Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Fotografia, architettura e danza: a Mosca la raccolta di scatti di Simone Ghera

Fotografia, architettura e danza: a Mosca la raccolta di scatti di Simone Ghera

 

Ha debuttato nella capitale della danza e sede del Bolshoi la mostra fotografica personale Dancer Inside di Simone Ghera sul mondo dell’arte tersicorea. Fino a domenica 30 ottobre gli scatti del fotografo del balletto saranno esposti nelle sale del ristorante Isola Pinocchio di Mosca, dopo un soggiorno di due settimane iniziatolo scorso 13 ottobre.

Simone Ghera, architetto romano classe ’59, è da sempre appassionato di fotografia, a partire da quando, giovanissimo, seguiva il padre nei viaggi di lavoro per realizzare servizi fotografici. Dopo la laurea in architettura, si riavvicina alla fotografia e abbraccia la nuova tecnologia digitale; è frequentando la Scuola Romana di Fotografia che riesce a creare un suo stile, caratterizzato per forma da un attento uso della luce e per contenuto dall’attenzione al mondo della danza, soggetto che suscita in lui una particolare attrazione.

Per lui non è la prima volta in Russia. Gli scatti che ha raccolto a partire dal 2007 tra prove, spettacoli e allenamenti di diverse compagnie europee, ma non solo, sono stati i protagonisti nel 2011 di quattro esposizioni, di cui due a Roma, una a Madrid e l’ultima, dal 2 luglio al 31  agosto, a San Pietroburgo, sede dell’altro storico teatro del balletto classico, il Mariinsky.

Dancer Inside è il frutto di quattro anni di viaggi in giro per il mondo al seguito delle maggiori compagnie di Germania, Spagna, Italia, Inghilterra, Russia e Stati Uniti; Ghera ha concentrato i suoi sforzi nell’intento di cogliere il lato umano del ballerino. Come egli stesso dichiara, il suo progetto fotografico è focalizzato da una parte ad avvicinarsi al danzatore come persona, dall’altro ad inserire le linee del ballerino in un contesto fatto di architetture indoor e outdoor; l’uso del grandangolo permette allo spettatore di assumere un particolare punto di vista dei dettagli del corpo del danzatore e nello stesso tempo delle proporzioni tra corpo umano e architettura dello sfondo.

Il risultato è una raccolta di piccoli momenti della dura vita del ballerino, dal lavoro alla sbarra alle prove per una prima, ritratti con grande attenzione alla forma, alla grafica, alle luci, alle linee e che rende condivisibile al pubblico anche i lati più nascosti della danza, che è insieme arte, passione, lavoro.

ORARI & INFO

Dal 13 al 30 ottobre

Ristorante Isola Pinocchio

T. Shevchenko avenue, Bld 23a

Mosca

http://www.simonegheraphotography.com

Francesca Romana Famà

Check Also

I workshop della Biennale Danza 2022

Un ciclo di workshop aperti al pubblico e rivolti a danzatori/danzatrici con esperienza. Dal 23 ...

La storia de Les Ballets Trockadero de Monte Carlo su Sky Arte

Approfondisce la storia di una delle compagnie di danza più talentuose e coraggiose di sempre il documentario Ballerina ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi