Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Zorba il greco”: il capolavoro di Lorca Massine in scena al Teatro San Carlo di Napoli

“Zorba il greco”: il capolavoro di Lorca Massine in scena al Teatro San Carlo di Napoli

Lorca-Massine-Zorba

Alla prima edizione del San Carlo Opera Festival arriva la danza. L’arte a due punte al centro della nuova rassegna del Massimo napoletano con Zorba il Grecoin scena dal 18 luglio al 1 agosto – balletto popolarissimo grazie alla sempre sicura musica di Mikis Theodorakis e alla coreografia del “figlio d’arte” Lorca Massine.

Schierati per Zorba tutti i comparti artistici del Teatro di San Carlo: Corpo di Ballo, Orchestra e Coro (quest’ultimo preparato da Salvatore Caputo). Sul Podio Mikhail Agrest, esperta bacchetta del repertorio ballettistico, già al Massimo napoletano lo scorso settembre per Lago dei cigni.

“Il mio Zorba è l’ eroe di un popolo d’avanguardia – spiega Lorca Massine – e il suo antenato potrebbe essere Dioniso. La sua identità anagrafica è inesistente, la voce della sua anima comanda, ordinandogli di vivere la bellezza della propria vita divorando il presente, dimenticando il passato, sorvolando il futuro. Rappresentare Zorba a Napoli dove sono cresciuto e a cui sono particolarmente legato ha per me un significato speciale – continua il coreografo – A Napoli la voglia di vivere si manifesta in quasi tutte le sue forme e so già che, nonostante migliaia di recite in 25 anni dalla sua creazione, una grande emozione mi regalerà il sipario dello storico Teatro di San Carlo quando si aprirà sul mio Zorba”.

Balletto corale in due atti e ventidue quadri creato da Lorca Massine nel 1988, Zorba il Greco ebbe come suo primo interprete il grande ballerino russo Vladimir Vassiliev. Ispirato al celebre e omonimo romanzo di Nikos Kazantzakis, il balletto fu accolto con favore dalla critica: sono gli anni in cui la mitologia greca aveva già ispirato a Maurice Bèjart coreografie importanti come Thalassa e Dionysos e in cui era ancora vivo il ricordo della versione cinematografica del romanzo (1965) diretta da Michael Cecoyannis e interpretata da Anthony Quinn e Irene Papas.

Figlio del celebre Léonide Massine, uno dei protagonisti della grande stagione dei balletti russi, Lorca Massine è autore di una coreografia che sottolinea la coralità della vicenda rispettando così il suo modello letterario. Il balletto è accompagnato dalle musiche di Mikis Theodorakis, che richiamano la tradizione popolare, in particolare, si ricorda il celebre momento del sirtaki finale che vedrà impegnati i primi ballerini, i solisti e Corpo di ballo del Teatro di San Carlo. Le scene sono di Nicola Rubertelli, i costumi di Giusi Giustino.

Lorca Massine è nato a New York da una famiglia di artisti. Inizia a studiare danza classica a dieci anni sotto la guida del padre, Léonide Massine e a quindici intraprende la carriera artistica alternando la danza classica con quella di carattere e con spettacoli di prosa.

A diciassette anni comincia a dedicarsi alla coreografia formando una compagnia di balletto (European Ballet); un anno dopo entra nella compagnia di Béjart (Ballet du XXe Siècle) dove conosce tutti gli aspetti della danza moderna e la regia. Intraprende poi la carriera di coreografo scegliendo New York come punto di partenza: qui prepara un balletto per il Work Shop, la scuola del New York City Ballet il cui direttore, Balanchine, lo invita a far parte della sua compagnia. Lorca accetta e resta per più di tre anni collaborando alle coreografie di Balanchine, Jerome Robbins e altri.

Da allora ha creato più di cinquanta spettacoli; dal 1981 al 1983 è stato direttore del ballo al Teatro dell’Opera di Roma; nel febbraio 1990 ha fondato a Lodz in Polonia la compagnia “Ballet Teatr De L’Est”; dal settembre 1991 è direttore del ballo al Teatro dell’Opera di Varsavia.

I suoi balletti sono rappresentati nei teatri più noti: segnaliamo, tra gli altri, Esoterik Satie, Jack in the box, Gaité Parisienne, La Boutique Fantasque, Mario e il Mago, Pulcinella, Work in progress, Fortepianissimo e Zorba il Greco, su musiche di Mikis Theodorakis creato per l’Arena di Verona nel 1988.

 

ORARI&INFO

Teatro San Carlo

Via San Carlo, 98 F – Napoli

Venerdì 18 luglio 2014, ore 21:00

Domenica 27 luglio, ore 21:00

Venerdì 1 agosto, ore 21:00 

Infoline: (+39) 081 7972331 – 412

biglietteria@teatrosancarlo.it

Ufficio Stampa

Tel. (+39) 081 7972301

ufficiostampa@teatrosancarlo.it

www.teatrosancarlo.it

Lorena Coppola

www.giornaledelladanza.com

 

Check Also

AND nuovo appuntamento online: come la DANZA danza sul web

CONNESSI A DISTANZA: presentazioni di libri, discussioni, eventi sulla danza e non solo trasmessi in ...

Frasi di danza – Rudolf Nureyev – ispirazioni, riflessioni e passione

La danza è tutta la mia vita. Esiste in me una predestinazione, uno spirito che ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi