Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: Teatro Municipale di Piacenza

Tag Archives: Teatro Municipale di Piacenza

Il Balletto Accademico di Stato di San Pietroburgo apre le danze a Piacenza

  Il Teatro Municipale di Piacenza dà il via alla stagione di balletto 2011/2012 con il Balletto Accademico di Stato di San Pietroburgo che presenterà nelle recite del 27 e del 28 dicembre rispettivamente La bella addormentata e Romeo e Giulietta. Nell’atmosfera pienamente natalizia e festiva che pervade i giorni tra Natale e Capodanno, gli amanti del balletto potranno ritrovare due vecchie fiamme del repertorio classico, presentate nello stile e nella qualità di una delle compagnie russe più note al mondo. Sotto la direzione di Jurij Pethuov, danzatore e coreografo che può fregiarsi del titolo di “artista del popolo di Russia”, la compagnia percorre una strada perfettamente bilanciata fra tradizione e contemporaneità. Il riconoscimento di “Balletto Accademico di Stato”, la fama legata alla direzione artistica di Leonid Yacobson e la varietà del repertorio proposto hanno fatto del Balletto Accademico di San Pietroburgo una delle compagnie più richieste e prestigiose. La bella addormentata verrà presentato nella versione classica basata sulle coreografie di Marius Petipa e sulle musiche di Cajkovskij, così come era stato pensato in quanto balletto centrale della trilogia Cajkovskij-Petipa. Romeo e Giulietta, spettacolo che si collega con l’opera lirica musicata da Gounod che ha aperto la stagione operistica del ...

Read More »

Complexion Contemporary Ballet al Teatro Municipale di Piacenza

Il prossimo 6 febbraio, presso il Teatro Municipale di Piacenza, la Complexion  Contemporary Ballet presenterà il trittico Mercy – 1° MOVIMENTO: CathedralConfessionCredoPenance  (coreografia Dwight Rhoden, musica Phil Kline, Hans Zimmer, Michael Riesman e Phillip Glass), Hissy Fits (coreografia Dwight Rhoden, musica Johann Sebastian Bach)  e Rise (coreografia Dwight Rhoden, musica U2). La Complexions Contemporary Ballet è una compagnia di danza contemporanea fondata a New York  nel 1994 da Dwight Rhoden e Desmond Richardson, e composta da circa venti ballerini di formazione classica e moderna. La compagnia ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra cui, nel 1995, il New York Times “Critics Choice”, che ha definito la compagnia come un microcosmo dei migliori talenti della danza americana. Dwight Rhoden, nato a Columbus ma cresciuto a Dayton, nell’Ohio ha danzato per il Dayton Contemporary Dance Company, per Les Ballet Jazz De Montreal, ed è stato primo ballerino per l’Alvin Ailey American Dance Theater. Nel 2003 ha lavorato nel ruolo di coreografo e di attore nel film One Last Dance ed ha inoltre collaborato con Prince, Lenny Kravitz e Kelly Clarkson. Desmond Richardson ha studiato alla New York High School for the Performing Arts,  alla Alvin Ailey American Dance Center e alla Internationale Akademie des Tanz di Köln. Nel 1987 Richardson si unisce alla compagnia di danza Alvin Ailey American Dance ...

Read More »

Il “Caravaggio” di Matteo Levaggi al Teatro Municipale di Piacenza

Il 9 gennaio, presso lo storico Teatro Municipale di Piacenza, il Balletto Teatro di Torino metterà in scena Caravaggio, un balletto di Matteo Levaggi, per la direzione artistica di Loredana Furno, musiche originali di Giovanni Sollima, impianto scenico e costumi Roger Salas, disegno luci Enzo Galia. Il Teatro Municipale di Piacenza è uno dei teatri italiani più antichi di lunga tradizione artistica. Inaugurato nel 1804, fu progettato da Lotario Tomba per una società di nobili piacentini a seguito dell’incendio che aveva distrutto il teatro ducale della Cittadella il 24 dicembre 1798. Caravaggio nasce nel 2004 per il Festival Internazionale di Balletto di Genova Nervi, sulle nervose note che Giovanni Sollima, ha composto in una partitura originale per violoncello e elettronica. L’oscuro impianto scenico di Roger Salas lascia filtrare la luce, che si staglia sui danzatori vestiti da costumi color sabbia. Tra i numerosi riferimenti al Barocco, spicca la presenza in scena di un sopranista, ad evocare quella spensierata giovinezza, fresca, sensuale, ma allo stesso tempo ambigua e tormentata, come poteva essere la personalità di Caravaggio. Matteo Levaggi definì questa creazione il suo lavoro sulla seduzione, ed è proprio in questa direzione che si sviluppa la coreografia, con il suo intercedere ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi