il 26 e 29 ottobre, nella recita serale del 7 novembre e il 10 novembre alle ore 14.30. Nella recita pomeridiana del 7 novembre e nella recita dell’8 novembre saranno Marco Agostino e Nicoletta Manni a interpretare nuovamente i ruoli di Onegin e Tat’jana. I ruoli di Ol’ga e Lenskij verranno interpretati in apertura di recite (24, 26 e 29 ottobre) da Martina Arduino e Nicola Del Freo: a causa di un infortunio, Timofej Andrijashenko non potrà infatti prendere parte alle rappresentazioni. ...

Read More »

Onegin, al Teatro alla Scala: on line i cast delle recite

Roberto Bolle Dopo Giselle, un altro grande ritorno sul palcoscenico della Scala: Onegin, (dal 24 ottobre al 10 novembre)esempio perfetto di moderno “dramma in danza” ispirato al romanzo in versi di Aleksandr Puškin¸ che John Cranko riscrisse con maestria e sensibilità. Con la sua grande intensità, vedrà nuovamente protagonisti la nostra étoile Roberto Bolle accanto a Marianela Nuñez, Principal del Royal Ballet, in scena nella recita di apertura del 24 ottobre, poi il  26 e 29 ottobre, nella recita serale del 7 novembre e il 10 novembre alle ore 14.30 . Nella recita pomeridiana del 7 novembre e nella recita dell’8 novembre saranno Marco Agostino e Nicoletta Manni a interpretare nuovamente i ruoli di Onegin e Tat’jana. I ruoli di Ol’ga e Lenskij verranno interpretati in apertura di recite ( 24, 26 e 29 ottobre) da Martina Arduino e Timofej Andijashenko, per poi proseguire (nella pomeridiana del 7 novembre e l’8) con Alessandra Vassallo e Nicola Del Freo  e con Agnese Di Clemente e Claudio Coviello (nelle recite del 7 novembre ore 20 e del 10 novembre ore 14.30) Il Principe Gremin verrà interpretato da Gabriele Corrado e (in debutto nella recita pomeridiana del 7 novembre  e poi l’8 novembre) da Edoardo Caporaletti. Redazione www.giornaledelladanza.com

Read More »

Onegin Anni ’90, firmato Eifman, al Regio di Torino

In scena da questa sera, 10 dicembre, fino al 13 dicembre al Teatro Regio di Torino un’altra creazione del coreografo Boris Eifman, che dopo l’Anna Karenina della scorsa settimana, propone con la sua compagnia, l’Eifman Ballet, un altro classico della letteratura russa: Onegin di Puskin. Cos’è Onegin nella mente degli spettatori? Un dandy annoiato, nobiluomo lontano dagli ideali imperiali e zaristi, ma incapace di prendere in mano il proprio destino, e anche la storia di quattro innamorati Tatjana che si innamora di Onegin che la rifiuta e fa la corte alla sorella Olga, che è fidanzata di Lenskij, ucciso in duello da Onegin, che ritroverà Tatjana anni dopo a Pietroburgo senza poter essere corrisposto nel suo amore. “Dimenticatevi di tutto questo, perché Evgenij Onegin rinasce ora ai tempi del putsch” promette il cartellone del Regio. Il balletto di Boris Eifman è ambientato nel 1991, nei giorni dell’assalto alla Casa Bianca e dell’intervento salvifico di Eltsin, e dell’originale di Puškin sottolinea tutta la forza drammatica. Ora però Lenskij è un dissidente in jeans e chitarra, Onegin un oligarca annoiato, Tatjana e Olga romantiche amanti della bella vita. E in questa versione Onegin respinge Tatiana e corteggia Olga perché a sua volta ...

Read More »

“Onegin” di Cranko alla Royal Opera House

Andrà in scena dal 24 gennaio al 27 febbraio, alla Royal Opera House di Londra, Onegin di John Cranko, su musiche di Tchaikovsky, balletto in tre atti e sei scene; musica di Piotr Ilic Ciaikovskij (arrangiamento di Kurt Heinz Stolze); libretto e coreografia di John Cranko. Tratto dal romanzo in versi di Aleksandr Puškin, il balletto, che non utilizza nessuna delle musiche dell’opera omonima di Ciaikovskij, ma ne riprende il soggetto, narra della giovanissima Tatiana, piena di ingenuità e di fantasie romantiche, che si innamora di Onegin, un elegante ed annoiato ospite di Lensky, fidanzato di Olga, sorella di Tatiana.  Quando la sensibile Tatiana dichiara in una lettera il suo amore per l’affascinante Eugene Onegin, lui freddamente la respinge e flirta con la sorella, facendo infuriare Lensky che lo sfida a duello, che si conclude con la morte di quest’ultimo. Anni dopo, Onegin, ancora torturato dal senso di colpa e dal rimorso, torna in Russia e scopre che Tatiana, che nel frattempo si è sposata, è diventata una donna  elegante e bella. Onegin se ne innamora follemente e la implora di lasciare il marito, ma, pur amandolo ancora, Tatiana rifiuta e stavolta è lei a strappare la sua lettera chiedendogli ...

Read More »

Aleksandar Antonijevic da l’addio alle scene con “Onegin”

Addio alle scene per il primo ballerino d’origini jugoslave Aleksandar Antonijevic: dopo ventitré anni di carriera, la sua ultima performance lo vedrà nelle vesti di Eugene Onegin nell’omonimo balletto ideato da John Cranko, riadattato dal coreografo Reid Anderson per il National Ballet of Canada. Due spettacoli, il 20 ed il 22 marzo, che vedranno Antonijevic aprire il sipario del Four Seasons Centre di Toronto sulle note di Pyotr Ilyich Tchaikovsky, arrangiate da Kurt-Heinz Stolze nel 1965 per la prima messa in scena dell’opera tratta dal romanzo di Alexander Pushkin. Diplomatosi alla National Ballet School di Novi Sad, Antonijevic si unì al National Ballet of Canada nel 1991, diventando ben presto uno dei principali ballerini della Compagnia. Il suo amore per la danza va oltre il palcoscenico, confluendo nella fotografia: anche dietro l’obiettivo, questo artista riesce ad esaltare la forma del corpo e le linee armoniche dei danzatori, sa cogliere nell’attimo giusto la perfezione dinamica del movimento, mostrando tutta la passione alla quale porta questo lavoro meraviglioso. In qualità di guest artist internazionale, Antonijevic si è esibito per l’English National Ballet, l’Inoue Ballet in Giappone, il Ballet Santiago of Chile e il PACT Ballet South Africa, oltre ad aver affiancato in ...

Read More »

L’estasi di Onegin secondo il Balletto del Teatro Nazionale Slovacco

La compagnia internazionale del Balletto del Teatro Nazionale Slovaco presenta il balletto Onegin tratto dal repertorio classico ispirato al romanzo in versi di Aleksandr Puskin Eugenio Onegin, su musiche elaborate da Cajkovskij nel 1877. Si narrano le vicende di un giovane aristocratico annoiato dalla vita che si lascia sfuggire, per gioco, quello che troppo tardi riconoscerà come il vero, grande amore. Onegin è un esempio perfetto di moderno “dramma in danza”: una grande storia d’amore infelice narrata con passi a due di straordinaria potenza espressiva, personaggi scolpiti con precisione e una splendida galleria di danze d’insieme – la festosa dei contadini, la borghese dei signori di provincia, l’aristocratica dei nobili. Memorabili la scena della lettera del primo atto, in cui Tat’jana sogna il suo grande amore per Onegin corrisposto con identica passione – uno dei più difficili, sul piano esecutivo e interpretativo, del repertorio moderno –, il duello e la morte di Lenskij, il finale passo a due tra Tat’jana e Onegin, trionfo dell’ambiguità e dei sentimenti inespressi. La formazione del Balletto Slovacco è veramente notevole: composta da giovani artisti che si distinguono per la tecnica brillante e le straordinarie abilità interpretative, affronta un repertorio molto vario e complesso improntando ...

Read More »

Lo Staatsoper Im Schiller Theater apre il sipario su “Onegin”

  Il nuovo anno inizierà egregiamente allo Staatsoper Im Schiller Theater di Berlino, con la prima nazionale di Onegin in programma dal 4 al 18 gennaio 2014. Racconto emotivamente carico di amore e di rifiuto, fu ideato nel 1965 da John Cranko sulle musiche di Pëtr Il’ič Čajkovskij, arrangiate da Kurt Heinz Stolze. L’ispirazione sbocciò dall’opera lirica Eugene Onegin musicata dallo stesso Čajkovskij e tratta dal romanzo in versi di Aleksandr Puškin, da cui Cranko, tuttavia, ricavò unicamente il soggetto mentre preferì estrarre le melodie per il balletto da altre composizioni del grande musicista. Non una sola nota della partitura musicale dell’opera omonima è presente in Onegin, andato in scena per la prima volta a Stoccarda il 13 aprile 1965 con interpreti Ray Barra, Marcia Haydée, Ana Cardus ed Egon Madsen. Tra colpi di scena e capovolgimenti, la trama si svolge attorno a virtuosi pas de deux, non solo mere spettacolarizzazioni tecniche lontane dallo sviluppo della storia, ma scene cariche di pathos che mostrano la crescita emotiva dei personaggi.  Personaggi interpretati in questa produzione dai grandi artisti del Corpo di Ballo dello Staatsballet, tra cui spiccano i protagonisti Mikhail Kaniskin (Onegin), Elisa Carrillo Cabrera (Tatjana), Krasina Pavlova (Olga), Marian Walter (Lenski) ...

Read More »

“Onegin” inaugura la nuova stagione del teatro scaligero

  Torna il balletto al Teatro alla Scala di Milano, dopo le rappresentazioni di Maggio, DSCH e Marguerite and Armand, e la pausa estiva, che ha visto la compagnia in una tournée in Brasile con il balletto Giselle, otto anni dopo la precedente, seguita da oltre 17.000 persone, da San Paolo a Rio de Janeiro. Per la “prima” di stagione, il corpo di ballo scaligero, porta in scena, il perfetto esempio del “dramma in danza”, Onegin, ispirato al romanzo in versi di Aleksandr Puškin, con coreografie di John Cranko e musiche di Čajkovskij. Un balletto di grande fascino e coinvolgimento, una grande storia d’amore infelice che arriva al cuore dello spettatore, narrata con passi a due di straordinaria potenza espressiva, personaggi scolpiti alla perfezione e danza d’insieme interamente costruite su musiche di  Čajkovskij. Lo stile di Cranko si rivela all’interno con tutta la sua maestria, con una perfetta costruzione coreografica, amalgamata con i versi di Puškin e un lavoro sui protagonisti che ne raddoppia le difficoltà, per le qualità tecniche, ma soprattutto interpretative che sono richieste. Quello di Onegin è un terribile banco di prova ed è uno dei ruoli più ricercati per la maturità e la completezza del personaggio. ...

Read More »

Massimo Murru ed Emanuela Montanari, un debutto e una conferma per Onegin

Quella del 3 novembre alla Scala è stata la serata dell’atteso debutto di Massimo Murru nel ruolo di Onegin, dopo la prestazione assolutamente folgorante di Roberto Bolle. È da dire che per questo Onegin i cast sono stati davvero ottimi e i debutti eccellenti: non capita tutti i giorni l’occasione di poter mettere a confronto due danzatori come Bolle e Murru in un ruolo così impegnativo. Le diversità delle due étoiles maschili del Piermarini sono note, ed è noto anche che entrambi sono ottimi interpreti. Particolarmente interessante era quindi l’occasione di confrontare gli approcci dei due al ruolo di Onegin. Il fisico da danseur noble e l’allure che gli è propria, lungi dal penalizzare Roberto Bolle in questo ruolo, ne hanno invece costituito i punti di forza, che hanno reso ancor più credibile il suo personaggio: un Onegin irresistibilmente virile, pieno di fascino e di sensualità ma egoista, immaturo e superficiale, perfetta incarnazione dello sciupafemmine bello e impossibile, che causa tragedie con la sua leggerezza, salvo poi pentirsi in extremis e implorare un amore che non gli verrà più concesso. Massimo Murru ha di contro incarnato un Onegin introspettivo, intimamente tormentato, concentrato su se stesso, il cui egoismo non è ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi