Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: John Neumeier

Tag Archives: John Neumeier

L’Hamburg Ballet con John Neumeier, riparte la danza con: Ghost Light

L’Hamburg Ballet è una delle prime compagnie a livello internazionale a riprendere i lavori nella sala dopo la chiusura. Sulla base di un sofisticato concetto di igiene, dal 29 aprile si svolgono quotidianamente in piccoli gruppi 10 sessioni di allenamento di danza classica. Poco dopo, John Neumeier ha avuto l’idea di creare un balletto che non solo rispetti l’attuale requisito della distanza, ma lo renda anche la base della struttura. Il lavoro era un esercizio di creatività, sviluppato da un’esigenza del coreografo e dei suoi ballerini. Dopo quattro settimane dalla creazione, John Neumeier continua a lavorare sul suo balletto, che ora si intitola “Ghost Light” e viene creato per la musica da pianoforte solista da Franz Schubert. Il concetto di John Neumeier include tutti i 60 ballerini nella sua compagnia. In vista del requisito della distanza, progetta il lavoro pratico in piccoli gruppi da due a un massimo di otto ballerini. “‘Ghost Light’ è un balletto di ensemble che sviluppo in frammenti. È paragonabile alle singole parti strumentali di una sinfonia – o ad un pasto tradizionale giapponese: una sequenza di miniature accuratamente organizzate, si spera ‘deliziose. Come le singole parti alla fine si uniscono la connessione di un’opera dipenderà dal momento in cui potremo avvicinarci ...

Read More »

Morte A Venezia – Hamburg Ballet, coreografia di John Neumeier dal 2 maggio online

Morte A Venezia Clicca qui Ciò che mi affascina nella mia interpretazione della novella di Thomas Mann è la rappresentazione dell’amore assoluto. Tadzio fa sì che Aschenbach affronti una parte nascosta di se stesso. Prima di incontrare Tadzio, la dignità, la fama e la sua opera che gli hanno procurato un titolo aristocratico hanno significato tutto per Aschenbach. All’inizio, combatte contro le sue emozioni giustificando il suo fascino per il giovane con un ragionamento puramente estetico. Alla fine si arrende all’amore, volgendosi alla vita e determinando la sua “Morte a Venezia”.John NeumeierMusica: Johann Sebastian Bach, Richard WagnerCoreografia e messa in scena: John NeumeierSet: Peter SchmidtCostumi: John Neumeier, Peter SchmidtConcetto illuminotecnico: John Neumeier2 ore 20 minuti | 1 intervalloParte 1: 60 minuti, Parte 2: 55 minutiPREMIERE:Hamburg Ballet, Amburgo, 7 dicembre 2003CAST ORIGINALE:Gustav von Aschenbach: Lloyd Riggins ilsuo assistente – sua madre, la madre di Tadzio: Laura CazzanigaTadzio: Edvin RevazovFederico il Grande: Ivan UrbanLa Barbarina: Hélène BouchetConcetti di Aschenbach: Silvia Azzoni, Alexandre RiabkoThe Wanderer, il Gondolier, una coppia di ballo, Dionysos, il parrucchiere, il chitarrista: Jirí Bubenícek, Otto Bubenícek, Otto BubenícekUn giovane Aschenbach: Anton AlexandrovJaschu, amico di Tadzio Arsen MegrabianIN TOUR:2003 Baden-Baden 2004 Baden-Baden 2007 New York, Contea di Orange, CA 2008 Barcellona, ​​Parigi 2009 Venezia, Vienna ...

Read More »

Hamburg Ballet di John Neumeier on Demand con una serie di balletti. Da non perdere!

Dopo la chiusura del teatro a causa della pandemia modiale, l’ Hamburg Ballet ha iniziato a trasmettere in streaming una serie, ogni settimana, di registrazioni gratuite e di alta qualità di opere di John Neumeier, offrendo al pubblico, l’opportunità di vedere balletti direttamente dal divano di casa. L’attuale crisi di Corona è una svolta storica. È particolarmente grave per noi come compagnia di balletto, perché il nostro sviluppo creativo si basa sul lavoro quotidiano e fisico nel Ballet Center di Amburgo. Presentare flussi di video dei nostri film di balletto di alta qualità è anche un mezzo per creare speranza e una sensazione di anticipazione della fine della crisi globale, afferma Neumeier. La serie inizia a Pasqua con Saint Matthew Passion, giovedì 9 aprile alle 16.30 e sabato 18 aprile alle 16.30 (ora tedesca). La registrazione è stata fatta nel 2005 e vede John Neumeier nel ruolo principale di Jesus per l’ultima volta. Poi arrivano Lady of the Camellias (16 aprile), Death in Venice (23 aprile), Beethoven Project (30 aprile) e Illusions – like Swan Lake (7 maggio). Ciascuno dei video sarà disponibile per 48 ore come servizio Video on Demand gratuito sul sito web del Balletto di Amburgo. Video ...

Read More »

Dentro la Danza – Coppie che reggono: John Neumeier Just Married, Andreas e Peparini capodanno in love, Carla Fracci e Paola Jorio lezioni speciali

La rubrica del giornaledelladanza.com, Dentro la Danza, è un mix di notizie a volte importanti altre piccanti, divertenti, raccontate con ironia e leggerezza per svelare cosa avviene dietro le quinte del mondo della danza e del balletto. Anche i nostri lettori possono diventare protagonisti delle news del giornale scrivendoci all’indirizzo mailto:redazione@giornaledelladanza.com specificando nell’oggetto Dentro la Danza e raccontandoci in anteprima le indiscrezioni di cui sono a conoscenza.  John Neumeier ha detto Sì!  John Neumeier, il noto coreografo e danzatore statunitense, direttore del Balletto di Francoforte dal 1969 al 1973 e del Balletto di Amburgo dal 1973, ha sposato in gran segreto il suo compagno Hermann Reichenspurner. Congratulazioni vivissime alla coppia! Veronica Peparini e Andreas Muller: capodanno in love  Altro che crisi! La coreografa di Amici e il ballerino vincitore della sedicesima edizione del talent show di Maria De Filippi sono sempre più uniti e innamorati. La coppia ha sempre cercato di mantenere molto riserbo sulla loro storia d’amore, ma ormai non c’è più nulla da nascondere. Nelle scorse settimane si vociferava di una crisi in corso, ma i due ballerini hanno trascorso il capodanno insieme, tanto che sui social Andreas ha dedicato un romantico messaggio che sicuramente è rivolto alla sua compagna: ...

Read More »

Roberto Bolle torna in tv con “Danza con me” il primo gennaio 2019

Dopo il successo di critica e pubblico dell’edizione precedente e dopo aver vinto il prestigioso premio internazionale del Rose D’Or come miglior programma di entertainment a livello europeo, Rai1 inaugura – ancora – il nuovo anno con DANZA CON ME, il grande show di Roberto Bolle, qui non solo protagonista, ma anche direttore artistico e ideatore. DANZA CON ME – prodotto da Rai1 in collaborazione con Ballandi Multimedia e Artedanza –  torna quindi a inaugurare il nuovo anno con la sua formula unica che unisce il ballo alla contemporaneità, la classicità all’innovazione, l’arte all’ironia. Un modo di essere e di concepire la danza di Bolle che si è fatto format televisivo. Centrale in questa edizione l’elemento narrativo che idealmente raccoglie la “danza danzata” e la arricchisce con storie e racconti di “danza parlata”. L’affabulazione si avvale della collaborazione ai testi di Stefano Massini, scrittore e drammaturgo di fama mondiale ed è affidata allo stesso Roberto Bolle e ai suoi ospiti narratori, in primis Pif – Pierfrancesco Diliberto – che tiene le fila del programma. Accanto a lui la bellissima Valeria Solarino e un ricco parterre di ospiti, tutti più o meno volenterosi di partecipare al motto del programma “Danza con Me”: Stefano Accorsi, Fabio De Luigi nelle insolite vesti di esperto di danza, Luca e Paolo, Ilenia Pastorelli e i “Moschettieri ...

Read More »

Dal Bolshoi al Cinema: Svetlana Zakharova è La Signora delle Camelie

Il prossimo imperdibile appuntamento con la grande Danza del prestigioso teatro moscovita al cinema, distribuito in HD da QMI nell’ambito di Stardust Classic, è con uno dei balletti la cui storia ha affascinato tantissimi coreografi, La Signora delle Camelie, trasmesso domenica 4 febbraio e, in replica, martedì 6 febbraio nei cinema selezionati e domenica 18 febbraio nei circuiti UCI. Il programma di Stardust Classic continua con questo tragico capolavoro, interpretato in modo intenso e drammatico dall’étoile Svletlana Zakharova con le coreografie di John Neumeier, stella del teatro statunitense che esplora il tragico destino dei due amanti accompagnato dalla partitura di Chopin, trasformando La signora delle camelie in uno dei balletti più romantici di sempre. Con questo balletto, John Neumeier entra nello spirito letterario di entrambi i romanzi che costituiscono l’intreccio della sua opera, La Dame aux camélias del 1848 di Alexandre Dumas, che si era ispirato alla sua storia d’amore con Marie Duplessis, morta di tubercolosi a soli ventitré anni, e la Manon Lescault dell’Abbé Prevost. Il balletto, in tre atti, con le musiche di Frédéric Chopin, mette in scena una trama travolgente tipica dello spirito romantico e passionale di quel tempo. Si apre con il prologo in cui i gioielli di Marguerite Gautier vengono messi all’asta dopo la sua morte. Armand Duval, amante della cortigiana scomparsa, ...

Read More »

Da Piacenza al Royal Ballet: intervista a Giacomo Rovero

Da Piacenza al Royal Ballet: intervista a Giacomo Rovero

  Il ballerino italiano Giacomo Rovero è un Artist del “The Royal Ballet”. È entrato a far parte del “The Royal Ballet’s Aud Jebsen Young Dancers Programme” all’inizio della stagione 2016/17 per poi entrare definitivamente nella Compagnia come Artist dall’inizio della stagione 2017/18. Rovero è nato a Piacenza. Ha studiato localmente all’“Accademia di Danza Domenichino da Piacenza” con Giuseppina Campolonghi, Michela Arcelli ed Elisabetta Rossi. Premi conseguiti includono la medaglia d’oro al “Youth America Grand Prix” nel 2011. Continua poi gli studi con Christian Schön presso la scuola dell’“Hamburg Ballet” diretta da John Neumeier, prima di diplomarsi alla “The Royal Ballet Upper School” (2013/2016). I ruoli interpretati da studente all’Accademia del Royal includono: “Classical Symphony” di Liam Scarlett, “Soirées Musicales” di Kenneth Macmillan, “Concerto Grosso” di Helgi Tomasson e “Vertigo Maze” di Stijn Celis. I suoi ruoli con il “Royal Ballet” includono “Symphonic Dances” di Liam Scarlett. E le sue creazioni con la Compagnia includono “Void and Fire” di Robert Binet. Gentile Giacomo, qual è stato il tuo primissimo approccio con la danza e come hai scoperto la passione per tale disciplina? Fin da piccolo mi è sempre piaciuto muovermi a tempo di musica e ballare. Ho iniziato facendo ginnastica ...

Read More »

Nella danza trovo “onestà”: intervista a Sasha Riva

Sasha Riva è nato il 3 febbraio 1991 a Fairfax County, Virginia (USA), ma è cresciuto in Italia. All’età di sedici anni ha studiato per un anno presso l’Accademia di danza contemporanea di Susanna Beltrami a Milano e dopo, anche senza aver avuto molta formazione nel classico, è entrato a far parte della Scuola del Balletto di Amburgo John Neumeier diretta da Marianne Kruuse dove ha studiato per tre anni (settembre 2008 – giugno 2011). Come insegnante principale nella scuola di Amburgo ha avuto Kevin Haigen. Nel corso di questi anni, in occasione di spettacoli ed eventi con la scuola, Sasha ha danzato ruoli da Solista in balletti di Neumeier come “Yondering”, “Vaslaw” e “Das Knaben Wunderhor” e ha anche iniziato a prendere parte in alcune produzioni con la compagnia del Balletto di Amburgo. Sasha è inoltre stato accettato e ha frequentato per quattro volte il corso estivo con NDT (anni 2010-2012-2013-2015). Nell’agosto 2011 Sasha Riva è entrato a far parte della compagnia del Balletto di Amburgo John Neumeier, dove è rimasto fino al luglio 2016. Durante i suoi anni in Compagnia (oltre a danzare in tutte le diverse produzioni di Neumeier che erano nel repertorio in quei cinque anni), ...

Read More »

Assegnati i premi del Prix Benois de la Danse 2016: ecco i vincitori

Poche soddisfazioni per i nomi italiani candidati al Prix Benois de la Danse, anche se già l’arrivo alla nomination è un grande traguardo; mentre molti nomi noti della danza internazionale hanno portato a casa il premio, assegnato da una giuria che includeva Yury Grigorovich, president di giuria e direttore artistico del premio, Marie-Agnès Gillot, Étoile dell’Opéra di Parigi; José Carlos Martínez Garcia, direttore artistico della Compañía Nacional de Danza de España; Johannes Öhman, direttore artistico del Royal Swedish Ballet; Xiao Suhua, coreografo e insegnante alla Beijing Dance Academy; la nostra Elisabetta Terabust, che non ha bisogno di presentazioni; Yury Fateyev, del Mariinsky Ballet; e Linda Shelton, direttrice esecutiva del Joyce Theater Foundation (New York). Tra gli otto coreografi in nomination, a vincere la categoria come Miglior Coreografo sono Yuri Possokhov del Bolshoi Ballet e Johan Inger del Netherlands Dance Theatre. Premio come Miglior Ballerina ad Alicia Amatriain dello Stuttgart State Ballet, che molti ricorderanno anche come splendida interprete accanto a Roberto Bolle, e Hannah O’Neill dell’Opéra parigina. Tra i sei candidati al premio Miglior Ballerino, a spuntarla è invece Kim Kimin del Mariinsky, e danzatore spesso anche sul palcoscenico dell’Opéra di Parigi. Premiata anche la Beijing Dance Academy attraverso il ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi