Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: Teatro alla Scala

Tag Archives: Teatro alla Scala

Alassandra Ferri torna alla Scala e sarà Virginia Woolf

La nuova Stagione di Balletto presenta sette produzioni ma nove sono i balletti, essendo una serata strutturata a trittico. Tre novità, con due titoli in prima nazionale e una nuova creazione, in prima assoluta, arricchiranno ulteriormente il nostro repertorio, presente in questa stagione, accanto al trittico, con tre riprese di balletti a serata, patrimonio della Scala, con allestimenti che furono realizzati per noi. Con una firma straordinaria, George Balanchine, e un balletto mai messo in scena in Italia, Lo schiaccianoci, si inaugura la Stagione. George Balanchine’s The Nutcracker®, tra le più famose produzioni del capolavoro di Cajkovskij, è un balletto straordinario con scene emozionanti, elaborate e di grande effetto, e un grande dispiegamento di forze, del Corpo di Ballo e dei più piccoli allievi della Scuola, impegnati in gran numero. La collaborazione con il Balanchine Trust continua dunque con un altro grande balletto a serata che entra in repertorio dopo “Sogno” e Jewels, con il valore aggiunto di nuove scene e costumi, firmati da un grande nome del teatro, Margherita Palli.  In prima assoluta, un altro evento si lega al fortunato ciclo su musica da camera: una nuova creazione, di Angelin Preljocaj, artista eclettico e sensibile che torna alla Scala dopo ...

Read More »

GD Web TV: Winterreise – Teatro alla Scala

Winterreise, pièce in scena al Teatro alla Scala in prima mondiale, è stata realizzata dal Maestro Angelin Preljocaj su musiche di Franz Schubert. Tra gli interpreti: Antonella Albano, Alessandra Vassallo, Stefania Ballone, Chiara Fiandra, Agnese Di Clemente, Giulia Lunardi, Benedetta Montefiore, Marco Agostino, Christian Fagetti, Matteo Gavazzi, Marco Messina, Eugenio Lepera, Andrea Risso. Ecco il trailer:   www.giornaledelladanza.com Foto di Brescia e Amisano

Read More »

Il giornaledelladanza.com proclama Jacopo Tissi danzatore dell’anno 2018

Anche quest’anno il giornaledelladanza.com ha proclamato il suo danzatore dell’anno che, per questo 2018, è Jacopo Tissi. Negli anni precedenti il titolo di danzatore dell’anno è andato a Roberto Bolle, Giuseppe Picone, Claudio Coviello, Nicoletta Manni, Rebecca Bianchi e Sergei Polunin. La straordinaria carriera del giovanissimo danzatore è ciò che ha orientato la scelta del Direttore Sara Zuccari, dei lettori e della redazione del GD.com verso Tissi. Jacopo, infatti, dopo essersi diplomato al Teatro La Scala di Milano, è stato il primo danzatore italiano nella storia ad essere stato ammesso al Teatro Bolshoi, dove attualmente detiene il ruolo di “leading soloist”. Nato nel 1995 in Landriano, in provincia di Pavia, Jacopo Tissi ha conseguito il suo diploma alla Scuola di Ballo del Teatro alla Scala nel 2014, sotto l’egida dei maestri Maurizio Vanadia e Leonid Nikonov. Durante la stagione 2014-2015 ha danzato presso il Vienna State Ballet sotto la direzione di Manuel Legris. Nella stagione 2015-2016 è tornato in Italia, dove ha lavorato come solista aggiunto presso La Scala sotto la direzione di Makhar Vaziev, con i ripetitori Vladimir Derevianko ed Olga Chenchikova.  Nel 2016 è volato in Russia per entrare a far parte della compagnia del Bolshoi, dove da aggiunto è diventato in brevissimo tempo primo ballerino. Molteplici i ruoli di repertorio interpretati, ...

Read More »

L’histoire de Manon torna alla Scala dal 17 ottobre al 2 novembre

A suggellare la Stagione di Balletto 2017-2018, dopo i successi della tournée in Cina e prima di partire per l’Australia, il Corpo di Ballo del Teatro alla Scala torna in scena al Piermarini: dal 17 ottobre al 2 novembre per sette recite di L’histoire de Manon  di Kenneth MacMillan, straordinario balletto, titolo classico ma assolutamente moderno nella sua teatralità, il giusto punto d’incontro tra musica, passione, verità interpretativa e fonte letteraria. MacMillan ha dato nuova vita al personaggio creato da Prévost nel romanzo settecentesco Histoire du chevalier Des Grieux et de Manon Lescaut e diventato popolare grazie al melodramma, delineando il fascino e la tragedia della protagonista, disegnando splendidi ruoli maschili in un balletto appassionante e coinvolgente sul piano drammatico, psicologico e coreografico: Manon, seducente giovane dal fascino pericolosamente innocente, cede alle lusinghe della ricchezza e si fa calcolatrice e corrotta; per il  fratello Lescaut è “merce di scambio”,  per il vecchio Monsieur G.M.  è l’oggetto del desiderio; per lo studente Des Grieux è il vero e puro amore. Manon – come sottolinea MacMillan –  ama la vita e non sa resistere al piacere che le offre.  È charmante, ma amorale. La sua innocenza si perde tra le tentazioni di una vita ...

Read More »

Jacopo Tissi il grande ritorno alla Scala di Milano con Bayadère

Fisico statuario, volto da angelo e tecnica perfetta. Jacopo Tissi è l’incarnazione del principe delle fiabe e quando sale sul palco incanta il pubblico. Da giovanissima promessa della danza a star internazionale il passo è stato relativamente breve. E’ il primo italiano nella storia entrato nella prestigiosa compagnia Bolshoi e ora torna a Milano col ruolo di protagonista in Bayadère al teatro alla Scala. “Per me tornare a Milano col Teatro Bolshoi è una grandissima emozione, perchè dopo tutto quello che è stato il mio percorso in Accademia e poi in teatro qui a Milano e dopo questi anni così importanti a Mosca è un’emozione del tutto nuova e che si porta dentro tante cose”. Si è formato all’Accademia della Scala dove ha subito dimostrato di essere un vero fuoriclasse. Sicuramente il Maestro Makhar Vaziev ha capito che era una buona scelta proseguire il mio percorso in Accademia e cominciarne uno nuovo al Bolshoi, e anche Svetlana Zakharova ha consigliato al Maestro di prendermi perchè avrei avuto grandi oppurtunità a mosca di ballare e di esprimermi sul palco moscovita” 23 anni, originario di Landriano, Pavia, a Mosca ha trovato un pubblico molto caldo, ma anche in Italia sono tutti pazzi ...

Read More »

Amore e danza: “Don Chisciotte” torna in scena al Teatro alla Scala

Prosegue anche a luglio l’omaggio a Rudolf Nureyev con cinque rappresentazioni di Don Chisciotte, uno dei veri cavalli di battaglia della Compagnia recentemente acclamato nel 2016 – anno che coincideva con il 400° anniversario della morte di Cervantes – in Scala e nella tournée a Tokyo, in occasione dei 150 anni dell’apertura delle relazioni diplomatiche tra Italia e Giappone. Con la sua frizzante energia, con i caldi colori dell’allestimento di Raffaele Del Savio e Anna Anni, il Don Chisciotte di Rudolf Nureyev, in repertorio alla Scala dal 1980 con Nureyev protagonista accanto a Carla Fracci, trasporterà il pubblico con freschezza, allegria, virtuosismi e ricchezza coreografica in una Spagna affascinante, tra danze di gitani, fandango, matadores, mulini a vento e il candore sospeso del giardino delle Driadi. Sulla musica immediata di Minkus le avventure di Don Chisciotte e del fido scudiero Sancho Panza si incrociano, o meglio fanno da pretesto per una storia d’amore e per una serata di scoppiettante danza, scintillante e piena di temperamento, con divertenti ruoli comprimari e virtuosistici ruoli principali. Fra fughe, inganni e travestimenti, Don Chisciotte danzerà con la sua Dulcinea, la giovane Kitri e il barbiere Basilio coroneranno il loro sogno. ORARI & INFO 11, 13, 16, 18 ...

Read More »

Grande danza e grande musica per il Balletto della Scala: Mahler 10, Petite Mort, Boléro

Un trittico che celebra due pietre miliari della coreografia e ospita una nuovissima creazione, in prima assoluta. Dopo oltre dieci anni torna ad affascinare Petite Mort di Jiří Kylián, con il suo fluido inanellarsi di momenti di gruppo e splendidi passi a due dalle diverse tonalità, da quella lirica a quella appassionata e aggressiva, creato su commissione del Festival di Salisburgo nel secondo centenario della morte di Mozart (1991) e per il quale scelse le sezioni lente di due tra i concerti per pianoforte più belli e famosi. Un altro “cult”, Boléro, per un altro mostro sacro della coreografia del Novecento, Maurice Béjart. Non ha bisogno di presentazioni questa icona, che torna sul nostro palcoscenico dopo oltre quindici anni di assenza e accoglierà, per la prima volta sul mitico tavolo rotondo, Roberto Bolle nel ruolo della Melodia in cinque rappresentazioni; in altre recite si alterneranno gli artisti scaligeri e, per una recita ciascuno Elisabet Ros e Julien Favreau, ospiti dal Béjart Ballet Lausanne. Dopo Mozart e Ravel, Mahler 10, una prima assoluta, affidata a Aszure Barton, coreografa acclamata a livello internazionale, indicata “tra i più innovativi coreografi di questa generazione” da Mikhail Baryshnikov, che l’ha invitata a creare per lui. ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi