Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / La “melodia” speciale di Matteo Levaggi al Torinodanza Festival

La “melodia” speciale di Matteo Levaggi al Torinodanza Festival

A Torino arriva la grande danza, quella che non si dimentica: nella città sabauda Matteo Levaggi presenterà tra alcune settimane la sua nuova creazione Melodia, lavoro che mescola musica elettronica, orchestrale e il contributo video del duo artistico Corpicrudi. Trentaquattrenne, Levaggi si è imposto sulla scena coreografica internazionale grazie a importanti commissioni della Biennale Danza di Lione e dal Joyce Theater di New York.

La pièce Melodia, su musiche elettroniche di Johann Johannsson, si accompagna all’installazione video di Corpicrudi – il volto di una ragazza in bilico su una gioventù eterna – circondata da una evanescente armonia di silfidi unisex in tutù immacolati. Il duetto è creato su musiche di Johann Johannsson, personalità che da ormai quasi dieci anni, sotto diverse forme artistiche si muove nel panorama artistico islandese.

I compositori, come del resto anche molti coreografi, parlano senza parole, plasmano immagini e visioni in musica o danza, innescandone di simili o del tutto nuove in chi le ascolta o le guarda. Un ragazzo e una ragazza dunque, si trovano ad affrontare questo agrodolce duetto che senza narrare, evocando l’incontro-scontro di una coppia, in un campo d’azione dall’energia tutta contemporanea. Formatosi alla scuola del Balletto Teatro di Torino (BTT), dove ha poi modo di entrare a far parte della compagnia, Levaggi nel 1997 è entrato all’Aterballetto.

Per il BTT ha creato balletti ispirati a pittori come Andy Warhol e Caravaggio. Eclettico nelle scelte, ha lavorato con compositori contemporanei come Giovanni Sollima (che crea nel 2004 la musica di Caravaggio), Heiner Goebbels, Béla Bartók, Gyorgy Ligeti, ma anche autori di musica elettronica come Scanner, Autechre, Pan Sonic, Bochumwelt, Andy dei Bluvertigo. Ha creato coreografie per il balletto dell’Arena di Verona, mentre Le Grand Théâtre de Genève ha in repertorio il suo duetto, Largo, su musiche di Shostakovic.

A breve sarà ospite con nuovo progetto, Studio per Le Vergini (musica P.I. Tchaikovsky, Sleeping Beauty), al Festival Internazionale di Balletto di Los Angeles. E chi potrà, quindi, mai dimenticare “melodie” così speciali?!

ORARI & INFO

13 Ottobre ore 21.00
Lavanderia a Vapore

Parco delle Certosa, Corso Pastrengo

Collegno (Torino)

www.torinodanzafestival.it

Valentina Clemente

Check Also

Schiaccianoci

TAM – Teatro Arcimboldi: “Lo Schiaccianoci” dell’Accademia Ucraina di Balletto

Dopo il successo di Coppelia e La Bella Addormentata,  si rinnova come ogni anno, l’appuntamento ...

Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma: Pinocchio, una fantasia

Pinocchio, una fantasia è un balletto in un atto e cinque scene con la coreografia di ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi