Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Il Corpo di Ballo della Scala al Bol’šoj con “Excelsior” e “Sogno di una notte di mezza estate”

Il Corpo di Ballo della Scala al Bol’šoj con “Excelsior” e “Sogno di una notte di mezza estate”

 

A poco più di un mese dalla Messa da Requiem, La Scala torna al Bol’šoj, con il suo Corpo di Ballo, prima compagnia di balletto ospite dopo la riapertura a seguito dei lavori di restauro, nell’ambito del protocollo di scambio culturale tra i due teatri. Dal 15 al 22 dicembre il Balletto scaligero si esibirà sullo storico palcoscenico, da poco inaugurato dopo il restauro, a quasi dieci anni dalla precedente – e prima –  tournée al Teatro Bol’šoj, suggellando le iniziative ufficiali per l’Anno della cultura e delle lingua italiana in Russia, della cultura e della lingua russa in Italia.

Per questa nuova tappa dell’articolato scambio culturale tra i due Teatri, il Corpo di Ballo si presenterà con due titoli emblematici del proprio repertorio, per la prima volta in scena al Bol’šoj:  Excelsior  (15, 16, 17 dicembre) di Luigi Manzotti, su musica di Romualdo Marenco, uno dei balletti più rappresentativi dello spirito italiano in danza, nato alla Scala nel 1881, e in scena dal 1974 nella nuova edizione, con regia di Filippo Crivelli, coreografia di Ugo Dell’Ara, scene e costumi di Giulio Coltellacci; e  Sogno di una notte di mezza estate di George Balanchine su musiche di Felix Mendelssohn-Bartholdy (20, 21, 22 dicembre) presentato alla Scala in esclusiva europea nel 2003 con un nuovo allestimento di Luisa Spinatelli,  una delle produzioni che più hanno connotato nell’ultimo decennio il balletto scaligero nel mondo.

Due produzioni che permetteranno anche una speciale collaborazione con le masse artistiche del teatro ospitante: a eseguire le due partiture sarà l’Orchestra del Teatro Bol’šoj diretta da David Coleman (Excelsior) e da Alessandro Ferrari (Sogno); in entrambi i balletti, saranno impegnati anche i giovani allievi della Accademia di Balletto del Bol’šoj e, nel Sogno, anche il Coro di Voci Bianche del Teatro moscovita. Protagonisti i primi ballerini e i solisti che hanno rappresentato nel mondo questi balletti, e nuovi interpreti che per la prima volta, o recentemente nelle recite scaligere e nelle ultime trasferte, hanno rivestito i ruoli principali: per la serata di apertura del 15 dicembre Excelsior vedrà Marta Romagna nel ruolo della Luce, Massimo Garon (l’Oscurantismo), Petra Conti (La Civiltà), Eris Nezha (Lo Schiavo), Antonella Albano (La Folgore) e Sabrina Brazzo (la Mora Indiana). Nelle successive recite Francesca Podini (16 dicembre) e ancora Marta Romagna (17) nel ruolo della Luce; l’Oscurantismo sarà Massimo Garon (16) e Riccardo Massimi  (17 dicembre); lo Schiavo Antonino Sutera (il 16 dicembre) e Eris Nezha (il17); nel ruolo di Civiltà e Folgore Antonella Albano e Petra Conti, in quello della Mora indiana Beatrice Carbone (il 16) e Sabrina Brazzo (il 17).

In Sogno di una notte di mezza estate Titania sarà Petra Conti (e Francesca Podini il 21 dicembre); Oberon Antonino Sutera (e Claudio Coviello il 21), il Cavaliere di Titania Eris Nezha (e Gabriele Corrado il 21 dicembre); Maurizio Licitra, Riccardo Massimi e Federico Fresi si alterneranno nel ruolo di Puck; Ippolita sarà  Antonella Albano. Nel ruolo degli amanti Emanuela Montanari (Elena) Sabrina Brazzo (Ermia), Massimo Dalla Mora e Maurizio Licitra (Demetrio), Alessandro Grillo e Riccardo Massimi (Lisandro). Bottom sarà Matthew Endicott.

La tournée del Corpo di Ballo, come tutte le iniziative della Scala al Bol’šoj, è sostenuta da Banca Intesa a Mosca e da Intesa Sanpaolo. La tournée rinnova inoltre la collaborazione con Freddy, Sponsor e fornitore ufficiale del Corpo di Ballo. Andato in scena alla Scala la prima volta nel 1881 (libretto e coreografia di Luigi Manzotti, musica di Romualdo Marenco e scene di Alfredo Edel), Excelsior celebrava il trionfo della Luce e della Civiltà sull’Oscurantismo, e le conquiste del Progresso scientifico che affratella i popoli. Fu un successo assoluto, con oltre 100 repliche sin dalla prima stagione, e proprio per la sua valenza simbolica, incarnazione dello spirito dei tempi, innumerevoli tournée in tutto il mondo. La nuova edizione del 1967 (regia di Filippo Crivelli, coreografia di Ugo Dell’Ara, rivisitazione musicale di Fiorenzo Carpi e Bruno Nicolai, scene e costumi di Giulio Coltellacci), alla Scala dal 1974, non tradisce la sua vocazione internazionale.

Già protagonista del grande successo a Parigi nel 2002, sarà appunto Excelsior, al ritorno da Mosca, ad aprire in gennaio  la nuova stagione di Balletto 2011 – 2012, dopo dieci anni di assenza dal palcoscenico scaligero con otto recite a partire dal 20 gennaio. Il Sogno di una notte di mezza estate di Balanchine e il Balletto della Scala hanno un destino internazionale indissolubilmente legato: con questo balletto la compagnia scaligera ha fatto davvero il giro del mondo, e grazie all’allestimento e all’interpretazione scaligera, il “Sogno” balanchiniano è tornato a vivere più splendente e coinvolgente che mai: non un restauro – è stato detto –  ma quasi una rinascita, dalla sua prima rappresentazione nel 1962 a New York. Merito senz’altro va prima di tutto alla sapienza e alla assoluta genialità di George Balanchine, tale da concepire quasi due balletti in uno (il primo atto, narrativo, in cui si sviluppa la vicenda shakespeariana e il secondo, un lungo divertissement esemplare della più pura tecnica balanchiniana,  fatta di assoluta musicalità e perfezione geometrica). Ma anche l’allestimento realizzato da Luisa Spinatelli per la produzione scaligera (che detiene i diritti del “Sogno” in esclusiva europea) ha dato nuova freschezza a questo balletto, freschezza alla quale hanno contribuito in egual misura gli artisti del corpo di ballo, che grazie alle due anime del “Sogno” potranno far apprezzare sia la propria preparazione tecnica sia le proprie capacità teatrali e interpretative.

 

ORARI & INFO

Excelsior

15, 16 e 17 dicembre ore 19:00

Sogno di una notte di mezza estate

20, 21 e 2 dicembre ore 19:00

Teatro Bol’šoj – Mosca

www.bolshoi.ru

www.bolshoimoscow.com

www.teatroallascala.com

 

 

Lorena Coppola

Check Also

Al via il Futuro Fantastico del “Santarcangelo Festival”, giunto alla 50esima edizione

Un anomalo rituale propiziatorio a cui prenderanno parte 30 persone, fra l’equipe del festival, le ...

Galyn Gorg è morta: la ballerina di “Fantastico” avrebbe compiuto proprio oggi 56 anni

Il 15 luglio è morta a 56 anni l’attrice e ballerina statunitense Galyn Gorg. Gorg, ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi