Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità

Attualità

Audizione Compagnia danza Alexander Whitley Londra per danzatori

La compagnia di danza Alexander Whitley è alla ricerca di artisti di danza tecnicamente forti, altamente motivati ​​e creativamente curiosi che si uniscano alla compagnia per produzioni nel 2022 e oltre. Dove: Londra, Regno Unito Quando: mercoledì 13 luglio 2022 Scadenza per la presentazione delle domande: mercoledì 29 giugno 2022 La compagnia di danza Alexander Whitley è alla ricerca di artisti di danza tecnicamente forti, altamente motivati ​​e creativamente curiosi che si uniscano alla compagnia per produzioni nel 2022 e oltre. I candidati devono essere altamente formati sia nel balletto che nelle tecniche contemporanee e avere esperienza professionale. Lo stipendio è di £ 110 al giorno. Alexander Whitley è un coreografo londinese che lavora all’avanguardia della danza contemporanea britannica. È noto per la produzione di opere teatrali tecnologicamente innovative e stimolanti, oltre a esplorare le possibilità creative aperte dalle nuove piattaforme digitali. Ha creato lavori per compagnie come The Royal Ballet, Rambert, Candoco, Balletboyz, Birmingham Royal Ballet e Hessisches Staats Ballet, ed è un New Wave Associate a Sadler’s Wells. Attraverso le sue produzioni teatrali, installazioni ed esperienze di realtà virtuale, Alexander si è rapidamente affermato per il suo lavoro ambizioso e intellettualmente impegnato e ha messo insieme una rete di collaboratori eccezionali. L’audizione includerà lezioni di tecnica, ...

Read More »

DAP Festival 2022: Danza in Arte a Pietrasanta!

Presentata alla stampa la sesta edizione di DAP Festival 2022 che va in scena a Pietrasanta dal 26 giugno al 9 luglio. Dodici spettacoli e una dozzina di eventi estemporanei di danza, avranno luogo en plein air, sul sagrato del Duomo di San Martino, sul pontile di Marina di Pietrasanta e tra vie e piazze della città. Coreografi, compagnie e danzatori di fama internazionale si alterneranno per mostrare il loro talento sul palcoscenico del Chiostro di Sant’Agostino. La manifestazione ha il Patrocinio del Comune di Pietrasanta, della Regione Toscana, del MiC (Ministero della Cultura) ed è sotto l’egida dell’Ambasciata di Danimarca, dell’Ambasciata di Israele e per il Gran Galà finale dell’Ambasciata del Giappone. L’attuale edizione segna una straordinaria collaborazione con il Maestro Kan Yasuda, la sua opera “UNCONSCIOUS”, realizzata dallo Studio Giorgio Angeli, sarà la scenografia del Gran Galà del 9 luglio al Teatro della Versiliana. Adria Ferrali, allieva di Martha Graham e talentuosa coreografa e insegnante, è l’ideatrice del DAP Festival con Sebastian Kloborg, coreografo e danzatore del Teatro Reale Danese. “Il Festival facilita la sperimentazione e la ricerca coreografica valorizzando lo sviluppo di una produzione che si affianca ai più famosi maestri della scultura mondiale – spiega la Ferrali – questo garantisce la stabilizzazione di uno spazio culturale invitante per coreografi e danzatori di tutto il mondo. L’obiettivo è di rafforzare la ...

Read More »

Al via il Festival della Danza Città di Viareggio 2022

LA MIA VITA D'ARTISTA

Danza protagonista a Villa Borbone: dopo il successo dello scorso anno al Teatro Jenco, torna per la seconda edizione in una veste rinnovata e ulteriormente arricchita il Festival della Danza Città di Viareggio. Dal 7 al 27 giugno: 16 serate per 15 scuole di ballo si esibiranno su un palco di 16 metri per 7, eccezionalmente allestito nel prestigioso parco della dimora storica, al centro del Viale dei Tigli. Serata esclusiva il 25 giugno con Gran Galà di Danza Città di Viareggio, la cui direzione artistica è stata affidata ad Andrea Volpintesta. Ad esibirsi saranno i Primi Ballerini Antonella Albano e Gioacchino Starace (Teatro alla Scala, Milano) Annachiara Amirante e Alessandro Staiano (Teatro San Carlo, Napoli) Susanna Salvi e Michele Satriano (Teatro dell’Opera di Roma). Ospite speciale Francesco Ventriglia. Alla conduzione Enrico Contarin e Claudia Motta. Patron Beppe Menegatti, Madrina della manifestazione Sabrina Brazzo. «La danza in tutte le sue forme è una disciplina fatta di regole – commenta l’assessore allo Sport Rodolfo Salemi -, dalle quali scaturisce un’anima artistica importante. Sono tantissime le scuole presenti sul nostro Comune e rappresentano un eccellenza che meritava l’attenzione della Città. Per questo abbiamo voluto implementare l’offerta di questa seconda edizione, mettendo a ...

Read More »

Teatro Massimo di Palermo “Le relazioni pericolose” di Davide Bombana

Torna in scena al Teatro Massimo di Palermo dal 26 giugno “Le relazioni pericolose”, il nuovo allestimento della coreografia di Davide Bombana con il Corpo di ballo, l’Orchestra e il Coro del Teatro. Ètoile ospite Ana Sophia Scheller, sul podio il maestro Ignazio Schifani. Torna in scena da domenica 26 giugno alle 20:00 il nuovo allestimento de “Le relazioni pericolose”, la coreografia di Davide Bombana su musiche di Jean-Philippe Rameau e Walter Fähndrich, con il Corpo di ballo, l’Orchestra e il Coro del Teatro Massimo ispirata al romanzo epistolare Les liaisons dangeureuses di Pierre Choderlos de Laclos. Le repliche dello spettacolo, sospese nel mese di aprile scorso a causa della positività al Covid di alcuni componenti del Corpo di Ballo, sono state riprogrammate il 26 giugno (turno D), il 28 giugno (turno C) e il 29 giugno (turno B), sempre alle 20:00. L’Orchestra e il Coro della Fondazione sono diretti da Ignazio Schifani, direttore e clavicembalista di grande esperienza, tra gli interpreti più interessanti e apprezzati nel panorama della musica antica. Maestro del Coro è Ciro Visco. Soprano Gabriella Barresi (26, 29) e Valentina Vitti (28), tenore Pietro Luppina (26, 29) e Marco Antonio Pastorelli (28). Al cembalo Francesco Rossi. ...

Read More »

Il processo immaginativo nella danza: uno strumento vincente

Spesso l’insegnante di danza ricorre a ‘esempi immaginativi’ per spiegare un passo. Incoraggia i ballerini ad allungare la colonna vertebrale immaginando un filo attaccato alla testa che li solleva delicatamente, per esempio, oppure spiega di concentrarsi sulla rotondità delle braccia immaginando di tenere in mano una palla. L’immaginazione quindi è uno degli strumenti che permette il raggiungimento degli obiettivi nella danza. Può essere usata per migliorare la tecnica, la coreografia e l’espressività del danzatore. L’immaginazione ha un’influenza positiva soprattutto nei bambini, attiva la fantasia, la creatività e l’indipendenza emotiva. L’uso dell’immagine nella danza risale agli inizi del 1900, in particolare al lavoro di Mabel Elsworth Todd fondatrice dell’ideokinesis, una forma di rieducazione posturale volta a migliorare l’allineamento e la fluidità del movimento attraverso immagini guidate, che divenne popolare negli anni ’30 tra i danzatori. Nel suo libro Il corpo pensante, Todd promuoveva la comprensione delle forze biomeccaniche alla base del movimento umano e dell’allineamento del corpo. Mente e corpo sono un’unica struttura. Da questa globalità scaturiscono l’arte e la capacità di trasmettere le proprie emozioni mentre si danza. Quindi, l’immaginazione mentale è anche strettamente collegata alla psicologia della danza, può ridurre l’ansia e migliorare le prestazioni. Durante la preparazione di una ...

Read More »

‘Intersezioni’ a Collecchio rassegna di danza contemporanea a cura di Artemis Danza

Presso l’Antica Corte di Giarola a Collecchio, la III edizione di “Intersezioni – Incroci di arti performative & NEXT GENERATION/PARMA” rassegna di danza contemporanea ideata dalla Compagnia Artemis Danza, diretta da Monica Casadei, che si svolgerà sino al 31 luglio a Parma e in alcuni comuni della sua provincia (Collecchio, Salsomaggiore, Medesano, Noceto, Fornovo), realizzata con il contributo diFondazione Cariparma e NEXT GENERATION/PARMA, con il sostegno del Comune di Parma e la collaborazione di comuni e realtà culturali del territorio. La serata sarà composta da brevi coreografie di autoriaccompagnate da musica e percussioni live ambientate nelle suggestive location del Parco del Taro, all’ombra dei portici della Corte e fra le piante del frutteto antico. La serata avrà inizio alle 18.30 e sarà seguita da un aperitivo con gli autori. Un lavoro sulla storia del nostro essere animali, sull’energia e l’intensità evocate dalla forza del branco, è “Night Wolves” del gruppo veneto Naturalis Labor, coreografia di Luciano Padovani, di e con Alice Carrino, Jessica D’Angelo, Giuseppe Morello, Roberta Piazza, Andrea Rizzo, una coproduzione di Visioni di Danza Festival 2021. A seguire “M3” di Rodan Project di Parma, coreografia di Camilla Negri, una creazione ispirata al personaggio shakespeariano di Lady Macbeth, un’anima nera, un personaggio contraddittorio, che rimarrà imprigionato nella sua stessa trama. Un’abile stratega, senza limiti né scrupoli, che rimarrà per sempre allucinata dalla visione di mani macchiate d’orrore. A concludere “Zatò e Ychì” di ASMED-Balletto di Sardegna, progetto, regia e ideazione costumi di Senio G.B. Dattena, coreografia e danza di Valeria Russo ...

Read More »

Le Sacre du printemps / common ground[s] al Festival dei Due Mondi di Spoleto

La sezione Danza del Festival dei Due Mondi inaugura con il dittico Le Sacre du printemps / common ground[s] (dal 24 al 27 giugno, Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti) che segna il ritorno a Spoleto, dopo 13 anni, di un lavoro della leggendaria Pina Bausch e con la performance Through the Grapevine (25-26 giugno ore 21.30, Teatro romano) di Alexander Vantournhout, coreografo belga tra i più interessanti della nuova generazione. Lavoro irrinunciabile per comprendere l’estetica della Bausch, Le Sacre du printemps contiene le radici più profonde del suo metodo e linguaggio. Protagonista assoluta è, infatti, la danza, costruita secondo una limpida lettura della partitura musicale e scandita da assoli lancinanti e bruschi giochi di massa. Sul palco, uno strato di terra e i danzatori nei loro gesti quasi ossessivi, intorno e accanto all’Eletta, la vittima sacrificale, in rosso. In questo programma in due parti, che segna la prima collaborazione tra Pina Bausch Foundation (Germania), École des Sables (Senegal) e Sadler’s Wells (UK), Le Sacre du printemps di Pina Bausch è interpretato per la prima volta da una compagnia di danzatori africani. Oltre al Sacre, il dittico presenta common ground[s], un nuovo lavoro ideato, interpretato e ispirato alle vite di due donne straordinarie: Germaine Acogny e Malou Airaudo. Le due leggende della danza, Germaine Acogny, ...

Read More »

Vapore d’estate 2022, la danza a Milano

Dal 21 giugno torna Vapore d’estate, programmazione estiva condivisa dalle realtà attualmente residenti in via Procaccini 4, coadiuvate e sostenute nella realizzazione dal Comune di Milano nell’ambito del progetto Spazi al Talento e del palinsesto culturale cittadino Milano è Viva. Vapore d’estate abiterà diversi spazi di Fabbrica, al chiuso e all’aperto, snodandosi tra concerti, proiezioni, spettacoli e performance, mostre e attività dedicate al pubblico più giovane, esprimendo così l’animo multiforme dei dieci laboratori promotori dell’iniziativa. Cuore pulsante della programmazione culturale cittadina, Fabbrica del Vapore rinnova con questa III edizione della rassegna l’intenzione di affermarsi come luogo d’elezione per la cultura e l’arte a Milano, ma anche come punto di riferimento per la formazione, la crescita e la visibilità per giovani creativi, coreografi, performer e autori. Riunitisi nel 2019 nell’ATS Vapore con capofila Fattoria Vittadini, gli 11 laboratori (presentati alla fine comunicato ndr) + 1 archivio che abitano attualmente gli spazi di Fabbrica del Vapore operano in diverse discipline delle arti visive e performative, ma con Vapore d’Estate  mostrano in modo chiaro e riconoscibile le interconnessioni, lavorando insieme per la costruzione di uno spazio comune, co-ideato, co-creato e co-abitato. La III edizione vede in particolare le proposte di Ariella Vidach-AiEP, Careof, ...

Read More »

Il Balletto di Marcellina diretto da Sara Zuccari compie 25 anni

Sabato 2 luglio alle ore 21.00 a Marcellina c’è grande attesa per  l’evento-spettacolo per festeggiare 25 anni di attività del BALLETTO DI MARCELLINA Scuola di Danza La Gioia di Danzare, diretta da Sara Zuccari. Patrocinato dal Comune di Marcellina,  in scena dunque gli allievi dell’accademia  con un “Gran Gala” della Scuola di Danza BALLETTO DI MARCELLINA – LA GIOIA DI DANZARE diretta da Sara Zuccari in collaborazione con la Proloco per festeggiare 25anni di grande danza sul territorio. L’evento è organizzato dal Balletto di Marcellina, dall’ Accademia Professionale La Gioia di Danzare di Marcellina,  il Giornaledelladanza.com, la Proloco di Marcellina, il Comune di Marcellina, la Regione Lazio e Il Consiglio Internazionale della Danza UNESCO.  La scuola di danza BALLETTO DI MARCELLINA – LA GIOIA DI DANZARE propone uno specifico programma riguardante i corsi di DANZA, rivolti a tutte l’età, dai bambini agli adulti, curando la formazione degli allievi in modo eterogeneo, offrendo loro la possibilità di accingersi ai vari stili (moderno, contemporaneo, classico, hip-hop ) per ottenere un migliore risultato sia tecnico che espressivo. La scuola di danza si avvale  di insegnanti professionisti e coreografi con formazione internazionale ed esperienza consolidata nel mondo della danza e dello spettacolo, non solo per i ...

Read More »

Festival Nutida Nuovə danzatrici/ori di Cristina Bozzolini e Saverio Cona

Un festival di danza, nato e cresciuto a Scandicci, con la direzione artistica di Cristina Bozzolini e Saverio Cona, prodotto da Stazione Utopia con il sostegno di Mic, Città metropolitana di Firenze e Comune di Scandicci nell’ambito di OpenCity 2022. NUTIDA Nuovə danzatrici/ori propone spettacoli e studi ispirati alla relazione col luogo ed i suoi abitanti nell’ora che precede il tramonto, senza l’artificio delle luci e del sipario, in un rapporto costante tra pubblico ed artisti, sostenendo nuove leve di danzatori e accogliendo lavori site specific pensati o riadattati per il cortile e i due prati del Pomario. Un nome evocativo, che contiene NU di nuovi, UT di utopia, DA di danzatori e che in svedese significa contemporaneo. Questo è infatti il filo rosso che si snoda lungo tutta la rassegna dal 23 giugno al 20 luglio 2022 ed è il tema su cui i direttori artistici Cristina Bozzolini e Saverio Cona fondano le scelte del progetto. La III edizione di NUTIDA Nuovə danzatrici/ori propone in 18 giorni 21 titoli, 28 repliche che includono 9 prime nazionali, 6 produzioni e 2 coproduzioni, 39 artisti under30 (programma dettagliato con date, titoli, autori e protagonisti allegato in cartella). NUTIDA Nuovə danzatrici/ori offre ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi