Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Danza chi, come e perché” – La posta di Anna Maria Prina

“Danza chi, come e perché” – La posta di Anna Maria Prina

La posta di Anna Maria Prina

Gentilissima, mi è capitato di rivedere il film Billy Elliot. Secondo Lei, questo genere di film non è un po’ lontano dalla realtà di un vero danzatore?

(Giulio da Vietri sul mare – Salerno)

Caro Giulio, questo film, come altri, deve fare spettacolo, oltre a riportare temi sociali più o meno scottanti, quindi deve amplificare la realtà per toccare l’animo umano. Ancora oggi vi sono ragazzi che non sono compresi né aiutati dalla famiglia, in particolare dal padre, e lasciano la propria casa per poter studiare in una buona scuola (più spesso capita proprio al sud Italia). Come nel film, accade che qualche insegnante di danza li veda e, trovandoli dotati, li spinga a studiare in scuole valide o Accademie. Ho incontrato nella mia vita casi come questo, ma per fortuna anche casi di sostegno completo da parte del padre tanto da trasferirsi a Milano dalla Sicilia e vivere in roulotte. La passione, oltre alla curiosità, è la molla che muove il mondo!

Gentile Signora Prina, quale lettura suggerirebbe ad un giovane danzatore che voglia acquisire qualche nozione di storia della danza?

(Luisa da Bologna)

 Gentile Luisa, non mi dice l’età di suo figlio ma immagino possa essere in età adolescenziale o quasi adulta. Le suggerisco questi libri: Storia della danza di Curt Sachs  (impegnativo ma esaustivo) e Danzare la vita di Roger Garaudy (potrebbe essere fuori commercio…ma è un libro da leggere e meditare). Mi rallegro per l’interesse sulla danza di suo figlio! Buona lettura!

Gentile Signora Prina, mia figlia quest’anno prenderà il diploma di terza media e da 5 anni è iscritta ad una scuola di danza privata. Ho dei dubbi se farla iscrivere ad un liceo coreutico l’anno prossimo. Secondo lei questo genere di licei possono essere la scelta giusta per la formazione di una ballerina?

(Giovanna da Roma)

Gentile Giovanna, vorrei precisare che i licei coreutici non sono nati con questo compito specifico (formazione di ballerini professionisti) ma per dare la possibilità a chi ama la danza di frequentare la scuola e le lezioni di danza in modo coordinato. Gli allievi più dotati e appassionati, infatti, seguono lezioni di danza supplementari in scuole di ballo esterne. Se sua figlia è davvero molto dotata e preparata farebbe meglio a farsi vedere alla scuola di danza dell’Opera di Roma per eventuale ammissione e poi decidere se frequentare il coreutico. Tanti cari auguri per il futuro della sua figliola!

La posta di Anna Maria Prina

Scrivete a redazione@giornaledelladanza.com

 

 

 

Check Also

Otto strategie per affrontare la paura del palcoscenico

Indipendentemente dallo stile e dal livello di danza praticati, l’esibizione sul palcoscenico genera sempre una ...

Eleonora Abbagnato protagonista della sfilata di Laura Biagiotti al Campidoglio

Charme, eleganza, talento, bravura e bellezza. Eleonora Abbagnato, l’etoile che tutto il mondo ci invidia, ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi