Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Franco Miseria in libreria: Dance. Volevo essere Ringo Starr

Franco Miseria in libreria: Dance. Volevo essere Ringo Starr

“Dance” racconta e racchiude tutta la vita, o quasi, dell’autore, partendo dalla sua infanzia. Franchino è un bambino di origini umili e il suo cognome Miseria, non lo aiuta. Spesso è vittima di “bullismo”, viene schernito e deriso dai compagni, ma non si arrende. La vicinanza, l’amore e il sostegno della madre “Nella” che gli infonde sicurezza e serenità, connubio perfetto con la forza di volontà di Franchino, lo spingono a trasformare la rabbia in forza, sono lo stimolo a fare sempre di più, a voler raggiungere e realizzare il proprio sogno a tutti i costi, senza farsi influenzare da nessuno. Tutto comincia ascoltando i Beatles quando viene letteralmente stregato dalla batteria ed inizia a studiarla e suonarla. Affacciandosi alla musica ne viene travolto completamente fino ad innamorarsi della “danza”.
 
Diventa così uno dei più famosi ballerini e coreografi Italiani conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo, lavorando al fianco di personaggi eccelsi della TV Italiana. “Dance” è una testimonianza, un inno alla vita, a non mollare mai e a credere nei propri sogni. “Dance” è un invito a riscoprire l’arte in ogni sua forma fino a diventare una vera ragione di vita come per Franco, che oggi sorridendo racconta “Volevo essere Ringo Starr”.
 

Franco Miseria è nato Marsciano, il 21 febbraio 1949. Ha incominciato a lavorare in RAI nella trasmissione Piccolo Slam e ha poi partecipato come coreografo alla prima edizione di Fantastico, creando un sodalizio, sia artistico che nella vita privata, con Heather Parisi, che è poi continuato in molte altre stagioni della trasmissione abbinata alla Lotteria Italia.

Nel giro di pochi anni partecipa alle trasmissioni televisive dell’epoca con Don Lurio, Gino Landi e Jack Bunch. È stato inoltre coreografo dei varietà Luna Park (nel quale fu lanciata Heather Parisi) e Francamente me ne infischio di Adriano Celentano. Ha inoltre coreografato uno spettacolo di Patty Pravo, su richiesta della cantante veneziana. In Mediaset ha lavorato a Buona Domenica e Trenta ore per la vita.

In teatro ha curato la coreografia degli spettacoli Rinaldo in campo, Se il tempo fosse un gambero e Grease. Celebre è la sua coreografia pensata per Loredana Bertè al festival di Sanremo del 1986, in cui la rockstar si esibì in un sensuale balletto esibendo una finta gravidanza. Nel 2007 partecipa come commissario esterno nel talent-show Amici di Maria De Filippi ed ancora cura la regia e le coreografie di “Pane, Amore e fantasie”spettacolo con protagonisti Alma Manera e Pier Maria Cecchini autore anche dei testi. Nell’Aprile del 2008 cura, insieme a Pier Maria Cecchini, la regia e le coreografie di “Oltre La Barriera Casse”, il musical di Cristina Grandoni e Franco Grandoni, portato in scena a Foligno ad opera della Compagnia OLBC.

Redazione

Check Also

Ramificazioni Festival 2022: 14 compagnie di danza del panorama nazionale

“Il tutto esaurito già dalla prima data, insieme all’importante partecipazione di numerose scuole ed associazioni di danza del territorio presenti in platea, dimostrano ...

Il Leone d’Oro Saburo Teshigawara danza il suo Adagio

Giovedì 1 dicembre alle ore 20.00 il Teatro Grande di Brescia ospita la prima italiana ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi