Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Creazione artistica, azione e intenzione in “Prometeo: il dono” di Simona Bertozzi

Creazione artistica, azione e intenzione in “Prometeo: il dono” di Simona Bertozzi

prometeo-il-dono-compagnia-simona-bertozzi-nexus-foto-luca-del-pia-10

Il 30 maggio 2017, all’interno del Festival Interplay, presso Lavanderia a vapore di Collegno andrà in scena la prima regionale di Prometeo: il dono, ideazione e coreografia Simona Bertozzi, musiche Francesco Giomi, interpreti Aristide Rontini, Stefania Tansini, Bertozzi, produzione Nexus 2015, con il contributo di MIBACT e Regione Emilia Romagna.

Coreografa, danzatrice e performer, vincitrice del concorso Giovane Danza d’Autore 2007 e del premio del pubblico a Masdanza17 Festival Internazionale di Danza contemporanea di Canarias 2012, selezionata per Aerowaves 2007 e per Fringe Festival Edimburgo 2013, Bertozzi è considerata una tra le più affermate coreografe italiane e conduce con la sua compagnia Simona Bertozzi/Nexus un percorso di ricerca e scrittura coreografica di grande successo.

Prometeo: il dono è il secondo di cinque quadri coreografici facenti parte del progetto Prometeo e racconta la creatività umana come un dono, che si realizza attraverso il gesto e il movimento generati dall’intenzione, dall’azione e dall’emozione di chi lo mette in essere. Spettacolo intenso, profondo e coinvolgente che spinge a ritrovare e accendere la scintilla dell’arte che vive in tutti noi.

ORARI & INFO

30 maggio 2017, ore 21.00

Lavanderia a Vapore
Corso Pastrengo, 51, 10093
Collegno TO

Telefono: +39 011 432 0786

Stefania Napoli
Fotografie: Luca Del Pia
www.giornaledelladanza.com

Check Also

E’ morto Manuel Frattini, lutto nel mondo della danza, aveva 54 anni

È morto Manuel Frattini: addio al divo del musical, della danza, e volto noto della ...

“Palermo Palermo” di Pina Bausch, torna in Sicilia dopo trent’anni

“Palermo Palermo”, il memorabile spettacolo che Pina Bausch dedicò alla città e che segnò la ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi