Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Il Balletto della Scala tra i cipressi di Bolgheri con “Sogno di una notte di mezza estate”

Il Balletto della Scala tra i cipressi di Bolgheri con “Sogno di una notte di mezza estate”

Una rassegna unica nel suo genere, come del resto è il luogo che la ospita: tra i cipressi tanto decantati da Carducci, arriva anche quest’anno Bolghery Melody, manifestazione toscana che unisce musica e danza, tutto in uno scenario a dir poco mozzafiato. Il prossimo 9 Luglio Castagneto Carducci, nel cuore della Maremma livornese, accoglierà il Corpo di Ballo del Teatro alla Scala che porterà in scena Sogno di una notte di mezza estate, con le coreografie del grande George Balanchine.

Il Sogno balanchiniano e il Balletto della Scala hanno un destino internazionale indissolubilmente legato: con questa pièce la compagnia scaligera ha fatto veramente il giro del mondo  e grazie all’allestimento e all’interpretazione dell’ensemble, lo spettacolo è tornato a vivere più splendente e coinvolgente che mai. Grazie alla sapienza e alla genialità di Balanchine, tale da concepire due balletti in uno (il primo atto narrativo in cui si sviluppa la vicenda shakespeariana e il secondo, un lungo divertissement esemplare della più pura tecnica balanchiniana fatta di assoluta musicalità e perfezione geometrica), questo balletto non è un restauro, bensì una rinascita dalla sua prima rappresentazione, avvenuta nel 1962 a New York.

Scandito in due atti e sei scene, Il Sogno balanchiniano vide la luce, infatti, il 17 gennaio 1962 con il décor, e le luci, di David Hays e i costumi di Karinska. Per la confezione, destinata al New York City Ballet, si rese necessaria l’aggiunta di altra musica: tra le ouvertures e musiche di scena sempre di Mendelssohn, il coreografo optò per Athalie, La bella Melusina e Die erste Walpurgisnacht impiegate nel primo atto, per la Sinfonia n°9 e l’ouverture Figlio e straniero destinate invece al secondo. Il soggetto del balletto non si discosta dalla commedia, anche se ci sono cambiamenti ed alcune omissioni come l’assenza della recita Piramo e Tisbe.

Un’occasione più unica che rara attende, quindi, gli spettatori del Bolgheri Melody: uno spettacolo straordinario portato in scena dal più prestigioso dei Corpi di Ballo italiani, una location meravigliosa e la presenza, seppur figurata, di uno dei più grandi della danza internazionale, George Balanchine…perché, quindi, non esserci?!

ORARI & INFO

9 Luglio ore 21.30

Bolgheri Melody

Arena Mario Incisa della Rocchetta

San Guido di Bolgheri

Castagneto Carducci (Li)

www.bolgherimelody.com

Valentina Clemente

Nelle foto il Corpo di ballo del Teatro alla Scala

Check Also

10 libri di danza da leggere durante le vacanze estive 2022

Il Giornaledelladanza.com quest’anno offre ai suoi lettori un’idea semplice e colta per facilitarli nella loro impegnativa e ...

Romaeuropa Festival 2022 inaugura con Emio Greco e Pieter C. Scholten

La trentasettesima edizione del Romaeuropa Festival diretto da Fabrizio Grifasi, in programma dall’8 settembre al 20 novembre, ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi