Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: performance

Tag Archives: performance

Festival Ammutinamenti 2017: “altri paesaggi” di danza a Ravenna

Festival Ammutinamenti 2017: “altri paesaggi” di danza a Ravenna

  La città di Ravenna ospita anche quest’anno un appuntamento dedicato alla danza contemporanea e alla performance sempre in continua evoluzione e ricerca esperienziale, il Festival Ammutinamenti, denominato per l’occasione Altri paesaggi, in scena dal 9 al 19 settembre prossimi. Numerosi sono i luoghi deputati alla messinscena dei laboratori, dei workshop e, soprattutto, degli spettacoli presenti in cartellone: l’Ex Tiro a Segno, la Piazza San Francesco, il Giardino della Biblioteca Oriani, le Artificerie Almagià, la Darsena di città, la Palestra Montanari, la Banchina Darsena, Darsena Pop Up, Magazzeno Art Gallery, la Biblioteca Classense, la Piazza del Popolo e, infine, l’Ardis Hall. Ammutinamenti quest’anno apre la strada a micro-utopie realizzabili attraverso il corpo, l’azione e la parola. In questa prospettiva io, Selina Bassini e Monica Francia abbiamo condiviso uno dei momenti del progetto Appunti per un Terzo Paesaggio, la manifestazione migrante che, pensata come riflessione culturale sul pensiero del paesaggista Gilles Clément, coordino per Rete Almagià. Attraverso il pensiero sul Terzo Paesaggio, Ammutinamenti 2017 apre lo sguardo su altri paesaggi/passaggi possibili per la nostra esistenza. (S. Ghinassi). Il cartellone eventi si apre il 9 settembre con Darsena: Ecosistema Creativo, workshop sui temi della performance facente parte del progetto europeo Creative Spirits; ad ...

Read More »

La danza urbana invade Bologna ancora una volta!

La danza urbana invade Bologna ancora una volta!

  Anche quest’anno la città di Bologna si trasforma per qualche giorno nel “palcoscenico” di una delle manifestazioni totalmente dedicate alla danza urbana e la performance, il Festival Danza Urbana, in calendario dal 5 al 9 settembre prossimi. A ospitare gli appuntamenti performativi in programma 8 location tanto diverse tra loro quanto affascinanti, “cornice” perfetta di espressioni corporee e artistiche che mirano a fondersi – letteralmente – con ogni singola particella del capoluogo emiliano-romagnolo: il Collegio d’Arte Venturoli, la Piazza del Nettuno, il Cortile d’Ercole di Palazzo Poggi, il Museo Civico Medievale, la Dynamo Velostazione, la Pinacoteca Nazionale, la Piazza Scaravilli e, infine, il Parco 11 settembre. Il cartellone degli spettacoli si articola di appuntamenti che vanno capolino a realtà di danza contemporanea e network fortemente d’impatto sulla scena odierna, come Danza Urbana XL, Focus Young Arab Choreographers (LEGGI ANCHE: UNA VENTATA DI CULTURA ARABA RINFRESCA L’ESTATE DEI FESTIVAL ITALIANI) e Masdanza Platform. Ad “aprire le danze”, il 5 settembre, è Deriva traversa di Dewey Dell & A Dead Forest Index, a cui seguono Re-Garde della Compagnie MF e Kill your darlings di Joshua Monten. Il giorno seguente, il 6 settembre, il cartellone eventi si apre con Prospettive, conferenza stampa ...

Read More »

La nuova danza mondiale a Rovereto per Oriente Occidente 2017

La nuova danza mondiale a Rovereto per Oriente Occidente 2017

  Giunge alla 36a edizione uno dei Festival di danza contemporanea più rinomati e importanti della scena nazionale e internazionale, Oriente Occidente Dance Festival, i cui spettacoli hanno luogo – come sempre – a Rovereto (TN) dal 30 agosto al 10 settembre. I luoghi ospitanti le variegate e peculiari performance sono il Teatro Zandonai, la Piazza del Mart (Museo d’arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto), la Piazza Malfatti, l’Auditorium Melotti, la Terrazza del Mart, il Progetto Manifattura, il Teatro alla Cartiera, la Piazza della Pace, la Piazza Cesare Battisti, la Piazza Erbe, Via Santa Maria, e infine il Brentonico – Monte Giovo. Lo spirito del Festival nei suoi 36 anni di attività è stato quello di mettere in scena le reciproche influenze esercitate nel Novecento dalla tradizione artistica orientale sulla sperimentazione occidentale e viceversa. Oriente Occidente diventa così un viaggio circolare tra teatro e danza, ricerca e tradizione, identità e innovazione. Il programma prevede inoltre una sezione dedicata al coinvolgimento delle realtà giovanili territoriali, con l’obiettivo di offrire occasioni creative e produttive per i giovani coreografi e danzatori italiani. (orienteoccidente.it). Ad “aprire le danze” il 30 agosto sono Abou Lagraa e la Compagnie La Baraka (Francia) con Wonderful ...

Read More »

Il mito di Dorian Gray rivive nella danza di Keos Dance Project

Il mito di Dorian Gray rivive nella danza di Keos Dance Project

  L’opera più famosa di Oscar Wilde torna a rivivere nella 38a edizione del Festival La Versiliana, diretto da Massimiliano Simoni, con The Mirror – Dorian Gray Effect della compagnia Keos Dance Project, in scena in prima assoluta al Teatro Grande – La Versiliana di Marina di Pietrasanta (LU) il 22 agosto alle ore 21:30. Lo spettacolo, ideato, coreografato e diretto da Stefano Puccinelli, si articola attraverso un linguaggio poliedrico, sfaccettato, che caratterizza fortemente il genio creativo dell’autore toscano, avvezzo alla contaminazione degli stili coreografici più disparati, altalenanti tra l’eleganza del neoclassico alla durezza dell’hip hop. THE MIRROR – DORIAN GRAY EFFECT, affronta in chiave contemporanea l’estetismo di cui si nutre il protagonista dell’opera di Wilde, o meglio, pone il focus sul nuovo tipo di estetismo, con le stesse radici insite nell’essere umano, ma potenziato nella società di oggi, amplificato all’estremo dai nuovi mezzi di comunicazione sempre più sofisticati nell’indurre desideri artificiali: la forzata, esasperata voglia dell’apparire, di tutto ciò che è estremamente bello o così appare ed il suo opposto, il piacere a tutti i costi e a qualunque prezzo, provare ogni genere di esperienza per soddisfare l’io narcisista, anche a discapito dei propri simili. Il ritratto dipinto, che nel romanzo decadente si deturpa al posto di Dorian Gray mostrando gli esiti del suo modus vivendi, ha in quest’opera ...

Read More »

La danza hip hop tra contaminazione e disciplina. Intervista a Luca Lupi

La danza hip hop tra contaminazione e disciplina. Intervista a Luca Lupi

  La formazione professionale del livornese Luca Lupi è avvenuta sotto la guida di maestri di fama nazionale e internazionale nelle diverse discipline, consentendogli di acquisire la padronanza delle tecniche contemporanee e caratterizzando in lui particolari doti di insegnante dal forte impatto emotivo, scenico, coreografico e di avanguardia. Il suo insegnamento, basato su disciplina, rispetto, responsabilità, simpatia e raggiungimento degli obiettivi, riesce a coniugare le nuove tendenze hip hop con il modern in una combinazione innovativa ricca di energia e tecnica di sicuro effetto e molto apprezzata dagli allievi sia dei corsi base che dei corsi avanzati. Con la sua sensibilità ed impronta personale ricca di contemporaneità di stili, riesce a cogliere le innovative opportunità e potenzialità che l’hip hop offre. Una formazione senza ombra di dubbio eterogenea, radicata moltissimo nell’hip hop, ma anche molto contaminata da discipline ben diverse, come la danza modern, contemporanea e anche classica. Come mai questa tua scelta di percorso formativo così variegato? Ritengo fondamentale che la formazione di un ballerino avvenga a tutto tondo, esplorando ogni disciplina di danza possibile, perché ciò lo rende sicuramente più completo. Detto questo, guardando nello specifico alla mia esperienza personale, posso dirti che il mio approccio all’hip hop ...

Read More »

“Danse d’Amour”: “omaggio alla Francia” tra note d’archi e virtuosismi eccelsi

“Danse d’Amour”: “omaggio alla Francia” tra note d’archi e virtuosismi eccelsi

  Nella 63a edizione del Festival Puccini la danza si fa protagonista grazie alla compagnia Emox Balletto che presenta, in prima assoluta, Danse d’Amour. Omaggio alla Francia, in scena il 6 agosto alle ore 21:30 presso il Gran Teatro Giacomo Puccini di Torre del Lago (LU). Lo spettacolo è interamente diretto e coreografato dalla direttrice artistica Beatrice Paoleschi, al fianco della quale ha collaborato per la realizzazione dei costumi Annalisa Benedetti. Una sfida veramente impegnativa quella di misurarsi con le musiche che sono state ispiratrici di opere prestigiose di grandi coreografi e grandi artisti francesi. Un ricchissimo programma di titoli amati da sempre da tutte le generazioni di pubblico. La giovane Compagnia diretta da Beatrice Paoleschi, farà di nuovo riferimento alla sua spiccata personalità, che si ritrova in tutte le precedenti produzioni. Una personalità che riesce a realizzare una danza innovativa, originale, sorprendente e di grande qualità. Una danza in grado di trascinare gli spettatori per mezzo della seduzione, la passione e la sensualità suscitati con l’espressività dei volti, dei corpi, dei movimenti. Messaggi intriganti che parleranno apertamente alla mente ed al cuore del pubblico. (emox.it). Ma non solo – come afferma enuncia ancora il sito web della compagnia – ...

Read More »

Lo Spellbound Ballet a Ferento “danza d’Estate” per chiudere il tour 2017

Lo Spellbound Ballet a Ferento “danza d’Estate” per chiudere il tour 2017

  A conclusione del tour 2017, che lo ha visto protagonista sulla scena di numerosi teatri italiani e stranieri, lo Spellbound Contemporary Ballet va in scena il prossimo 29 luglio alle ore 21:15 al Teatro Romano di Ferento (VT) con Danza d’Estate, una soirée composta da 4 creazioni del coreografo della compagnia, Mauro Astolfi. Lo spettacolo, inserito nella stagione organizzata dal Consorzio Teatro Tuscia, vede la messinscena, nell’ordine, di Small Crime, The hesitation day, Controfase e Lost for words, lavori presentati in palcoscenico dal 2015 ad oggi. Una serata per ammirare il sofisticato percorso artistico di una compagnia che è ormai una realtà consolidata nel panorama della danza internazionale tanto da essere considerata una delle migliori espressioni del made in Italy. (teatroferento.it). Un omaggio alla […] creatività coreografica che dà la possibilità di fare un viaggio attraverso le diverse sfaccettature del suo linguaggio. (spellboundance.com). Il genio creativo di Astolfi, dunque, viene celebrato anche in questa occasione in un tripudio di virtuosismo, tecnicità eccelsa e profonda interpretazione che caratterizza ogni singolo componente della compagnia, giovani baluardi della danza contemporanea italiana: Caterina Politi, Alice Colombo, Fabio Cavallo, Violeta Wulff Mena, Mario Laterza, Maria Cossu, Giuliana Mele, Giovanni La Rocca, Giacomo Todeschi, Serena ...

Read More »

Il genio hip hop di Merzouki saluta Bolzano Danza 2017

Il genio hip hop di Merzouki saluta Bolzano Danza 2017

  A conclusione del Festival Bolzano Danza 2017 va in scena il 28 luglio prossimo alle 21 al Teatro Comunale di Bolzano Cartes Blanches, creazione datata 2016 di Mourad Merzouki, coreografo del Centre Chorégraphique National de Créteil et du Val-de-Marne e della Compagnie Käfig. Lo spettacolo, presentato in prima nazionale, è stato prodotto nel 20° anniversario della Compagnie, con l’intento, dunque, di celebrare un così lungo e intenso percorso performativo, lungo cui la tecnica interpretativa dei danzatori e il genio artistico del maestro originario di Lione sono sempre più accresciuti e affermatisi. Sulla musica di Armand Amar, in collaborazione con Hugo Gonzalez-Pioli per il pezzo Barock e con AS’N per il pezzo Freestyle, sei performer animano il palcoscenico, manifestando appieno la propria duttilità espressiva e corporea attraverso movenze fortemente insaporite di cultura (oltre che di danza hip hop): Yann Abidi, Rémi Autechaud, Kader Belmoktar, Brahim Bouchelaghem, Rachid Hamchaoui e Hafid Sour. Nello staff creativo si annoverano, inoltre, altri nomi di grande importanza, come Vincent Joinville per il sound engineering, Yoann Tivoli – assistito da Nicolas Faucheux – per le luci, nonché affiancante lo stesso Merzouki per le scenografie, e infine Emilie Carpentier per i costumi. In prima nazionale Mourad Merzouki ...

Read More »

“Amleto” del CollettivO CineticO a Drodesera: la performance si fa talent show!

“Amleto” del CollettivO CineticO a Drodesera: la performance si fa talent show!

  Giunge alla XXXVII edizione il Festival di danza contemporanea e performance “Drodesera”, intitolato quest’anno Supercontinent, nel cui programma è prevista la partecipazione del CollettivO CineticO con Amleto, in scena il 27 luglio alle ore 22:15 presso la Sala Comando della Centrale Fies di Dro (TN). Lo spettacolo, realizzato in co-produzione dalla stessa compagnia ferrarese e il Teatro Franco Parenti, nasce da concept e regia firmati dalla talentuosa Francesca Pennini, affiancata nella drammaturgia dall’impareggiabile Angelo Pedroni. La creazione dell’opera vanta, inoltre, la presenza di altri due performer, “pietre miliari” del CollettivO: Carmine Parise e Stefano Sardi, attori in prima persona sul palcoscenico (compreso anche Pedroni) insieme ai quattro candidati in competizione per il ruolo di Amleto (vero e proprio scopo dell’intero atto performativo). Sulle note di Dmitri Shostakovich, infatti, lo spettacolo ripercorre – in maniera del tutto unica nel suo genere – la vicenda della celeberrima tragedia shakespeariana, nell’intenzione, però, di Pennini di riportare un pezzo di Storia del teatro (e della performance a tutto tondo) ad un grado zero per donargli un nuovo senso, quasi una nuova vita. L’Amleto di CollettivO CineticO é un meccanismo letale. La scena é spazio preparato ad ospitare aleatorietà e inevitabilità in un limbo ...

Read More »

Il “Bolero” del CollettivO CineticO debutta a Civitanova Danza

Il “Bolero” del CollettivO CineticO debutta a Civitanova Danza

  Sabato 15 luglio alle ore 21:30 debutta in prima assoluta al Festival Civitanova Danza 2017 BOLERO / the head down tribe, ultima creazione firmata da Francesca Pennini, coreografa e regista del CollettivO CineticO, in scena al Teatro Rossini dell’omonima città marchigiana e ispirata al celebre capolavoro di Maurice Ravel. L’opera fa parte di BOLERO TRIP – TIC, un trittico coreografico che costituisce la nuova produzione del Balletto di Roma, i cui danzatori ne sono – naturalmente – interpreti in palcoscenico. Al fianco, dunque, di Pennini vi sono anche Giorgia Nardin e Chiara Frigo, alle quali è stata affidata la rivisitazione della partitura coreografica rispettivamente de L’Après-midi d’un Faune (sulla musica originale di Claude Debussy) e della Suite Bergamasque (sempre sulle musiche di Debussy). Il genio creativo di Pennini, come di consueto, è affiancato dalla bravura di Angelo Pedroni in qualità di dramaturg, a cui si aggiunge quella di Emanuele De Maria per le luci, di Concetta Assennato per la realizzazione dei costumi, nonché dei danzatori del Balletto di Roma (Francesco Saverio Cavaliere, Roberta De Simone, Monika Lepisto, Fabio Novembrini, Luca Pannacci, Eleonora Peperoni, Valentina Pierini, Eleonora Pifferi, Roberta Racis e Raffaele Scicchitano) per la ben distinta qualità tecnico-performativa. È moltiplicazione. È ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi