Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Danza: chi, come, perché” – a cura di Vittoria Ottolenghi

“Danza: chi, come, perché” – a cura di Vittoria Ottolenghi

Il giornaledelladanza.com lancia una nuova iniziativa a favore della promozione della danza: “Danza: chi, come, perché?”, una nuova rubrica curata dal noto critico di danza Vittoria Ottolenghi, che ogni quindici giorni risponderà alle più interessanti domande poste dai lettori su temi di interesse artistico e sociale relativi all’arte coreutica. Un momento di incontro e di scambio costruttivo con una personalità del mondo della danza, con alle spalle un bagaglio culturale. Un’iniziativa importante che contribuirà, presumibilmente, alla conoscenza e alla diffusione della danza teatrale.

Secondo Lei qual è la più grande eredità lasciata dai maestri del passato alla danza dei giorni nostri?

Franco da Milano

È impossibile rispondere devotamente – ci perdoni il cortese lettore la franchezza del nostro commento  –  a una domanda come questa. Tuttavia ci proverò, in via del tutto amichevole.  Le dirò che la danza è un’arte (Le dice niente il nome di Tersicore?). Pertanto, la danza di oggi esprime l’eredità di un passato millenario e, insieme, la meravigliosa avventura di un infinità di possibili sviluppi.

Vittoria Ottolenghi

Cosa ne pensa del fatto che in ogni città d’Italia continuino a sorgere scuole di danza private senza alcuna regolamentazione?

Raffaele da Como

E quindi: Chi dovrebbe decidere sulla liceità dell’insegnamento della danza? La danza è un’arte e non si insegna. La si scopre e/o la si inventa.

Vittoria Ottolenghi

Qual è stato il momento più importante della Sua carriera così lunga e ricca di eventi significativi?

Elisa da Roma

La nascita e lo sviluppo costante del rapporto di amicizia fraterna con Rudolf Nureyev.

Vittoria Ottolenghi

Check Also

Il perfezionismo del danzatore e la trappola del disturbo alimentare

Non è certo un mistero che spesso tra le ballerine si sviluppino casi di anoressia ...

Maggio Danza, Alexander Pereira: “Risolverò il problema della compagnia di ballo”

“Conosco la situazione, e cercherò di risolvere il problema del balletto” Undici mesi di programmazione ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi