Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Danza e intercultura, una scommessa artistica e politica del Danse(s) et Continent(s) Noir(s)

Danza e intercultura, una scommessa artistica e politica del Danse(s) et Continent(s) Noir(s)

In occasione del cinquantesimo anniversario della decolonizzazione francese in Africa, il Danse(s) et Continent(s) Noir(s) offrirà al suo pubblico la possibiltà di riflettere su una parte importante della storia europea attraverso un confronto inedito con le opere tessute sulle tracce dell’Africa e della sua diaspora.

La dodicesima edizione del festival proporrà al pubblico un programma che evocherà tale  memoria attraverso il vissuto del gesto coreografico. Inoltre tavole rotonde, conferenze e workshop saranno organizzati intorno ai temi che vedono la danza legata alla multiculturalità, alle diversità sociali, alla sviluppo e alle politiche culturali, argomenti cari al direttore artistico James Carles, fondatore dell’omonimo centro coreografico di Toulouse.

L’ Université du Mirail ospiterà il 31 ottobre numerosi ospiti iniziando dalla compagnia Olympic Starz di Abdoul Djouri, in scena con La répétition. Poi Jean-Claude Marignale, Charly Moandal, Moossa Setouan e Richard M’Passi si ritroveranno in seno al collettivo Magik Step per condividere la loro passione per il Jazz Rock con le coreografie di Géraldine Armstrong Le cri de la Mère, Ancestors Calling, Been in the storm e un estratto dalla pièce Miss Rosa, ispirata a Rosa Parks, la madre del movimento per i diritti civili che si rifiutò di cedere il suo posto a un passeggero bianco, pur sapendo di andare incontro all’arresto. Nella stessa ricca serata si avrà ancora la compagnia Les Ballets Jazz di Rick Odums con Dear Lord e Oui, Je le veux e si chiuderà con La plus belle Africaine creato da Nicole Guitton come omaggio a Miles Davis.

Un giorno di pausa, poi il 2 novembre sarà la volta della Compagnie James Carles (Altigone, 2/11 ore 21) con The Wedding, coreografata da Pearl Primus. La chiusura del festival avverrà fra gli spirituals, eco del dolore dei neri nei campi di cotone. È già annunciato il tutto esaurito per il la pièce di culto Révélations dell’Alvin Ailey American Dance Theatre II in scena dal 19 al 21 novembre all’Odyssud di Blagnac.

INFO

FESTIVAL DANSES ET CONTINENTS NOIRS

Centre James Carlès
51 bis rue des Amidonniers – 31000 Toulouse
Tel. +33.05.62.30.69.10
info@danses-et-continents-noirs.com

ALTIGONE SAINT-ORENS

Place Jean Bellière
31650 Saint-Orens de Gameville
Tel. +33.05.61.39.17.39
www.altigone.fr

LA FABRIQUE CULTURELLE DU MIRAIL

5 rue allées Antonio Machado
31100 Toulouse

ODISSUD (Blagnac)

4, avenue du Parc
31706 Blagnac cedex
Tel. +33.05.61.71.75.15
www.odyssud.com

Maura Dessì


Foto di Andrew Eccles

Check Also

Davide Bombana: tutto prima o poi tornerà alla normalità, forza!

Davide Bombana Carissimi colleghi artisti del campo dello spettacolo e non, in questi momenti di ...

Rebecca Bianchi, Amar Ramasar e Alessio Rezza in “Carmen” su RaiPlay Teatro dell’Opera di Roma

Dal Teatro dell’Opera di Roma, un nuovo allestimento di Carmen, il balletto tratto dall’opera omonima ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi