Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Renato Zanella, nuovo consulente danza per InDanza Trento, Bolzano e Rovereto per l’anno 2021

Renato Zanella, nuovo consulente danza per InDanza Trento, Bolzano e Rovereto per l’anno 2021

Nella serata di lunedì 3 agosto 2020, il Consiglio di Amministrazione del Centro Servizi Culturali S. Chiara ha approvato a maggioranza l’incarico al coreografo e regista M° Renato Zanella come nuovo consulente per la danza e direttore artistico per la stagione InDanza Trento, Bolzano e Rovereto per l’anno 2021.  

«Accolgo questa nomina con felicità e grande senso di responsabilità, rivolgendo un sentito ringraziamento al Cda dell’Ente per la fiducia accordatami. – commenta il M° Renato Zanella – Arrivo in un territorio nel quale la danza è da sempre particolarmente seguita e riscuote grande successo di pubblico, sia per l’offerta artistica, sia per la presenza di molte scuole di danza di prestigio. Continuando la linea tracciata in questo triennio dal mio predecessore, al quale va la mia stima, confermo la mia intenzione di allargare la proposta artistica con nuovi impulsi, maggior creatività, verso nuovi orizzonti».

Il M° Zanella subentrerà quindi al M° Emanuele Masi, che terminerà il suo incarico triennale il prossimo 31 dicembre 2020. Al M° Masi vanno i sentiti ringraziamenti della direzione e del Cda dell’Ente per l’egregio lavoro svolto e per gli inconfutabili risultati artistici conseguiti nel triennio di mandato. Risultati che hanno consentito al Centro di consolidare il proprio ruolo di riferimento nella programmazione e distribuzione della danza in regione.

Coreografo, danzatore e regista, il M°Renato Zanella si è formato a Cannes, nel 1982, presso il Centre de Danse International di Rosella Hightower, iniziando ben presto a esibirsi con importanti compagnie quali il Balletto di Basilea e poi con il Balletto di Stoccarda, dove ha vissuto una carriera intensa e di successo ballando ed esibendosi in tutto il mondo e infine nominato nel 1993 da Marcia Haydée, Coreografo Residente.

Nel 1995 è inoltre nominato Direttore del Corpo del Ballo dell’Opera di Vienna, impegno che occuperà fino al 2005, parallelamente alla direzione dell’Accademia di danza dell’Opera che gli fu affidata nel 2001.

Dal periodo successivo a Vienna alla seguente direzione artistica lo vedremo impegnato con importanti teatri internazionali come il Balletto Reale Danese, Teatro dell’Opera di Roma, il San Francisco Ballet e firmerà la sua prima regia con Così fan Tutte per l’importante festival austriaco Attersee Klassik.

Fu direttore artistico per la danza dell’International Festival of the Aegean presso “La piccola Scala” di Syros nelle Cicladi, dal 2009 al 2011, per poi dirigere per quattro anni i Corpi di Ballo all’Opera Nazionale di Atene, parallelamente all’Arena di Verona dal 2013 al 2015 e all’Opera Nazionale di Bucarest per il biennio 2016 e 2017.

Le sue coreografie sono eseguite da prestigiose compagnie in tutto il mondo e interpretate da grandi artisti come, tra le nostre étoile, Carla Fracci, Eleonora Abbagnato, Roberto Bolle, Alessio Carbone, Mario Marozzi, Giuseppe Picone, Ugo Ranieri, Davide Dato, e stelle internazionali  come Margaret Illman, Dorothée Gilbert, Polina Semionova, Liudmila Konovalova, Shoko Nakamura, Vladimir Malakhov, Manuel Legris, Nicolas Le Riches, Mikhail Kaniskin , solo per citarne alcuni.

Nella sua lunga carriera di coreografo ha inoltre lavorato a fianco di registi di fama mondiale come Franco Zeffirelli, Pierluigi Pizzi, David Pountney Hans Neuenfels, Roberto De Simone per citarne alcuni, firmando la regia di CarmenLa TraviataFaustI Vespri SicilianiCavalleria rusticanaLa Vedova Allegra e Il Pipistrello.

Tra i suoi lavori si contano anche numerose coreografie per il Concerto di Capodanno di Vienna, l’ultima quella del 2017. Il maestro ricorda particolarmente quella del 2010 creata per Eleonora Abbagnato con i costumi di Valentino.  

Sin dall’inizio delle sue attività artistiche, ha seguito con grande sensibilità il settore educativo, ispiratore dei suoi primi lavori,e collabora da vent’anni a livello internazionale con progetti legati alla danza inclusiva specializzandosi in persone con sindrome di down.  

A livello personale il M°Renato Zanella vanta importanti riconoscimenti come Miglior Coreografo italiano all’estero” nel 1995 per la rivista “Danza & Danza”, il “Premio Internazionale Gino Tani” nel 2000 per i suoi meriti coreografici, come migliore direttore Artistico nel 2001, migliore produzione italiana” nel 2007 per il Peer Gynt al Teatro dell’Opera di Roma, ancora per la rivista “Danza & Danza”, e il Premio Capri Dance International alla carriera nel 2015.

Nel 2001 la Repubblica austriaca l’ha onorato con la Croce d’Onore per la Scienza e l’Arte per le sue attività artistiche e impegno sociale all’Opera di Vienna, e nel 2012 con il titolo onorifico di professore dal Presidente della Repubblica Austriaca Dott. Heinz Fischer. 

 

Redazione www.giornaledelladanza.com

 

Check Also

“Le Quattro Stagioni” torna il balletto al Teatro dell’Opera di Roma

Le Quattro Stagioni dell’anno come le stagioni dell’amore. Dopo il successo dell’estate al Circo Massimo, ...

Roberto Altamura

PROSPETTIVE01 – Roberto Altamura: “Mi piace pensare che questo strano 2020 possa essere una sorta di anno 0 da cui ripartire”

“Prospettive01” è una rubrica rivolta ad artisti e contesti che rappresentano un mondo di talenti ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi